• Save
Spinner2013 per l'impresa sociale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Spinner2013 per l'impresa sociale

  • 310 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
310
On Slideshare
310
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Spinner 2013L’innovazione parte dalle persone Kristian Mancinone Riva del Garda – 14 Settembre 2012 1
  • 2. Lo strumento Sovvenzione GlobaleLa Sovvenzione Globale è uno strumento finanziario di intervento deifondi strutturali dellUnione Europea per lattuazione di iniziative disviluppo regionale o locale.Lattuazione e la gestione di tale forma di intervento è affidata ad unOrganismo Intermediario, altamente competente e specializzato, a cui èdelegata lattuazione delle azioni previste, con il compito di renderesemplici e snelle le procedure burocraticheSi tratta di uno strumento innovativo che sperimenta forme dipartecipazione locale tra operatori economici e sociali, coinvolgendolinella realizzazione degli interventi: rappresenta perciò uno strumento concui rispondere ai bisogni sociali del territorio e delle comunità locali.Già usata nella programmazione 2000-2006 per lo sviluppo di iniziativecontro l’esclusione sociale (Rapporto Isfol 2006 – “Piccoli Sussidi”) 2
  • 3. SG SPINNER 2013 – La storia…Avviso pubblico per la selezione dell’Organismo Intermediario dellaSovvezione Globale “Interventi per la qualificazione delle risorse umane nelsettore della ricerca e della innovazione tecnologica” promossa dalla RegioneEmilia RomagnaIl modello Spinner 2013 attuato nella programmazione 2007-2013 originadalla Sovvenzione Globale Spinner avviata alla fine del 2000 e conclusa nelluglio 2006, primo caso in Europa di applicazione dello strumento dellaSovvenzione Globale al Fondo Sociale Europeo.Il Consorzio Spinner, in qualità di Organismo Intermediario, ha già gestito laSovvenzione Globale Spinner relativa all’attuazione delle misure D3 e D4 delPOR Obiettivo 3 2000-2006 FSE; dalle metodologie, dagli investimentimateriali ed immateriali effettuati, dai risultati conseguiti, dalla rete operativaradicata sul territorio regionale ed infine dalle risorse umane coinvolte in taleSovvenzione Globale origina il modello che è alla base delle attività delsecondo programma (primo e secondo triennio).
  • 4. …continuaLa “Sovvenzione Globale Spinner 2013” ha per oggetto l’attuazione diinterventi per la qualificazione delle risorse umane nel settore dellaricerca e della innovazione tecnologica, in risposta agli obiettivi previstidall’Asse IV Capitale Umano e dall’Asse VI Assistenza Tecnica delProgramma Operativo Regione Emilia-Romagna FSE Obiettivo 2Competitività regionale e Occupazione 2007-2013La SG rientra nelle decisioni e linee guida di investimento sulle risorseumane realizzate all’interno dei programmi dell’Assessorato alla Scuola,Formazione Professionale, Università, Lavoro, Pari Opportunità
  • 5. Consorzio SPINNER - Attori ASTER - Scienza Tecnologia Impresa Bologna Rete che include diversi attori del territorio: RER, Università, CNR ed ENEA, Associazioni Imprenditoriali, Camere di Commercio Fondazione Alma Mater Bologna Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa SpA Roma
  • 6. SG SPINNER 2013 - Obiettivi generaliL’obiettivo operativo nel quale si inquadrano le azioni messe in atto dalConsorzio nella gestione della SG, è quello di: “rafforzare le reti tra imprese, istituzioni scolastiche, istituti di istruzione superiore, centri di ricerca finalizzate a generare impatti positivi su areelegate allo sviluppo economico e del territorio, in particolare sostenendo lo start up di attività collegate alla ricerca e alla innovazione nell’ambito di settori strategici della Regione Emilia-Romagna, in stretto collegamento con il mondo produttivo e imprenditoriale”
  • 7. SG SPINNER 2013 - Obiettivi generali• Innovazione basata sulla valorizzazione del capitale umano e dei talentiper facilitare l’ingresso nel mercato del lavoro di soggetti in uscita da percorsi di studio e/odi ricerca di livello universitario, proponendo azioni basate su processi di innovazionedeclinati in varie forme.• Occupazione coerente dei giovani ad alta qualificazione:rivolgendo l’attenzione alla persona - conformemente con gli obiettivi strategici del FondoSociale Europeo - e all’accrescimento delle sue competenze/conoscenze• Creazione di reti al supporto dell’innovazionecontribuendo con tale strumento al rafforzamento del sistema di relazioni tra centri diricerca, mondo produttivo e nel territorio della Regione Emilia-Romagna
  • 8. SG SPINNER 2013 – Modalità operative• Un’offerta integrata di opportunità…Le agevolazioni e i servizi messi a disposizione dalla SG vengono attuati attraverso lapubblicazione di bandi. Le tipologie di azioni si differenziano a seconda degli obiettivida raggiungere e vengono messe in atto grazie ad una rete territoriale di sportellioperativi.• …al servizio della persona…Gli Spinner Point sono sportelli operativi che compongono la rete territoriale erappresentano l’interfaccia fisica tra la domanda e l’offerta dei servizi; attraverso lorovengono colte le esigenze delle persone e del territorio, garantendo nel contempo unelevato grado di personalizzazione e di assistenza.• …per lo sviluppo dei progetti.Gli SP si configurano come “luoghi qualificati” capaci di intercettare le richieste deipotenziali destinatari e di relazionarsi con il sistema produttivo, della ricerca, dell’altaformazione e delle istituzioni locali impegnate nei medesimi ambiti.
  • 9. Consorzio SPINNER – Rete TerritorialePIACENZA MODENA Università degli Studi di Modena eUniversità Cattolica delSacro Cuore Reggio Emilia 11 Sportelli PARMA BOLOGNA Università degli Studi di - Consorzio Spinner Parma - Università di Bologna REGGIO EMILIA ENTI DI RICERCA Università degli - Area della Ricerca CNR Studi di Modena e Reggio Emilia IMOLA INNOVAMI - Centro per lInnovazione e incubatore dimpresa FERRARA Università di Ferrara AREA ROMAGNA - Università di Bologna Polo S/D di Ravenna - Università di Bologna Polo S/D di Cesena - URP Comune di Rimini
  • 10. SPINNER 2013 (secondo triennio) - Le azioniBando Principale1. Idea imprenditoriale innovativa e/o ad alto contenuto di conoscenza2. Ricerca industriale, sviluppo pre-competitivo e trasferimento tecnologico3. Innovazione organizzativa, di prodotto e di processoNovità per le azioni 2 e 3: compartecipazione dell’impresa allo sviluppo delprogetto, tramite impegno a stipulare un contratto con il beneficiario nellaseconda parte del progetto.Azioni Pilota4. Borse Paola Manzini5. Dottorati di ricerca6. Percorsi di inserimento lavorativo8. Riprogrammazione Professionale9. Master di primo livello e Alto ApprendistatoAzioni Trasversali7. Master Interuniversitari 10
  • 11. SPINNER 2013 – I servizi alla personaAssistenza tecnica alla realizzazione dei Piani di InterventoAttività di tutoraggioBorse di ricercaBorse per attività all’esteroIncentivi economiciServizi di consulenza ad alta specializzazionePercorsi di accompagnamento per la crescita delle competenze 11
  • 12. SPINNER 2013 per l’impresa socialeRilevazione sul territorio regionale della necessità di aumentare il livello diqualificazione del capitale umano, che risulta essere una leva essenziale perl’attuazione di programmi di sviluppo imprenditoriale e di progetti di innovazione.Questa è una condizione ancora più necessaria per progetti a fortecaratterizzazione sociale, in cui le risorse umane sono fattore essenziale perl’implementazione di servizi fortemente connotati da elevati livelli dipersonalizzazione.La proposta è stata quella di ampliare l’azione legata allo sviluppo di progetti diinnovazione organizzativa/manageriale e finanziaria alle cooperative sociali,supportando anche finanziariamente la realizzazione di progetti ad altocontenuto innovativo.Programmi di accrescimento delle competenze mirati, per l’attivazione dipercorsi di innovazione dei modelli imprenditoriali per l’innovazione sociale. 12
  • 13. C) Innovazione Organizzativa e Manageriale• Progetti di innovazione organizzativa/manageriale, di prodotto e di processo, in micro, piccole, medie imprese, enti pubblici e cooperative sociali.Tipologie di progetto• nuovo prodotto/servizio che richieda modifiche all’assetto organizzativo;• messa a punto di nuovi processi produttivi e di commercializzazione;• trasferimento di nuovi modelli e strumenti organizzativi avanzati;• innovazione delle procedure operative e gestionali;• Internazionalizzazione• nel bando 2011, espressivo richiamo allo sviluppo di progetti in ambito di «welfare e impresa sociale in quanto settore strategico che necessità di modalità di intervento specifiche anche se non necessariamente ad alto contenuto di tecnologia» 13
  • 14. C) Innovazione Organizzativa e Manageriale – OFFERTA TIPOLOGIA CONTENUTO VALOREBorsa di Ricerca - Borse finalizzate ad implementare o 1.300 Euro mensili al lordo di tutti gli oneri fiscali,, modernizzare l’attività commerciale, gestionale, assicurativi, contributivi e previdenziali diretti ed indiretti pianificazione e controllo nonché e la struttura organizzativa dell’impresa;Incentivi Economici Incentivi economici finalizzati a: fino ad un valore massimo di 3.000 Euro - partecipazione ad eventi Nel caso di incentivo utilizzato per attività da realizzare -visite e incontri realizzati presso imprese, centri di in paesi extra-europei, l’importo totale dell’incentivo ricerca e altre organizzazioni rilevanti ai fini dello richiesto potrà essere quantificato fino ad un valore sviluppo dell’idea progettuale massimo di € 4.000,00. -realizzazione di partnership Attività realizzate esclusivamente all’estero Cumulabili con la BorsaServizi per crescita - Percorsi di accompagnamento per la crescita percorsi i – della durata di 1-2 gg. – relativamente aicompetenze delle competenze su: vari temi -Progettazione e Organizzazione; -Marketing; -Finanza e Controllo di Gestione; -Tutela Intellettuale e Certificazione; -Tematiche sociali di impresa. -Progettazione EuropeaAssistenza e consulenza - servizi tutoraggio dell’innovazione Giornate di consulenza erogata da liberi professionisti e società selezionate con procedure di evidenza pubblica 14
  • 15. Servizio di tutoraggio dell’innovazione organizzativa e managerialeA partire dal II Bando, il contenuto del percorso di accrescimento dellecompetenze dei proponenti viene ampliatocon la messa a disposizioneanche di servizi estremamente specializzati come quello di “Tutoraggiodell’innovazione”:• accompagnamento e sostegno alla realizzazione del percorso del beneficiario, nell’attività di analisi e trasferimento, nei processi aziendali, di modelli e strumenti organizzativi avanzati per favorire un rinnovato e continuo supporto alla gestione strategica ed operativa dell’impresa• erogato da esperti con il duplice obiettivo di fornire ai beneficiari percorsi di accrescimento personale e professionale più qualificanti e meglio spendibili ed alle piccole imprese regionali coinvolte nei progetti un supporto reale e capitalizzabile per avviare poi effettivi percorsi di innovazione. 15
  • 16. SPINNER 2013 per l’impresa sociale RisultatiLa risposta del mondo delle cooperative sociali, in relazione alla generalerisposta di piccole/medie imprese del territorio è stata buona.Su 239 progetti relativi all’azione IOM presentati, il 20,9% (pari a 50) eranorelativi a progetti di innovazione in cooperative sociali.Questo dato va però riconsiderato in relazione alla mancanza della dicitura«cooperative sociali» nel primo bando pubblicato nel 2008. Effettuandoquesta operazione, si può constatare come la percentuale di cooperativesociali sul totale dei progetti presentati aumenti fino al 27,5%Se consideriamo i progetti ammessi, le cooperative sociali hanno una tassodi approvazione medio pari al 76% contro una media generale del 55,6% 16
  • 17. SPINNER 2013 per l’impresa sociale Risultati (senza I bando 2008) Presentati Ammessi Ammessi in %No Coop. Sociale 132 71 53,8Coop. Sociale di tipo A 24 19 79,2Coop. Sociale di tipo B 18 13 72,2Coop. Sociale di tipo A e B 8 6 75,0 Totale 182 109 59,9Totale Cooperative Sociali 50 38 76,0Peso Cooperative sociali su Totale 27,5% 34,9% Peso A 48,0% 50,0% Peso B 36,0% 34,2% Peso A+B 16,0% 15,8% 17
  • 18. SPINNER 2013 per l’impresa sociale Profilo dei candidati ammessi Sesso25 2320 Il 61% dei candidati 1515 risulta essere di sesso Femmina femminile10 Maschio50 Femmina Maschio Titolo di Studio 5 La maggior parte di candidati Laurea ammessi ha conseguito almeno Altro titolo la laurea triennale 33 18
  • 19. SPINNER 2013 per l’impresa sociale Profilo dei candidati ammessi Condizione sul mercato del lavoro 18% 24% Studente Disoccupato In cerca di prima occupazione 58% 19
  • 20. SPINNER 2013 per l’impresa sociale Risorse investite (su progetti approvati, conclusi e in itinere)Borse di ricerca Incentivi Servizi di Tutoraggio (solo IV bando) Consulenza dell’innovazione (solo IV bando)€ 273.600 € 2.500 € 4.000 € 152.000 TOTALE RISORSE INVESTITE: € 432.100 In media più di 11.000 euro a progetto 20
  • 21. SPINNER 2013 per l’impresa sociale Dopo il progetto 13% 5% 34% Totale IOM Alla fine del progetto, più del 60% 7% dei beneficiari rimane a lavorare all’interno della cooperativa sociale, o comunque in altra 24% 17% impresa del settore (+10% rispetto al totale degli IOM) 11% 5% 5% 42% Solo un 5% risulta in condizione di “disoccupazione” (rispetto al 13% IOM Coop Soc. del totale degli IOM) 16% 21%LegendaOccupati nellimpresa ospitante Occupati nellambito ricercaOccupati in altre imprese del settore Impegnati nella creazione di impresaOccupati in altre imprese non del settore Altro o non occupati 21
  • 22. SPINNER 2013 per l’impresa sociale La valutazione dei serviziFunzionalità e contributo del percorso svolto alraggiungimento degli obiettivi generali di progetto IOM Cooperative TOTALE IOM SocialiObiettivi generali 4,1 4,3Obiettivi specifici 4,1 4,4Competenze e conoscenze 4,3 4,4Opportunità occupazionali 3,6 3,7Aspettative di reddito 3,1 3,2Relazioni instaurate 4,1 4,3Funzionalità del percorso 4,3 4,6 Media 3,9 4,1
  • 23. SPINNER 2013 per l’impresa sociale Tipologie di progetti• Innovazione di processo:sviluppo di sistemi di controllo di gestione ad hoc, qualità e carta dei servizi,sistemi informativi per la gestione degli inserimenti lavorativi• Innovazione di prodotto:Ambiente (centri del riuso, gestione integrata RAEE, sistemi di riciclo)Distretti di economia solidaleInserimento lavorativo (Arte, telelavoro, piani di reinserimento, …)Welfare (nuovi sistemi di assistenza)• Comunicazione e MarketingSocial Media Marketing e nuovi strumenti web 2.0• Riorganizzazione aziendaleFusioni tra cooperative o creazione di nuove aree funzionali per la gestione diservizi innovativi
  • 24. SPINNER 2013 per l’impresa sociale Alcune considerazioniIl successo dell’iniziativa rappresenta la richiesta, rafforzata dalle parole dialcuni dirigenti di cooperative sociali, di risorse umane qualificate, chepresentino profili adeguati alle necessità delle imprese sociali.Alcuni candidati avevano già intrapreso percorsi di studio finalizzati allosviluppo di progetti di innovazione sociale, ma necessitavano di un supportoper lo sviluppo dei progetti di natura non meramente economica.E’ presente, nel territorio emiliano-romagnolo una forte domanda di capitaleumano qualificato in quello che possiamo definire “settore dell’innovazionesociale” e che comprende non solo servizi legati alla persona, ma anche losviluppo di tecnologie innovative per applicazioni sociali, la diffusione diservizi innovativi per uno sviluppo sostenibile, la capacità di avviare percorsidi inserimento lavorativo per i “soggetti in condizione di esclusione sociale”.Non sempre sono presenti programmi formativi che aiutino a supportare laqualificazione di questi profili per l’inserimento in azienda e quindi una loroimmediata spendibilità sul mercato del lavoro. 24
  • 25. 25