per promuovere la nascita di nuove imprese ad alto potenziale di crescita e favorire uno sviluppo sostenibile nel lungo te...
la società della conoscenza <ul><li>Nuovi  prodotti e servizi che hanno “trasformato il mondo” : </li></ul><ul><ul><li>l’a...
la centralità dell’innovazione <ul><li>la società della conoscenza si caratterizza per la  moltiplicazione delle opportuni...
l’innovazione in estrema sintesi <ul><li>“ è abbastanza facile trasformare buoni soldi in buona ricerca, </li></ul><ul><li...
a proposito di inutili diatribe sulla ricerca <ul><li>“ una soluzione in cerca di un problema” </li></ul><ul><li>il laser ...
la concretezza dell’innovazione Il valore di un’idea sta nel metterla in pratica Genius is one per cent inspiration and ni...
l’ecosistema dell’innovazione <ul><li>  Attori: </li></ul><ul><li>Imprenditori </li></ul><ul><li>Investitori </li></ul><ul...
imprenditori: divertimento e passione <ul><li>“ dobbiamo far capire ai nostri bambini che è molto più divertente disegnare...
imprenditori: quali imprese innovative? o <ul><li>quelle della visione di Schumpeter, Drucker e Schramm? </li></ul><ul><ul...
investitori: chi investe in innovazione? Attività di Venture Capital come % del PIL (OECD, 2005)
investitori: dove vanno i capitali italiani? Una pubblicità, capitata casualmente in una pagina dedicata dal Corriere alle...
innovazione: quale economia? un’economia dove gli imprenditori, che continuano a generale idee radicali che incontrano il ...
la finanza per l’innovazione <ul><li>Friends & Family - finanziatori della “prima ora” </li></ul><ul><li>- investitori occ...
le motivazioni dei Business Angels <ul><li>Investire in aziende ad alto potenziale , con possibilità di ritorni eccellenti...
cosa cercano i Business Angels <ul><li>Un team manageriale e imprenditoriale competente, con passione e commitment </li></...
perché Italian Angels for Growth <ul><li>IAG nasce dalla consapevolezza del valore che la diffusione di Gruppi  </li></ul>...
i valori di Italian Angels for Growth <ul><li>Internazionalità </li></ul><ul><li>Operiamo principalmente in Italia, ma con...
le criticità dell’ecosistema italiano <ul><li>Giudizio etico sovente negativo verso l’ambizione e il successo </li></ul><u...
ecosistema italiano: come recuperare? <ul><li>Riconoscere la specificità delle imprese innovative e pensare, prima che a a...
il valore del lavoro <ul><li>Non si può pensare a innovazione e vero sviluppo, in particolare nella società della conoscen...
“ Se vuoi difendere il tuo lavoro, devi saperlo fare bene” anziano operaio negro della linea della Grand Cherokee nella ri...
il valore del lavoro nella saggezza antica “ Chi è maestro nell'arte di vivere distingue poco fra il suo lavoro e il suo t...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Enrico Castellano

1,044 views
975 views

Published on

Imprenditori in cattedra: la testimonianza di Enrico Castellano, fondatore di Business Angels Italia, 11 marzo 2011.

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,044
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
14
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Enrico Castellano

  1. 1. per promuovere la nascita di nuove imprese ad alto potenziale di crescita e favorire uno sviluppo sostenibile nel lungo termine Innovazione motore dello sviluppo Enrico Castellano co-founder, Italian Angels for Growth Roma, 3 Marzo 2011
  2. 2. la società della conoscenza <ul><li>Nuovi prodotti e servizi che hanno “trasformato il mondo” : </li></ul><ul><ul><li>l’accesso alle informazioni (disponibilità/reperibilità) </li></ul></ul><ul><ul><li>la possibilità di comunicazione (sempre connessi) </li></ul></ul><ul><ul><li>la disponibilità di nuovi prodotti e l’integrazione con i servizi </li></ul></ul><ul><ul><li>crescita esponenziale nei risultati (es. diagnostica/strumenti medicali) </li></ul></ul><ul><li>Straordinaria opportunità di crescita e sviluppo economico: </li></ul><ul><ul><li>diffusione del benessere in nuove aree del mondo </li></ul></ul><ul><ul><li>creazione di nuove professioni e di milioni di posti di lavoro qualificati </li></ul></ul><ul><li>Trasformazione del lavoro e del funzionamento delle organizzazioni: </li></ul><ul><ul><li>moltiplicazione delle opportunità di valorizzazione del talento </li></ul></ul><ul><ul><li>lavoro da fattore di costo ad asset </li></ul></ul><ul><ul><li>nuove opportunità di conciliazione lavoro/vita personale </li></ul></ul><ul><ul><li>evoluzione da modelli gerarchici ad approcci relazionali e cooperativi </li></ul></ul><ul><ul><li>shift di importanza da possesso/proprietà a accesso/disponibilità </li></ul></ul>
  3. 3. la centralità dell’innovazione <ul><li>la società della conoscenza si caratterizza per la moltiplicazione delle opportunità di creare nuove soluzioni, prodotti, servizi, aziende e per l’ aumentata velocità necessaria per coglierle ed avere successo </li></ul><ul><li>per godere pienamente dei benefici della società della conoscenza è quindi fondamentale l’ efficacia dell’ecosistema dell’innovazione (non solo regole, norme, organizzazioni, ma soprattutto cultura e attitudini ) </li></ul><ul><li>è utile riflettere sulle caratteristiche dell’innovazione , e in particolare sugli aspetti “soft” e di atteggiamento nei confronti del cambiamento </li></ul>
  4. 4. l’innovazione in estrema sintesi <ul><li>“ è abbastanza facile trasformare buoni soldi in buona ricerca, </li></ul><ul><li>molto meno trasformare buona ricerca in buoni soldi” </li></ul><ul><li> Presidente 3M </li></ul>INNOVAZIONE RICERCA
  5. 5. a proposito di inutili diatribe sulla ricerca <ul><li>“ una soluzione in cerca di un problema” </li></ul><ul><li>il laser secondo il suo </li></ul><ul><li>inventore, Theodore Maiman </li></ul>l’innovazione nasce dall’incontro fra un problema e una soluzione, da qualsiasi punto si sia partiti
  6. 6. la concretezza dell’innovazione Il valore di un’idea sta nel metterla in pratica Genius is one per cent inspiration and ninety- nine per cent perspiration. Accordingly, a “ genius” is often merely a talented person who has done all of his or her homework Never waste time inventing things that people would not want to buy Thomas Alva Edison, 1847-1931
  7. 7. l’ecosistema dell’innovazione <ul><li> Attori: </li></ul><ul><li>Imprenditori </li></ul><ul><li>Investitori </li></ul><ul><li> Valori: </li></ul><ul><li>Passione / Ambizione </li></ul><ul><li>Iniziativa / Sfida / Rischio </li></ul><ul><li>Responsabilità sociale </li></ul>
  8. 8. imprenditori: divertimento e passione <ul><li>“ dobbiamo far capire ai nostri bambini che è molto più divertente disegnare e creare un video-gioco che non giocarci” </li></ul>Dean Kamen, imprenditore di strumenti medicali rivoluzionari e filantropo
  9. 9. imprenditori: quali imprese innovative? o <ul><li>quelle della visione di Schumpeter, Drucker e Schramm? </li></ul><ul><ul><li>Entrepreneur – Innovatore che si assume il rischio di far crescere l’economia, creando nuovi prodotti e servizi, o nuovi processi che permettono drastici incrementi di qualità o riduzioni di costo </li></ul></ul><ul><li>quelle dell’etimologia italiana? </li></ul><ul><ul><li>(dal Nuovo Zingarelli)/imprendi’tore/ (da imprendere ) s.m. (f. –trice ) Chi esercita professionalmente un’attività economica organizzata al fine della produzione e dello scambio di beni o di servizi </li></ul></ul>
  10. 10. investitori: chi investe in innovazione? Attività di Venture Capital come % del PIL (OECD, 2005)
  11. 11. investitori: dove vanno i capitali italiani? Una pubblicità, capitata casualmente in una pagina dedicata dal Corriere alle solite lamentele sugli scarsi finanziamenti all’innovazione, ci dice di più su questo problema che non tanti articoli e tabelle
  12. 12. innovazione: quale economia? un’economia dove gli imprenditori, che continuano a generale idee radicali che incontrano il favore del mercato, creano nuove imprese innovative che si trasformano e si integrano con grandi aziende organizzate per poter servire il mercato globale Carl Schramm, Kauffman Foundation a un’economia ancora organizzata su un modello corporativo – un sistema tripartito di aziende stabili, grandi sindacati e un governo interventista, tutti uniti nel preservare i loro interessi. In questo modello, gli investimenti di business sono controllati tramite la burocrazia e un sistema chiuso di grandi banche guidate dallo stato e riluttanti a finanziare start-ups senza garanzie pubbliche Edmund Phelps, Premio Nobel 2006 da
  13. 13. la finanza per l’innovazione <ul><li>Friends & Family - finanziatori della “prima ora” </li></ul><ul><li>- investitori occasionali non professionali </li></ul><ul><li>- guidati dalla familiarità con l’imprenditore </li></ul><ul><li>Business Angels - persone fisiche (spesso nella loro “second life”) </li></ul><ul><li>- investitori ripetitivi e semi-professionali </li></ul><ul><li>- guidati da qualità di idea, proposta e imprenditore </li></ul><ul><li>Fondi di Venture - fondi strutturati (modello Private Equity) </li></ul><ul><li>Capital - sottoscritti da investitori istituzionali </li></ul>Stage Pre-Seed Seed/start-up Early Later Tipologia di Imprenditore / Singoli Fondi di Investitori Friends & Family Angels Venture Capital Investimento € 30 – 100 k € 50 – 200 k € 1.500 – 5.000 k Funding Gap tra € 300 k e € 1.500 k Area di funding dove è fondamentale il ruolo dei gruppi di Business Angels
  14. 14. le motivazioni dei Business Angels <ul><li>Investire in aziende ad alto potenziale , con possibilità di ritorni eccellenti </li></ul><ul><li>ma anche: </li></ul><ul><li>Contribuire al successo delle aziende con un supporto operativo, la generazione di contatti di business, il mentoring dell’imprenditore </li></ul><ul><li>Accettare elevati livelli di rischio (tasso di “moria” medio del 40-50%) per: </li></ul><ul><ul><li>valorizzare la ricerca ed i migliori talenti del proprio Paese/comunità </li></ul></ul><ul><ul><li>favorire la crescita economica e la creazione di posti di lavoro qualificati e sostenibili nel lungo termine </li></ul></ul><ul><ul><li>restituire qualcosa alla società (“ give-back ”), rischiando per dare ad altri le opportunità di successo e mobilità sociale che si hanno avute </li></ul></ul><ul><ul><li>innescare conseguentemente anche un ciclo virtuoso e un effetto moltiplicatore, diffondendo fiducia tramite casi di successo </li></ul></ul>
  15. 15. cosa cercano i Business Angels <ul><li>Un team manageriale e imprenditoriale competente, con passione e commitment </li></ul><ul><li>Un’idea innovativa supportata da un solido business model </li></ul><ul><li>Un mercato ad elevato potenziale e un business scalabile </li></ul><ul><li>Ritorni finanziari considerevoli </li></ul><ul><li>i Business Angel non vogliono : </li></ul><ul><li>Imprenditori ed altri investitori di cui non si fidano </li></ul><ul><li>Imprenditori che non finanziano la propria azienda e/o che non hanno finanziamenti da family and friends </li></ul><ul><li>Imprese dove non lavora full time almeno un fondatore </li></ul><ul><li>Management che chiede troppo tutto insieme e/o non è specifico sull’utilizzo dei fondi </li></ul><ul><li>Frasi come: “il mercato è talmente grande che c’è spazio per tutti” </li></ul><ul><li>“ noi non abbiamo concorrenti” </li></ul>
  16. 16. perché Italian Angels for Growth <ul><li>IAG nasce dalla consapevolezza del valore che la diffusione di Gruppi </li></ul><ul><li>professionali di Angels può avere per l’Italia, dove: </li></ul><ul><li>esiste una ricerca universitaria di qualità ma poco orientata alle applicazioni sfruttabili economicamente </li></ul><ul><li>vi è disponibilità ad investire da parte di “Family & Friends” </li></ul><ul><li> ma </li></ul><ul><li>c’è poco interesse bancario per il settore e il Venture Capital è poco diffuso </li></ul><ul><li>OBIETTIVI </li></ul><ul><li>promuovere in Italia l’attività di Angel Investing come ingrediente dello sviluppo di nuove imprese e, di conseguenza, della crescita economica </li></ul><ul><li>agevolare l’individuazione di opportunità d’investimento early stage per i propri soci, in un contesto che ne massimizzi i potenziali ritorni economici </li></ul><ul><li>contribuire alla valorizzazione della ricerca italiana, aiutando imprenditori meritori a finanziare le loro nuove iniziative e a farle crescere </li></ul>OBIETTIVI
  17. 17. i valori di Italian Angels for Growth <ul><li>Internazionalità </li></ul><ul><li>Operiamo principalmente in Italia, ma con visione internazionale, aperti e permeabili alle interazioni con l’ecosistema globale </li></ul><ul><li>Profitto </li></ul><ul><li>Perseguiamo il giusto profitto come investitori in iniziative ad alto rischio </li></ul><ul><li>Compartecipazione </li></ul><ul><li>Mettiamo in comune le nostre competenze, condividendo per moltiplicare </li></ul><ul><li>Imprenditorialità innovativa </li></ul><ul><li>Sosteniamo l’innovazione come motore alla base di uno sviluppo economico ed umano sostenibile e con forte e positivo impatto sociale </li></ul><ul><li>Merito </li></ul><ul><li>Ricerchiamo e premiamo l’eccellenza e l’ambizione. Supportiamo gli imprenditori meritori e contribuiamo alla mobilità sociale </li></ul><ul><li>Passione e divertimento </li></ul><ul><li>Ci dedichiamo appassionatamente all’ angel investing e personalmente ci divertiamo nel vivere questa avventura </li></ul>
  18. 18. le criticità dell’ecosistema italiano <ul><li>Giudizio etico sovente negativo verso l’ambizione e il successo </li></ul><ul><li>Rifiuto (sovente con nobili alibi) di valutazione e meritocrazia </li></ul><ul><li>Scarsa comprensione delle caratteristiche dell’impresa innovativa (confusione nel “mare” della piccola impresa) </li></ul><ul><li>Burocrazia complessa e ostile alle nuove imprese innovative </li></ul><ul><li>Ricerca di continuità e stabilità (nelle imprese e nel lavoro) </li></ul><ul><li>Incomprensione dei nuovi paradigmi della società della conoscenza </li></ul><ul><li>Limitata apertura della ricerca al mercato (e a volte rifiuto ideologico) </li></ul><ul><li>Scarsa motivazione imprenditoriale dei giovani con solida preparazione scientifico – tecnologica </li></ul><ul><li>Dispersione delle risorse pubbliche in una miriade di iniziative inefficaci </li></ul><ul><li>Scarsa propensione della ricchezza privata a investire in innovazione </li></ul>Il denominatore comune è una diffusa resistenza al cambiamento , che genera un contesto svantaggioso per le giovani generazioni
  19. 19. ecosistema italiano: come recuperare? <ul><li>Riconoscere la specificità delle imprese innovative e pensare, prima che a aiuti ed incentivi, alla rimozione dei vincoli </li></ul><ul><li>Semplificarne la nascita e lo sviluppo, ma anche il ridimensionamento e la morte, rimuovendo burocrazie e regolamentazioni insormontabili e inutili (cosa in Italia avrebbe “ucciso nella culla” Microsoft o Google?) </li></ul><ul><li>Focalizzare gli sforzi di Ricerca e Trasferimento Tecnologico su pochi poli di valore, che attraggano e concentrino i talenti e competano in base al merito per le risorse finanziarie pubbliche e private </li></ul><ul><li>Incentivare l’interscambio e la mobilità degli attori attraverso tutta la filiera (Università-Impresa-Venture Capital), in particolare valorizzando le esperienze esterne ai fini della carriera universitaria </li></ul><ul><li>Riconoscere socialmente i ruoli di imprenditori e investitori </li></ul><ul><li>Ridare valore al lavoro (interesse, divertimento, passione) </li></ul>Senza un diffuso cambiamento culturale , è difficile ottenere risultati
  20. 20. il valore del lavoro <ul><li>Non si può pensare a innovazione e vero sviluppo, in particolare nella società della conoscenza, senza recuperare etica e motivazione per il lavoro: </li></ul>+ L’Italia è una repubblica fondata sul lavoro? o • sul guadagno? • sull’affare? • sulla rendita? • sullo stipendio? • sul “posto”? Valore aggiunto per la persona e per il tessuto produttivo e sociale in cui opera Competenze e capacità di valorizzarle e di investire su stessi per dare il meglio Interesse e motivazione per un lavoro che piaccia, interessi ed appassioni
  21. 21. “ Se vuoi difendere il tuo lavoro, devi saperlo fare bene” anziano operaio negro della linea della Grand Cherokee nella rinata Chrysler di Detroit
  22. 22. il valore del lavoro nella saggezza antica “ Chi è maestro nell'arte di vivere distingue poco fra il suo lavoro e il suo tempo libero, fra la sua mente e il suo corpo, fra la sua educazione e la sua ricreazione, fra il suo amore e la sua religione. Persegue semplicemente la sua visione dell'eccellenza in qualunque cosa egli faccia, lasciando agli altri decidere se stia lavorando o giocando. Lui pensa sempre di fare entrambe le cose insieme.” antico detto zen

×