CORSO UNITREINFORMATICA DI BASE        Lezione 2Carla Campo - Manuela Facciolo
Biblioteca• Tutoraggio attivo da dicembre/gennaio• Tessera gratuita di 10 ore con tutor (allievo  Maxwell)• Per prenotazio...
Per sorridere un po’
UNITÀ INPUT/OUTPUT Le unità periferiche permettono iltrasferimento dei dati tra lesterno e ilcomputer e viceversa. Le peri...
DISPOSITIVI INPUTTastiera     Mouse             Touchpad                   Scanner
DISPOSITIVI INPUTSi tratta di un insieme di apparecchiaturein grado di:• ricevere informazioni (dati)• sia numerici sia le...
TastieraÈ detta periferica di INPUT perché consente limmissione   di istruzioni e dati numerici e letterali destinati allu...
Tastiera3. tastierino numerico, contiene tasti con doppiafunzione definita dal tasto di commutazione NUM-LOCK;4. tasti dir...
TASTIERA  Tasti funzione                Tastierino numerico    ðTasti alfanumerici                 Tasti direzione
LA TASTIERA• DIVIDERE LE PAROLE con la BARRA SPAZIATRICE• Per dividere una parola,  - prima di scrivere la parola successi...
Alcuni tasti• BACKSPACE, posto in alto a destra della  tastiera e rappresentato da una freccia sinistra  lunga, cancella i...
LA TASTIERA• TASTO HOME. E’ a destra della tastiera ed è  rappresentato da una freccia obliqua rivolta in  alto a sinistra...
LA TASTIERA• TASTO FINE  Lo trovi a destra della tastiera ed è rappresentato dalla  scritta FINE.  Il cursore si sposta al...
LA TASTIERA• Tasto AltGr (Grafica Alternativa), posto solitamente  alla destra della barra spaziatrice, serve per digitare...
LA TASTIERA• Caps Lock BLOCCAMAIUSCOLE.  Si trova a sinistra della tastiera ed è  rappresentato da un lucchetto) Premendo...
LA TASTIERA• Il tasto CTRL viene usato in combinazione con  altri tasti per eseguire comandi da tastiera in  modo veloce, ...
MOUSE                                           Il Mouse Sposta        Clic/Selezione                     il puntatore sul...
Il mouseÈ un dispositivo di INPUT con le dimensioni di  una piccola scatola, con una sfera di gomma  che ruota sul piano d...
IL MOUSE• Mentre i pulsanti sinistro, destro  (successivamente il centrale)  sono presenti fin dai primi  mouse, la rotell...
IL MOUSE• Un clic con il tasto centrale, o  lequivalente pressione della  rotella [3], non ha un significato  comune ben d...
Il TOUCHPADIl touchpad (in italiano tappetino tattile), è undispositivo di input presente nella maggior parte deicomputer ...
SCANNERTramite scanner è possibile digitalizzare foto,immagini varie e persino il testo di un articolo, di unafotocopia, e...
SCANNER
DISPOSITIVI OUTPUTMonitor    Stampante          Modem                 Altoparlanti
DISPOSITIVI OUTPUT• Attraverso le unità di periferiche diuscita vengono presentate leinformazioni risultantidellelaborazio...
Il videoÈ un dispositivo di OUTPUT che visualizza le  istruzioni, i testi, le immagini e i risultati  dellattività svolta....
Il videoLimmagine che appare sul monitor vienetrasmessa dalla memoria di lavoro (RAM)della scheda video inserita allintern...
MONITOR
STAMPANTELa stampante serve per stampare su carta le immaginio testi che vedi sul monitor.Spesso nella confezione di acqui...
TIPI DI STAMPANTE• I principali tipi di stampanti sono attualmente:• Stampanti a getto di inchiostro (ink-jet): la testina...
STAMPANTI MULTIFUNZIONE• Le stampanti multifunzionali, anche chiamati all-in-one,  racchiudono più funzionalità nello stes...
CARATTERISTICHE• Tra le caratteristiche tecniche più importanti possiamo  ricordare:   – alimentazione della carta: può es...
INK-JET O LASER?• Le stampanti laser sono sempre più abbordabili, e per la prima volta, laser  a colore sono disponibili p...
STAMPANTELaser                A getto d’inchiostro
Per sorridere un po’
MODEMIl modem permette di collegare il pc alla retetelefonica e quindi di comunicare con gli altri pcconnessi alla rete te...
ALTOPARLANTI
TASTIERA E MOUSE        1. Presa per Mouse con           connettore PS/2        2. Presa per Tastiera con           connet...
MONITOR    1. Presa Monitor con       connettore VGA (bassa       qualità)    2. Presa Monitor con       connettore DVI (m...
STAMPANTE USBNOTA: le stampanti vengono vendute tutte senza cavo, quindiacquistatelo a parte se non volete rimanere senza.
SCHEDA DI RETE       • La scheda di rete è         molto simile alle prese         del telefono       • La presa della sch...
CAVO DI RETE RJ45         • Serve per collegare due           computer insieme         • Serve per collegare il           ...
3 CONNETTORI AUDIO         1. Microfono         2. Linea in uscita (casse o            cuffie)         3. Linea in ingresso
CARATTERISTICHE DI UN COMPUTER               1.  Monitor               2.  Scheda Madre               3.  Processore      ...
QUANTA MEMORIA MI SERVE?• Principalmente sono due le caratteristiche riguardanti la  memoria: dimensioni della RAM e del d...
UN BUON PORTATILE• HARD DISK: almeno 500 Gb• RAM: almeno 4Gb• Scheda Video: con almeno 512 Mb di RAM• Processore: almeno d...
Il SoftwarePer il suo funzionamento il computer necessita di   tre categorie di software:• Il software di sistema, che ha ...
• I driver permettono al sistema operativo di     riconoscere e far funzionare i singoli                   componenti     ...
Primi passi col computerL’accensione del computer provoca l’avvio della   sessione di lavoro, che poi termina col suo   ri...
ACCENSIONE DEL COMPUTER
SPEGNERE IL PC• L’uscita e la chiusura del sistema sono sempre  operazioni da eseguire con molta cura per non  causare pos...
WINDOWS XP     • Se siamo sicuri che i       programmi che stavamo       utilizzando non sono       ancora in esecuzione  ...
WINDOWS VISTA       • Su Vista se premiamo sul         pulsante start e dopo sul         pulsante rosso di chiusura il    ...
WINDOWS 7     • Su Windows 7 questa       cosa invece viene risolta,       e per spegnere il       computer basta       se...
LE ALTRE OPZIONI• Disconnetti: permette di scollegare l’utente attualmente  connesso. Windows torna alla schermata dove sa...
SOSPENSIONE O IBERNAZIONE?• La sospensione (standby) spegne solo i dischi rigidi e il monitor  mentre la RAM con tutti i d...
L’ambiente del computerWindows è un sistema operativo che svolge  alcuni ruoli fondamentali:• Gestisce le risorse del sist...
I vantaggi dell’interfaccia grafica sono iseguenti:1) Uso di simboli di facilecomprensione. 2) Non si devono ricordare par...
Posizione seduta fisiologicamente correttaPer mantenere il busto sempre eretto eposizionato in modo che le curve fisiologi...
Lilluminazione dellambiente di lavoroLa necessità dilluminazione variano secondo iltipo di lavoro e della disposizione del...
2) I caratteri sullo schermo devono avere unabuona definizione, una forma chiara e unagrandezza sufficiente. Limmagine dev...
I FILE• Un file contiene una raccolta di  informazioni. I file memorizzati in  un computer includono  documenti di testo, ...
LE CARTELLE• Una cartella è un contenitore nel  quale è possibile archiviare i file.  Se su una scrivania si  disponessero...
ORGANIZZAZIONE DI                      FILE E CARTELLE• In Windows è disponibile un gruppo di cartelle che è possibile uti...
COPIARE E SPOSTARE                      FILE E CARTELLE• Per copiare e spostare file viene in genere utilizzato un metodo ...
COPIARE E SPOSTARE  FILE E CARTELLE
CREARE ED ELIMINARE FILE• l modo più comune per creare nuovi file consiste nellutilizzare un  programma.• Alcuni programmi...
SALVARE E RINOMINARE                       UN FILE• Quando si utilizza un file, è consigliabile salvarlo frequentemente pe...
FILE E CARTELLE NASCOSTE•   Sebbene un file nascosto non venga in genere visualizzato, è un file    ordinario sotto tutti ...
PROTEGGERE UNA CARTELLA            CON PASSWORD• Windows non permette di proteggere le cartelle con una  password ma solo ...
PROTEGGERE UNA CARTELLA              CON PASSWORD• Durante l’installazione vi verrà  chiesto di inserire la password  per ...
Capacità di memoriaLe inf ormazioni cont enut e nella memoria di unelaborat ore sono t radot t e in una successione di 0 e...
Prestazioni del computerGli element i fondament ali che det erminano le pr est azionidi un comput er sono:1 Tipo di proces...
Corso uni3 lezione 2
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Corso uni3 lezione 2

701

Published on

Corso informatica di base - Manuela Facciolo

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
701
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
45
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Corso uni3 lezione 2

  1. 1. CORSO UNITREINFORMATICA DI BASE Lezione 2Carla Campo - Manuela Facciolo
  2. 2. Biblioteca• Tutoraggio attivo da dicembre/gennaio• Tessera gratuita di 10 ore con tutor (allievo Maxwell)• Per prenotazioni:• I giorni disponibili saranno: lun.merc.ven dalle 13,30 alle 14,30. Si raccomanda la puntualità!
  3. 3. Per sorridere un po’
  4. 4. UNITÀ INPUT/OUTPUT Le unità periferiche permettono iltrasferimento dei dati tra lesterno e ilcomputer e viceversa. Le periferiche più note all’operatore sono: latastiera, il mouse, il video, la stampante, ilCD-ROM, il masterizzatore, lo scanner, ilmodem. 4
  5. 5. DISPOSITIVI INPUTTastiera Mouse Touchpad Scanner
  6. 6. DISPOSITIVI INPUTSi tratta di un insieme di apparecchiaturein grado di:• ricevere informazioni (dati)• sia numerici sia letterali• attraverso le unità periferiche di entrata(INPUT) quali, per esempio, la tastiera; 6
  7. 7. TastieraÈ detta periferica di INPUT perché consente limmissione di istruzioni e dati numerici e letterali destinati allunità centrale. Nella versione classica è dotata di 102 tasti divisi nelle seguenti zone:1. alfanumerica, è la zona che contiene lettere, numeri e simboli grafici2. tasti di funzione, hanno funzioni diverse a seconda del programma per il quale vengono utilizzati
  8. 8. Tastiera3. tastierino numerico, contiene tasti con doppiafunzione definita dal tasto di commutazione NUM-LOCK;4. tasti direzionali, vengono utilizzati per muovereallinterno del testo il cursore, cioè il segnalelampeggiante che indica il punto in cui verrà inserito ilcarattere digitato;5. tasti supplementari, sono rappresentati da tasti checonsentono movimenti più rapidi allinterno deldocumento, la correzione del testo (CANC,BACKSPACE), la stampa di quanto appare a video(STAMP), eccetera.
  9. 9. TASTIERA Tasti funzione Tastierino numerico ðTasti alfanumerici Tasti direzione
  10. 10. LA TASTIERA• DIVIDERE LE PAROLE con la BARRA SPAZIATRICE• Per dividere una parola, - prima di scrivere la parola successiva occorre premere la BARRA SPAZIATRICE. Che si trova in basso al centro della tastiera (è lunico tasto che non ha impresso nessun segno)• TASTO CANC. Lo trovi in alto a destra della tastiera ed è rappresentato dalla scritta CANC. Il carattere che si trova a destra del cursore viene cancellato
  11. 11. Alcuni tasti• BACKSPACE, posto in alto a destra della tastiera e rappresentato da una freccia sinistra lunga, cancella i dati a sinistra del cursore.• I tasti cursori sono in basso a destra della tastiera e sono rappresentati da 4 frecce
  12. 12. LA TASTIERA• TASTO HOME. E’ a destra della tastiera ed è rappresentato da una freccia obliqua rivolta in alto a sinistra oppure ha indicata la scritta Home• Il tasto TAB o di Tabulazione o anche semplicemente Tabulatore, solitamente, serve per far fare un salto di posizione, in avanti, al cursore.
  13. 13. LA TASTIERA• TASTO FINE Lo trovi a destra della tastiera ed è rappresentato dalla scritta FINE. Il cursore si sposta alla fine del testo (sulla stessa riga).• TASTO INVIO o ENTER Lo trovi a destra della tastiera ed è rappresentato da una freccia sinistra terminante con una linea rivolta verso lalto. Il cursore si sposta giù creando una riga.
  14. 14. LA TASTIERA• Tasto AltGr (Grafica Alternativa), posto solitamente alla destra della barra spaziatrice, serve per digitare il terzo carattere "alternativo" (€ @ # [ ]) presente in alcuni tasti della tastiera. Lo stesso risultato si può ottenere premendo Ctrl + Alt + Carattere.
  15. 15. LA TASTIERA• Caps Lock BLOCCAMAIUSCOLE. Si trova a sinistra della tastiera ed è rappresentato da un lucchetto) Premendo il tasto bloccamaiuscole per abilitare il maiuscolo, sulla tastiera si accende una spia, Quando invece viene disabilitato il maiuscolo, la spia si spegne.• Si può scrivere in maiuscolo usando anche il tasto SHIFT. Bisogna premere e mantenerlo premuto, mentre con un altro dito premi il carattere da trasformare in maiuscolo.
  16. 16. LA TASTIERA• Il tasto CTRL viene usato in combinazione con altri tasti per eseguire comandi da tastiera in modo veloce, senza usare il mouse. Lo trovi in basso a sinistra ed in basso a destra della tastiera.• l tasto ESC o ESCAPE è un tasto di uscita. Può servire per interrompe l’azione in corso, a chiudere una finestra e può anche avere funzioni specifiche che variano in base al SW in uso
  17. 17. MOUSE Il Mouse Sposta Clic/Selezione il puntatore sullo schermo. Premendo i suoi pulsanti vengono trasmessi dei comandi al computer.Autoscroll Menu contestuale/ Selezione alternativa
  18. 18. Il mouseÈ un dispositivo di INPUT con le dimensioni di una piccola scatola, con una sfera di gomma che ruota sul piano di lavoro, mossa agevolmente con la mano provoca lo spostamento della sua immagine di riferimento, rappresentata in genere da una freccina o una manina (detta cursore o puntatore), sullo schermo. 18
  19. 19. IL MOUSE• Mentre i pulsanti sinistro, destro (successivamente il centrale) sono presenti fin dai primi mouse, la rotella di scorrimento ha avuto ampia diffusione di pari passo con il diffondersi di Internet perché permette di scorrere i contenuti dei siti con più facilità rispetto alluso della classica barra di scorrimento delle finestre.• Un clic con il tasto sinistro [1] serve tipicamente a selezionare un oggetto come unicona o un comando da un menu, mentre un clic con il tasto destro [2] attiva il menu contestuale.
  20. 20. IL MOUSE• Un clic con il tasto centrale, o lequivalente pressione della rotella [3], non ha un significato comune ben definito, ma dipende dal contesto e dallapplicativo. Nei browser per esempio permette di scorrere la pagina con il movimento del mouse.• I tasti addizionali [4] a volte sono utilizzati in internet replicando il comportamento dei pulsanti Avanti e Indietro dellinterfaccia grafica, ma in linea di massima la loro configurazione è lasciata alle necessità e al gusto dellutente (sono quindi personalizzabili).
  21. 21. Il TOUCHPADIl touchpad (in italiano tappetino tattile), è undispositivo di input presente nella maggior parte deicomputer portatili. Viene utilizzato per spostareil cursore captando il movimento del dito dellutente sullasua superficie liscia; sostituisce completamente il mouse
  22. 22. SCANNERTramite scanner è possibile digitalizzare foto,immagini varie e persino il testo di un articolo, di unafotocopia, ecc…Per fare quest’ultima operazione occorre però unprogramma di riconoscimento del testo (OCR), come“omnipage”, generalmente installabile con un cd indotazione al momento dell’acquisto.
  23. 23. SCANNER
  24. 24. DISPOSITIVI OUTPUTMonitor Stampante Modem Altoparlanti
  25. 25. DISPOSITIVI OUTPUT• Attraverso le unità di periferiche diuscita vengono presentate leinformazioni risultantidellelaborazione, (OUTPUT)quali, per esempio, il video e lastampante. 25
  26. 26. Il videoÈ un dispositivo di OUTPUT che visualizza le istruzioni, i testi, le immagini e i risultati dellattività svolta. Le sue dimensioni sono espresse in pollici ed è simile al televisorema è dotato anche di miglioramenti tecnici per consentire una chiara visualizzazione delle immagini e di caratteri anche molto piccoli. 26
  27. 27. Il videoLimmagine che appare sul monitor vienetrasmessa dalla memoria di lavoro (RAM)della scheda video inserita allinternodellunità base. Essa è caratterizzata dallarisoluzione e dal numero di colorivisualizzabili. Lo standard più diffuso èrappresentato dal tipo VGA (VideoGraphic Array). 27
  28. 28. MONITOR
  29. 29. STAMPANTELa stampante serve per stampare su carta le immaginio testi che vedi sul monitor.Spesso nella confezione di acquisto della stampante èpresente un cd autoinstallante, che permette diinstallare la periferica in modo automatico, cliccandosolo su alcuni bottoni del tipo “avanti” dopo aver lettoun breve testo.La stessa cosa può avvenire per altre periferiche(scanner, modem, hard disk esterni, ecc…)
  30. 30. TIPI DI STAMPANTE• I principali tipi di stampanti sono attualmente:• Stampanti a getto di inchiostro (ink-jet): la testina passa sul foglio di carta schizzando sottili getti di inchiostro da una fila di ugelli, formando dei punti e, dal loro insieme, i caratteri.• Stampanti laser: la tecnologia è derivata da quella delle fotocopiatrici: un raggio laser colpisce un tamburo in metallo modificandone la carica elettrica; il tamburo passa quindi attraverso una sostanza in polvere (toner), che si attacca solamente alle zone caricate elettricamente. Un rullo preme un foglio sul tamburo e la polvere si trasferisce sulla carta. Questa passa poi attraverso due rulli ad alta temperatura che fondono la polvere, facendola solidificare sulla carta.
  31. 31. STAMPANTI MULTIFUNZIONE• Le stampanti multifunzionali, anche chiamati all-in-one, racchiudono più funzionalità nello stesso prodotto: uniscono la stampa inkjet con uno scanner installato che offre la copia a colori e altre caratteristiche.• I modelli più avanzati hanno incluso anche lettori di schede di memoria, permettendovi di stampare le vostre foto direttamente dalla vostra camera digitale senza dover copiarli prima sul vostro computer.• Ugualmente, molti funzionano come un fax; scannerizzando i documenti in uscita e stampando i documenti in entrata.• Quasi tutti i modelli di fascia medio-alta dispongono di tecnologia WiFi, permettendo quindi di stampare senza l’utilizzo dei cavi.
  32. 32. CARATTERISTICHE• Tra le caratteristiche tecniche più importanti possiamo ricordare: – alimentazione della carta: può essere a foglio singolo o a modulo continuo; – formato della carta: è definito generalmente da formati standard (formato A4 pari a 21 x 29,7 cm, A3 di doppio formato ecc.). – risoluzione: la risoluzione viene definita dalla quantità di punti per pollice, espressa dalla sigla dpi; – velocità di stampa: viene calcolata in caratteri per secondo (cps) oppure in pagine per minuto (ppm) e può variare, con la stessa stampante, a seconda del formato della carta o della risoluzione scelta;
  33. 33. INK-JET O LASER?• Le stampanti laser sono sempre più abbordabili, e per la prima volta, laser a colore sono disponibili per un prezzo che non vi farà andare in rovina. Inoltre, una laser stamperà due o tre volte più veloce di un’inkjet (oltre 15 pagine per minuto, in comparazione con 6 ppm) e tutto questo lo farà senza i soliti rumori fastidiosi.• Inoltre, anche se un inkjet e una laser si vendono per lo stesso prezzo, la laser sarà meno costosa a lungo termine. Un inkjet è dotata di cartucce che stamperanno tra 50 a 500 pagine. Una laser è dotata di un toner che stamperà più di 1000 pagine.• Tuttavia le stampanti ink-jet possono essere impiegate per quasi tutti i tipi di stampa (testi, immagini, e così via). Le stampanti laser sono, invece, particolarmente adatte per la stampa di documenti ricchi di testo. Hanno, però, lo svantaggio di non poter essere usate per stampe che vanno oltre a semplici immagini fotografiche di bassa qualità (illustrazioni).
  34. 34. STAMPANTELaser A getto d’inchiostro
  35. 35. Per sorridere un po’
  36. 36. MODEMIl modem permette di collegare il pc alla retetelefonica e quindi di comunicare con gli altri pcconnessi alla rete telefonica (in sostanza è unacomponente fondamentale che ti permette dinavigare in internet).
  37. 37. ALTOPARLANTI
  38. 38. TASTIERA E MOUSE 1. Presa per Mouse con connettore PS/2 2. Presa per Tastiera con connettore PS/2 3. Presa combinata per Tastiera o Mouse con connettore PS/2 e usb
  39. 39. MONITOR 1. Presa Monitor con connettore VGA (bassa qualità) 2. Presa Monitor con connettore DVI (media qualità) 3. Presa Monitor con connettore HDMI (alta qualità)
  40. 40. STAMPANTE USBNOTA: le stampanti vengono vendute tutte senza cavo, quindiacquistatelo a parte se non volete rimanere senza.
  41. 41. SCHEDA DI RETE • La scheda di rete è molto simile alle prese del telefono • La presa della scheda di rete è di tipo RJ45 (8 fili) mentre quella del telefono è RJ11 (4 fili)
  42. 42. CAVO DI RETE RJ45 • Serve per collegare due computer insieme • Serve per collegare il computer ad un Modem Router (per es. il modem di Alice)
  43. 43. 3 CONNETTORI AUDIO 1. Microfono 2. Linea in uscita (casse o cuffie) 3. Linea in ingresso
  44. 44. CARATTERISTICHE DI UN COMPUTER 1. Monitor 2. Scheda Madre 3. Processore 4. Memoria RAM 5. Scheda video Scheda audio 6. Alimentatore 7. Masterizzatore DVD 8. Disco fisso 9. Mouse 10. Tastiera 11. Un computer ha bisogno di un sistema operativo: Windows oppure Linux
  45. 45. QUANTA MEMORIA MI SERVE?• Principalmente sono due le caratteristiche riguardanti la memoria: dimensioni della RAM e del disco fisso. Unelevata quantità di memoria RAM serve per poter utilizzare diverse applicazioni contemporaneamente senza dover perdere in quanto a prestazioni di velocità. Essa è misurata in Megabyte (Mb) o Gigabyte (Gb).• Il disco fisso serve per archiviare dati di qualunque tipo in modo permanente (es. foto, video, musica,ecc.), solitamente è seguito da HD (Hard Disk, appunto disco rigido. La dimensione di questultimo è misurata in Gb o Tb (Terabyte).• 1000 Mb = 1 Gb (circa)• 1000 Gb = 1 Tb (circa)
  46. 46. UN BUON PORTATILE• HARD DISK: almeno 500 Gb• RAM: almeno 4Gb• Scheda Video: con almeno 512 Mb di RAM• Processore: almeno da 2,5 Ghz (i migliori sono di marca Intel)• Schede accessorie: non devono mancare la scheda wireless, bluetooth, webcam e microfono, masterizzatore o lettore cd – dvd• Monitor lcd 15”• Sistema operativo: Windows
  47. 47. Il SoftwarePer il suo funzionamento il computer necessita di tre categorie di software:• Il software di sistema, che ha il compito di garantire l’esecuzione delle funzioni base del computer; tale software viene normalmente fornito come corredo dell’hardware, al quale è strettamente legato. 47
  48. 48. • I driver permettono al sistema operativo di riconoscere e far funzionare i singoli componenti installati o le periferiche. • Il software applicativo, che ha il compito di risolvere problemi specifici dell’utente, e che vieneda questo sviluppato o acquisito in funzione di determinate esigenze. 48
  49. 49. Primi passi col computerL’accensione del computer provoca l’avvio della sessione di lavoro, che poi termina col suo riavvio o col suo spegnimento.L’avvio avviene col Boostrap, che è un applicazione indispensabile per il funzionamento del PC, essa determina anche la presentazione all’utente del Desktop. 49
  50. 50. ACCENSIONE DEL COMPUTER
  51. 51. SPEGNERE IL PC• L’uscita e la chiusura del sistema sono sempre operazioni da eseguire con molta cura per non causare possibili danni ai file che non permetterebbero più il riavvio del sistema stesso. I comandi per spegnere il PC o interrompere lo sessione di lavoro sono presenti, nellarea inferiore del menu di avvio con qualche differenza, però, a seconda della versione di Windows che stiamo utilizzando.
  52. 52. WINDOWS XP • Se siamo sicuri che i programmi che stavamo utilizzando non sono ancora in esecuzione possiamo spegnere il computer seguendo il procedimento illustrato nella figura a fianco.
  53. 53. WINDOWS VISTA • Su Vista se premiamo sul pulsante start e dopo sul pulsante rosso di chiusura il computer non viene spento, ma lo si mette solo in modalità di basso consumo energetico (standby). Se si vuole, invece, spegnere completamente il PC, bisogna cliccare sullultimo dei tre pulsanti (freccia verso destra) e cliccando sul comando Arresta il sistema nel menu che verrà visualizzato.
  54. 54. WINDOWS 7 • Su Windows 7 questa cosa invece viene risolta, e per spegnere il computer basta semplicemente cliccare sul pulsante START e dopo direttamente su Arresta il sistema. • ATTENZIONE: Premendo questo tasto non viene richiesta la conferma ma procederà direttamente allo spegnimento.
  55. 55. LE ALTRE OPZIONI• Disconnetti: permette di scollegare l’utente attualmente connesso. Windows torna alla schermata dove sarà possibile scegliere un nuovo utente.• Cambia utente: permette all’utente di rimanere connesso, e di poter collegarsi con un nuovo utente. Tutti i programmi che erano in esecuzione rimangono sospesi fino al successivo rientro, dopodiché riprenderanno a funzionare.• Blocca: permette di bloccare la sessione dell’utente connesso temporaneamente, sarà possibile riattivarla solo tramite l’inserimento della password (se presente).• Riavvia il sistema: chiude tutti i programmi rimasti aperti, scollega l’utente connesso e riavvia il computer. Serve spesso quando vengono installati nuovi programmi.
  56. 56. SOSPENSIONE O IBERNAZIONE?• La sospensione (standby) spegne solo i dischi rigidi e il monitor mentre la RAM con tutti i dati e i programmi vi sono caricati in quel momento rimane accesa, perciò il computer non è spento e continuerà a consumare corrente elettrica, seppur poca. Proprio per questo, se dovesse venire a mancare la corrente mentre il computer si trova in standby, tutti i dati non salvati vanno persi. L’ibernazione spegne a tutti gli effetti il computer dopo aver salvato su disco rigido tutti i dati che si trovano nella RAM. Il consumo in questa modalità si azzera perché il PC si spegne a tutti gli effetti, solo il riavvio è leggermente più lento.• NOTA: Per poter riattivare il PC dalla modalità standby basta un piccolo movimento del mouse, mentre per la sospensione bisogna premere il tasto di accensione.
  57. 57. L’ambiente del computerWindows è un sistema operativo che svolge alcuni ruoli fondamentali:• Gestisce le risorse del sistema.• Svolge il ruolo di intermediario tra utente e macchina.• Costituisce una sorta di contenitore all’interno del quale vengono eseguite altre funzioni ed applicazioni specifiche 57
  58. 58. I vantaggi dell’interfaccia grafica sono iseguenti:1) Uso di simboli di facilecomprensione. 2) Non si devono ricordare parole esigle di comandi.3) Gli stessi simboli possono essereusati in programmi diversi, e diventarequindi degli standard. 58
  59. 59. Posizione seduta fisiologicamente correttaPer mantenere il busto sempre eretto eposizionato in modo che le curve fisiologichedella colonna non vengano annullate oaccentuate, è necessario:1) monitor: posto in modo che la lineaorizzontale degli occhi corrisponda all’inizio dellapagina di lavoro.2) schienale: dotato di supporto lombare edorsale adeguato a mantenere le curvefisiologiche della colonna vertebrale;3) piano della scrivania: posto all’altezza deigomiti quando il braccio risulta perpendicolare alterreno;4) altezza della sedia o poltroncina: tale che leginocchia formino un angolo di circa 90° tracoscia e gamba. Una leggera inclinazione delpiano di appoggio orizzontale in avanti favoriscela posizione eretta del busto;5) piedi: poggiati al suolo su tutta la pianta. Senecessario utilizzare un poggiapiedi di altezzaadeguata. 59
  60. 60. Lilluminazione dellambiente di lavoroLa necessità dilluminazione variano secondo iltipo di lavoro e della disposizione della stanza.Alcune indicazioni:1) Dove si lavora al computer, il livellodilluminazione della stanza deve essere piùbasso, per lasciare allo schermo una luminositàda tre a quattro volte più della lucedellambiente. 60
  61. 61. 2) I caratteri sullo schermo devono avere unabuona definizione, una forma chiara e unagrandezza sufficiente. Limmagine deve esserestabile e il contrasto tra caratteri e sfondofacilmente regolabile.3) Le luci riflesse sullo schermo devono essereridotte al minimo, inclinando lo schermoindietro di circa 10°. Le finestre e le altre fonti diluce devono essere poste lateralmente.4) Se necessario usare schermature, tendaggi equanto necessario per ridurre i riflessi sulloschermo. 61
  62. 62. I FILE• Un file contiene una raccolta di informazioni. I file memorizzati in un computer includono documenti di testo, applicazioni, immagini digitali e brani musicali.• In un computer i file sono rappresentati da icone, il cui aspetto consente di identificare immediatamente il tipo di file corrispondente. Di seguito sono elencate alcune icone di file comuni.
  63. 63. LE CARTELLE• Una cartella è un contenitore nel quale è possibile archiviare i file. Se su una scrivania si disponessero migliaia di documenti cartacei, sarebbe praticamente impossibile trovare quello desiderato nel momento opportuno. Per questo motivo tali documenti vengono spesso • Oltre ai file, le cartelle possono organizzati in cartelle allinterno contenere anche altre cartelle. di un archivio, suddividendoli in Una cartella allinterno di una gruppi logici in modo da cartella viene in genere individuarli più facilmente. Le denominata sottocartella. È cartelle del computer funzionano possibile creare un numero esattamente allo stesso modo. illimitato di sottocartelle, ognuna contenente un numero illimitato di file e sottocartelle.
  64. 64. ORGANIZZAZIONE DI FILE E CARTELLE• In Windows è disponibile un gruppo di cartelle che è possibile utilizzare come punto di partenza per lorganizzazione dei file personali.• Documenti: utilizzare questa cartella per archiviare file di elaborazione di testo, documenti personali, presentazioni e altri file di carattere professionale.• Immagini: utilizzare questa cartella per archiviare tutte le immagini digitali provenienti da fotocamere digitali, scanner o messaggi di posta elettronica.• Musica: utilizzare questa cartella per archiviare tutta la musica digitale, ad esempio i brani copiati da un CD audio o scaricati da Internet.• Video: utilizzare questa cartella per archiviare i video creati con fotocamere digitali o videocamere oppure scaricati da Internet.• Download: utilizzare questa cartella per archiviare file e programmi scaricati dal Web.• È possibile accedere facilmente a queste cartelle in diversi modi. Il modo più semplice consiste nellaprire la cartella personale. Per aprirla, fare clic sul pulsante START e quindi scegliere il proprio nome utente.
  65. 65. COPIARE E SPOSTARE FILE E CARTELLE• Per copiare e spostare file viene in genere utilizzato un metodo chiamato trascinamento della selezione. Aprire innanzitutto la cartella contenente il file o la cartella che si desidera spostare, quindi aprire la cartella nella quale si desidera spostarli. Posizionare le finestre delle cartelle sul desktop per visualizzare il contenuto di entrambe, quindi trascinare il file o la cartella dalla prima alla seconda cartella. Loperazione è terminata.• Quando si utilizza il metodo di trascinamento della selezione, a volte lelemento trascinato viene copiato, mentre altre volte viene spostato. Il motivo è semplice. Se si trascina un elemento tra cartelle che si trovano sullo stesso disco rigido, lelemento verrà spostato per impedire che sullo stesso disco rigido vengano create due copie dello stesso file o della stessa cartella. Se invece si trascina lelemento in una cartella che si trova su un disco rigido diverso, ad esempio in un percorso di rete o su un supporto rimovibile quale un CD, lelemento verrà copiato, senza rimuoverlo dal percorso originale.
  66. 66. COPIARE E SPOSTARE FILE E CARTELLE
  67. 67. CREARE ED ELIMINARE FILE• l modo più comune per creare nuovi file consiste nellutilizzare un programma.• Alcuni programmi creano un file al momento dellapertura. Quando viene aperto Word, ad esempio, viene visualizzata una pagina vuota che rappresenta un file vuoto e non salvato. Iniziare a digitare e, quando si è pronti a salvare il lavoro, scegliere Salva con nome dal menu File. Nella finestra di dialogo visualizzata digitare un nome di file che consentirà di ritrovare il file in un secondo momento, quindi fare clic su Salva.• Quando un file non è più necessario, è possibile rimuoverlo dal disco rigido del computer per recuperare spazio e impedire che rimangano presenti file inutilizzati. Per eliminare un file, aprire la cartella in cui è contenuto e selezionarlo, premere CANC e quindi fare clic su Sì nella finestra di dialogo Elimina file.• Quando si elimina un file, questo viene temporaneamente archiviato nel Cestino, una sorta di cartella di sicurezza che consente di recuperare file e cartelle eliminati accidentalmente. È opportuno svuotare il Cestino di tanto in tanto per recuperare tutto lo spazio sul disco rigido occupato dai file inutilizzati.
  68. 68. SALVARE E RINOMINARE UN FILE• Quando si utilizza un file, è consigliabile salvarlo frequentemente per non rischiare di perdere i dati in modo imprevisto a causa di uninterruzione dellalimentazione o di un altro problema. – Scegliere Salva dal menu File. – Quando si salva un nuovo file per la prima volta, digitare un nome per il file nella casella Nome file e quindi fare clic su Salva.• Per rinominare un file, non è necessario aprirlo in un programma. – Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file che si desidera rinominare e quindi scegliere Rinomina. – Digitare il nuovo nome e quindi premere INVIO. Se viene chiesto di specificare una password di amministratore o di confermare, digitare la password o confermare.
  69. 69. FILE E CARTELLE NASCOSTE• Sebbene un file nascosto non venga in genere visualizzato, è un file ordinario sotto tutti gli aspetti. È possibile scegliere se visualizzare o nascondere un file modificandone le relative proprietà in modo da designarlo come nascosto. Per una migliore organizzazione, è possibile nascondere i file utilizzati di rado. Tenere tuttavia presente che i file nascosti occupano comunque spazio sul disco rigido.• Nota: È possibile nascondere i file riservati in modo che non vengano visualizzati da altri utenti ma non è consigliabile fare affidamento solo sui file nascosti come unico mezzo di protezione o privacy.• Per visualizzare le cartelle e i file nascosti, eseguire la procedura seguente:1. Per aprire Opzioni cartella, fare clic sul pulsante Start , scegliere Pannello di controllo, fare clic su Aspetto e personalizzazione e quindi su Opzioni cartella.2. Fare clic sulla scheda Visualizza.3. In Impostazioni avanzate fare clic su Visualizza cartelle e file nascosti, quindi fare clic su OK.
  70. 70. PROTEGGERE UNA CARTELLA CON PASSWORD• Windows non permette di proteggere le cartelle con una password ma solo di crittografare un intera partizione con una password.• Per poter proteggere una cartella quindi è necessario utilizzare un programma esterno.• Scaricate ed installate My Lockbox da questo indirizzo: http://www.fspro.net/my-lockbox/
  71. 71. PROTEGGERE UNA CARTELLA CON PASSWORD• Durante l’installazione vi verrà chiesto di inserire la password per poter accedere alla cartella e un suggerimento (facoltativo) per poterla ricordare agli smemorati.• Subito dopo dovrete selezionare la cartella che vorrete proteggere con la password.• Nota: Una volta terminata l’installazione è possibile che vi verrà chiesto di riavviare il computer.
  72. 72. Capacità di memoriaLe inf ormazioni cont enut e nella memoria di unelaborat ore sono t radot t e in una successione di 0 e1 ( Bit )Un insieme di 8 bit è il byt e.I mult ipli del byt e, con cui viene misurat a la quant it àdi memoria di un comput er sono chilobyt e (KB) megabyt e (MB) gigabyt e (GB)Le memorie RAM sono dell’ordine dei MBLa capacit à degli hard disk sono dell’ordine dei GB
  73. 73. Prestazioni del computerGli element i fondament ali che det erminano le pr est azionidi un comput er sono:1 Tipo di processore inst allat o .2. RAM e sua velocit à3 . VRAM4 . Carat t er ist iche t ecniche dell’hard disk5 . Velocit à del BUS della scheda madre6 . Flessibilit à di espansione del sist ema7.Presenza di port e e connet t ori8 . Rispet t o della normat iva CE
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×