Pittori di frutta e verdura

285
-1

Published on

Breve viaggio nel mondo dell'arte

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
285
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Pittori di frutta e verdura

  1. 1. breve viaggio nel mondo dell’arte
  2. 2. COS’E’ UNA NATURA MORTA? •E’ UNA RAFFIGURAZIONE DI OGGETTI INANIMATI:FRUTTI, FIORI, BROCCHE, BICCHIERI, STRUMENTI MUSICALI…
  3. 3. Nel corso del tempo molti pittori hanno dipinto delle NATURE MORTE • CARAVAGGIO (pittore del 1500-1600) • GIUSEPPE ARCOMBOLDO(pittore del 1500) • FLEGEL (pittore del 1500-1600) • CEZANNE (pittore del 1800) • MONET (pittore del 1800)
  4. 4. CARAVAGGIO CANESTRA DI FRUTTA (Pinacoteca Ambrosiana Milano) •Usata una tela di recupero •È raffigurata sulla banconota da 100 euro •Questa immagine è simbolica •Il canestro (cesto) sporge in avanti rappresenta il sacrificio di Cristo alla sua Sposa la Chiesa •Anche i frutti simboleggiano la Passione di Cristo
  5. 5. CARAVAGGIO BACCO (Galleria degli Uffizi Firenze ) •Realizzato nel 1596 •Caravaggio riesce a far parlare di sé a quattro secoli di distanza. E a stupire. •Nel ritratto del giovane Bacco, c’è una caraffa a destra del ragazzo. •Nel vetro si intravede - e questa era cosa nota - una figura umana in posizione eretta con un braccio sporgente in avanti. Sono chiaramente distinguibili i lineamenti del volto, in particolare il naso e gli occhi, e il colletto. •Una presenza misteriosa che - grazie a uno studio realizzato in occasione delle celebrazioni per il quadricentenario della morte, nel 2010 - potrebbe essere finalmente svelata. •Sarebbe, secondo gli studiosi, un autoritratto del pittore
  6. 6. GIUSEPPE ARCIMBOLDO PRIMAVERA (Kunsthistorisches, Vienna) •Realizzato nel 1573 •Nasce a Milano nel 1527 e muore nel 1593 •Originalissimo artista creava i suoi ritratti con frutta, fiori, rami, conchiglie e pesci •Pur realizzando pochissimi e notissimi dipinti è uno dei più noti della storia dell'arte
  7. 7. GIUSEPPE ARCIMBOLDO ESTATE •Realizzato nel 1573 •Arcimboldo visse presso la corte dell'imperatore Ferdinando I d'Austria per ben 25 anni •Fu molto ben veduto e ben pagato •Oltre ad essere pittore è conosciuto per molte sue altre invenzioni come giostre, giochi e decorazioni per matrimoni e altre feste
  8. 8. GIUSEPPE ARCIMBOLDO AUTUNNO •Realizzato nel 1573 •L'aggettivo «arcimboldesco» è diventato sinonimo di bizzarro, stravagante, eccentrico, fantastico, sorprendente, immaginifico, surreale. •Il «segreto» dello straordinario successo delle sue composizioni antropomorfe (somiglianti ad umane) è che appaiono come dei complicati puzzle
  9. 9. GIUSEPPE ARCIMBOLDO INVERNO •Realizzato nel 1573 •Chi guarda osserva qualcosa di affascinante analizzando con un po' d'attenzione i particolari e l'insieme unitario. •Tutto dipende dalla distanza da cui si osservano queste opere. •A uno sguardo ravvicinato si è colpiti dalla presenza di innumerevoli elementi dipinti con estrema precisione naturalistica • Da una prospettiva più distante il tutto si ricompatta per formare l'immagine strana, ma assolutamente verosimigliante a teste (o più precisamente di mezzi busti) anche con accentuate connotazioni espressive, ma che sono grottesche cioè bizzarre e ridicole
  10. 10. GEORGE FLEGEL MOBILE CON RIPIANO (Praga, Národní Galerie) •Questo pittore tedesco fu tra i primi artisti del suo paese a dedicarsi alla pittura di nature morte • In questa troviamo due piani rappresentati dal mobile che quasi è una cornice •Distinguiamo dei frutti, ma anche fiori e altri oggetti d’arredamento
  11. 11. PAUL CEZANNE NATURA MORTA CON MELE E ARANCE Musèe d’Orsay Parigi •Realizzato nel 1899 •Il pittore ebbe antenati piemontesi di Cesana Torinese •I frutti furono usati da Cezanne molto spesso, in quanto non importanti o rappresentativi di nulla in particolare. •Importante è la ricerca sul colore, l’impressione che suscita nell’artista.
  12. 12. PAUL CEZANNE MELE E ARANCE Museo del Louvre, Parigi •Realizzato nel 1899 •Cezanne diceva con orgoglio: “Con una mela voglio stupire Parigi!” •Sapeva che anche con soggetti di nessuna importanza si possono fare grandi opere di pittura. •Dipinse sempre tante mele:le mele del suo frutteto.
  13. 13. CLAUDE MONET NATURA MORTA CON UVA E MELE Musèe d’Orsay Parigi •Realizzato nel 1880 •Gli elementi dipinti hanno uno spessore una forza che è resa solo dal colore
  14. 14. FINE

×