Your SlideShare is downloading. ×
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
La Mongolfiera
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

La Mongolfiera

1,165

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,165
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. La Mongolfiera Di Monia M. 3^A
  • 2.
    • Mentre alcune persone stavano sognando di volare come un uccello, altre preferivano fare un passo alla volta e semplicemente tentare di alzare un oggetto nell'aria. L'idea di usare il principio di galleggiabilità di Archimede per sollevarsi nell'atmosfera era stata presentata nel 1670 da un prete Gesuita di Brescia, Francesco De Lana.
    • De Lana suggerì di utilizzare il rame per creare sfere abbastanza leggere ma allo stesso tempo resistenti per essere liberate in aria, ma produrre sfere sufficientemente leggere e che non crollassero sotto la pressione dell'aria si dimostrò troppo difficile.
    • Nel 1766, lo scienziato britannico Enrico Cavendish scoprì che la benzina di idrogeno poteva essere usata per riempire un pallone.
    • Non si sa la motivazione, ma nessuno lo fece, ed i primi palloni, per volare, furono riempiti con aria calda.
  • 3.  
  • 4.
    • Il nome dei fratelli Montgolfier è legato all'ascesa al cielo di un aerostato, un pallone gonfiato d'aria calda con attaccata una cabina per i passeggeri.
    • Dei due fratelli fu Joseph per primo a considerare la possibilità di costruire una macchina volante.
    • Sulla base di questi ragionamenti, Joseph costruì un contenitore a forma di scatola usando un sottile foglio di legno per i lati e un rivestimento superiore in tessuto leggero di taffettà. Sotto il contenitore accese un falò di carta. L'oggetto si sollevò rapidamente dal suo supporto fino a urtare il soffitto.
  • 5.
    • Joseph convinse poi il fratello a costruire un primo aerostato ad aria calda e da quel momento in poi i due fratelli lavorarono assieme al progetto.
    • I Montgolfier pensavano che accendendo un fuoco sotto la bocca del pallone,avrebbero prodotto un gas molto speciale, più leggero dell’aria, chiamato il ” gas dei Montgolfier”. Questo gas salendo verso l’alto gonfiava l’aerostato e così la rudimentale mongolfiera si alzava in volo.
    • In realtà questo gas non aveva nessuna proprietà magica, ma era solamente aria che a contatto con il calore del fuoco diminuiva il suo peso specifico e saliva all’interno dell’involucro portando con sé in alto il pallone aerostatico.
  • 6. Fratelli Montgolfier
  • 7.
    • Il 19 Settembre 1783, in Versilia una mongolfiera dei fratelli Montgolfier con a bordo una pecora, un gallo, ed un'anatra ha volato per otto minuti di fronte a Luigi XVI, Maria Antonietta, e la Corte Francese.
    • Il volo che in assoluto fece più scalpore fu quello di Charles Green che nel Novembre 1836 volò per 18 ore coprendo una distanza di 768 chilometri, da Londra A Weilburg, nel ducato di Nassau. Per questo la mongolfiera fu subito battezzata con il nome di “Grande Pallone di Nassau”.
    • Questo aerostato fu costruito utilizzando 1800 metri di seta bianca e rossa e l’involucro conteneva 1981 metri cubi di gas illuminante.
  • 8. Primo volo del pallone dei fratelli Montgolfier
  • 9. Le traiettorie delle mongolfiere – Giammaria Testa
    • lasciano tracce impercettibili le traiettorie delle mongolfiere e l'uomo che sorveglia il cielo non scioglie la matassa del volo e non distingue più l'inizio di quando sono partite sopra gli ormeggi e la zavorra sono partite tolti gli ormeggi e la zavorra sono partite
    •  
    • a guardarle sono quasi immobili lune piene contro il cielo chiaro e l'uomo che le sorveglia adesso non é più sicuro se veramente sono mai partite oppure sono sempre state lì senza legami, colorate e immobili così
    • anche noi, anche noi con gli occhi controvento al cielo abbiamo cercato e perso le tracce del loro volo dentro le nuvole del pomeriggio nei pomeriggi delle città ma chissà dove é incominciato tutto chissà
    • anche noi, anche noi con le mani puntate al cielo abbiamo cercato e perso le tracce del loro volo anche noi, anche noi nelle nuvole del pomeriggio nei pomeriggi delle città ma chissà dove é incominciato tutto chissà
  • 10. Bibliografia
    • www.bologna-airport.it
    • www.wikipedia.org
    • www.fotored.it
    • http://pilotfriend.com

×