6.5 Informatica1  Uni Fe   L.P
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

6.5 Informatica1 Uni Fe L.P

on

  • 1,541 views

 

Statistics

Views

Total Views
1,541
Views on SlideShare
1,541
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
38
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

6.5 Informatica1  Uni Fe   L.P 6.5 Informatica1 Uni Fe L.P Document Transcript

  • Informatica 1 6 Sistemi operativi e software ing. Luigi Puzone Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 1 Windows Caratteristiche principali è un sistema operativo Con Interfaccia utente grafica Multiutente Ciascun utente che accede al computer può avere: un “desktop” personalizzato un accesso personalizzato alle applicazioni installate sul computer Multitasking Più applicazioni possono utilizzare contemporaneamente le risorse elaborative del sistema Multithreading Gestisce più thread contemporanei per ciascuna applicazione Multiprocessing Vengono gestiti sistemi dotati di più processori o di coprocessori (multiprocessing) bilanciando il carico di lavoro fra di essi Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 2 1
  • Velocità di elaborazione Dipende dall’hardware e dal software. Hardware: velocità della CPU, quantità di memoria RAM, velocità dell’hard disk, capienza dell’hard disk Software: il sistema operativo, gli applicativi Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 3 Velocità di un computer hardware: la CPU, BUS, RAM, Memorie di massa La CPU scambia informazioni con la memoria di sistema ed è collegata agli altri componenti del sistema (memoria RAM, Memorie di Massa e Periferiche) attraverso il BUS e le porte. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 4 2
  • Memoria Centrale Memoria RAM… La CPU è il componente più veloce del computer per ottimizzarne il funzionamento e le prestazioni – non riceve i dati da elaborare direttamente dalle periferiche di input, – non invia direttamente i risultati delle elaborazioni alle periferiche di output. La memoria RAM – è una zona di immagazzinamento temporaneo che serve come luogo di passaggio obbligato per accedere al microprocessore. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 5 Velocità di un computer hardware: Memorie, gerarchie Costo Capacità Distanza dalla CPU CPU Cache L1 Cache L2 RAM Memorie di Massa Distanza dalla CPU Costo della memoria Capacità di memoria… Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 6 3
  • Memoria Centrale La RAM (Random Access Memory) La CACHE MEMORY è una memoria ad alta velocità vicina alla CPU in cui il sistema conserva le istruzioni esguite frequentemente La Memoria Virtuale è, di fatto, una file sul disco fisso detto file di paging nel quale vengono memorizzati parte dei dati e delle istruzioni che sono in memoria RAM ma non sono al momento utilizzati da un processo attivo BUFFER, alcuni programmi utilizzano una parte della memoria RAM dell’elaboratore come “memoria di transito” in modo tale da velocizzare le operazioni del processore. (Informatica di base 3ed. – Curtin D.P. et al – McGrawHill) Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 7 …Windows… …compatibilità… Problemi di incompatibilità hardware e software: Nuovo sistema operativo vs vecchio hardware Nuovo sistema operativo vs vecchio software Nuovo applicativo vs vecchio sistema operativo Nuovo hardware vs vecchio sistema operativo Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 8 4
  • …Windows… …compatibilità Un sistema per poter ospitare Windows XP e funzionare in modo accettabile deve avere le seguenti caratteristiche minime – Processore: Intel o AMD con velocità di almeno 1 Ghz – Memoria RAM: almeno 256 MB – Disco fisso: da almeno 30GB – Scheda grafica con almeno 16MB RAM – Scheda Audio, Lettore di DVD o CD-ROM. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 9 …Windows… …compatibilità Un sistema per poter ospitare Windows Vista e funzionare in modo accettabile deve avere le seguenti caratteristiche minime – Processore: Intel o AMD con velocità di almeno 1,5 Ghz – Memoria RAM: almeno 1 GB (meglio se bicanale) – Disco fisso: da almeno 80GB – Scheda grafica con almeno 256MB RAM – Scheda Audio, Lettore di DVD o CD-ROM. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 10 5
  • Windows e le memorie di massa il file system… Il file system di Windows: la prima operazione che fa il S.O. alla prima installazione è preparare la memoria di massa che lo ospiterà: partizionamento, formattazione. Il file system è organizzato in maniera gerarchica e ne esistono diverse versioni: FAT, FAT32, NTFS Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 11 Windows e le memorie di massa il file system… Perchè partiziono il disco? Il sistema operativo potrebbe non farmi utilizzare tutta la capacità del disco fisso Voglio separare il disco in aree a seconda delle tipologie di documenti o delle tipologie di utenti (esempio di sistema operativo multiutente) Voglio ottimizzare le prestazioni del sistema, dischi “meno grandi” sono, in generale, più veloci Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 12 6
  • Windows e le memorie di massa il file system… • Un disco rigido viene “organizzato” in cilindri e settori e può essere suddiviso in un certo numero di partizioni logiche (Partition table) quali quot;Cquot;, quot;Dquot;, quot;Equot;.. • L’inizio di ogni partizione viene individuata dal numero del cilindro, dalla testina e dal settore di inizio ed occupa un certo numero di settori. • Il primo settore prende il nome di Master Boot Record (record principale di avviamento) identificato dal cilindro 0, testina 0, settore 1. Contiene un programma di avviamento (loader) del sistema operativo e la partition table ossia le informazioni che consentono al sistema operativo di sapere quanti dischi logici sono presenti su quel disco. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 13 Windows e le memorie di massa il file system… • Il loader memorizzato sul master boot record viene utilizzato dal Rom Bios: alla fine dei test che vengono eseguiti all'accensione della macchina il Rom Bios cerca le informazioni necessarie al Bios per avviare il caricamento in memoria di un sistema operativo. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 14 7
  • Windows la gestione dei dischi e delle loro partizioni Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 15 Windows Informazioni sulle caratteristiche di un disco Da Risorse del Computer Puntare con il mouse su uno dei dischi Cliccare con il tasto destro del mouse Dal menu contestuale Proprietà Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 16 8
  • Windows e le memorie di massa i diversi file system… FAT file system sviluppato per MSDOS e utilizzato anche da Windows fino alla versione ME. L’indicizzazione a 16 bit limita la capacità massima dei dischi a 2GB ma in pratica si riescono a gestire al massimo 512MB FAT32 indicizza i dati a 32 bit fino a una capacità di 2TB ma in pratica le utility di Windows 2000 e Windows XP permettono di gestire dischi o meglio partizioni di soli 32GB. NTFS è a 64 bit, supporta crittografia sui dati e consente un recupero dei dati in caso di “crash” del sistema. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 17 Windows e il file system Fonte: Sito della Microsoft: http://www.microsoft.com/technet/prodtechnol/windowsserver2003/it/library/ServerHelp/e2adb656-322e-4236-bb14-e65302a030e9.mspx?mfr=true Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 18 9
  • Windows e il file system Caratteristiche di NTFS… Alcune tra le funzionalità disponibili con il file system NTFS sono: • Migliore scalabilità per unità disco più grandi. La dimensione massima della partizione o del volume per NTFS è notevolmente superiore a quella per FAT e un aumento della dimensione del volume o della partizione non determina in NTFS una riduzione delle prestazioni così evidente come in FAT. • Active Directory e i relativi domini. Active Directory consente di visualizzare e controllare le risorse di rete con estrema facilità. I domini consentono di ottimizzare le opzioni di protezione senza tuttavia rendere più complesse le operazioni di amministrazione. Per i controller di dominio e per Active Directory è necessario NTFS. • Funzionalità di compressione, inclusa la capacità di comprimere o decomprimere un'unità, una cartella o un file specifico. Un file non può tuttavia essere compresso e crittografato allo stesso tempo. Fonte: Sito della Microsoft Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 19 Windows e il file system …Caratteristiche di NTFS Alcune tra le funzionalità disponibili con il file system NTFS sono: • Crittografia dei file, che garantisce una maggiore protezione. Un file non può tuttavia essere compresso e crittografato allo stesso tempo. • Autorizzazioni, che è possibile impostare su singoli file e non soltanto su cartelle. • Archiviazione remota, che fornisce un'estensione allo spazio su disco rendendo più accessibili i supporti rimovibili, ad esempio i nastri. • Registrazione delle attività su disco per il ripristino, che consente a NTFS di ripristinare rapidamente le informazioni in caso di interruzione dell'alimentazione o di altri problemi di sistema. • Quote disco, che possono essere utilizzate per tenere sotto controllo la quantità di spazio su disco utilizzata dai singoli utenti. Fonte: Sito della Microsoft Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 20 10
  • Impostazioni di Windows Il pannello di controllo Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 21 Impostazioni di Windows Il pannello di controllo: gestione dell’hardware Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 22 11
  • Windows e l’hardware …La tecnologia plug and play… Una periferica plug and play fornisce al sistema operativo un insieme di informazioni che gli permettono di riconoscerla automaticamente, installare dei driver permettendogli di farla funzionare e facendola vedere ai programmi applicativi come dispositivi logici. Tutti i sistemi operativi attualmente in commercio attuano fanno sì che il sistema operativo e i driver facciano da mediatori fra ciascun programma applicativo e le periferiche: questa tecnica è nota come Hardware Abstraction Layer. L’Hardware Abstraction Layer consente ai programmatori di realizzare programmi meno complessi e con la possibilità di usare lo stesso programma su macchine diverse. 23 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows Windows la gestione dell’hardware Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 24 12
  • Windows Servizi Stampanti Quando si avvia un processo di stampa abbiamo da un lato la CPU e la memoria RAM che hanno una certa velocità e dall’altro una stampante che è molto più lenta rispetto a questi due componenti. Il sistema operativo mette a disposizione un apposito servizio detto SPOOL che memorizza la coda di stampa in un file sul disco e permette di gestire in modo ordinato la coda di stampa ossia l’elenco dei file da stampare. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 25 Windows e le stampanti stampanti reali e… virtuali Le stampanti sono viste dal sistema operativo come oggetti logici della cui gestione si occupa il programma driver. Questo fa sì che la stampante potrebbe anche non essere un oggetto fisico collegato direttamente al computer. La stampa di un documento può essere inviata ad esempio a un file che io potrò leggere successivamente con un altro programma. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 26 13
  • Impostazioni di Windows Il pannello di controllo: installazione applicazioni Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 27 Impostazioni di Windows Il pannello di controllo: installazione applicazioni Nei nuovi sistemi operativi la procedura di installazione di un programma è reversibile. Questo è possibile perché l’installazione avviene attraverso un apposito programma di installazione che procede leggendo una lista di operazioni da effettuare e file da copiare con i relativi percorsi. Questa lista viene memorizzata assieme al programma e ai suoi moduli e nel momento in cui decido di “disinstallarlo” il programma di disinstallazione legge questa lista e cancella tutti i file collegati al programma che voglio disinstallare. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 28 14
  • Impostazioni di Windows Registro del sistema operativo Ogni volta che installo un nuovo dispositivo hardware o installo un nuovo programma il sistema memorizza delle informazioni che gli consentono di utilizzarlo rapidamente ogni volta che ne ho bisogno. Queste informazioni vengono memorizzate nel registro che è quindi uno dei componenti chiave del sistema operativo. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 29 Impostazioni di Windows Registro del sistema operativo Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 30 15
  • Impostazioni di Windows Registro del sistema operativo: hardware e HAL Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 31 Impostazioni di Windows Registro del sistema operativo: software Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 32 16
  • Impostazioni di Windows Il pannello di controllo: Prestazioni e manutenzione Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 33 Caratteristiche del computer Il pannello di controllo Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 34 17
  • Caratteristiche del computer Il pannello di controllo Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 35 Caratteristiche del computer Il pannello di controllo Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 36 18
  • Windows programmi di utilità Backup: salvataggio dei dati Scandisk: controllo dei dischi Defrag e pulizia: ottimizzazione del disco Task Manager: visualizza software e processi attivi Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 37 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 38 19
  • Backup dei dati • Dal momento in cui noi acquistiamo il nostro computer man mano che lo utilizziamo salviamo su di esso dati e informazioni che possono essere importanti sia per il nostro lavoro che per la nostra vita privata. • Purtroppo i computer sono delle macchine in cui l’hardware e il software “collaborano” per darvi la possibilità di memorizzare documenti, immagini. • E’ sempre possibile che l’hardware o il software abbiano un “crash” ossia una situazione in cui potreste non essere più in grado di recuperare i vostri preziosi dati. • Un modo per ovviare a questo è fare una copia dei dati, questa operazione è definita come Backup Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 39 Backup dei dati (Informatica di base 3ed. – Curtin D.P. et al – McGrawHill) Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 40 20
  • Backup dei dati L'attività di backup è un aspetto fondamentale della gestione di un computer: in caso di guasti o manomissioni, il backup consente infatti di recuperare i dati dell'utente o degli utenti che utilizzano la postazione; in caso di server o di database, questo recupero può essere essenziale per il lavoro di molte persone. Avendo preparato una copia di backup avrete la possibilità di ripristinare i dati sul vostro computer o su un altro elaboratore e li potete riutilizzare. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 41 Backup dei dati Diverse politiche di backup • Immagine del disco – Un immagine del disco è una sua copia traccia per traccia del disco ossia: le tavole di allocazione, le partizioni, i settori di boot, tutti i files, tutti i programmi, tutto il sistema operativo. • Backup completo – Un backup di tutti i files presenti sul sistema • Backup Incrementale – Backup che contiene tutti i files cambiati dall'ultimo backup (completo e incrementale). Il backup incrementale è più rapido di quello differenziale ma richiede tempi di restore più lunghi poiché è necessario partire dall'ultimo backup completo e poi aggiungere in sequenza tutti i backup incrementali. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 42 21
  • Backup dei dati Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 43 Backup dei dati Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 44 22
  • Ripristino dei dati Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 45 Ripristino dei dati Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 46 23
  • Scansione dei dischi • Quando utilizziamo il computer può accadere che le operazioni di scrittura dei dati sul disco da parte del software non vada a buon fine. • In questo caso può accadere che i dati non siano leggibili • Posso tentare di correggere gli errori e recuperare i dati non leggibili con un’utilità del sistema operativo chiamata SCANDISK • Limiti di Scandisk: ogni volta che scrivo un file sul disco i programmi utilizzano gli spazi che secondo il sistema operativo sono liberi. Al passare del tempo si riduce la possibilità di recuperare i dati con scandisk Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 47 Deframmentazione • Il file viene suddiviso in tante piccole parti e memorizzato sul disco nei cosiddetti cluster. • Il sistema operativo fa sì che ciascun programma salvi i propri file utilizzando tutti i cluster liberi • se cancello un file lascio “cluster” liberi • Dopo un certo periodo di utilizzo del computer i cluster libero non sono più contigui e quindi ogni operazione di scrittura e lettura può interessare cluster fra loro molto distanti Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 48 24
  • Dischi magnetici, modalità di memorizzazione e densità http://a2.swlibero.org/a2139.htm#almlindex6332 (Informatica di base 3ed. – Curtin D.P. et al – McGrawHill) Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 49 Deframmentazione • Il sistema a lungo andare rallenta le sue operazioni a causa del tempo necessario al reperimento delle informazioni sul disco • Posso tentare di riavvicinare i cluster e ottimizzare l’utilizzo del disco da parte di tutti i file con l’utility. DEFRAG • Defrag rilegge ciascun file del disco fisso cluster per cluster, riavvicina i cluster e i file salvandoli in una zona libera del disco Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 50 25
  • L’utility defrag Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 51 Pulizia del disco • Man mano che utilizziamo il sistema gli applicativi lasciano sul disco dei file temporanei che alcune volte non vengono cancellati al termine del programma. L’utility di pulizia ha il compito di individuare i file temporanei e quelli poco usati chiedendo all’utente se vuole cancellarli. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 52 26
  • Il task manager • Il task manager è uno strumento che mi informa su quali e quanti sono i programmi che contemporaneamente stanno lavorando nella memoria dell’elaboratore. • Per avviare task manager: – tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni di Windows – contemporaneamente CTRL-ALT-CANC e nella finestra che appare scegliere task-manager. Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 53 Il task manager • Applicativi in funzione Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 54 27
  • Il task manager • Occupazione di memoria RAM e Virtuale da parte dei processi in memoria Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 55 Windows Programmi di Produttività Individuale Il sistema operativo Windows mette a disposizione degli utenti una serie di applicativi per la gestione dell’elabo-ratore ma anche alcuni applicativi, minimali, che permettono di produrre o modificare documenti e immagini. I software che verranno illustrati sono avviabili dal menu start -> programmi -> accessori Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 56 28
  • Windows Programmi di Produttività Individuale Blocco note: redazione brevi documenti senza formattazione del testo Wordpad: redazione brevi documenti con formattazione del testo Anteprima immagini: Software per la visualizzazione e stampa di immagini Paint: Software per la visualizzazione, modifica e stampa di immagini Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 57 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 58 29
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 59 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 60 30
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 61 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 62 31
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 63 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 64 32
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 65 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 66 33
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 67 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 68 34
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 69 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 70 35
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 71 Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 72 36
  • Luigi Puzone © Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 6.6 - Sistema Operativo Windows 73 37