01 system thinking

514 views

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
514
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

01 system thinking

  1. 1. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Introduzione al Pensiero Sistemico da La Quinta Disciplina di Peter Senge a cura Luigi Spiga Business and Management Innovation Architect and Facilitator Founding Chair SoL Italy – Milan | Advisor BRAIN – Geneve Aprile 2014 Evolution 3.0
  2. 2. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Systemic Thinking §  E’ uno schema concettuale, un corpo di conoscenze e di strumenti elaborato negli ultimi 50 anni per rendere più comprensibile la completezza della realtà e per aiutarci a scoprire come cambiarla in modo efficace. §  Risponde alla domanda : “Come le nostre azioni creano la realtà e come possiamo cambiarla”. §  E’ una disciplina utile ed applicabile in qualunque tipo di organizzazione (impresa, famiglia, squadra sportiva), ma prima ancora è utile a livello individuale.
  3. 3. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Dinamica dei sistemi : retroazione “Come le nostre azioni creano la realtà e come possiamo cambiarla”.
  4. 4. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Dinamica dei sistemi : effetto a catena
  5. 5. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Pensiero Sistemico: Il Modello Iceberg Eventi (livello reattivo) Modelli di comportamento (livello adattativo) Struttura Sistemica (livello creativo)
  6. 6. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Livelli che operano in un sistema 1) EVENTI : ossia ciò che accade, quello che possiamo vedere e misurare, i successi ed i problemi di ogni giorno (per es. il blocco degli aumenti di stipendio; l’ultimo bilancio in rosso; l’acquisto di 10 potenti Personal Computer). 2) SCHEMI DI COMPORTAMENTO : ossia l’evoluzione di alcune variabili chiave che possono aiutarci a spiegare meglio gli eventi, altrimenti incomprensibili (per es. l’andamento delle vendite negli ultimi tre anni; la soddisfazione dei Clienti; ecc.). 3) STRUTTURA SISTEMICA : ossia i legami reciproci che intercorrono tra le variabili chiave, che ci aiutano a comprendere le loro rispettive interrelazioni temporali e spaziali, nonché l’azione delle forze in gioco.
  7. 7. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Visibile e invisibile
  8. 8. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Visibile e invisibile
  9. 9. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Dinamica dei sistemi: saturazione inattesa
  10. 10. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Dinamica dei sistemi : Profezia che si avvera Comportamento che provoca negli altri una reazione a cui il comportamento sarebbe la risposta adeguata. sorride ad A sorride a B piuttosto che a C non sorride ad A Avevo ragione a pensare che B è più simpatico di C: mi sorride sempre A: CA B AB C
  11. 11. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Alcuni postulati §  Come le nostre azioni creano la nostra realtà e come possiamo cambiarla (retroazione). §  Siamo noi gli artefici del nostro futuro : la struttura che ci diamo genera il nostro comportamento. §  Il nostro modo di vedere il problema : questo è il problema. §  Siamo prigionieri del sistema o del nostro modo di pensare ? §  Datemi una leva abbastanza lunga e solleverò il mondo con una mano. §  I nostri problemi di oggi sono il risultato delle nostre azioni di ieri. §  Il nemico non è la fuori : il vero nemico siamo noi.
  12. 12. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati La vera causa dei problemi §  Pogo di Walt Kelly : << abbiamo trovato il nemico … … e siamo noi ! >> Prigionieri del sistema, o del nostro modo di pensare ?
  13. 13. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Principio di retroazione Uno dei principali postulati del pensiero sistemico è il principio di retroazione, in base al quale si può affermare che, presi 2 elementi interconnessi A e B, tutto quello che B riceve da A è in una certa misura legato a ciò che B da ad A, ESEMPIO : se voglio avere calore e benessere da un focolare devo prima dargli legna da ardere! A B
  14. 14. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Circoli virtuosi e circoli viziosi §  Circoli VIRTUOSI - Stiamo andando benissimo! - Siamo troppo forti! - …. §  Circoli VIZIOSI - Le cose peggiorano ogni giorno! - Non sappiamo più cosa fare! - …. In sintesi possiamo dire che, dietro ad ogni trend di crescita o decadimento accelerato, c’è lo zampino di un Circolo di Rafforzamento.
  15. 15. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Circolo Virtuoso Positivo Vendite Notorietà Livello dei Servizi Soddisfazione Clienti R+T s s s s
  16. 16. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Dinamica dei sistemi : circolo virtuoso VENTO A 10 NODI, BARCA A 25 NODI Equilibrio statico Equilibrio dinamico
  17. 17. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Circolo Virtuoso Negativo Debiti Perdite Interessi Costi R-T s s s s
  18. 18. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Temperatura del corpo Scostamento di Temperatura Pesantezza degli abiti Temperatura desiderata B s s s o Circolo di bilanciamento
  19. 19. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati A volte pensiamo che le nostre esperienze lavorative (e non solo) siano uniche ed irripetibili. Questo non è sempre vero : alcune situazioni si ripetono, quasi all’infinito, in diversi contesti e con diverse persone. Per valutare le possibili soluzioni ad un problema può essere utile conoscere queste situazioni tipiche, chiamate Archetipi nel linguaggio dei sistemi. Gli Archetipi : le frasi del linguaggio
  20. 20. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Archetipo 1 : equilibrio tra processo e ritardo Temperatura dell’acqua Scostamento di Temperatura Regolazione dei 2 rubinetti Temperatura desiderata B s s s o T
  21. 21. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Archetipo 1 : equilibrio tra processo e ritardo Poiché la temperatura giusta arriva in ritardo, eccedo nelle correzioni e creo un’oscillazione
  22. 22. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Archetipo 4 : Escalation Risultati di B Risultati di A In rapporto a B Risultati di A Attività di B Attività di A B1 B2 s s s s o o
  23. 23. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Archetipo 4 : Escalation
  24. 24. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Archetipo 8 : la tragedia delle risorse comuni Attività di B Guadagni netti di B Attività di A Guadagni netti di A Ritardo Attività totale Guadagni attività individuali Limite delle risorse B1B2 R1R2
  25. 25. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Archetipo 8 : la tragedia delle risorse comuni
  26. 26. © Copyright 2010 - EXCELL - Tutti i diritti di riproduzione riservati Evolution 3.0 Grazie per la cortese attenzione Luigi Spiga Business and Management Innovation Architect and Facilitator Founding Chair in SoL Italy – Milano luigi.spiga@solitaly.org www.solitaly.org Skipe: luigi.spiga Seguimi su Twitter: @luigispiga Partner BRAIN – Ginevra luigi.spiga@brainadvisory.com www.brainadvisory.com

×