Il mercato editoriale dei libri, dagli atomi ai bit lez.9:10 - 2011:12

1,077 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,077
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
174
Actions
Shares
0
Downloads
45
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il mercato editoriale dei libri, dagli atomi ai bit lez.9:10 - 2011:12

  1. 1. Il mercato editoriale ... dagli atomi ai bitluisa capelli, 2011
  2. 2. Nel sistema di creazione del valore delleditoria libraria tradizionale sono presenti alte criticità nei processi di distribuzione e informazione:luisa capelli, 2011
  3. 3. 1) limitazione dello spazio (lo scaffale della libreria è molto piccolo rispetto alla quantità dei libri pubblicati)2) alti costi logistici per raggiungere il lettore (spostamenti di molte merci verso numerosi punti vendita, con scarsi esiti positivi)3) linformazione sui libri è anchessa limitata dagli spazi disponibili4) tutti questi elementi sono accentuati dalla concentrazione della proprietà (orizzontale e verticale: marchi editoriali, distribuzione, punti vendita, canali informativi)luisa capelli, 2011
  4. 4. Ma se distribuzione e vendita si spostano in rete? E i prodotti, da analogici, divengono digitali?luisa capelli, 2011
  5. 5. Chris Anderson nellarticolo pubblicato su “Wired” nel 2004 individua e spiega il funzionamento de: La coda lungaluisa capelli, 2011
  6. 6. luisa capelli, 2011 Fonte: C. Anderson, 2004, “Wired”.
  7. 7. Esistenza e composizione della coda lunga nei mercati digitali portano a ripensare la regola dell80/20un principio efficace in contesti di scarsità che non funziona nel mondo dei bitluisa capelli, 2011
  8. 8. Il principio di Pareto o regola dell80/20 Vilfredo Pareto (1848-1923) la maggior parte degli effetti è dovuta a un numero ristretto di cause popolazione ricchezza 20% es. di campi in cui viene applicato: 80% - economia 80% (es: distribuzione reddito) - linguistica (es: diffusione lemmi) 20% - demografia (es: concentrazione popolazione)luisa capelli, 2011
  9. 9. rivenditore in atomi (libreria tradizionale) prodotti ricavi profitti 20% 80% 80% 100% 20%luisa capelli, 2011
  10. 10. rivenditore in atomi rivenditore della coda lunga inventario solo fisico inventario solo on line prodotti ricavi profitti prodotti ricavi profitti 20% 25% 33% 90% 25% 80% 33% 80% 100% 50% 33% 20% 8% 2%luisa capelli, 2011
  11. 11. pochi hit più venduti in sistemi tradizionaliy: popolarità prodotti venduti molti prodotti di nicchia in sistemi misti venduti in canali digitali x: prodotti luisa capelli, 2011
  12. 12. la coda lunga è caratterizzata da:1) molti più prodotti di nicchia che hit2) il costo per raggiungere queste nicchie si sta riducendo sempre più3) i “filtri” orientano la domanda verso la coda4) se la varietà aumenta molto la curva di domanda si appiattisce5) i prodotti di nicchia sono così tanti che tutti insieme possono competere con gli hit6) così si manifesta la nuova forma della domanda, non distorta dagli imbuti distributivi, informativi e dalla limitazione degli spazi fisiciluisa capelli, 2011
  13. 13. la coda lunga è divenuta rapidamente accessibile attraverso: 1) democratizzazione dei mezzi di produzione (con il pc si moltiplicano autori di video, audio, testi) 2) democratizzazione della distribuzione (taglio dei costi e dei prezzi) 3) nuovo rapporto tra offerta e domanda (i consumatori arrivano in fondo alla coda)luisa capelli, 2011

×