• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
L’acqu axx ver
 

L’acqu axx ver

on

  • 1,471 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,471
Views on SlideShare
1,471
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    L’acqu axx ver L’acqu axx ver Presentation Transcript

    • L’ACQUALavoro eseguito con gli alunni della classe 2 A Scuola Media Buonarroti Insegnante: Tiziana Perfetti Anno scolastico 2011/2012
    • PERCORSOIl percorso, è stato suddiviso nelle seguenti tappe:Prerequisiti ( momento di verifica delle conoscenze e dei concetti possedutidall’alunno)Osservazione e analisi ( vengono presentati oggetti e fenomeni ; l’alunno vieneinvitato ad osservare e descriverne gli elementi fondamentali, per individuareanalogie e differenze)Sperimentazione ( vengono proposti semplici esperimenti che l’alunno puòcondurre in maniera autonoma a piccoli gruppi)Riflessione ( momento in cui gli alunni devono riflettere su un concetto daricordare e vengono invitati a discutere con i compagni e l’insegnante percondividere e formalizzare i risultati)Concetti acquisiti (vengono proposte prove di verifica)Alla fine del lavoro sono state somministrate domande fatte all’inizio odurante il percorso e sono state analizzate le differenze tra le risposteiniziali e quelle finali.
    • TEST D’ INGRESSO SULLE SOLUZIONI1)Secondo te che cos’è un miscuglio?2)Se parlo di soluzioni tu a cosa pensi?3)Hai mai sentito parlare di solvente e di soluto? Da chi?4) Fai alcuni esempi di soluzioni e di solventi che conosci
    • 5)Fra le seguenti frasi , indica con una crocetta , quelle che , secondote, si riferiscono a una soluzione • A) lo zucchero in acqua • B) la grandine cade • C) l’acetone scioglie lo smalto • D)l’acqua scioglie il sale • E) il sale è insolubile in alcool • F) il sale precipita nelle saline • G) l’acqua evapora • H) la naftalina sublima . I) il ghiaccio fonde • L) le vernici si sciolgono
    • 6)Secondo te, il succo di limone riesce a pulire una macchia d’olio?7)Un miscuglio corrisponde ad una reazione chimica?
    • Dopo aver esaminato e discusso le risposte date, siamo passati alla fase operativa svolgendo una serie di osservazioni dirette e di esperienze.Gli studenti hanno poi lavorato in gruppi, in laboratorio, raccogliendo le loro idee, riflessioni, risultati e osservazioni. Alcuni di loro hanno prodotto delle relazioni e hanno partecipato alla presentazione in power point.
    • LE SOLUZIONI
    • Attività n° 1: Che cosa si scioglie in acqua? I ragazzi hanno effettuato una serie di osservazioni per verificare quali sostanze solide e quali sostanze liquide tra quelle prese in considerazione si sciolgono in acqua Gli allievi hanno versato circa 25 ml di acqua distillata nel becher e hanno poi aggiunto un cucchiaino circa di polvere di marmo agitando il tutto con una bacchetta di vetro. Hanno ripetuto l’operazione usando le altre sostanze e hanno, poi, compilato una tabella per riassumere le osservazioni.
    • Polvere di Marmo • La polvere di marmo con l’acqua è diventata bianca e la polverina si è attaccata (in parte) alla parete del becher ma non è scomparsa; dopo un po’ scenderà giù.
    • SALEII sale si scioglie nell’acqua ed il colore rimane trasparente.
    • Canfora• La canfora non è solubile infatti rimane a galla.
    • Zucchero • Lo zucchero è solubile ma rispetto al sale si scioglie più velocemente.
    • Acqua e olio• Inizialmente mescolando acqua e olio e agitando, si formano delle chiazze gialle che poi si riuniscono e formano uno strato sopra l’acqua.L’olio non è solubile e quindi non si scioglie, ma rimane a galla (ha un peso specifico più basso dell’acqua).
    • Acqua e olio + detersivoAggiungendo il detersivo nel becher e agitando con la bacchetta i liquidi simescolano, diventano torbidi ( si forma un’emulsione). Se osservo dopo unpo’ di tempo si separano di nuovo.
    • Alcool etilico • L’alcool etilico rosa si mescola con l’acqua e di conseguenza il colore rimane rosa.
    • Acetone • L’acetone si mescola con l’acqua e di conseguenza rimane incolore.
    • CHE COSA SI SCIOGLIE IN ACQUA. OsservazioniSostanze solide NotePolvere di marmo Sostanza granulosa e polverosa di colore bianco. Rende opaca l’acqua. Aspettando un po’ la polvere si staccherà dall’acqua ( precipiterà).Sale da cucina Piccoli cristalli bianco-trasparenti . Non opacizza l’acqua . Si scioglie.( cloruro di sodio)Canfora Sostanza granulosa , sembra fatta di cristalli. Non è solubile ma a differenza della polvere di marmo rimane a galla.Zucchero Stesse caratteristiche del sale. Si scoglie più velocemente del sale.Sostanze liquide NoteOlio Non si scoglie ma rimane a galla.Alcool etilico(rosa) Rimane rosa E’ solubileAcetone Si scioglie e rimane incolore.
    • LE SOLUZIONI
    • Attività n°2: Che cosa si scioglie in altri liquidi? E’ stata posta la seguente domanda : Oltre l’acqua ,conoscete altri solventi liquidi ?. Pochi ragazzi hanno pensato a un solvente diverso dall’acqua.. Alcuni credono che l’acetone si comporti come l’acqua.. Tutti sanno che l’acqua non si scioglie nell’olio. A questo punto proviamo a valutare la solubilità di alcune sostanze utilizzate in un liquido diverso dall’acqua: l’acetone.
    • Ciò che si scioglie in acqua si scioglie in altri liquidi? Acqua + Sale Acetone + Sale Acqua + Canfora Acetone + Canfora Sostanza Acqua Acetone Sale Si scioglie Non si scioglie Canfora Non si scioglie Si scioglie
    • Attività n°3 Solubilità dei gas nei liquidi. I ragazzi hanno messo dell’acqua gassata all’interno di una provetta e hanno chiuso con un palloncino l’imboccatura. Hanno poi, immerso la provetta in un bechercontenente acqua calda e hanno osservato cosa succede: il palloncino si è gonfiato.
    • • Successivamente, hanno messo la provetta in un becher con del ghiaccio tritato . Dopo un po’ di tempo hanno potuto notare che il palloncino si è leggermente sgonfiato. Quasi tutti hanno pensato allo sviluppo di gas e hanno saputo dire in quale caso avviene più rapidamente. Molti non hanno saputo dire il perché. Alcuni hanno parlato di calore, altri di pressione. Due di loro hanno pensato alla struttura del palloncino.
    • Beuta con PalloncinoBeuta Becher 1 PalloncinoAcqua Acqua Si gonfia diFrizzante Calda aria. (si dilata) Ghiaccio Si sgonfia leggermente
    • Attività n°4 : Come smacchiare?• Agli allievi sono stati consegnati due pezzetti di stoffa macchiati, uno con olio e l’altro con vino. Prima hanno provato a smacchiare il pezzo di stoffa macchiato d’olio, mettendolo,con delle pinzette, in un becher contenente del succo di limone ,poi, in un becher contenente un poco di trielina.• Hanno ripetuto le operazioni precedenti sul pezzo di stoffa macchiato di vino. Dopo aver fatto le opportune osservazioni ….
    • Stoffa bagnata con l’olio e il vino Sostanza Olio Vino trielina Pulisce la Non la macchia pulisce. Succo di Non la La pulisce. limone pulisce. Olio + trielina Vino + • La trielina pulisce la trielina stoffa bagnata di olio e non pulisce quella di vino. • Il succo di limone pulisce la stoffa bagnata con il vino e non pulisce quella conOlio + Succo di limone; Vino + Succo di l’olio. limone.
    • Attività n°5 Concentrazioni diverse• Gli alunni osservano l’insegnante mentre prepara una soluzione di cloruro rameico ottenuta sciogliendo due cucchiaini di solvente in un becher con acqua. Ogni gruppo prepara una soluzione con la stessa quantità di acqua e con quantità di cloruro rameico diverse .• Gli allievi osservano il colore delle diverse soluzioni e vengono invitati a dire quale sarà più concentrata e a dare una definizione di concentrazione.• Successivamente prelevano tre gocce di ciascuna soluzione e le mettono su un vetrino da orologio . Questo, viene posto per poco tempo su una piastra riscaldante fino a completa eliminazione del solvente (senza far bollire e senza far “arrostire” il solido).• Gli allievi osservano ciò che è rimasto e la colorazione del residuo.
    • Cloruro rameico • Il cloruro rameico immerso in acqua è verde; invece dopo averlo mescolato diventa azzurro.Cloruro Rameico Verde Cloruro Rameico Azzurro
    • Gradazioni di colore del Cloruro Rameico -concentrazioni-½ 1 1 ½ 2 2½ 3cucchiaino cucchiaino cucchiaino cucchiaini cucchiaini cucchiaini
    • SCOPRIAMO LE REAZIONI CHIMICHEQuali reazioni chimiche pensi di aver incontrato sinora nella vita di tutti i giorni?• Gli allievi hanno riposto:• 1.L’acqua con il vino xx• 2.Trasformazione del ghiaccio in acqua xxxxx• 3.Formazione della ruggine xxxx• 4.Fotosintesi clorofilliana xx• 5.Smacchiatore che fa reazione con lo sporco x x x x x x x x x• 6.Il limone nel te xxxxxx• 7.Lievitazione del pane xxxx• 8.Fotosintesi clorofilliana( tante reazioni) xxxxx• 9.Il sale che fa reazione con l’acqua x• 10.La fusione di un blocco di ferro xx• 11.Il legno che brucia x• 12.L’acqua che evapora x• 13.Fermentazione del vino x
    • Risposte:alcuni hanno risposto con esempi in cui nella vitacomune si usa il termine “reazione”, come lo smacchiatore fareazione con lo sporco. Alcuni si sono riferiti ai passaggi distato .. La fermentazione del vino non è stata percepita comereazione..Perché hai pensato che si trattasse di reazioni chimiche e non,per esempio, della formazione di soluzioni?
    • Gli allievi hanno confrontato le loro opinioni e hanno completato una tabella:La” reazione” Che cosa si osserva Che cosa si osserva Accade qualcosa di al’inizio? alla fine? strano tra l’inizio e la fine?FUSIONE DEL GHIACCIO ACQUA SOLIDA (ghiaccio) ACQUA LIQUIDA UN PASSAGGIO DI STATOFERMENTAZIONE DEL MOSTO LIQUIDO DERIVANTE DA UVA VINO SI SONO FORMATI ALCOL E SCHIACCIATA GASPANE LIEVITATO IMPASTO PANE SI GONFIALIMONE CON TE COLORE SCURO COLORE PIU’ CHIARO CAMBIAMENTO DI COLORELEGNO CHE BRUCIA LEGNO CENERE SI E’ OTTENUTA UNA SOSTANZA DIVERSA , UN CAMBIAMENTO DI VOLUME E DI COLORERUGGINE FERRO FERRO CORROSO CAMBIA COLORE E DIVENTA PIU’ FRAGILE ,PERDE ALCUNE CARATTERISTICHESMACCHIATORE UNA MACCHIA LA MACCHIA SI SCHIARISCE LA MACCHIA SCOMPARE
    • Gli alunni sono stati invitati a riflettere sulle loro scelte e indotti a distinguere una reazione da una soluzione o da un passaggio di stato. E ora passiamo all’azione! MARMO E ACIDO CLORIDRICO Materiale: Un cucchiaio di plastica, una bacchetta di vetro, polvere di marmo, acido cloridrico, acqua distillata, un becher da 250 ml, una piastra elettrica . Procedimento:• Avendo a disposizione una sola piastra elettrica decidiamo di far effettuare l’esperienza a un piccolo gruppo mentre gli altri osservano, prendono nota e aiutano i compagni
    • • Si prende con un cucchiaino una puntina di polvere di marmo, si aggiunge 50 ml di acqua e si versano alcune gocce di acido cloridrico ( attenzione ) mescolando bene con una bacchetta di vetro.
    • Abbiamo poi ripetuto l’esperienza adoperando una provetta al posto del becher per verificare meglio che cosa succede Osservazioni: . La sostanza si presenta bianca, polverosa e mettendola nell’acqua non si scioglie mentre con l’acido si scioglie fuma e si formano delle bollicine si osserva effervescenza, si libera gas. . La polvere di marmo nell’acqua non si scioglie, con l’aggiunta di acido cloridrico l’acqua si opacizza, mentre si mescola l’acqua frizza e si libera anidride carbonica . Se aggiungiamo acido all’acqua e alla polvere di marmo la polvere si scioglie e si libera aria e l’acqua diventa opaca . La polvere di marmo in acqua non si scioglie e se aggiungo l’acido cloridrico avviene una emulsione e la polvere si corrode e nel fondo rimangono le bolle. Abbiamo aggiunto dell’acido cloridrico fino a che tutto il solido non è scomparso. Che cosa pensi che sia accaduto?• La maggior parte ha risposto che è avvenuta una reazione chimica .• Alcuni ragazzi hanno detto qualcosa del tipo “il marmo è passato in soluzione• Vi è stato un cambiamento di stato.
    • Facendo evaporare il liquido, ti aspetti di trovare di nuovo lapolvere di marmo?Si riscalda il becher e si allontana tutto il liquido perevaporazione ( senza calcinare il residuo).Si aggiunge acqua e si annota che cosa accadeAnnotazioni: il solido bianco si scioglie in acquaDai una prima definizione di reazione chimica.Una reazione chimica è una trasformazione che comporta laformazione di sostanze diverse da quelle iniziali
    • • Si riscalda il becher e si allontana tutto il liquido per evaporazione ( evitando di calcinare il residuo).
    • Si aggiunge acqua e si annota che cosa accade Il solido bianco si scioglie in acqua!
    • Conclusioni• 1.Secondo te , il residuo rimasto in fondo al becher ha lo stesso aspetto del marmo?E’ ancora marmo?• 2.Il marmo non si scioglie nell’acqua, il solido recuperato si scioglie in acqua? ( Verifica ciò che accade).• 3.L’acido “scioglie” il marmo nello stesso modo in cui l’acqua “scioglie” il sale da cucina e lo zucchero?• 4.Si è formata una nuova sostanza oppure no? Spiega il perché.• 5.Puoi affermare che è avvenuta una reazione chimica?Spiega la tua affermazione.• 6.Riguarda la tabella che hai discusso con i compagni prima di fare l’esperienza e controlla se tutti i fenomeni descritti sono davvero reazioni chimiche• 7.Dai una definizione di reazione chimica• 8.Come vengono dette le sostanze iniziali? E le sostanze finali? 
    • • Al termine del percorso è stato assegnato un test d’uscita• 1.Che cosa sono le soluzioni?• 2.Come si definisce il solvente? E il soluto?• 3.Fai alcuni esempi di soluzioni che ti sono famigliari.• 4.Fondere e sciogliere hanno lo stesso significato?• 5.Fra le seguenti frasi , indica con una crocetta quelle,che secondo te , si riferiscono ad una soluzione:Lo zucchero si scioglie in acquaLa grandine cadeL’acetone scioglie lo smaltoL’acqua scioglie il saleIl sale è insolubile in alcolMescolare acqua e sabbiaL’acqua evaporaLa naftalina sublima
    • • 6) Che cosa si scioglie in acqua? Completa la tabella. Polvere di marmo Sale da cucina Canfora Zucchero Olio Acetone Alcool etilico Sabbia Cloruro di sodio
    • •7) Tutti i liquidi si mescolano tra loro? Fai qualche esempio.•8)Pensi di poter sciogliere nell’acqua quanto sale ti pare? Motiva la tua risposta cercando di riferireosservazioni che hai fatto nella vita quotidiana.•9)Che cosa rimane sul fondo di un recipiente che conteneva acqua di rubinetto quando il liquido èevaporato completamente?•10)Al mare che cosa accade quando l’acqua salata nelle buchette degli scogli rimane esposta al sole?•11)Che cosa osservi quando stappi una bottiglia di Coca-cola? Ottieni lo stesso risultato se agisci su unabottiglia lasciata in frigorifero o su una bottiglia lasciata al sole?12)Se devo smacchiare un pezzo di stoffa macchiato d’olio quale di questi liquidi mi conviene utilizzare: acqua, trielina,succo di limone .13)Se una sostanza non è solubile in acqua può esserlo con altre sostanze?14)Se una soluzione di cloruro rameico è più concentrata rispetto ad unaltra da cosa te ne puoi accorgere?15)Quali reazioni chimiche pensi di aver incontrato sinora nella vita di tutti i giorni?16)Perché hai pensato che si trattasse di reazioni chimiche e non , per esempio di soluzioni?
    • 17)Completa la seguente tabella: La” reazione” Che cosa si osserva Che cosa si osserva Accade qualcosa di all’inizio? alla fine? “strano” tra l’inizio e la fine?18)Facendo reagire la polvere di marmo con l’acido cloridrico quali sostanze si producono?