• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
5.0 Informatica1    Uni Fe  L.P
 

5.0 Informatica1 Uni Fe L.P

on

  • 885 views

 

Statistics

Views

Total Views
885
Views on SlideShare
885
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
20
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    5.0 Informatica1    Uni Fe  L.P 5.0 Informatica1 Uni Fe L.P Document Transcript

    • Informatica 1 5 e-Government ing. Luigi Puzone Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration Information Society… L’impulso alla crescita dell’informa- tizzazione dei servizi pubblici viene dato negli anni ’90 dalle politiche di sviluppo della Società dell’Informa- zione promosse dall’Unione Europea. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 2 1
    • …Information Society Le nuove tecnologie dell'informazione e delle telecomu- nicazioni (ICT) hanno aperto la strada allo sviluppo di nuovi prodotti, servizi e applicazioni che, grazie alla liberalizzazione del mercato delle telecomunicazioni, hanno trovato ampia diffusione. Uno degli obiettivi dell'Unione europea è stato, quindi, fare in modo che le imprese, le amministrazioni pubbliche e i cittadini europei continuino a svolgere un ruolo guida nello sviluppo dell'economia globale basata sulla cono- scenza e sull'informazione, partecipandovi a pieno titolo. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 3 …Information Society… A tale scopo l’UE: – promuove la ricerca per lo sviluppo e l'impiego di nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione; – predispone un quadro di norme e di standard che stimolino la concorrenza; – promuove lo sviluppo di applicazioni e di contenuti, sostenendo iniziative volte ad incoraggiare i cittadini europei a fruire della società dell'informazione e a parteciparvi. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 4 2
    • Informatizzazione della P.A. in Italia… L’introduzione delle tecnologie ICT nella Pubblica Ammi-nistrazione inizia già fra gli anni ’70 -’80 in cui vi furono ingenti investimenti in software e hardware. Bisogna comunque attendere gli anni ’90 perché ci si renda conto che le nuove tecno- logie devono essere utilizzate come uno stru- mento di supporto alle Amministrazioni nel mi- glioramento dell’efficacia, efficienza ed econo- micità dell’azione amministrativa nei confronti dei cittadini. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 5 …Informatizzazione della P.A. in Italia… Il primo strumento legislativo che introduce delle “Norme in materia di sistemi informativi automatizzati delle amministrazioni pubbliche” è il D.lgs. 39/93. In questo decreto viene anche identificata un’autorità, l’AIPA (Autorità per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione ora CNIPA [Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione]), che dovrà assumere un ruolo strategico nel rendere uniforme in termini tecnologici e di costi lo sviluppo e l’utilizzo delle tecnologie informatiche all’interno delle Pubbliche Amministrazioni Centrali. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 6 3
    • …Informatizzazione della P.A. in Italia… Nel D.lgs. 39/93 vengono anche citate le finalità dell’utilizzazione delle tecnologie informatiche nelle P.A. In altri termini i sistemi informativi automatizzati delle P.A. devono rispondere ai seguenti obiettivi: – Miglioramento dei servizi – Trasparenza dell’azione amministrativa – Potenziamento dei supporti conoscitivi per le decisioni pubbliche – Contenimento dei costi dell’azione amministrativa Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 7 …Informatizzazione della P.A. in Italia Con queste premesse inizia quindi la diffusione delle tecnologie informatiche nella P.A. e si inizia a parlare di sistemi informativi che, ad esempio, permettano di gestire i registri giudiziari, il protocollo o, ad esempio, possano essere utilizzati per creare documenti in formato elettronico che possano essere considerati autentici come i loro corrispondenti in formato cartaceo. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 8 4
    • …Information Society… eEurope 2002 Parallelamente in questo processo di diffusione delle tecnologie ICT nelle P.A. intervengono due piani dell’Unione Europea: eEurope 2002 eEurope 2005 Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 9 …Information Society… eEurope 2002 Il piano d'azione eEurope 2002 era imperniato su tre punti prioritari: – rendere Internet un sistema sicuro, meno costoso e più rapido, – investire nelle persone e nelle loro competenze, – promuovere l'utilizzo di Internet. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 10 5
    • …Information Society… eEurope 2005 Il piano di azione eEurope 2005 segue eEurope 2002 (imperniato sull'estensione della connettività Internet in Europa). Il nuovo piano di azione mira a tradurre questa connettività in un aumento della produttività economica e un miglioramento della qualità e dell'accessibilità dei servizi a profitto di tutti i cittadini europei, sulla base di un'infrastruttura a banda larga protetta e ampiamente disponibile. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 11 …Information Society… eEurope In sintesi le misure eEurope erano iniziative politiche intese a promuovere la società dell'informazione attraverso: la liberalizzazione delle telecomunica- zioni, l'istituzione di un quadro giuridico chiaro per il commercio elettronico e il sostegno alle industrie e al settore della ricerca e sviluppo. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 12 6
    • e-Government L'eGovernment (amministrazione in linea) è una delle priorità individuate dal piano d'azione eEurope 2005 e rappresenta uno degli strumenti essen- ziali per fornire servizi al pubblico più efficaci e di migliore qualità, per ri- durre i tempi di attesa degli utenti, migliorare la trasparenza e la respon- sabilità dei servizi. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 13 e-Government L'eGovernment rappresenta, quin- di, l’applicazione delle nuove tecnologie per semplificare e ren- dere più efficiente il rapporto fra i cittadini e le pubbliche ammini- strazioni o fra le imprese e le pubbliche amministrazioni. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 14 7
    • e-Government Una strategia di eGovernment deve quindi diffondere l'uso delle tecnologie ICT nelle amministrazioni pubbliche in combinazione con cambiamenti a livello organizzativo e all'acquisizione di nuove competenze da parte del personale, con l'obiettivo di migliorare i servizi al pubblico, rafforzare il processo democratico e sostenere le politiche pubbliche. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 15 e-Government In linea di principio, quindi, attuare un piano di e-Government significa utilizzare le ICT come una leva per il cambiamento organizzativo. Questo quindi comporta la necessità di reingegnerizzare i processi di servizio della P.A. e un processo di reingegnerizzazione se non è condiviso con chi poi ne dovrà far parte è destinato inevitabilmente a fallire. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 16 8
    • e-Government Servizi alla popolazione Per quanto riguarda i servizi alla popolazione, l'eGovernment consente: – Di ottenere più facilmente informazioni presso gli enti pubblici, – Di facilitare il disbrigo delle pratiche amministrative, – Di ridurre i tempi di attesa. – Di instaurare un contatto diretto tra cittadini e amministratori. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 17 e-Government Servizi alle imprese… Per quanto riguarda i servizi alle imprese, il potenziamento della fornitura di servizi amministrativi online determina miglioramenti della produttività e della competitività, grazie alla riduzione sia del costo dei servizi in questione ma anche di quello delle transazioni a carico delle imprese (tempo, risorse). Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 18 9
    • e-Government …Servizi alle imprese I servizi online, presentano il vantaggio di accelerare le procedure, migliorandone al contempo la qualità sia per quanto riguarda l'interattività che il numero di operazioni possibili. Esempi: – la gestione elettronica delle dogane e dell'IVA, – dichiarazioni dei redditi online, Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 19 e-Government servizi tra amministrazioni… L'egovernment oltre che migliorare lo scambio di informazioni fra cittadino o l’impresa che deve interagire con una pubblica amministrazione deve ovviamente consentire di facilitare lo scambio di informazioni fra amministrazioni. L’ICT può essere quindi usata come leva per migliorare la cooperazione tra le autorità nazionali, regionali e locali e le istituzioni comunitarie. 20 Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 10
    • e-Government Effetti e basi di partenza dell’Egovernment… Amministrazione in linea (quot;eGovernmentquot;) mira a sfruttare le tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni per migliorare la qualità dei servizi pubblici e per agevolarne l'accesso da parte dei cittadini. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 21 e-Government Effetti e basi di partenza dell’Egovernment… L'amministrazione in linea può ridurre i costi che imprese e governi devono sostenere e può semplificare i rapporti tra le amministrazioni e i cittadini; inoltre, l'eGovernment contribuisce a rendere il settore pubblico più aperto e trasparente ed aiuta i cittadini a meglio comprendere il funzionamento dell'amministrazione pubblica e la sua responsabilità nei confronti dei cittadini. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 22 11
    • e-Government …Effetti e basi di partenza dell’Egovernment… La P.A. dovrà quindi investire nelle tecnologie ICT al fine si semplificare i rapporto con i cittadini secondo i seguenti punti: – Il cittadino potrà ottenere i servizi pubblici di cui ha diritto rivolgendosi a un front office della P.A. – Il cittadino oltre ai dati anagrafici non dovrà fornire alcuna informazione aggiuntiva – Il cittadino non dovrà conoscere come lo Stato si è organizzato per l’erogazione dei servizi – Il cittadino dovrà poter comunicare all’ammini- strazione i propri dati identificativi solo una volta impegnandosi a comunicare le eventuali variazioni. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 23 e-Government …Effetti e basi di partenza dell’Egovernment… Le condizioni per far fronte alle esigenze dei cittadini sono le seguenti: – Le amministrazioni devono dotarsi di sistemi infor- mativi capaci di erogare direttamente servizi al cittadino gestendo il back office collegato ai servizi; – I sistemi informativi devono essere collegati in rete; – Le amministrazioni che possiedono informazioni che potrebbero essere necessarie ad altre amministra- zioni devono rendere accessibili alle altre ammini- strazioni i loro servizi in rete. – L’identificazione del richiedente il servizio dovranno avvenire in modo uniforme su tutto il territorio nazionale (es. carta identità elettronica) Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 24 12
    • e-Government …E-Administration… I cittadini potranno quindi accedere on-line a: – Servizi informativi della P.A. (portali) – Pagamento delle imposte sui redditi – Richieste di documenti amministrativi – Invio di documentazione amministrativa Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 25 e-Government …Esempi di e-Government ed E-Administration… • Il Portale Nazionale del Cittadino www.Italia.gov.it • Il Portale per l’invio dei dati contabili degli enti locali italiani infoweb.corteconti.it Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 26 13
    • e-Government …Esempi di e-Government ed E-Administration… Il portale Italia.gov.it Nasce dall’idea di “risolvere” per via telematica alcuni problemi per i quali normalmente sarebero necessarie ore di fila. La strutturazione del portale segue come iter logico la vita del cittadino identificandone fase per fase le necessità che possono essere, ad esempio, chiedere un certificato di nascita, chiedere il codice fiscale o il suo duplicato facendoselo recapitare all’indirizzo di casa… Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 27 e-Government …Esempi di e-Government ed E-Administration… • Il portale Italia.gov.it • Il portale per l’invio dei dati contabili degli enti locali italiani Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 28 14
    • e-Government …Un esempio di E-Administration… Il portale per l’invio dei dati contabili degli enti locali italiani detto anche Sistema informativo SIRTEL (Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali) Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 29 e-Government …Un esempio di E-Administration… Risponde all’esigenza degli enti locali di ridurre i costi legati alla predisposizione e all’invio dei propri dati contabili a un ente che li controlla (la Corte dei conti) e, contemporaneamente, risolve il problema che ha avuto fino ad ora la Corte di dover inserire manualmente i dati contabili leggendoli da pagine e pagine di rendiconti in formato cartaceo. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 30 15
    • e-Government …Un esempio di E-Administration: SIRTEL… •Conto del Bilancio (completo di Allegati) •Conto Economico •Conto del Patrimonio L’ENTE INVIA •Prospetto di Conciliazione ALLA CORTE DEI CONTI … •Patto di Stabilità Stabilità •Rapporto debito/Pil •Certificato del conto Preventivo •Certificato del conto Consuntivo 1850 Enti ….LA CORTE DEI CONTI Acquisisce nel Sistema Informativo 840 importi per Ente Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 31 e-Government …Un esempio di E-Administration: SIRTEL… …Prima – Invio dei dati contabili alla Corte dei conti in formato cartaceo – Acquisizione manuale di un sottoinsieme di dati selezionati dai rendiconti degli enti – Numero limitato di enti presi in considerazione – Circa tre mesi per l’immissione dati, la verifica di qualità, l’aggregazione e l‘elaborazione del referto al parlamento Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 32 16
    • e-Government …Un esempio di E-Administration: SIRTEL… Obiettivi . . . • Riduzione della quantità di carta • Progressiva “smaterializzazione” del formato cartaceo dei dati contabili • Invio unico dei dati contabili • Calcolo automatico di alcuni dati contabili • Integrità delle informazioni trasmesse Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 33 e-Government …Un esempio di E-Administration: SIRTEL… . . . Obiettivi . . . • Trasmissione telematica (Internet) • Condivisione di dati con altre amministrazioni • Formato Elettronico Standard (XML) Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 34 17
    • e-Government …Un esempio di E-Administration: SIRTEL… . . . Obiettivi • Assicurare la coerenza, la completezza e l’integrità e la tempestività delle informazioni • Garantire la visione univoca e certificata dei dati • Soddisfare in tempo utile le esigenze conoscitive di sintesi • Costruire modelli per estrarre indicatori sull’andamento finanziario degli Enti Locali Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 35 e-Government …Un esempio di E-Administration: SIRTEL… Fase di preparazione dei dati Sono stati realizzati “modelli XML” per il rendiconto di gestione (completo degli allegati), il patto di stabilità e i certificati di conto preventivo e consuntivo. I sistemi informativi di ciascun Ente invieranno i dati alla Corte dei conti in questo formato standard universale Comuni XML RENDICONTO DELL’ ENTE RENDICONTO LOCALE RENDICONTO DELL’ ENTE DELL’ ENTE LOCALE RENDICONTO LOCALE DELL’ ENTE LOCALE Sistema Informatico Province XML Verranno acquisiti automaticamente i dati analitici relativi ai bilanci degli Enti Locali, eliminando completamente il “data-entry” La tecnologia XML manuale. XML consente di “validare” i Comunità Comunità dati prima della loro Montane trasmissione Roma, 3 novembre 2004 Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 36 18
    • e-Government …Un esempio di E-Administration: SIRTEL… Risultati raggiunti e prospettive • Ricevuti e controllati i rendiconti dei primi 229 enti locali • Tutti gli Enti locali invieranno (una sola volta) per via telematica i documenti contabili alla Corte dei Conti • Si eliminerà l’invio cartaceo di migliaia di documenti. • Si realizzeranno sofisticate indagini conoscitive sulla finanza locale • I risultati saranno resi disponibili alle altre Amministrazioni Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 37 Bibliografia Riferimenti bibliografici: A cura di Giampio Bracchi e Stefano Mainetti, e-Government: l’evoluzione della P.A., Il Sole 24 Ore S.p.A. 2005 Luciano Costa et al. – Liberi con l’Informatica – Franco Angeli 2005 European Commission – Information Society – eEurope – eGovernment europa.eu.int/information_society/ Mattia Miani, Comunicazione pubblica e nuove tecnologie, Il Mulino 2005 e-Government, European Strategies Compared, IPZS 2005 Ministero dell’Innovazione Tecnologica, e-Government, www.mininnovazione.it/ ita/egovernment/index.shtml Luigi Puzone – Progetto Sirtel (Sistema Informativo per la Rendicontazione Telematica degli Enti Locali) – Presentazione del progetto – Ferentino novembre 2005. Luigi Puzone ® Informatica 1 – Università di Ferrara – A.A. 2008-2009 Modulo 5: e-Government, E-Administration 38 19