Protezione Civile, I Piani Comunali

2,975 views
2,878 views

Published on

Published in: Technology, Business

Protezione Civile, I Piani Comunali

  1. 1. Sistema regionale di protezione civile e sicurezza locale
  2. 2. LA PIANIFICAZIONE COMUNALE IL PIANO COMUNALE DI EMERGENZA Vincenzo Polacco - Sistema regionale di protezione civile e sicurezza locale
  3. 3. DEFINIZIONE: Pianificazione delle misure per fronteggiare un evento calamitoso atteso
  4. 4. GLI EVENTI CALAMITOSI Le tipologie di rischio Eventi prevedibili Eventi imprevedibili
  5. 5. GLI EVENTI PREVEDIBILI Il rischio IDROGEOLOGICO esondazioni frane
  6. 6. GLI EVENTI PREVEDIBILI Il rischio IDROGEOLOGICO il PAI - piano per l’assetto idrogeologico
  7. 7. Il rischio IDROGEOLOGICO Gli scenari dell’evento
  8. 8. GLI EVENTI IMPREVEDIBILI Il rischio sismico
  9. 9. Il rischio SISMICO Carta della pericolosità
  10. 10. Il rischio SISMICO Carta delle intensità massime VII grado VIII grado IX grado ≥ X grado
  11. 11. Il rischio SISMICO Gli scenari dell’evento
  12. 12. Il rischio Sismico I danni attesi
  13. 13. Il rischio ANTROPICO - ambientale - sanitario - industriale - nucleare
  14. 14. IL PIANO COMUNALE La pianificazione dell’emergenza Il metodo AUGUSTUS
  15. 15. IL PIANO COMUNALE “Il valore della pianificazione diminuisce con la complessità dello stato delle cose”
  16. 16. IL PIANO COMUNALE Con il metodo AUGUSTUS 2 CONCETTI BASE - Semplicità - Flessibilità
  17. 17. IL PIANO COMUNALE STRUTTURA A - parte generale B - lineamenti pianificazione C - modelli di intervento
  18. 18. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE A - parte generale a1 – dati di base a2 – scenari eventi a3 – aree di emergenza
  19. 19. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE a1 – dati di base cartografie dati popolazione
  20. 20. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE a2 – scenari di rischio . idrogeologico . sismico . industriale . Incendi boschivi
  21. 21. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE a3 – aree di emergenza . Aree di attesa . Aree soccorritori risorse . Aree ricovero popolazione . Edifici strategici
  22. 22. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE . Aree di attesa Punto di raccolta della popolazione al verificarsi di un evento calamitoso.
  23. 23. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE . Aree soccorritori e risorse Aree per l’invio di forze e risorse in caso di evento.
  24. 24. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE . Aree ricovero popolazione Installazione di materiale e strutture idonee ad assicurare l’assistenza abitativa alle popolazioni.
  25. 25. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE B - lineamenti della pianificazione Si stabiliscono gli obiettivi che il Sindaco, in qualità di Autorità di protezione civile, deve conseguire per garantire la prima risposta a seguito degli eventi
  26. 26. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE C – modello di intervento c1 – centro operativo comunale (COC) c2 – sistema di comando e controllo c3 – attivazioni in emergenza
  27. 27. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE c1 – centro operativo comunale (COC) Area Aree operativa comunicazioni
  28. 28. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE c2 – sistema di comando e controllo Le 9 funzioni di supporto
  29. 29. STRUTTURA DEL PIANO COMUNALE c3 – Attivazioni di emergenza 1 – fase di attenzione 2 – fase di preallarme 3 – fase di allarme
  30. 30. Il piano comunale di emergenza Parte conclusiva Avvisi e norme di comportamento per la popolazione
  31. 31. LA PIANIFICAZIONE COMUNALE IL PIANO COMUNALE DI EMERGENZA Vincenzo Polacco - Sistema regionale di protezione civile e sicurezza locale

×