Parte 1

763
-1

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
763
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Parte 1

  1. 1. Italy – The national Hub for XXI century’s thinking about Learning, Leadership, ManagementV FORUM DELLA FORMAZIONE1. L’evoluzione del Management nel XXI secolo2. MIT, Peter Senge, SoL, Global SoL3. Progetto SoL Italy4. Learning Organizations : 5 discipline5. Deep Innovation : Theory UPerugia, 5 marzo 2012
  2. 2. Italy – The national Hub for XXI century’s thinking about Learning, Leadership, ManagementV FORUM DELLA FORMAZIONE1. L’evoluzione del Management nel XXI secolo2. MIT, Peter Senge, SoL, Global SoL3. Progetto SoL Italy4. Learning Organizations : 5 discipline5. Deep Innovation : Theory UPerugia, 5 marzo 2012
  3. 3. Albert Einstein“Non si può risolvereun problemacon lo stessolivello diconsapevolezzache lo haoriginato”
  4. 4. 2009 - Manifesto MIX : dopo 100 anni la fine del Management Scientifico
  5. 5. Gary Hamel : Il Futuro del management Se un dirigente degli anni Sessanta fosse catapultato dalla macchina del tempo in un’azienda dei nostri giorni si troverebbe a vagare spaesato tra nuove tecnologie, prodotti, sistemi, modelli di comunicazione, fino a quando... qualcuno gli illustrasse gli stili di management in uso. Gli stessi che conosceva e applicava ai suoi tempi. Uguali. Immutati. Il futuro del management evidenzia ciò che tutti sanno ma nessuno ammette: il modo in cui si gestiscono le aziende è sorpassato, e il management deve svecchiarsi e cambiare per non fallire le sfide del nuovo secolo.
  6. 6. Gary Hamel : Il Futuro del management Il modello organizzativo centrato su controllo ed efficienza non è più sufficiente in un mondo in cui adattabilità e creatività sono i motori del successo. L’autentica innovazione non è quella di prodotto, di processo o di strategia. Il vantaggio competitivo che dura più a lungo è quello che deriva dall’innovazione del modo di gestire le aziende, e proprio questo, dunque, è necessario cambiare.
  7. 7. I 4+1 livelli dellInnovazione LUNGOPERIODO Innovazione di Theory U E MAX di Paradigma System ThinkingEFFETTO LEVA Reinventing Management Model Innovazione di Management House of Innovation Model Blue Ocean Strategy Innovazione di Modello di Business Strategic Architecture Design Thinking Innovazione di Prodotto-Servizio Integrative Thinking Innovazione Operativa o di Processo Lean Thinking TQM - BPR
  8. 8. World is Changing ! SHAREHOLDER Complementor Supplier IMPRESA 1.0 Customer con POWERDominio informativoDominio organizzativo PERSONALE Competitor
  9. 9. World is Changing ! SHAREHOLDER Complementor Supplier IMPRESA 2.0 con EMPOWERMENT Customer ? Competitor PERSONALE Governo di un ECOSISTEMA
  10. 10. World is Changing !Seagram building – New York 1958§  Mantenere la stabilità e l’ordine§  Ridurre la complessità§  Razionalità§  Controllo emozioni e sentimenti§  Spazio cartesiano§  Massima efficienza§  Catena di montaggio§  Organizzazione tayloristica RAZIONALISMO
  11. 11. World is Changing !Museo Guggenheim - Bilbao – 1997§  Forme disperse, ma correlate§  Rete§  Dinamismo§  Ordine emergente e transitorio§  Creatività e innovazione§  Contaminazione§  Complessità in divenire§  Imprevedibilità TEORIA DELLA COMPLESSITA
  12. 12. Eric Fromm<< True freedom is not theabsence of structure – lettingpeople go off and dowhatever they want – butrather a clear structure thatenables people to workwithin establishedboundaries in a autonomousand creative way >>
  13. 13. Management ...the technologyof humanaccomplishment
  14. 14. MIX – Management Innovation ExchangeIl movimento MIX è stato promosso Gary Hamel e i 35 della“Renegade Brigade, tra i quali Peter Senge.I sei principi base del Manifesto del MIX del 2010:Cura lAnima,Scatena Capacità,Favorisci il rinnovamento,Allarga le menti,Distribuisci il potere,Cerca lequilibrio.
  15. 15. Dimensione dellefficacia manageriale Amplificare lo sforzo Innovazione Manageriale Passione Creatività Iniziativa Management 2.0 Intelletto Diligenza taylorismo Obbedienza Aggregare lo sforzo (Connessione e Collaborazione)
  16. 16. Il MIX valorizza lintelligenza creativa collettivaLa valorizzazione della“intelligenza creativa collettiva”oggi incarnata da concetti come :“open enterprise”“community management”“creative class”“crowd-sourcing”“co-creazione di valore”“innovation through collaboration”
  17. 17. Il MIX precorre imprese con modelli a rete
  18. 18. Centralità spostata dalla macchina alluomo
  19. 19. Da dominio a collaborazione
  20. 20. Inversione del rapporto soldi-intelligenza
  21. 21. Le 4 dimensioni e gli 8 principi Principi Principi tradizionali alternativi Gestione delle Burocrazia Emergenza attività MEZZI Gestione delle Gerarchia Visione collettiva decisioni Gestione degli Allineamento Obliquità obiettivi SCOPI Gestione della Estrinseca Intrinseca motivazione individuale
  22. 22. Gestione delle attività BUROCRAZIA EMERGENZA
  23. 23. Gestione delle decisioni GERARCHIA VISIONE COLLETTIVA
  24. 24. Gestione degli obiettivi ALLINEAMENTO OBLIQUITA
  25. 25. Gestione della motivazione individuale ESTRINSECA INTRINSECA
  26. 26. I due Paradigmi del ManagementMANAGEMENT SCIENTIFICO MANAGEMENT EVOLUTIVO MECCANICISTICO, SISTEMICO, DELLA RIDUZIONISTA COMPLESSITA 1910 2010 2020
  27. 27. I due Paradigmi del Management
  28. 28. Teoria Tradizionale Realtà EmergenteFinalità Generare valore per i shareholders Autopoiesi attraverso la soddisfazione deglidellimpresa interessi di tutti i stakeholdersOttica Di breve periodo, finanziaria, Di lungo periodo, generale,gestionale valorizzazione asset tangibili Valorizzazione di tutti gli assetPrincipali attori e Manager, burocrazie piramidali, Imprenditori, democrazie delle idee, mercati,relative logiche dominio di oligopoli, proprietà di reti di valore conglomerateModello Meccanicistico, lineare, ordine Complesso, sistemico, ordine-caos
  29. 29. Teoria Tradizionale Realtà EmergenteFilosofie di Razionalismo aristotetelico e Relativismo, Teoria dei sistemi, cibernetica,riferimento cartesiano, scienza meccanicistica Teoria della complessità newtonianaVisione Strutturalista, futuro prevedibile come Ricostruzionista, futuro non prevedibile madellambiente trend esterno non soggetto agli influssi possibilità di contribuire a costruirlodi mercato dellimpresaStratedgia Pianificazione strategica Archittetura strategicadimpresa Teorie Y : gerarchica, lineare, Teorie O : diffusa, sistemica, divergente, pro- convergente, reattiva (5 forces di attiva (delta model, blue ocean strategy, Porter) house of innovation, design of business)Leadership, Decisioni conservative, controllo Decisioni evolutive, auto-controllo,controllo e esterno, motivazione estrinseca con motivazione intrinseca dalla visione e daimotivazione premi e punizioni valoriDecisioni basate Potere e specialismo Intelligenza collettivasu
  30. 30. Ma se vogliamo guardareoltre le apparenze e lasuperficie e capire chetipo di cambiamentiprofondi ci sono dietro aquelli del management,puo’ essere utile fare unpiccolo viaggio nel mondodelle filosofia e dellascienza … magari unviaggio simile a quellofatto da Peter Senge, OttoScharmer e tutti gli altridel mondo SoL.
  31. 31. Le Origini e lEvoluzionedei Nuovi Paradigmi di Pensiero
  32. 32. Albert Einstein<<Il Mondoche abbiamo creatoè un prodottodel nostro pensiero>>.
  33. 33. Competizione ... Collaborazione Paradigma del XX secolo Paradigma del XXI secolo
  34. 34. Salto di Paradigma
  35. 35. 1981 - Fritjof Capra – Il Punto di SvoltaFritjof Capra, uno dei padri del pensiero sistemico edellevoluzionismo applicato alle scienze sociali, denuncia ilimiti e le lacune del sapere convenzionale occidentale.Capra afferma che la scienza newtoniana che ha dominatola cultura occidentale per più di due secoli ed alla qualecontinuano ad ispirarsi non solo le scienze così detteesatte, ma anche numerose scienze umane (come ilmanagement) si fonda su un pensiero lineare e riduttivomesso in crisi, già nei primi decenni del XX secolo, daglisviluppi della nuova fisica in cui sono state fondamentali leintuizioni di Albert Einstein.Solo un superamento del riduzionismo cartesiano ispiratoad una visione olistica ed ecologica del mondo potràaiutarci a scioliere i nodi problematici del nostro tempo.
  36. 36. Teoria della Complessità : Modello Cinefin
  37. 37. Epistemologia della Complessità - E.Morin“Lunica conoscenzache vale è quella chesi alimenta di incertezza,e il solo pensieroche vive è quello chesi mantiene alla temperaturadella propria distruzione”Il Metodo
  38. 38. Video : Dinamiche Dominantihttp://www.youtube.com/watch?v=9tkpT8Ieo1w

×