Platone

3,331 views

Published on

0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,331
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
41
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Platone

  1. 1. PLATONE PROF. LUIGI VIMERCATI LICEO PARINI MILANO SETTEMBRE 2013 1
  2. 2. PLATONE (428/7-347 a.C) 2
  3. 3. PLATONE/VITA E OPERE • CENTRALE L‘AUTOBIOGRAFIA CONTENUTA NELLA “LETTERA VII”. • Per nascita e doti personali era vocato per la VITA POLITICA. • DOPO IL PRIMO VIAGGIO IN ITALIA FONDA L’ACCADEMIA. • I DIALOGHI E LE “DOTTRINE NON SCRITTE”. • INVENTA IL DIALOGO SOCRATICO COME GENERE LETTERARIO. • SOCRATE PERSONAGGIO, GLI INTERLOCUTORI,I LETTORI. 3
  4. 4. PLATONE/LOGOS E MITO • CHE SENSO HA IL MITO IN PLATONE? • E’ ESPRESSIONE DI FEDE E DI CREDENZA. • Il MITO cerca una chiarificazione nel LOGOS e il LOGOS creca un completamento nel MITO. • LE PRINCIPALI TEMATICHE: • 1.METAFISICA/GNOSEOLOGICA, • 2.RELIGIOSA, • 3.ETICO-POLITICO-EDUCATIVA. • 4.”ORALITA’ DIALETTICA” 4
  5. 5. PLATONE/IL MONDO DELLE IDEE • LA ”SECONDA NAVIGAZIONE”:PORTA AL SUPERAMENTO DEL SENSIBILE E ALLA SCOPERTA DELL’INTELLEGIBILE. • ESISTENZA DI DUE PIANI DELL’ESSERE:UNO FENOMENICO E VISIBILE;L’ALTRO METAFENOMENICO E INTELLEGIBILE. • LA “ SECONDA NAVIGAZIONE” COSTITUISCE LA FONDAZIONE DELLA STORIA DELLA METAFISICA: il vero essere è costituito dalla realtà intellegibile. • Le IDEE sono le ESSENZE delle cose,PARADIGMA/MODELLO DI CIASCUNA COSA. 5
  6. 6. PLATONE/IL MONDO DELLE IDEE 2 • L’”IPERURANIO” è il luogo delle IDEE. E’ la meta a cui porta la “ Seconda Navigazione”.(Fedro) • Solo il “Pilota dell’Anima”,l’intelletto, può contemplare le Idee. • PLURALITA’ DELLE IDEE E SUPERAMENTO DEL DIVIETO ELEATICO:il “non essere” come diversità/alterità.(Sofista) • Al vertice sta l’idea di BENE:produce l’essere e la sostanza.(Repubblica) • Due principi originari :UNO e la DIADE. Da essi scaturisce il mondo delle Idee. 6
  7. 7. PLATONE/IL MONDO DELLE IDEE 3 • LA “CHORA” PLATONICA: PURA SPAZIALITA’. • La funzione del DEMIURGO, DIO/ARTEFICE. • GENESI DEL MONDO SENSIBILE. Il Demiurgo prende a modello il mondo delle idee e plasma la chora.(Timeo) • Il Demiurgo “ fabbricò l’universo, affinchè l’opera da lui compiuta fosse la più bella secondo natura e la più buona che potesse”. • Il mondo è VIVENTE E INTELLIGENTE ed è dotato di ANIMA. Il mondo è ETERNO. • Il TEMPO è “IMMAGINE MOBILE DELL’ETERNO”.Nasce con la generazione del cosmo. 7
  8. 8. DALLE IDEE ALLE COSE 8
  9. 9. PLATONE/LA CONOSCENZA • LA CONOSCENZA E’ “ANAMNESI”. (MENONE) • DOTTRINA PLATONICA DELL’ ANAMNESI:influenze della metempsicosi orfico-pitagorica e della maieutica socratica. • LA REMINISCENZA PRESUPPONE IL MONDO DELLE IDEE. • I GRADI DELLA CONOSCENZA: DISTINZIONE TRA “DOXA” ED “EPISTEME”. • DOXA :due gradi, “EIKASIA”,immaginazione e “PISTIS”, credenza. • EPISTEME:due gradi, “DIANOIA”, conoscenza mediana e “NOESIS”, pura intellezione • Eikasia e Pistis corrispondono a 2 gradi del sensibile. • Dianoia e Noesis a 2 gradi dell’intellegibile. • Dianoia/conoscenza matematica.Noesis/ intellezione pura delle idee. • La DIALETTICA è la forma più alta di conoscenza. 9
  10. 10. PLATONE/ARTE • FUNZIONE NEGATIVA DELL’ARTE. • L’arte non è una forma di conoscenza, ergo allontana dal vero. Non educa ,ma diseduca. • Il poeta è tale per “sorte divina”,non per virtù di conoscenza. • Dal punto di vista ontologico è MIMESI del sensibile. Imitazione di imitazione.(Repubblica) • L’arte corrompe, ergo va bandita dallo Stato perfetto. • Per svolgere un ruolo positivo deve assoggettarsi alla filosofia. 10
  11. 11. PLATONE/EROS • NESSO TRA IL BELLO E L’AMORE. • EROS è la forza che eleva al BENE,all’ASSOLUTO. • AMORE è FILO-SOFO.Il vero amore è desiderio del bello,del bene,della sapienza,dell’assoluto. • I gradi dell’amore: • AMORE FISICO, legato alla generazione. • AMORE SPIRITUALE, valori superiori della giustizia, della scienza,delle leggi ecc. • AMORE DEL BENE, folgorante visione dell’ASSOLUTO. SOMMO DELLA SCALA D’AMORE. • L’AMOR PLATONICO è NOSTALGIA DELL’ASSOLUTO. 11
  12. 12. PLATONE/L’UOMO • Concezione DUALISTICA: ANIMA (soprasensibile)in opposizione al CORPO(sensibile).Distante da Socrate,vicino all’Orfismo:corpo/tomba/carcere dell’anima. • OBIETTIVI:1.”FUGA DAL CORPO” E 2.“FUGA DAL MONDO”. • 1.ONTOLOGICAMENTE la morte riguarda il corpo, non l’anima. • 2.ASSOMIGLIARSI A DIO è acquistare giustizia e santità. • Per entrambi gli obiettivi la via maestra è seguire VIRTU’ E CONOSCENZA. Strumento principe è la DIALETTICA.(Repubblica) 12
  13. 13. PLATONE/L’ANIMA • IMMORTALITA’ DELL ANIMA.(Fedone) • Prova:affinità alle cose eterne e intellegibili. • METEMPSICOSI.(Fedone).Premi e castighi.Funzione catartica della filosofia.Ma in Repubblica e Fedro premi e castighi non più eterni.(Mille anni). • Mito di ER.L’uomo è libero di scegliere il suo destino.”Non sarà il demone a scegliere per voi, ma sceglierete voi il vostro demone”. • Il mito del “CARRO ALATO”:la moralità della vita umana dipende da quanto l’anima a visto nell’Iperuranio. 13
  14. 14. L’ACADEMIA PLATONICA 14
  15. 15. PLATONE/LA POLITICA • COINCIDENZA TRA FILOSOFIA E POLITICA. • RUOLO DEI FILOSOFI. EREDITA’ PLATONICHE. • TRE CLASSI:1.CONTADINI/MERCANTI/ARTIGIANI, 2.CUSTODI, 3. REGGITORI/FILOSOFI. • FORTEZZA,TEMPERANZA,SAPIENZA SONO LE RISPETTIVE VIRTU’. • LA GIUSTIZIA è ARMONIA tra queste 3 virtù. • LO STATO è SPECCHIO DELL’ANIMA. • L’EDUCAZIONE PERFETTA E LA COMUNANZA DEI BENI E DELLE DONNE. ABOLIZIONE DELLA PROPRIETA’ PER I REGGITORI. • AL CENTRO DELLA Repubblica c’è il MITO DELLA CAVERNA. SIGNIFICATI: • 1.Gradi ontologici della realtà. • 2.Gradi della conoscenza. • 3.La “con-versione”, aspetto mistico religioso del platonismo. • 4.Il ritorno nella caverna,nessi con la politica. 15
  16. 16. EROS/MUSEO DEL LOUVRE 16

×