Reversibilità definitivo

2,724 views

Published on

Le organizzazioni della dirigenza pubblica e privata sono al lavoro per migliorare la disciplina sul recupero del potere d’acquisto delle pensioni e contrastare l’erosione delle prestazioni pensionistiche nel tempo. L’incontro, giunto alla quinta edizione, illustra i contenuti delle numerose iniziative parlamentari e giudiziali intraprese per difendere l’equità delle pensioni e garantire il giusto trattamento previdenziale alla dirigenza. Un particolare approfondimento è dedicato alle pensioni di reversibilità che, in un’epoca in cui sempre più spesso entrambi i coniugi lavorano, sono fortemente e ingiustamente decurtate. Sulla questione verrà rilanciata una proposta normativa diretta a sostenere il reddito familiare dei superstiti.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,724
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
659
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Reversibilità definitivo

  1. 1. PENSIONI DI REVERSIBILITÀ Destinatari 4,5 MILIONI DI ITALIANI 87,5% DONNE 46,9% AL NORD IMPORTO MEDIO ANNUO € 7.351 UNA SCONFINATA GIOVINEZZA - Roma, 22 febbraio 2011
  2. 2. Pensioni di reversibilità RIDUZIONE DELLA PENSIONE DEL DECEDUTO IN BASE AL REDDITO DEL DESTINATARIO Reddito lordo mensile coniuge superstite % della pensione del deceduto percepita Ipotesi su pensione mensile del titolare deceduto di € 2.000 Fino a 1.405 € 60% 1.200 Da 1.405 a 1.873 € 45% 900 Da 1.873 a 2.341 € 36% 720 Oltre 2.341 € 30% 600
  3. 3. Pensioni di reversibilità <ul><li>RAPPRESENTANO: </li></ul><ul><li>il 20,6% del totale dei trattamenti pensionistici </li></ul><ul><li>Il 14,9% della spesa pensionistica totale </li></ul><ul><li>Hanno un importo medio lordo annuo (€ 7.351) pari al 50% di quello di una pensione di vecchiaia (€ 14.063) </li></ul>
  4. 4. Pensioni di reversibilità <ul><li>DESTINATARI: </li></ul><ul><li>Il 30,5% ha solo questa pensione </li></ul><ul><li>Il 69,5% ha due o più pensioni </li></ul>
  5. 5. Pensioni di reversibilità <ul><li>S econdo uno studio della Cisl del febbraio 2011, dal 1993 al 2010 le pensioni medio alte (€ 2.314 mensili lorde) hanno subito una riduzione del 61,85% mentre le pensioni alte (€ 4.364 mensili lorde) hanno scontato una riduzione del 56,5% </li></ul>
  6. 6. Pensioni di reversibilità I criteri con cui si calcola la rivalutazione: <ul><li>dal 2008 e dal 2010 </li></ul><ul><li>meno di 3 volte il minimo Inps = 100% </li></ul><ul><li>da 3 a 5 volte il minimo Inps = 90% </li></ul><ul><li>oltre 5 volte il minimo Inps = 75% </li></ul><ul><li>fino al 2007 e dal 2011 (attuale) </li></ul><ul><li>meno di 5 volte il minimo Inps = 100% </li></ul><ul><li>oltre 5 volte il minimo Inps = 75% </li></ul>Ipotizzando un indice di perequazione pari all’1,5%, il maggiore importo su una pensione di 4.000 euro mensili è pari a circa € 18 annui (€ 1,40 mensili).
  7. 7. Pensioni di reversibilità “ la sospensione a tempo indeterminato del meccanismo perequativo, ovvero la frequente reiterazione di misure intese a paralizzarlo, esporrebbero il sistema ad evidenti tensioni con gli invalicabili principi di ragionevolezza e proporzionalità perché le pensioni, sia pure di maggiore consistenza, potrebbero non essere sufficientemente difese in relazione ai mutamenti del potere d’acquisto della moneta” Nel 2009 Manageritalia solleva la questione di legittimità del blocco della perequazione . Il 3 novembre 2011 la Corte Costituzionale, con la sentenza n. 316, afferma:
  8. 8. La pensione media corrisponde a: <ul><li>106 banconote da </li></ul>63 banconote da ieri oggi
  9. 9. La diminuzione del potere d’acquisto deriva: <ul><li>dalla perequazione parziale </li></ul><ul><li>dall’inasprimento delle tassazioni e al fiscal drag </li></ul><ul><li>dal passaggio dalla lira all’euro </li></ul><ul><li>dalla modifica di scaglioni e aliquote Irpef nel 2007 </li></ul>
  10. 10. Con un mese di pensione quante cene in pizzeria? <ul><li>nel 2000 </li></ul><ul><li>355 cene costo medio 15mila lire </li></ul>nel 2010 211 cene costo medio 15 euro
  11. 11. Con un mese di pensione quanti caffè al bar? <ul><li>nel 2000 </li></ul><ul><li>5.332 caffè costo medio 1.000 lire </li></ul>nel 2010 3.177 caffè costo medio 1 euro
  12. 12. Con un mese di pensione quanti litri di benzina? <ul><li>nel 2000 </li></ul><ul><li>2.540 litri costo medio 2.100 lire/litro </li></ul>nel 2010 2.118 litri costo medio 1,50 euro/litro

×