10 Brazil democrazia razziale

254 views
129 views

Published on

Brazil democrazia razziale

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
254
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

10 Brazil democrazia razziale

  1. 1. Indigenismo e Democrazia Razziale in Brasile Sofia Venturoli Università di Bologna Corso di Storia e Istituzioni dell’America Latina
  2. 2. Miscigenação e branqueamento La fine della schiavitù la nascita della nazione La costruzione di una brasilianità: compromessi e contraddizioni del meticciato come tappa di passaggio Il processo di sbiancamento
  3. 3. Migrazione e Branqueamiento Politiche di migrazione: sbiancare la popolazione e brasilianizzare gli immigrati Le quote e il regolamento dei flussi migratori: i migranti come agenti eugenetici, il progresso della nazione associato alla sua componente “razziale” Il congresso Nazionale di Eugenetica 1929
  4. 4. L’Estado Novo Affermazione del meticciato La Marcha para o Oeste L’indigeno entra a far parte della costruzione dello stato Lo stato e la civilizzazione delle popolazioni indigene: Candido Rondon e lo SPI
  5. 5. Gilberto Freire La Miscigenaçao come omogeneizzazione Dal concetto di razza a quello di cultura Casa-Grande & Senzala, Padroni e Schiavi Il Lusotropicalismo e la Democrazia Razziale: il mito fondatore delle tre razze
  6. 6. Il progetto Unesco La Democracia racial, il Brasile come “laboratorio di civilizzazione” Prima Dichiarazione sulla razza e ambito internazionale Primeiro Congresso do Negro Brasileiro Dall’ethos nazionale al problema nazionale
  7. 7. Comunidades Quilombolas Comunidades Indígenas Comunidade Indígenas remanescentes
  8. 8. “Ações afirmativas” Le quote universitarie: I - no mínimo cinquenta por cento das vagas de que trata • caput serão reservadas a estudantes com renda familiar • bruta igual ou inferior a um inteiro e cinco décimos • salário-mínimo per capita; II - proporção de vagas no mínimo igual à de pretos, pardos e indígenas na população da unidade da Federação do local de oferta de vagas da instituição, segundo o último Censo Demográfico divulgado pelo Instituto Brasileiro de Geografia e Estatística - IBGE, que será reservada, por curso e turno, aos autodeclarados pretos, pardos e indígenas. La Secretaria de Políticas de Promoção da Igualdade Racial La Funai – Fundação Nacional do Índio La difficoltà di classificazione e rappresentazione: il continuum di relazioni invece che di opposizione
  9. 9. Quilombo • In Africa: parola Kimbundo (banto) • “Accampamento" in contesti di caccia e di fuga • • Nella America Coloniale portoghese: • Gruppo di 5 o più schiavi fuggiti, riuniti in un luogo fisso fornito di mortaio • • Nel Brasile imperiale: • Gruppo di 3 o più schiavi fuggiti sia definiti in base a un luogo fisso sia senza • • Brasile Repubblicano: • Costituzione 1988 riconoscimento ufficiale
  10. 10. “Quilombismo”: il quilombo come metafora politica Programma politico: movimento sociale di resistenza fisica e culturale della popolazione nera, che si strutturò non solo nella forma di gruppi fuggiti all'epoca della schiavitù, ma anche, in senso più ampio, nella forma di un gruppo qualsiasi, tollerato dall'ordine dominante in funzione delle sue dichiarate finalità religiose, ricreative, di beneficenza, sportive etc.: “Quilombo non significa schiavo fuggito. Quilombo significa riunione fraterna e libera, solidarietà convivenza, comunione esistenziale” (Nascimento, 1980: 263).
  11. 11. Il quilombo è pop (1970-80’s)
  12. 12. Etnogenesi 1º. ciclo di etnogenesi (1920-1940): Rete di relazioni precedentemente esistenti tra i gruppi:  Fulni-ô (AL) > Pankararu (PE) > Xukuru-Kariri (AL) // Kambiwá (Serra Negra - PE, luogo di rifugio dalle “guerre giuste”) // Tuxá (BA) > Trucá (PE). Permanenza in antichi territori; 2º. ciclo di etnogenesi (anni ‘70): Il volume e il ritmo della etnogenesi si alterano Non sono più necessariamente vincolate alle terre di antichi stanziamenti Non operano come sopra-codificazione di una rete precedente Sono vincolate alla costituzione di un campo indigenista in Brasile:  Conselho Indigenista Missionário (Cimi)  Assembléias Indígenas (formazione politiche di autorità indigene)  Istituzionalizzazione della disciplina antropologica in Brasile  Creazione di istituzioni indigeniste non governative e non confessionali, che operano in vari stati. José Mauricio Arruti 2013
  13. 13. Crescita della auto-dichiarazione indigena Raddoppiamento della popolazione in 10 anni: da 294.131 nel censimento del 1991 a 734.127 nel 2000 Cause possibili:  reale crescita demografica  aumento della migrazione internazionale (Bolivia, Peru, Equador e Paraguay)  aumento di indigeni urbani auto-dichiaratisi (del totale, il 52.2% sono in aree urbane) Distribuzione:  Nord: 213.637 = 29%  Nordest: 207.716 = 28%  Sudest: 127.778 = 17,5% José Mauricio Arruti 2013
  14. 14. Crescita concentrata nelle città Distribuzione:  Nordest : 67,8% vivono in città  Sudest: 84,5% vivono in città A São Paulo  59% della popolazione indigena urbanizzata del Sudest  83,6% vivono in aree urbane furi dalle aree indigene  3ª maggiore popolazione indigena del paese, preceduta solo dall’Amazzonia e da Bahia. José Mauricio Arruti 2013
  15. 15. La politica educativa: Creazione della categoria “scuola indígena” (1999) Creazione della categoria “scuola quilombola” (2004) Temi di dibattito: “formazione dei professori” etnici, produzione di materiale didattico specifico, costruzione di un subsistema; quote per le università. La politica della salute: Creazione del sistema di salute indigena: FUNASA (2004); Trasferimento di responsabilità dalla politica alle organizzazioni indigene; Inizio delle ricerche sulla salute e nutrizione infantile quilombola (2004)

×