3^monete e prezzi

1,237 views
981 views

Published on

Percorso per classe prima scuola primaria

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,237
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

3^monete e prezzi

  1. 1. IL PERCORSO DI “ MONETE E PREZZI” è di grande importanza perchéoffre la possibilità di :- Strutturare il significato valore del numero- Realizzare attività di composizione e scomposizione additiva attraverso le qualisi sviluppano processi mentali e strategie risolutive che sono alla base dellacostruzione dei significati delle operazioni aritmetiche e dell’ approccio correttoalla risoluzione dei problemi matematici
  2. 2. L E TAPPE DEL PERCORSOOTTOBRE :DISCUSSIONE SUL SIGNIFICATO DELLA PAROLA “ACQUISTARE”Ins – Cosa vuol dire acquistare?Giulio – comprareNicolò – vendereIns- cosa vuol dire vendere?Danilo – si può comprare il latte e anche da mangiare e comprare anchel’albero di NataleMatteo – comprare le cose,comprare i biscotti per mangiare,per farecolazioneCamilla – vendono i vestitiNicolò – in un negozio si possono comprare vestiti e scarpe, e cappelli.Pietro – in un negozio si possono compare anche i pantaloniGiorgia – nel negozio si possono comprare i vestiti
  3. 3. Ins – per adesso mi avete raccontato delle cose che si possono comprare,ma come si fa per comprarle?Cecilia – con i soldi … si compranoEdoardo – con i soldi si comprano le coseDanilo – con i soldi … metti la cosa da pagare, e la signora della cassa gli hamesso la cartina con il prezzo e ha strisciato le cose da pagare,e quella checompra gli ha dato i soldi e quella della cassa li ha messi nel suo cofanetto e gliha dato i soldi a lei , che poi ha posato il carrello e ha messo le cose inmacchina.Beatrice – prendo il carrello e poi , per fare la spesa, con i soldi e il cestino,faccio la lista della spesa.Gemma – con i soldi si paga . Ho comprato un libro, sono andata alla cassa eho pagato con i soldi. Ho dato i soldi alla commessa e lei mi ha dato il libroCecilia – la signora della cassa ti dà lo scontrino, che è un foglietto..
  4. 4. Ins – cosa c’è scritto su questo foglietto?Giulio – il prezzo di tutto quello che si compraNicolò – per comprare te dai i soldi alla cassiera e lei ti dà il resto e loscontrino, poi quando hai pagato ti dà quello che hai compratoAlessio – quando non hai i soldi per pagare , quello che hai comprato, paghicon il bancomat, ti danno lo scontrino, ti danno la borsa e metti le cose chehai comprato nella borsa e le porti a casa.Giulio – Nicolò ha sbagliato perché prima ha detto che gli ha dato i soldi, poigli ha dato il resto, invece prima deve pigliare da mangiare poi la cassiera telo ridà pagato , poi paga il mangiare e gli dà lo scontrino.Ins – la cassiera dà sempre il resto?Niccolò – non te lo dà sempre il resto la cassiera.Nicolò – quando ti dà il resto perché vedi se hai pagato poco o tanto,e se haipagato poco non te lo dà, se hai pagato tanto te lo dà.Alessio – perché se te paghi con cinque euro , il resto non te lo danno, ma sepaghi con 20 euro ,te lo danno.Ins. – allora avere o no il resto dipende da con che cosa paghi?Giorgia – comprare vuol dire che la persona dà i soldi alla cassiera e lei le dàlo scontrino e le cose che ha compratoMatteo- vado a comprare il latte , i cereali e la minestra alla Esselunga. Siprende il carrello , poi quando ho finito di fare la spesa vado alla cassa e do isoldi alla signora numero tre e poi la cassiera mi dà a me il resto.Pietro – si è dimenticato di dire lo scontrino.
  5. 5. -Osserviamo le monete : . Le prendo a caso dal mio borsellino . Le osserviamo : come sono ? Colore, dimensione, disegni, numeri……..- Introduciamo un giorno alla volta le monete: da 1 cent da 2 cent da 5 centLe ricalchiamo, le ritagliamo , le coloriamo
  6. 6. - Inizio acquisti (veri o simulati, secondo la logica degli acquisti veri : pago conle monete che ho a disposizione) Primo acquisto : una gommina da 10 cent
  7. 7. - Esercizi di riconoscimento delle monete- Altri acquisti :2 modi di pagare Il numero delle monete e il valore dellemonete sono due cose diverse Con quante monete ho pagato ?
  8. 8. -La moneta da 10 cent- Formo 10 cent in tanti modiE’ chiaro che il disegno viene sempre dopo lamanipolazione reale e che il bambino ,quandodisegna, osserva le monete che ha sul banco. Quando conta tocca sempre le monete coldito, 2 volte sulla moneta da 2, 5 volte sullamoneta da 5 ( per quest’ultima può tenere ilconto
  9. 9. -Confrontiamo2 borsellini :Chi ha più cent ?
  10. 10. IL MERCATINO DI NATALE
  11. 11. GENNAIO-Introduzione della moneta da 20 cent- Confronto frala moneta da 10 cent ela moneta da 20 cent
  12. 12. Faccio la mia prima ipotesi di costo : Quanto costerà un’arancia.? Come la pagherò?
  13. 13. Verifico la mia ipotesi:Avevo indovinato ? Sì …. No …perché …..Avevo detto di più o di meno ?
  14. 14. Discussione “prima A”“Può Margherita comprare un temperino che costa 15 cent se ha due monete da 10 cent?MATTEO – possiamo dargli noi i soldi…di nascosto..NICOLO’ – però 20 è più tanto di 15 quindi ndovrebbe prenderealtri soldi dal suo borsellino , per esempio quando noi facciamo ilcartellino con il prezzo che c’è un numero alto, noi dobbiamopensare per scegliere le moneteDANILO – no , non lo può comprareALESSIO – sì lo può comprare perché basta che gli dai il resto ,leiti da i soldi e un bimbo glieli deve ridare dei cent, però di meno deisuoiPIETRO – va bene quello che ha detto Alessio perché gli da ilresto.Sembrano tutti d’accordo…MATTEO – no, io non sono d’accordo , se la Margherita ti da i soldie te glieli ridai , lì ne rimangono pochi ( intendendo nella cassettadelle monete della classe)NICCOLO’ – Alessio ha detto bene, il resto glielo dai e lei ti da isoldi e tu glieli ridaiGIULIO – Margherita ha 20 cent, deve toglierne un po’…CECILIA – se lei prende altri soldi, 3 monete da 5, il 20 non leserve.ALESSIO – nel 20 c’è un 5 di più , le ridiamo un 5
  15. 15. Discussione “ prima B”“ Può Margherita comprare un temperino che costa 15 cent se ha due monete da 10 cent?”CHIARA – sì può pagare con 10 e 10GIULIA – sì può pagare con 5 e 10ALEX – sì può pagare con 5, 5, 2, 2 e 1LUCA L. – sì ma non ce le ha quelle monete, lei ha 2 da 10LUCA V. – sì può pagare perché ci ha di più di 15 centesimi, ce n’ha 20allora lo può pagare.RAFFAELE – non può pagare perché non ha 5 centERIKA – non può pagare perché non ha 15 centHARANTY – non può pagare perché avanzano le monete, perché lei ha 20cent, ne ha messe di piùPIETRO – può pagare e gli devi dare anche il resto di 5 centLUCA L. – non può pagare perché ha delle monete con dei numeri troppo altie quindi non può pagareDAVIDE – può pagare perché ce n’ha di piùALESSIO – non può pagare perché ne ha di piùMATTEO – può pagare perché ha tanti centMICOL – sì può pagare perché ce n’ha di piùGIADA – sì può pagare perché ce n’ha tanti di centSARA – sì può pagare perché ce n’ha 20
  16. 16. Introduzione del segno +
  17. 17. - Conto solo le monete da 2 Conto per 2- Conto solo le monete da 5 Conto per 5- Conto solo monete da 10 Conto per 10
  18. 18. Marzo -Utilizzo dei simboli < e > già introdotti con il calendario- Introduco la moneta da 50Aprile- Cominciano i problemi di “quanto manca per….” che vengono poi formalizzati con 17 + ………= 20- Problemi sul concetto di divisione di contenenza
  19. 19. Maggio- Cominciano i problemi di “ quanto resta….” non ancora formalizzati dal –- Può cominciare qualche problema di addizione ripetuta- Introduzione dell’abaco delle monete : . Dal prezzo del cartellino alla sua rappresentazione sull’abaco . Dalla rappresentazione sull’abaco al prezzo . Giochi di cambio sull’abaco
  20. 20. - Continuano esercizi e allenamenti di calcolo anche scollegati dall’uso delle monetee del disegno (calcolo a mente). Composizione additiva 3 + 3 = ………... Scomposizione additiva 16 = ……… + ……... Completamento 5 + ……..= 8E’ ammesso il ricorso alle dita !

×