Il progetto “Scegli                             ambiente”             Applicazione a Ipercoop “Città delle Stelle”        ...
obiettivi         • perché scegli ambiente         • come si sviluppa il progetto         • fatti e numeri, pro e contro a...
Scegli Ambiente                           Perché?lunedì 16 maggio 2011
OBIETTIVO:rafforzare la consapevolezza che la scelta dicerti prodotti o di certe modalità di acquistoe di consumo hanno un...
Premessalunedì 16 maggio 2011
Sostenibilità del consumo              • meno si consuma più siamo sicuri si                   essere sostenibili         ...
IL PROGETTO E LE                        FASIlunedì 16 maggio 2011
Applicazione a FAENZA             • 3 punti vendita presso Faenza (RA)             • Bacino stimato: 80.000 utenti        ...
Il metodo: come valutare la sostenibilità                 Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP)                   ...
Scelta del metodo                 Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP)                             VALUTAZIONE   ...
Scelta del metodo                 Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP)                             VALUTAZIONE   ...
Scelta del metodo                 Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP)                             VALUTAZIONE   ...
Scelta del metodo                 Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP)                             VALUTAZIONE   ...
Il metodo    • diversi metodi scientifici sono         disponibili (LCA e derivati) ma         non definiti in maniera      ...
LA SCELTE DELLE               CARATTERISTICHE               DI PRODOTTO (CP)lunedì 16 maggio 2011
Si tiene conto degli impatti di           produzione/coltivazione e           sfruttamento delle risorse a           monte...
Si tiene conto degli impatti di           produzione/coltivazione e           sfruttamento delle risorse a           monte...
Si tiene conto degli impatti di           produzione/coltivazione e           sfruttamento delle risorse a           monte...
Si tiene conto degli impatti di           produzione/coltivazione e           sfruttamento delle risorse a           monte...
LA VALUTAZIONElunedì 16 maggio 2011
Valutazione complessiva delle CP            Macrocategoria                                                           Imba...
CONFRONTO A COPPIE ALIMENTARIlunedì 16 maggio 2011
Assegnazione dei pesi                                                                              punteggio normalizzato ...
Valutazione dei prodotti - Esempio su informazioni                          riportate nel packaginglunedì 16 maggio 2011
n                               Ranking dei prodotti                                                                      ...
ESPOSIZIONE                E COMUNICAZIONElunedì 16 maggio 2011
“DALL’ETICA ALL’ETICHETTA”                               La comunicazione (1)        • COMUNICAZIONE NEL               •  ...
Campagna di comunicazione        • 4 esposizioni in testata        • 18 prodotti per          esposizione        • Esposiz...
“DALL’ETICA ALL’ETICHETTA”                                                         Allestimento                           ...
“DALL’ETICA ALL’ETICHETTA”                                                       Allestimento                             ...
“DALL’ETICA ALL’ETICHETTA”                                                           Allestimento                         ...
“DALL’ETICA ALL’ETICHETTA”   Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
“DALL’ETICA ALL’ETICHETTA”   Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
“DALL’ETICA ALL’ETICHETTA”                               La comunicazione (2)         •                            DIDATTI...
RISULTATIlunedì 16 maggio 2011
Risultati - foodlunedì 16 maggio 2011
Risultati -non food                        Figura 1: comportamlunedì 16 maggio 2011
Risultati della campagna di comunicazione                        Faenza Iper - alimentari - esposizione 2lunedì 16 maggio ...
Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
Comportamento dei prodotti          •   Per studiare l’andamento dei prodotti sono stati realizzati due grafici che mostra...
Risultatiper prodotto(esempio)lunedì 16 maggio 2011
Preparati albicocca/fragole/mirtillo/frutti bosco nell’Iper                        albicocca            fragole           ...
Tovaglioli 1 velo 150 pzlunedì 16 maggio 2011
FATTI E NUMERI                        PER GESTIRE LA                         VALUTAZIONElunedì 16 maggio 2011
come le nostre scelte di consumo influenzano gli          ecosistemi in una remota parte del mondo?lunedì 16 maggio 2011
Come non fregarci con le nostre mani: servizi ecologici forniti gratuitamente   Per noi e    i nostri      figlilunedì 16 m...
spazio di manovralunedì 16 maggio 2011
FOODlunedì 16 maggio 2011
FOOD                                           NO FOOD                        BIOLOGICO                                   ...
Agricoltura Bio       art 1 Regolamento Europeo...sistema globale di       gestione dell’azienda agricola e di produzione ...
Biologico                          ma 1,3                                                           Giga Ton              ...
Disciplinari di produzione                   (coltivazione e                    risorse ittiche)   • prodotti che vincolan...
Il parmigiano reggiano fa               bene alle rondini?                        sembra di sì!lunedì 16 maggio 2011
Tonno Coop                                 buono ma non                                 insuperabile:                     ...
La distanza      • Quanto Cibo Miglia? (Food Miles)      • incide di circa il 10% in media nell’analisi            del cic...
NO FOODlunedì 16 maggio 2011
FOOD                                               NO FOOD                        BIOLOGICO                               ...
Ecolabeli prodotti Ecolabel sono basati susicure e certificate caratteristicheche riducono gli impatti ambientalialla fonte...
disciplinari                           di settore per                           carta e legno   • FSC e PFC si applicano a...
Etichettatura Energetica                                         Multi etichetta   Letichettatura energetica è una scala d...
Imballaggio ridotto       • fa risparmiare sia materiali ed energia            per la produzione sia volumi di            ...
Imballaggio riciclato   • i prodotti con questa        caratteristica provano che        il ciclo virtuoso di        recup...
ricambio componenti   • una parte del prodotto        viene riutilizzatalunedì 16 maggio 2011
Imballaggio riciclabile   • i prodotti con questa        caratteristica consentono        la raccolta differenziata       ...
Azienda Certificata                        • garantisce la bontà del                          produttore, ma non del       ...
Altri disciplinari di altri                      prodotti                                                  non so se      ...
classificazione etichettelunedì 16 maggio 2011
Vivi verde        L’impegno della linea vivi verde Coop nei confronti        dell’ambiente si concretizza anche attraverso...
Per semplificare              • IL MEGLIO: BIOLOGICO ED ECOLABEL              • IL PREFERIBILE: DOP, DOCG, FSC,            ...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

110516 ascoli coop_pmp

668 views

Published on

SCP

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
668
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

110516 ascoli coop_pmp

  1. 1. Il progetto “Scegli ambiente” Applicazione a Ipercoop “Città delle Stelle” Dott. Ph.D. Diego Marazza GRUPPO DI RICERCA SULLA GESTIONE AMBIENTALE (EMRG) CIRSA Centro Interdipartimentale di Ricerca per le Scienze Ambientali - Università di Bologna http://g5.ambra.unibo.it/gestione_ambientale/ e-mail: diego.marazza@unibo.it •twitter: diego_marazzalunedì 16 maggio 2011
  2. 2. obiettivi • perché scegli ambiente • come si sviluppa il progetto • fatti e numeri, pro e contro alcune caratteristiche di prodotto (es.:biologico, riciclabilità, disciplinari di produzione, ecc.) • ESEMPI • verificare le dichiarazioni di Coop Adriaticalunedì 16 maggio 2011
  3. 3. Scegli Ambiente Perché?lunedì 16 maggio 2011
  4. 4. OBIETTIVO:rafforzare la consapevolezza che la scelta dicerti prodotti o di certe modalità di acquistoe di consumo hanno un forte impatto su moltiambiti: dal consumo delle materie prime allaproduzione di sostanze inquinanti in fase diproduzione, uso e smaltimento, allaproduzione di rifiuti;stimolare l’acquisizione di pratiche diacquisto e di consumo basate su criteri dimaggior sostenibilità ambientale Centro Commerciale Città delle Stella (AP) - Registrazione EMASlunedì 16 maggio 2011
  5. 5. Premessalunedì 16 maggio 2011
  6. 6. Sostenibilità del consumo • meno si consuma più siamo sicuri si essere sostenibili • qui si considera principalmente un aspetto della sostenibilità, quello ambientale, anche se altre dimensioni della sostenibilità (economica e sociale) sono indirettamente richiamate e consideratelunedì 16 maggio 2011
  7. 7. IL PROGETTO E LE FASIlunedì 16 maggio 2011
  8. 8. Applicazione a FAENZA • 3 punti vendita presso Faenza (RA) • Bacino stimato: 80.000 utenti • Periodo di osservazione giugno- dicembre 2009 scandito in settimane • 116 prodotti food A MARCHIO COOP • 77 prodotti non food A MARCHIO COOPlunedì 16 maggio 2011
  9. 9. Il metodo: come valutare la sostenibilità Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP) VALUTAZIONE esposizione e comunicazione RISULTATIlunedì 16 maggio 2011
  10. 10. Scelta del metodo Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP) VALUTAZIONE esposizione e comunicazione RISULTATIlunedì 16 maggio 2011
  11. 11. Scelta del metodo Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP) VALUTAZIONE esposizione e comunicazione RISULTATIlunedì 16 maggio 2011
  12. 12. Scelta del metodo Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP) VALUTAZIONE esposizione e comunicazione RISULTATIlunedì 16 maggio 2011
  13. 13. Scelta del metodo Scelta delle caratteristiche di prodotto (CP) VALUTAZIONE esposizione e comunicazione RISULTATIlunedì 16 maggio 2011
  14. 14. Il metodo • diversi metodi scientifici sono disponibili (LCA e derivati) ma non definiti in maniera convenzionale e attualmente non praticabili • mettersi dalla parte del consumatore, con gli strumenti di valutazione del consumatore: quali CARATTERISTICHE SCEGLIERE?lunedì 16 maggio 2011
  15. 15. LA SCELTE DELLE CARATTERISTICHE DI PRODOTTO (CP)lunedì 16 maggio 2011
  16. 16. Si tiene conto degli impatti di produzione/coltivazione e sfruttamento delle risorse a monte del prodotto Caratteristiche di Prodotto (CP) ALIMENTARI NON ALIMENTARI BIOLOGICO MARCHIO ECOLOGICO AMICI AMICI DELLECOSISTEMA DELLECOSISTEMA IMBALAGGIO Si tiene conto degli impatti a RICICLATO valle del prodotto IMBALAGGIO RICICLATO IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RICICLABILE RICICLABILE IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RIDOTTO RIDOTTO RICAMBIO AZIENDA CERTIFICATA COMPONENTI DISTANZA AZIENDA CERTIFICATA AUMENTO RISPARMI Si tiene conto del sito di produzione/distribuzione e DOMESTICI della distanza cui il prodotto è trasportato e della loro progettazione per l’usolunedì 16 maggio 2011
  17. 17. Si tiene conto degli impatti di produzione/coltivazione e sfruttamento delle risorse a monte del prodotto Caratteristiche di Prodotto (CP) ALIMENTARI NON ALIMENTARI BIOLOGICO MARCHIO ECOLOGICO AMICI AMICI DELLECOSISTEMA DELLECOSISTEMA IMBALAGGIO Si tiene conto degli impatti a RICICLATO valle del prodotto IMBALAGGIO RICICLATO IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RICICLABILE RICICLABILE IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RIDOTTO RIDOTTO RICAMBIO AZIENDA CERTIFICATA COMPONENTI DISTANZA AZIENDA CERTIFICATA AUMENTO RISPARMI Si tiene conto del sito di produzione/distribuzione e DOMESTICI della distanza cui il prodotto è trasportato e della loro progettazione per l’usolunedì 16 maggio 2011
  18. 18. Si tiene conto degli impatti di produzione/coltivazione e sfruttamento delle risorse a monte del prodotto Caratteristiche di Prodotto (CP) ALIMENTARI NON ALIMENTARI BIOLOGICO MARCHIO ECOLOGICO AMICI AMICI DELLECOSISTEMA DELLECOSISTEMA IMBALAGGIO Si tiene conto degli impatti a RICICLATO valle del prodotto IMBALAGGIO RICICLATO IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RICICLABILE RICICLABILE IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RIDOTTO RIDOTTO RICAMBIO AZIENDA CERTIFICATA COMPONENTI DISTANZA AZIENDA CERTIFICATA AUMENTO RISPARMI Si tiene conto del sito di produzione/distribuzione e DOMESTICI della distanza cui il prodotto è trasportato e della loro progettazione per l’usolunedì 16 maggio 2011
  19. 19. Si tiene conto degli impatti di produzione/coltivazione e sfruttamento delle risorse a monte del prodotto Caratteristiche di Prodotto (CP) ALIMENTARI NON ALIMENTARI BIOLOGICO MARCHIO ECOLOGICO AMICI AMICI DELLECOSISTEMA DELLECOSISTEMA IMBALAGGIO Si tiene conto degli impatti a RICICLATO valle del prodotto IMBALAGGIO RICICLATO IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RICICLABILE RICICLABILE IMBALLAGGIO IMBALLAGGIO RIDOTTO RIDOTTO RICAMBIO AZIENDA CERTIFICATA COMPONENTI DISTANZA AZIENDA CERTIFICATA AUMENTO RISPARMI Si tiene conto del sito di produzione/distribuzione e DOMESTICI della distanza cui il prodotto è trasportato e della loro progettazione per l’usolunedì 16 maggio 2011
  20. 20. LA VALUTAZIONElunedì 16 maggio 2011
  21. 21. Valutazione complessiva delle CP Macrocategoria  Imballaggi e Certificato Distanza Risparmi Ecosistemi (E) ricambi (R ) azienda (D ) (D) (D) Criteri della CP Å 
 ´ protezione impatti ALTO MEDIO MEDIO BASSO MEDIO (punti attribuiti: ++++++) Garanzia ALTO ALTO BASSO BASSO MEDIO (punti attribuiti: ++++) comunicazione ALTO MEDIO BASSO BASSO ALTO (punti attribuiti: ++) Punteggio ottenuto ++++++++++++ +++++++++ +++ +++++++lunedì 16 maggio 2011
  22. 22. CONFRONTO A COPPIE ALIMENTARIlunedì 16 maggio 2011
  23. 23. Assegnazione dei pesi punteggio normalizzato peso relativo delle CP PESO CATEGORIA punteggio categoria PESO FINALE CP Punteggio macroCATEGORIA CATEGORIAMACRO- ottimizzato MACRO- categoria ordine pref. 40,00% BIOLOGIC O 2 13 0,325 0,6250 0,375 E 0,625 0,600 30,00% AMICI DELLECOSISTEMA 1 12 0,300 0,3750 0,225 20,00% IMBALLAGGIO RICICLATO 3 5 0,125 0,5000 0,167 PESO FINALE CP Log.(PESO FINALE CP) R 10,00% IMBALLAGGIO RICICLABILE 1 3 0,075 0,1667 0,125 0,333 0,056 0% IMBALLAGGIO RIDOT T O 2 4 0,100 0,3333 0,111 0 2 4 5 7 identificativo Caratteristica di Prodotto DISTANZA 1 1 0,025 0,3333 0,022 D 0,167 0,067 AZIENDA CERTIFIC A T A 2 2 0,050 0,6667 0,044 TOTAL E 12 40 1 1 1 1lunedì 16 maggio 2011
  24. 24. Valutazione dei prodotti - Esempio su informazioni riportate nel packaginglunedì 16 maggio 2011
  25. 25. n Ranking dei prodotti RPi = 10∑ K CPn × CPi cp=1 PUNTEGGIO TOTALE indicazioni x smaltimento TOTALE PARZIALE uso materiali packaging Ricambio componenti € risparmi domestici azienda certificata amici ecosistema imb. riciclabile imb. ricilato imb. ridotto Kcp 0,375 0,225 0,133 0,067 0,1 0,03 0,04 0,02 10,000 DET.PIATTI COOP 1 0,5 1 1 6,083 1 1 6,692 ECOLABE L1.25L COOP ECOLABEL 1 0,7 1 1 6,350 1 6,668 F.ART.DET.PAV.1L COOP ECOLABEL 1 0,7 1 1 6,350 6,350 LIMON.DET.PAV.1L COOP LAV.ECO 18 MIS. 1 1 1 5,417 1 5,688 KG.1,710 50 TOV.LI ECO 2V B.CO 1 1 1 5,417 1 5,688 COOP TUTTOCASA ECO. 1 1 1 5,417 1 5,688 COOP 2PZ CARTA IG.ECOLABEL 1 1 1 5,417 1 5,688 COOP 8 PZ PAST.LAVAS.COOP 1 1 1 4,639 1 4,871 ECO-L X20 400Glunedì 16 maggio 2011
  26. 26. ESPOSIZIONE E COMUNICAZIONElunedì 16 maggio 2011
  27. 27. “DALL’ETICA ALL’ETICHETTA” La comunicazione (1) • COMUNICAZIONE NEL • COMUNICAZIONE PUNTO VENDITA ALL’ESTERNO • Esposizione dei prodotti • Portale dell’ambiente più sostenibili • Cruscotto della • Stopper Sostenibilità: rapporti e nuovo indice • Poster esplicativi • Comunicati stampa • Volantino • Newsletter CEA e Pet • Radio Coop • Giornalino dei soci Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
  28. 28. Campagna di comunicazione • 4 esposizioni in testata • 18 prodotti per esposizione • Esposizione di circa 15 giorni su 3 settimanelunedì 16 maggio 2011
  29. 29. “DALL’ETICA ALL’ETICHETTA” Allestimento Ipermercato COOP c/o Le Maioliche Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
  30. 30. “DALL’ETICA ALL’ETICHETTA” Allestimento Supermercato COOP Borgo Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
  31. 31. “DALL’ETICA ALL’ETICHETTA” Allestimento Supermercato COOP Cappuccini Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
  32. 32. “DALL’ETICA ALL’ETICHETTA” Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
  33. 33. “DALL’ETICA ALL’ETICHETTA” Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
  34. 34. “DALL’ETICA ALL’ETICHETTA” La comunicazione (2) • DIDATTICA classi delle scuole secondarie inferiori • Formazione insegnanti c/o Villa Orestina • Didattica nelle classi • Concorso: “Il sito dei Consumi Sostenibili” PRODOTTI: Sito web e Blocchetto della “spesa sostenibile” Faenza 3 Novembre 2009lunedì 16 maggio 2011
  35. 35. RISULTATIlunedì 16 maggio 2011
  36. 36. Risultati - foodlunedì 16 maggio 2011
  37. 37. Risultati -non food Figura 1: comportamlunedì 16 maggio 2011
  38. 38. Risultati della campagna di comunicazione Faenza Iper - alimentari - esposizione 2lunedì 16 maggio 2011
  39. 39. Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
  40. 40. Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
  41. 41. Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
  42. 42. Risultatiindicelunedì 16 maggio 2011
  43. 43. Comportamento dei prodotti • Per studiare l’andamento dei prodotti sono stati realizzati due grafici che mostrano per ogni prodotto - codificato da un numero progressivo - la distanza dalla performance di vendita, fatto 1 il valore massimo • Nel primo grafico è visualizzato il comportamento dei prodotti durante il periodo di esposizione, rispetto al periodo precedente • Nel secondo grafico è visualizzato il comportamento dei prodotti dopo il periodo di esposizione, rispetto al periodo in cui i prodotti non sono stati esposti • E’ possibile così apprezzare la risposta dei prodotti: alcuni continuano a mantenere un tasso di vendite sopra la media anche dopo l’esposizione, altri ritornano a essere venduti come prima • E’ possibile apprezzare una buona risposta dei prodotti alimentari per le esposizioni n. 2 e 4lunedì 16 maggio 2011
  44. 44. Risultatiper prodotto(esempio)lunedì 16 maggio 2011
  45. 45. Preparati albicocca/fragole/mirtillo/frutti bosco nell’Iper albicocca fragole mirtillo frutti boscolunedì 16 maggio 2011
  46. 46. Tovaglioli 1 velo 150 pzlunedì 16 maggio 2011
  47. 47. FATTI E NUMERI PER GESTIRE LA VALUTAZIONElunedì 16 maggio 2011
  48. 48. come le nostre scelte di consumo influenzano gli ecosistemi in una remota parte del mondo?lunedì 16 maggio 2011
  49. 49. Come non fregarci con le nostre mani: servizi ecologici forniti gratuitamente Per noi e i nostri figlilunedì 16 maggio 2011
  50. 50. spazio di manovralunedì 16 maggio 2011
  51. 51. FOODlunedì 16 maggio 2011
  52. 52. FOOD NO FOOD BIOLOGICO ECOLABEL DOP, DOCG, DOLPHIN SAFE FSC, PEFC, ENERGY STAR... IMBALAGGIO RICICLATO IMBALAGGIO RICICLATO IMBALLAGGIO RICICLABILE IMBALLAGGIO RICICLABILE IMBALLAGGIO RIDOTTO IMBALLAGGIO RIDOTTO RICAMBIO COMPONENTI AZIENDA CERTIFICATA AZIENDA CERTIFICATA AUMENTO RISPARMI DISTANZA DOMESTICIlunedì 16 maggio 2011
  53. 53. Agricoltura Bio art 1 Regolamento Europeo...sistema globale di gestione dell’azienda agricola e di produzione agroalimentare basato sull’interazione tra le migliori pratiche ambientali, un alto livello di biodiversità, la salvaguardia delle risorse naturali, l’applicazione di criteri rigorosi in il logo materia di benessere degli animali e una produzione confacente alle preferenze di taluni consumatori per prodotti ottenuti con sostanze e procedimenti naturali. Il metodo di produzione biologico esplica pertanto una duplice funzione sociale, provvedendo da un lato a un mercato specifico che risponde alla domanda di prodotti biologici dei consumatori e, dall’altro, fornendo beni pubblici che contribuiscono alla tutela dell’ambiente, al benessere degli animali e allo sviluppo rurale.lunedì 16 maggio 2011
  54. 54. Biologico ma 1,3 Giga Ton PRO CONS sprecate! rese agricole dal -7 al - 25%: non salvaguardia biodiversità basta a sfamare il mondo rotazioni e messa a sistema consumatore paga di più (dal con allevamenti (effetti di 20% al 60%) filiera) qualità organolettica benessere animale comparabile pochi rischi per il consumatore (es. polli e non applicabile a tutte le colture acquacoltura)lunedì 16 maggio 2011
  55. 55. Disciplinari di produzione (coltivazione e risorse ittiche) • prodotti che vincolano la produzione a degli standard che favoriscono regole di migliore condotta dei paesaggi originari o luoghi di pesca • 2 casi esemplari: Parmigiano reggiano e Tonno Italia: 225 prodotti DOP e IGP 368 vini DOC, DOCG (29 aprile 2011)lunedì 16 maggio 2011
  56. 56. Il parmigiano reggiano fa bene alle rondini? sembra di sì!lunedì 16 maggio 2011
  57. 57. Tonno Coop buono ma non insuperabile: secondo la ricerca di greenPeace Coop partecipa inoltre a Friend of the Sea, estensione di Dolphin Safe, che ha l’obiettivo di promuovere politiche di pesca economicamente e socialmente sostenibili e di aumentare la consapevolezza fra i consumatorilunedì 16 maggio 2011
  58. 58. La distanza • Quanto Cibo Miglia? (Food Miles) • incide di circa il 10% in media nell’analisi del ciclo di vita; è trascurabile nel caso dei prodotti Coop Argomento dei Fagioli del Burkina Faso Argomento della tipicità e identità localilunedì 16 maggio 2011
  59. 59. NO FOODlunedì 16 maggio 2011
  60. 60. FOOD NO FOOD BIOLOGICO ECOLABEL DOP, DOCG, DOLPHIN SAFE FSC, PEFC, Etichetta Energetica.. IMBALAGGIO RICICLATO IMBALAGGIO RICICLATO IMBALLAGGIO RICICLABILE IMBALLAGGIO RICICLABILE IMBALLAGGIO RIDOTTO IMBALLAGGIO RIDOTTO RICAMBIO COMPONENTI AZIENDA CERTIFICATA AZIENDA CERTIFICATA AUMENTO RISPARMI DISTANZA DOMESTICIlunedì 16 maggio 2011
  61. 61. Ecolabeli prodotti Ecolabel sono basati susicure e certificate caratteristicheche riducono gli impatti ambientalialla fonte e biodegradabilità/facilitàdi smaltimento LEcolabel (Regolamento CE n. 66/2010) è il marchio europeo di qualità ecologica che premia i prodotti e i servizi migliori dal punto di vista ambientale, che possono così diversificarsi dai concorrenti presenti sul mercato, mantenendo comunque elevati standard prestazionali. Infatti, letichetta attesta che il prodotto o il servizio ha un ridotto impatto ambientale nel suo intero ciclo di vita. Un’alternativa piuttosto diffuso e altrettanto validalunedì 16 maggio 2011
  62. 62. disciplinari di settore per carta e legno • FSC e PFC si applicano a carta e derivati • catena di custodia • campagna coop 2011lunedì 16 maggio 2011
  63. 63. Etichettatura Energetica Multi etichetta Letichettatura energetica è una scala di riferimento per i consumi elettrici degli elettrodomestici e delle lampadine suddivisa in 7 classi, dalla A (bassi consumi) alla G (alti consumi), i cui valori limite variano per ogni elettrodomestico.Modelli diversi della stessa classe possono essere confrontati in base al consumo di energia stimato per un utilizzo in condizioni standard predefinite. Tale valore è riportato sull’etichetta nella sezione sotto la classe energetica. Le etichette energetiche sono obbligatorie per tutti gli apparecchi immessi sul mercato UE (Direttiva etichetta energetica 2010/30/EU)lunedì 16 maggio 2011
  64. 64. Imballaggio ridotto • fa risparmiare sia materiali ed energia per la produzione sia volumi di trasporto sia conferimento finalelunedì 16 maggio 2011
  65. 65. Imballaggio riciclato • i prodotti con questa caratteristica provano che il ciclo virtuoso di recupero è attivolunedì 16 maggio 2011
  66. 66. ricambio componenti • una parte del prodotto viene riutilizzatalunedì 16 maggio 2011
  67. 67. Imballaggio riciclabile • i prodotti con questa caratteristica consentono la raccolta differenziata http://it.wikipedia.org/wiki/ Codici_universali_internazionali_di_riciclaggio ?lunedì 16 maggio 2011
  68. 68. Azienda Certificata • garantisce la bontà del produttore, ma non del prodotto • diversi tipi di marchiatura per ISO14001 • unico marchio europeo: EMASlunedì 16 maggio 2011
  69. 69. Altri disciplinari di altri prodotti non so se presente tra i prodotti distribuiti da Coop http://www.ecolabelindex.com/ Ecolabel Index is the largest global directory of ecolabels, currently tracking 377 ecolabels in 211 countries, and 25 industry sectorslunedì 16 maggio 2011
  70. 70. classificazione etichettelunedì 16 maggio 2011
  71. 71. Vivi verde L’impegno della linea vivi verde Coop nei confronti dell’ambiente si concretizza anche attraverso i prodotti Coop garantiti dal marchio europeo di qualità ecologica Ecolabel, come i detergenti per la pulizia della casa, i prodotti in carta riciclata al 100% e le nuove lampade a risparmio energetico. Infine, la linea comprende i piatti e bicchieri monouso in PLA, materiale naturale di nuova concezione che deriva dall’amido di mais, la linea pile ricaricabili e i nuovi detersivilunedì 16 maggio 2011
  72. 72. Per semplificare • IL MEGLIO: BIOLOGICO ED ECOLABEL • IL PREFERIBILE: DOP, DOCG, FSC, DOLPHIN SAFE ed EDP • ?: AUTODICHIARAZIONIlunedì 16 maggio 2011

×