ORDINANZA TURNI CARBURANTE

1,211 views
1,146 views

Published on

Published in: News & Politics
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,211
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

ORDINANZA TURNI CARBURANTE

  1. 1. COPIA Comune di San Pietro Vernotico (Provincia di Brindisi) ORDINANZA N. 152 DEL 12/12/2012 OGGETTO: TURNAZIONE DEGLI IMPIANTI STRADALI DI DISTRIBUZIONE DEI CARBURANTI ANNO 2013 IL SINDACO..Visto lart. 54, lett. d), del D.P.R. 24 luglio 1977, n. 616, con il quale si attribuisce ai Comuni, la funzioneamministrativa relativa alla «fissazione, sulla base dei criteri stabiliti dalla regione, degli orari di apertura echiusura degli impianti stradali di distribuzione dei carburanti esclusi gli impianti autostradali, ed allerelative sanzioni amministrative»; Vista la Legge Regionale 13.12.2004, n. 23; Visto il Regolamento Regionale 10.01.2006, n. 2, nella parte in corso di validità; Visto l’art. 24 del Regolamento Regionale il quale stabilisce che, sentite le organizzazioni dicategoria i Comuni, nel rispetto dell’orario minimo settimanale fissato in cinquantadue (52) ore, determinanogli orari di apertura e chiusura degli impianti di distribuzione di carburanti con le modalità indicate dal citatoart. 24 del Regolamento Regionale; Vista la deliberazione del Consiglio comunale n. 51 del 30.11.2006 contenente gli indirizzi perdeterminazione dei turni e degli orari dellattività dei distributori di carburante; Visto il verbale di riunione del 28.12.2006 con il quale i rappresentanti delle associazioni datorialiterritoriali della categoria dei gestori ha proposto le scelte ai fini della fissazione della turnazionedomenicale, festiva infrasettimanale, del giorno di riposo infrasettimanale e dell’orario di aperturagiornaliero; Visto l’art. 83/bis della Legge n. 133 del 06.08.2008, riguardante le disposizioni in materia diliberalizzazione della rete distributiva dei carburanti; Vista la comunicazione della Regione Puglia prot. n. 36/6341/C del 28.10.2008; Visto l’art. 50 co. 7 del D.Lgs. n. 267/2000; Vista la nota in atti prot. n. 22742 del 05.12.2011 con la quale i gestori dell’impianti esistenti sulterritorio comunale sono stati invitati a presentare osservazioni ai fini dell’adozione dell’ordinanza orari2012; Viste le suddette richieste pervenute dai gestori: Ordinanza n. 152 del 12/12/2012 - pag. 1 di 6
  2. 2. COPIA - Stazione Servizio IP pervenuta in data 24/10/2012 prot. n. 20334 con la quale si chiede la possibilità che la turnazione festiva sia assicurata da un solo impianto: - Stazione di servizio Total Erg pervenuta in data 11/10/2012 prot. n. 19461, con la quale si chiede l’esonero dalle turnazioni festive Considerato che le suddette istanze non possono essere accolte perché l’oggetto delle richieste non èconforme alla normativa di riferimento e potrebbe creare disparità di trattamento tra i vari gestori; ORDINAChe L’orario giornaliero di APERTURA è fissato come segue: 1. Gli impianti di distribuzione carburante rispetteranno le seguenti fasce di apertura obbligatoria: a. Mattina dalle ore 8.00 alle ore 12.00 b. Pomeriggio dalle ore 16.00 alle ore 19.00 2. In aggiunta alle fasce obbligatorie di cui al punto 1 e fermo restando l’orario minimo di 52 ore medie settimanali, i singoli gestori degli impianti scelgono l’orario da applicare al proprio punto vendita. 3. L’orario di servizio può essere aumentato dal gestore fino al 50% (26 ore) dell’orario minimo stabilito (art. 7 del D.Lgs . n. 32/98, così come modificato dalla L. 133/2008), e pertanto nel limite massimo di 78 ore settimanali. L’orario scelto deve pervenire al comune entro 10 giorni dalla data della presente ordinanza. 4. Le modifiche dell’orario scelto dovranno essere comunicate, ai sensi del comma 4 dell’art. 24 del R.R. n. 2/2006, a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno almeno 30 giorni prima dell’inizio del periodo di cui all’opzione prescelta, che deve coincidere con l’entrata in vigore dell’ora legale o di quella solare. L’Amministrazione comunale ha facoltà di negare il proprio assenso qualora ravvisi nella richiesta motivi di incompatibilità con le esigenze di pubblico servizio.Tutti gli impianti di distribuzione carburanti esistenti sul territorio comunale sono autorizzati ai sensi dell’art.3 comma 1 lett. a) o b) del R.R. n. 2/2006 e, pertanto, l’assistenza del gestore deve essere SEMPREgarantita durante il normale orario di apertura e nei turni di apertura domenicali, festivi edinfrasettimanali.Allo stato della normativa ad oggi vigente, per l’anno 2013, i turni domenicali e festivi degli impiantistradali per la distribuzione di carburante sono fissati come da prospetto che allegato alla presente ne formaparte integrante e sostanziale.I turni sono stati stabiliti al fine di assicurare il miglior servizio di distribuzione in relazione allaconcentrazione e all’ubicazione degli impianti.Il turno di riposo infrasettimanale resta fissato il sabato pomeriggio. Ordinanza n. 152 del 12/12/2012 - pag. 2 di 6
  3. 3. COPIAGli impianti che effettuano l’apertura domenicale devono rimanere chiusi il lunedì o, se questo èfestivo, il primo giorno feriale successivo. Nessun recupero è dovuto per le festività infrasettimanali.Gli impianti che effettuano i turni di apertura domenicale assicurano il servizio nel pomeriggio del sabatoimmediatamente precedente. Il turno di riposo delle ore pomeridiane del sabato può essere osservato nelleore pomeridiane dei primi tre giorni feriali successivi.Un gestore di un impianto di distribuzione carburante può chiedere al Comune, entro 30 giorni dalla notificadella presente ordinanza, di essere esentato dall’apertura domenicale e festiva nel turno prestabilito. IlComune può consentirlo se almeno un altro gestore inserito in un diverso turno abbia comunicato di volergarantire sempre nell’anno solare in corso l’apertura domenicale e festiva, come consentito entro lo stessotermine ad ogni gestore, in modo che sia comunque assicurata all’utenza la prescritta apertura di almeno il20% degli impianti. Qualora il gestore in turno domenicale o festivo non possa effettuare il turno di apertura,per cause oggettive documentabili, quali manifestazioni o eventi non dipendenti dalla volontà del gestore cheimpediscano il transito veicolare, il servizio sarà garantito dal gestore dellimpianto inserito nella turnazionefestiva successiva ed attraverso il meccanismo dellinversione dei turni.DEROGHE ALLORARIO DI APERTURA E CHIUSURAE’ ammessa la deroga alla presente disciplina ove vi siano esigenze legate a manifestazioni di particolareinteresse o in caso di eventi imprevisti, nonché per esigenze di carattere stagionale o turistico. La deroga nonpuò complessivamente essere superiore a 30 giorni nel corso dellanno.CHIUSURA PER FERIEL’Amministrazione Comunale autorizza la sospensione dell’attività per ferie per periodi non superiori a duesettimane consecutive per ogni anno solare, fruibili in qualsiasi periodo. L’autorizzazione alle ferie vienedeterminata annualmente su domanda del gestore, d’intesa con il titolare, in modo da garantire l’apertura dialmeno il 50% degli impianti per assicurare il servizio anche durante lo svolgimento dei turni festivi. Ledomande dovranno comunque pervenire al Comune entro il 30 aprile di ogni anno.ORARIO DI RIFORNIMENTO DEGLI IMPIANTIIl servizio di rifornimento agli impianti con autocisterne autorizzate e munite della prescritta documentazioneè consentito anche fuori degli orari sopra stabiliti.INFORMAZIONE AL PUBBLICOI gestori devono esporre un cartello, convalidato dal Comune, visibile al pubblico, ove sia indicato lorariogiornaliero di apertura e chiusura ed il turno di riposo. In coincidenza con la chiusura degli impianti per turnodi riposo o per ferie, dovrà inoltre essere esposto, in modo bene visibile al pubblico, un cartello riportantelindicazione dellimpianto aperto più vicino. Ordinanza n. 152 del 12/12/2012 - pag. 3 di 6
  4. 4. COPIAESENZIONIGli impianti di metano e di gas di petrolio liquefatto (gpl) per autotrazione, anche se inseriti in un complessodi distribuzione di altri carburanti, sono esonerati dalla osservanza dellintervallo di chiusura pomeridiana eserale, nonché dai turni di chiusura festiva, purché siano delimitate chiaramente, anche a mezzo strutturemobili, le aree e gli accessi di rispettiva pertinenza.Le colonnine di impianti dotate di apparecchiature self-service pre-pagamento svolgono serviziocontinuativo ed ininterrotto. Il servizio durante lorario di chiusura degli impianti deve essere svolto senzalassistenza del gestore. Lassistenza del gestore deve essere invece garantita durante il normale orario diapertura e nei turni di apertura domenicali, festivi ed infrasettimanali.Gli impianti provvisti di apparecchiature self-service post-pagamento devono osservare gli orari ed iturni fissati dalla presente ordinanza.Le attività integrative di cui allart. 4, comma 2 della l.r. 23/2004, non sono assoggettabili al rispetto degliorari di apertura e chiusura degli impianti di distribuzione carburanti per autotrazione ma seguono ledisposizioni statali e regionali previste per le rispettive tipologie.Ai sensi dellart. 20 della Legge Regionale 13.12.2004, n. 23, le infrazioni alle norme del presenteprovvedimento sono soggetti alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da Euro 250,00 aEuro 2.500,00, secondo le procedure dell’art. 17 della Legge 24.11.1981, n. 689.L’Amministrazione comunale si riserva la facoltà di modificare la presente ordinanza all’esito dellaconclusione da parte dei competenti Uffici Comunali del procedimento di verifica della compatibilitàdegli impianti di distribuzione carburante esistenti sul territorio comunale ai sensi del combinatodisposto dell’art. 4, comma 2, e dell’art. 6 del R.R. n. 2/2006, nel rispetto delle modalità e dellatempistica ivi previste e delle disposizioni della Legge n.241/90.Il Comando della Polizia Municipale e gli Agenti della Forza Pubblica sono incaricati della esecuzione dellapresente Ordinanza.La presente Ordinanza è immediatamente eseguibile con decorrenza 01.01.2013 e sarà notificata per lastretta e doverosa osservanza ai gestori tutti degli impianti di distribuzione carburanti per autotrazione, comepure agli Organi di Polizia e di Vigilanza aventi sede nel Comune.Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso al T.A.R. Puglia entro 60 giorni ed al Presidente dellaRepubblica entro 120 giorni dalla data di notifica agli interessati. IL SINDACO f.to Avv. Pasquale RIZZO Ordinanza n. 152 del 12/12/2012 - pag. 4 di 6
  5. 5. COPIAOrdinanza n. 152 del 12/12/2012 - pag. 5 di 6
  6. 6. COPIA CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONEReg. n. 1436Il sottoscritto Segretario Generale, su conforme attestazione del Messo Comunale, certifica checopia della presente ordinanza è stata pubblicata allalbo pretorio on line del Comune il giorno12/12/2012 e vi rimarrà per 15 giorni consecutivi ai sensi dellart.124, 1° comma del D.Lgs. N. 267del 18/08/2000.Dalla sede Municipale, addì 12/12/2012 IL MESSO COMUNALE IL SEGRETARIO GENERALE f.to Augusto PENNETTA f.to _______________Copia conforme alloriginale, per uso amministrativoSan Pietro Vernotico, 12/12/2012 ______________________ Ordinanza n. 152 del 12/12/2012 - pag. 6 di 6

×