Arti Della Casa
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Arti Della Casa

on

  • 700 views

Una lezione per i genitori della scuola Petranova, Roma

Una lezione per i genitori della scuola Petranova, Roma
Quali sono le arti e le virtù indispensabili per la vita della nostra casa e la felicità dei suoi abitanti.

Statistics

Views

Total Views
700
Views on SlideShare
699
Embed Views
1

Actions

Likes
1
Downloads
11
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Apple Keynote

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />
  • <br />

Arti Della Casa Arti Della Casa Presentation Transcript

  • Arti della casa custodire. Forse alcune di queste considerazioni appariranno scontate. Possiamo dire che è facile ? La teoria forse la sappiamo tutte, accogliere, mentre quello che ci manca è la pratica. La vita di una famiglia è organica, non seriale, non è fatta di fasi tutte invitare. uguali che si ripetono sempre. A volte abbiamo bisogno di una formula che ci aiuti a sbrogliare la matassa
  • CUSTODIRE Cominciamo ad occuparci del nostro spazio nel momento in cui mettiamo su casa. Arredare gli spazi è un atto naturale, istintivo, che è spontaneo al momento in cui si delimita uno spazio personale o collettivo. L’abitazione ci protegge e ci definisce come La femminilità ha degli ambiti specifici persone e come nucleo familiare che non sono intercambiabili con l’altro sesso. La complementarietà dei caratteri maschile e femminile va di pari passo con l’ugugaglianza d nella dignità della persona.
  • CUSTODIRE La nostra attenzione che finora si era concentrata su noi stessi, va allo spazio, all'ambiente fisico in cui ci siamo stabiliti. Che si tratti di un castello o di una tenda, il nostro spazio vitale richiede il nostro intervento per organizzare gli spazi, i tempi e le funzioni valorizzare i beni materiali perchè servano a lungo stabilire regole e gerarchie di valori da condividere
  • SOBRIETA’ Arredare significa anche esprimere uno stile personale e familiare. La buona riuscita di un arredamento non Proporzioni e relazioni sono la vera materia dipende tanto dal valore materiale degli dell’arredamento oggetti e dell'immobile, ma dalla giusta relazione tra le cose, dalle proporzioni, dalla comodità con cui si possono svolgere le funzioni vitali. Non lasciamo che le cose prevalgano sulle persone: ciò comporterà anche un salutare esercizio di distacco dagli oggetti. La povertà non è una disgrazia, è una Virtù
  • ORDINE L'ordine in casa può aiutare a rendere i ruoli intercambiabili. Tutti sono utili, nessuno è indispensabile. Se solo io posso trovare quella cosa allora senza di me la casa crolla. Se le cose sono in ordine allora anche gli altri possono aiutarmi e sostituirmi quando manco.
  • Esprimere l’affetto attraverso le cose Pensare che i “ beni” si chiamano così perché servono a fare il Bene. Perché si capisca sempre che il fine della cura degli oggetti e degli spazi è sempre finalizzato al bene delle persone, a facilitare le relazioni e non ad ostacolarle. Custodire ciò che è nostro con la cura dovuta alle cose prese in prestito. Le persone sono più importanti delle cose
  • ACCOGLIERE Una volta messa su casa e accesa una luce è il momento di accogliere chi bussa alla porta. Il marito I figli (anche quelli non ancora nati) Gli amici e i parenti, con cura ma senza troppe formalità.
  • ACCOGLIERE Salutare e rassicurare chi viene da fuori, magari stanco e ancora preso dalle preoccupazioni. La casa è un rifugio dalle preoccupazioni e dallo stress, anche se non ci possiamo aspettare di essere serviti e riveriti.
  • ACCOGLIERE Accogliere può voler dire aspettare: il destino delle madri. Non è detto che ci dobbiamo paralizzare nell'attesa, ma è molto bello per chi arriva se noi interrompiamo un attimo quello che stiamo facendo per salutare affettuosamente. E' importante che le persone sappiano di essere attese. E se tocca a noi essere accolte e aiutate? Sappiamo bene che non è spontaneo da parte dei figli e del marito. Perciò abbassiamo le nostre aspettative. Insegniamo l’accoglienza facendola provare, GRATIS! Farsi aiutare chiedendolo con garbo, anche perchè è un modo per stare insieme.
  • “FARE CASA” La casa, quella vera, quella della vita non è quella che ci affanniamo a costruire per noi, ma quella che altri hanno messo su per noi. Quando mettiamo su famiglia quegli altri siamo noi....
  • FARE “CASA” La casa è quella che altri hanno messo su per noi con amore. Per questo è importante che gli altri si sentano a casa Tra le donne e la casa c'è un legame naturale, biologico. Siamo realiste: Anche se siamo pienamente inserite nel mondo del lavoro come gli uomini, sappiamo bene che se non ci pensiamo noi a quot;fare casaquot; non ci pensa nessun altro.
  • INVITARE Attrarre altri nella propria cerchia. Condividere i propri beni con gli altri: il tempo prima di tutto. Oggi invitare qualcuno a cena a casa equivale quasi a dare la vita. W Elastigirl!
  • INVITARE Parola chiave! Invitare a fare: com'è il nostro atteggiamento nell'esigere e nell'educare? Invitare ad essere migliori: potrebbe essere uno slogan buono per quando ci tocca correggere.
  • RICEVERE Invitare / ricevere. Essere aperti ad accettare ciò che ci viene dagli altri. Imparare a farsi aiutare. ? Sapere ascoltare ciò che gli altri hanno da dirci. Essere capaci di cambiare i nostri programmi per venire incontro a programmi nuovi e forse imprevisti.