Debian Intro

  • 274 views
Uploaded on

 

More in: Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
274
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
2
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Debian GNU/Linux Universe Modena 25 Marzo 2006 Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 2. Che cosa è? •Ian Murdock (1993); •Debian è l'unione di: Debra+Ian; •E' nota come distribuzione Linux ma in realtà è qualche cosa di piu perchè supporta altri kernel, come Hurd e BSD. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 3. Pregi :-) •Parco software davvero esteso (oltre 15000 pacchetti!); •Molti volontari al lavoro... “Million of open chains cannot be wrong!!”; •E' la distribuzione preferita dai puristi del Free Software; •Gestore dei pacchetti molto potente apt, synaptic, etc; •Politiche di gestione molto ben definite. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 4. Difetti :-( •Lunghe attese per i rilasci stabili; •Non di immediato utilizzo... soprattutto l'installer; •Installare un ambiente Desktop non è immediato; •A volte le politiche di gestione portano a problemi. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 5. La comunità •Per Debian la comunità è molto importante: -aperta a tutti; -cooperativa. •La “comunità” è uno dei principi più importanti voluti dal progetto GNU; •Debian NON è: -una azienda (Novell, Red Hat, etc.); -una organizzazione no profit; -etc. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 6. La comunità - 2 •Debian developers: the world map. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 7. La comunità - 3 •Debian developers. 100% Free Software •Esiste un contratto sociale che si interpone tra utenti e sviluppatori. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 8. Open Source •Debian oggi incarna bene il concetto espresso da E. Raymond nel suo saggio “La cattedrale e il bazar”. “Non c'è necessità di vendere e non ci sono da considerare aspettative di investitori; i membri cercano di fare la cosa che gli riesce meglio ovvero creare e raccogliere free software” •La definizione di Open Source deriva dalla “Debian Software Guidelines”. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 9. Sviluppi •Non essendo una azienda spesso si incappa in problemi di porting. I costruttori di hardware non concedono prototipi per i test. •Problema? Direi di no, visto che Debian supporta 11 architetture diverse: -x86/IA-32(i386), Motorola 68k, Sparc, Alpha, PowerPC, ARM, MIPS, MIPSel, HP PA-RISC, IA-64 e S/390. •Nessuna ha priorità; la versione stabile è per tutte. Note distribuzioni ne supportano solo due. •Internazionalizzazione: manuali, documentazione, etc. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 10. Struttura •Stable: versione pressoché priva di bug al rilascio. •Testing: ottimo compromesso stabilità/aggiornamento. Ottima per i desktop. •Unstable: indicata per gli sviluppatori. Non indicata per ambienti di lavoro. •Experimental: è un repository di pacchetti e non una distribuzione. Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 11. Struttura •Dove prendo il software? ... -Su CD/DVD dalla rete; -da repository ufficiali e non. •Debian gestisce il software con APT: /etc/apt/source.list #deb file:///cdrom/ sarge main deb http://ftp.it.debian.org/debian/ unstable main deb-src http://ftp.it.debian.org/debian/ unstable main #deb http://security.debian.org/ testing/updates main #Java SDK deb ftp://ftp.tux.org/pub/java/debian unstable non-free Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 12. Informazioni http://www.debian.org -Immagini ISO; -Documentazione; -Liste di discussione; -etc etc... Copyleft 2006 – Bello Emmanuele
  • 13. Grazie... Emmanuele Bello http://www.torlug.org emmanuele.bello@torlug.org Copyleft 2006 – Bello Emmanuele