Your SlideShare is downloading. ×
0
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
4. cereali e pseudo cereali
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

4. cereali e pseudo cereali

307

Published on

Published in: Healthcare
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
307
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. I CEREALI E GLI PSEUDO-CEREALI
  • 2. I CEREALI
  • 3. I carboidrati (cereali) forniscono energia all’organismo, ma attenzione alla qualità! I cereali raffinati presentano diversi problemi.
  • 4. La raffinazione dei cereali Comporta la perdita di proteine, lipidi essenziali, sali minerali e vitamine (fra cui il complesso della Vit. B e Vit. E).
  • 5. Fior di farina di grano: 92% Prodotti ricavati dal riso: 70% Granturco: dal 35 al 98% Esempi di perdite di Vit. E
  • 6. Con la raffinazione si elimina la crusca (la fibra che è molto importante a livello intestinale)… … e anche il prezioso germe che poi sarà venduto a caro prezzo sotto forma di integratore.
  • 7. La farina raffinata subisce anche un processo di sbiancatura con il cloro. A questo punto si rettifica il Ph del prodotto mediante un ulteriore processo chimico.
  • 8. La farina bianca fa parte di quei "veleni bianchi" che intossicano il nostro corpo… … insieme allo zucchero, al sale raffinato e al latte.
  • 9. Il vero integrale non è: farina bianca con l’aggiunta di un po’ di crusca! Per questo sarebbe bene farsi il pane in casa con farine veramente integrali.
  • 10. I cereali integrali dovrebbero essere sempre biologici per via dei pesticidi che si accumulano sulla parte esterna del chicco. È la parte che viene scartata nelle farine raffinate.
  • 11. Il passaggio dal raffinato all’integrale dev’essere graduale.
  • 12. Gli organi digestivi devono abituarsi al cambiamento.
  • 13. Acne giovanile e cibi raffinati L’acne giovanile sembra essere nel mondo occidentale un passaggio obbligato, quasi “normale” negli adolescenti.
  • 14. «Loren Gordain fa ricerca nel campo della nutrizione all'Università del Colorado. Avendo scoperto che alcune popolazioni con uno stile di vita molto diverso dal nostro non conoscono l'acne (dovuta, fra l'altro, a un'infiammazione dell'epidermide), ha deciso di approfondire la questione…
  • 15. «Pareva un'indagine assurda, tanto l'acne sembra un rito di passaggio dell'adolescenza: nei nostri Paesi interessa tra l'80 e il 95% dei giovani sotto i diciotto anni.» (David Servan-Schreiber, "Un nuovo modo di vivere anti-cancro" - pag. 75)
  • 16. Da questi studi condotti sugli adolescenti delle isole Kitavan in Nuova Guinea…
  • 17. … e sugli adolescenti degli indiani Aché, che vivono in una zona sperduta del Paraguay, risulta che in queste due popolazioni l’acne è sconosciuta.
  • 18. I ricercatori hanno attribuito la stupefacente scoperta alle abitudini alimentari di queste due popolazioni, che hanno conservato la dieta paleolitica: niente zuccheri raffinati, niente farina bianca e pertanto niente picchi di insulina o di IGF nel sangue (IGF: Insulin-like Growth Factor-I, che ha la proprietà di stimolare la crescita cellulare e favorisce l’insorgere del cancro).
  • 19. A seguito di quello studio, in Australia, i ricercatori convinsero un gruppo di adolescenti a seguire per tre mesi una dieta povera di zucchero e di farina bianca.
  • 20. Nel giro di poche settimane i loro tassi di insulina e IGF erano diminuiti, così come i brufoli!
  • 21. I carboidrati richiedono una digestione molto lunga L’ideale è consumarli a colazione e a pranzo e ridurre al minimo quelli consumati a cena.
  • 22. Anche per i cereali, una sana alimentazione prevede molta varietà L’esplosione delle intolleranze è dovuta anche alla monotonia della dieta.
  • 23. In Italia, si consuma soprattutto grano, proprio il cereale che - da 50 anni - presenta i problemi più grossi.
  • 24. Infatti si tratta di grano geneticamente modificato, il cui glutine risulta tossico, al punto che stanno esplodendo l’intolleranza e la sensibilità al glutine (si può essere sensibili al glutine anche se non si è celiaci). (Vedi seminario "I pericoli del grano moderno")
  • 25. CEREALI CON GLUTINE
  • 26. Grano
  • 27. Kamut (varietà di grano)
  • 28. Farro
  • 29. Orzo
  • 30. Avena
  • 31. Segale
  • 32. CEREALI SENZA GLUTINE
  • 33. Riso
  • 34. Mais
  • 35. Miglio
  • 36. Il miglio, poco conosciuto, è molto digeribile e alcalinizzante, quindi indicato in caso di acidità di stomaco, nella prima infanzia e negli stati di convalescenza. Tutti gli altri cereali hanno un Ph che tende all’acidità.
  • 37. Il miglio è un cereale ricchissimo. Ha proprietà diuretiche ed energizzanti. È un valido aiuto contro lo stress, la depressione e i sensi di spossatezza.
  • 38. Produce benefici alla pelle, ai capelli, alle unghie e allo smalto dei denti. Tra i cereali è uno dei più ricchi di sali minerali, tra cui fosforo, magnesio, ferro e potassio.
  • 39. GLI PSEUDO-CEREALI
  • 40. Grano saraceno
  • 41. Quinoa
  • 42. Amaranto
  • 43. Poco conosciuti in Europa sono questi tre pseudo-cereali (privi di glutine). Invece sono cibi ricchissimi, che non devono mancare in un’alimentazione sana e naturale.
  • 44. Il grano saraceno fornisce energia e vigore fisico. È remineralizzante per la presenza di svariati minerali, fra cui potassio, calcio e ferro. Le sue proteine sono di altissimo valore biologico, contengono gli otto aminoacidi essenziali in proporzione ottimale. Qualitativamente superiore al riso, al frumento e al mais, soprattutto perché ha un indice glicemico più basso ed è più proteico.
  • 45. La quinoa è una delle piante con più proprietà nutritive al mondo, un vero e proprio super-alimento. Contiene tutti gli aminoacidi essenziali delle proteine ad elevato valore biologico e nelle corrette proporzioni. Particolarmente abbondante la presenza di magnesio, sodio, fosforo, ferro, calcio e zinco. Per quanto riguarda le vitamine, presenti alcune del gruppo B, la vit. C e la vit. E.
  • 46. L’amaranto è ricco di proteine, fino al 16%, con elevato valore biologico contenendo, rispetto ai cereali, il doppio di lisina, aminoacido essenziale di cui sono carenti quasi tutti i cereali. Grazie inoltre all'elevato contenuto di fibre, ha un effetto positivo sulla digestione e sul ricambio. Utile a chi ha problemi intestinali e ai bambini. Ha un elevato contenuto di calcio, fosforo, magnesio e ferro.
  • 47. Per quanto riguarda i cereali e gli pseudo-cereali, l’ideale è mangiarne sempre di 2-3 tipi diversi mescolati assieme per garantire l’apporto di nutrienti preziosi.
  • 48. by Luciana FINE

×