SCHOPENHAUER
E
NIETZSCHE
PROF. LUIGI VIMERCATI
LICEO PARINI MILANO
NOVEMBRE 2013
SCHOPENHAUER 1
• A. SCHOPENHAUER 1788/1860
• CONTRO HEGEL. “sicario della
verità”.”l’accademico mercenario”. Hegel
rende l...
SCHOPENHAUER 2
• “il mondo è una mia rappresentazione”.
• Soggetto e oggetto della rappresentazione:
• a)il SOGGETTO è ciò...
SCHOPENHAUER 3
• “Il mondo come volontà.” se il mondo è fenomeno non si
può distinguere tra il SOGNO e la VEGLIA. “ il vel...
S.CECILIA DI RAFFAELLO
( Museo di Bologna)
SCHOPENHAUER 4
• La VOLONTA’ è conflitto/lacerazione/dolore.
• “La vita è lotta continua per l’esistenza,con la
certezza d...
SCHOPENHAUER 5
• OBIETTIVO è La LIBERAZIOE dal DOLORE.
• 1. attraverso l’ARTE. L’arte oggettiva l’essenza
delle cose, cogl...
SCHOPENHAUER 6
• 2. Liberazione attraverso l’ASCESI.
• Diversi passi intermedi: la GIUSTIZIA, la BONTA’, la
COMPASSIONE ( ...
SATURNO DI GOYA 1820
NIETZSCHE
• F.NIETZSCHE 1844/1900.
• “IO NON SONO UN UOMO, SONO DINAMITE”
• La Nascita della Tragedia 1872. Nesso con
Scho...
NIETZSCHE contro WAGNER
NIETZSCHE 2
• Il distacco da Schopenhauer e la critica a
Wagner. “ Gaia scienza”, “Umano troppo
umano”, “ Aurora”.
• Il ve...
NIETZSCHE 3
• N. tuona contra la morale tradizionale:è la
morale degli SCHIAVI.
• Punto di svolta è la MORTE di DIO. L’uom...
NIETZSCHE 4
• Condanna del Cristianesimo : è la religione della
COMPASSIONE,è NOCIVO all’uomo. Contrasta la
LEGGE DI SELEZ...
NIETZSCHE 5
• La fine delle illusioni del Cristianesimo conducono al NICHILISMO,
l’abisso del nulla.
• Il mondo non ha un ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Schopenhauer e nietzsche

2,357

Published on

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,357
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
42
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Schopenhauer e nietzsche

  1. 1. SCHOPENHAUER E NIETZSCHE PROF. LUIGI VIMERCATI LICEO PARINI MILANO NOVEMBRE 2013
  2. 2. SCHOPENHAUER 1 • A. SCHOPENHAUER 1788/1860 • CONTRO HEGEL. “sicario della verità”.”l’accademico mercenario”. Hegel rende la filosofia serva dello Stato e colpisce al cuore la libertà di pensiero. • “IL MONDO COME VOLONTA’ E RAPPRESENTAZIONE “1819. • RIFERIMENTI: PLATONE, KANT e le UPANISHAD INDIANE.
  3. 3. SCHOPENHAUER 2 • “il mondo è una mia rappresentazione”. • Soggetto e oggetto della rappresentazione: • a)il SOGGETTO è ciò che tutto conosce, la condizione universale di ogni fenomeno. Tutto esiste in funzione del soggetto (riferimento empirismo inglese); • B)l’OGGETTO è ciò che è conosciuto nelle forme apriori di SPAZIO E TEMPO.(Kant) • Attraverso la categoria della CAUSALITA’ l’intelletto ordina le nostre percezioni in un COSMO conoscitivo. “la causalità congiunge lo spazio col tempo”. • La causalità ci fa cogliere i nessi tra i fenomeni e le leggi che li regolano.
  4. 4. SCHOPENHAUER 3 • “Il mondo come volontà.” se il mondo è fenomeno non si può distinguere tra il SOGNO e la VEGLIA. “ il velo di Maya”.”La vita e i sogni sono pagine dello stesso libro” .(cfr. Calderon de la Barca 1600/1681,“ la vita è sogno”). • Oltre Kant. Squarciare il velo di Maya, bisogna andare oltre il mondo fenomenico. • L’UOMO è fenomeno, ma anche SOGGETTO CONOSCENTE. Ciò che è irriducibile al fenomeno è VOLONTA’. • Il corpo è VOLONTA’ resa visibile. Col corpo sentiamo la BRAMA DI VIVERE. Il nostro ESSERE è dunque VOLONTA’. • Noi siamo parte dell’UNICA VOLONTA’ che pervade tutto l’universo. “ cosa in sé è soltanto la VOLONTA’” Essa è UNICA,CIECA,LIBERA,SENZA SCOPO , IRRAZIONALE.
  5. 5. S.CECILIA DI RAFFAELLO ( Museo di Bologna)
  6. 6. SCHOPENHAUER 4 • La VOLONTA’ è conflitto/lacerazione/dolore. • “La vita è lotta continua per l’esistenza,con la certezza della DISFATTA FINALE”. • La vita è BISOGNO e DOLORE. Peggio, la vita è un pendolo tra DOLORE e NOIA. • POSITIVO è IL DOLORE, NEGATIVO la FELICITA’. • “il delitto maggior dell’uomo è l’esser nato”(Calderon, ma anche Leopardi).
  7. 7. SCHOPENHAUER 5 • OBIETTIVO è La LIBERAZIOE dal DOLORE. • 1. attraverso l’ARTE. L’arte oggettiva l’essenza delle cose, coglie le IDEE eterne (Platone). L’esperienza estetica ANNULLA TEMPORANEAMENTE la volontà e quindi il dolore. • Ruolo particolare ha la MUSICA, che va oltre le idee. ESPRIME LA VOLONTA’ STESSA. • La musica narra la storia più segreta della volontà.( influenza su Wagner).
  8. 8. SCHOPENHAUER 6 • 2. Liberazione attraverso l’ASCESI. • Diversi passi intermedi: la GIUSTIZIA, la BONTA’, la COMPASSIONE ( nesso col Buddhismo). La compassione è a fondamento dell’ETICA. • Infine l’ASCESI :inizia con l’ORRORE che si prova per l’essenza di un mondo pieno di dolore. • Si raggiunge quando la VOLUNTAS si tramuta in NOLUNTAS. L’uomo è così redento.
  9. 9. SATURNO DI GOYA 1820
  10. 10. NIETZSCHE • F.NIETZSCHE 1844/1900. • “IO NON SONO UN UOMO, SONO DINAMITE” • La Nascita della Tragedia 1872. Nesso con Schopenhauer: solo l’arte può dare all’individuo la forza per fronteggiare il dolore della vita. • I concetti di APOLLINEO e di DIONISIACO. Misura e Dismisura/Ebbrezza creativa. • La critica a Socrate: ha aperto un’epoca di decadenza, nemico del fascino dionisiaco. • Il rapporto con Wagner, ARTISTA TRAGICO.
  11. 11. NIETZSCHE contro WAGNER
  12. 12. NIETZSCHE 2 • Il distacco da Schopenhauer e la critica a Wagner. “ Gaia scienza”, “Umano troppo umano”, “ Aurora”. • Il vero PESSIMISMO è quello di chi accetta la vita. Quello di Schopenhauer è il pessimismo dei FALLITI, dei VINTI. • Wagner è una MALATTIA. E’ una espressione religiosa della “décadence”. Difende la moneta falsa della trascendenza.
  13. 13. NIETZSCHE 3 • N. tuona contra la morale tradizionale:è la morale degli SCHIAVI. • Punto di svolta è la MORTE di DIO. L’uomo FOLLE . E’ scomparso così l’uomo vecchio, ma non è ancora comparso l’uomo nuovo. • “Morti son tutti gli dei”. Sulle ceneri di Dio sorgerà il SUPERUOMO.L’uomo dionisiaco che ama la vita. Volterà le spalle al cielo e tornerà alla sanità della terra.
  14. 14. NIETZSCHE 4 • Condanna del Cristianesimo : è la religione della COMPASSIONE,è NOCIVO all’uomo. Contrasta la LEGGE DI SELEZIONE, oppone resistenza in favore dei diseredati e dei condannati dalla vita. • Obiettivo diventa la TRASVALUTAZIONE DI TUTTI I VALORI. “ Genealogia della morale”. • Distinzione tra la MORALE ARISTOCRATICA DEI FORTI e la MORALE DEGLI SCHIAVI. • La prima è caratterizzata da FIEREZZA, GENEROSITA’,INDIVIDUALISMO; la seconda è la morale della DEMOCRAZIA e del SOCIALISMO.
  15. 15. NIETZSCHE 5 • La fine delle illusioni del Cristianesimo conducono al NICHILISMO, l’abisso del nulla. • Il mondo non ha un SENSO, un ORDINE COSMICO. Non c’è nessuna Provvidenza. L’uomo è solo. • Il mondo è determinato dalla VOLONTA’ e dalla RIPETIZIONE: è la dottrina dell’ETERNO RITORNO. • Dottrina dell’AMOR FATI: amare il necessario, accettare questo mondo ed amarlo. Accettare la VITA. • Ma non è l’uomo che può far tutto ciò, ma il SUPERUOMO. L’uomo nuovo, l’oltre-uomo. • E’ l’uomo che ama la vita, l’ebbrezza dionisiaca, la salute, l’amore. E’ l’uomo che ha sostituito al “ tu devi” le parole “ IO VOGLIO”. • “ Morti son tutti gli déi:ora vogliamo che il superuomo viva”. • Il superuomo è VOLONTA’ DI POTENZA.
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×