SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO “DANTE ALIGHIERI”                  SPOLETO                 PIANO DI STUDI                PER...
1° FASE CONCEPTSituazione di partenza della classe:………………………………………………………………………………………………….Riferimento ai casi specifici con...
Obiettivi per il terzo anno:      Consolidare/potenziare l’uso quotidiano delle nuove tecnologie per favorire la relazion...
                La tecnologia come spazio di socialità                La tecnologia come mediatore culturale           ...
   imparare ad utilizzare gli strumenti del Web 2.0;   avere consapevolezza del proprio essere fruitore-attivo nella ret...
Italiano                     NOI NELL’L’AMBIENTE:                     -I GRANDI AUTORI RACCONTANO: la storia, la società, ...
Storia e Geografia                     Viaggio nel tempo, alla scoperta del nostro mondo: inquinamento, intercultura,Conte...
Lezione dialogata integrata con l’uso delle Tic, lavoro individualizzato, lavoro diTecniche        di   gruppo, lavoro in ...
Arte ed Immagine                     ARTE DEL TERRITORIO.                     MASCHERE E PAESAGGI.                     Con...
Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage,                           visualizzatore-scanner, macchi...
ReligioneContenuti                     LE RELIGIONI INTORNO A ME ( pluralismo, confronto e dialogo interreligioso)        ...
Tecniche        di      lezione dialogata, lavoro individualizzato, lavoro in coppie d’aiuto, lavoro diconduzione         ...
Metodologia                            Strumenti                                 Verifica    Lezione frontale             ...
Olimpiadi di Matematica                                                 Matematica                   Raggi Simonetta      ...
Criteri di valutazione ed autovalutazioneI docenti formuleranno la valutazione dei singoli alunni in relazione agli obiett...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Programmazione di classe 3B ottobre 20111 per blog

1,629 views
1,486 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,629
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
19
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Programmazione di classe 3B ottobre 20111 per blog

  1. 1. SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO “DANTE ALIGHIERI” SPOLETO PIANO DI STUDI PERSONALIZZATO Cl@ssi 2.0 IMPARARE EMOZION@NDOSI 3 B Sede Centrale A.S. 2011/2012 WHAT’S UP WITH WEB 2.0 … Come va, cosa c’è di nuovo, cosa bolle in pentola con il Web 2.0? …..THE CLOUD!!
  2. 2. 1° FASE CONCEPTSituazione di partenza della classe:………………………………………………………………………………………………….Riferimento ai casi specifici con spiegazione:…………………………………………………………………………………La IIIB è una classe 2.0, sta attuando per il terzo anno la sperimentazione dell’uso delle nuove tecnologie,pertanto sono previste le seguenti finalità, obiettivi, metodi e strumenti didattici ed educativi:Quali sono i problemi su cui si intende intervenire?1. Migliorare la motivazione ad apprendere rendendo l’alunno protagonista del proprio processo diapprendimento.1.a Sviluppare l’apprendimento collaborativo attraverso il coinvolgimento attivo.1.b Personalizzare l’insegnamento per ridurre le difficoltà di apprendimento.1.c Valorizzare le eccellenze.IdeazioneParola Chiave: Imparare emozionandosi-Promuovere, condividere e comunicare emozioni attraverso le nuove tecnologie.-Sperimentare come l’intelligenza emotiva e le nuove tecnologie possono sostenere in maniera significativa lestrategie d’insegnamento, creando un ambiente di classe collaborativo in cui i ragazzi hanno la possibilità diesprimere i propri sentimenti, di partecipare e di apprendere con entusiasmo.Tempi previsti: durata triennale ( 2009/2012)3° anno (2011/2012)1a fase: analisi della situazione di partenza-ideazione - settembre – ottobre 20112a fase: progettazione: ottobre20113a fase: avvio e realizzazione del progetto – novembre2011 – giugno 20124a fase: valutazione –febbraio- giugno 20122a FASE – Cornice di progettoFinalità generali triennali:-Sviluppare un metodo di insegnamento basato sull’intelligenza emotiva considerando i sentimenti e leemozioni degli studenti elementi chiave dell’apprendere.-Costituire un contesto idoneo a promuovere apprendimenti significativi e a garantire il successoformativo per tutti gli alunni.-Promuovere il pieno sviluppo della persona, tenendo conto della singolarità, della complessità e delleaspirazioni individuali.
  3. 3. Obiettivi per il terzo anno: Consolidare/potenziare l’uso quotidiano delle nuove tecnologie per favorire la relazione interpersonalesia tra pari che con gli adulti. Imparare ad interagire trasformando e condividendo lo spazio di apprendimento. Comunicare utilizzando linguaggi diversi attraverso l’uso delle nuove tecnologie in classe, lapiattaforma- ambiente Moodle, il web2.0 e il Cloud Computing.Competenze trasversaliOgni area disciplinare concorre a far acquisire le competenze di cittadinanza attiva:tutto ciò che lo studente deve sapere per sviluppare la personalità ed entrare in una positiva relazionecon la realtà naturale e sociale.Imparare ad imparare Acquisizione di un metodo di studio e di lavoro, scegliendo e utilizzando varie fonti e varie modalità di informazione e formazioneProgettare Utilizzazione delle conoscenze apprese per perseguire obiettivi, individuare priorità, pianificare scelte sulla base della realtà e delle proprie potenzialitàComunicare Comprensione di messaggi nelle varie forme comunicative; capacità di comunicare utilizzando linguaggi diversi e diverse conoscenze disciplinari, mediante diversi supportiCollaborare e Capacità di confrontarsi, accettando il punto di vista altrui, dipartecipare interagire contribuendo all’apprendimento comune e alla realizzazione delle attività collettiveAgire in modo autonomo Inserimento attivo e consapevole nella vita sociale, riconoscimento dele responsabile valore delle regole e assunzione di responsabilità personaliRisolvere problemi Riconoscimento delle situazioni problematiche, capacità di fronteggiarle e di risolverleIndividuare collegamenti Adeguato possesso di strumenti per comprendere ed affrontare lae relazioni complessità della società attuale, individuando analogie e differenze, coerenze ed incoerenze, cause ed effettiAcquisire ed Adeguato possesso di strumenti per interpretare criticamente ogniinterpretare informazione-diventare soggetto autonomo e non passivo-distinguerel’informazione fatti dalle opinioniMetodologiaLezione frontale, lezione dialogata, lavoro di gruppo, lavoro individualizzato, interventi personalizzati deldocente, dell’ins. di sostegno o altra docenza, lavoro in coppie d’aiuto, uso di guide strutturate, scritturacollaborativa, esercitazioni laboratoriali, metodo scientifico e sperimentale, ricerca, problem-solving, peer-education, role-playing.Didattica blended che integra lezioni frontali con attività di formazione a distanza su piattaforma e-learninge sul web.Questo sistema permetterà non solo di distribuire un’ampia gamma di materiali (incontri online, classi virtuali,collaborazioni fra gruppi di lavoro), ma anche di avere a disposizione, in ogni momento e in qualsiasi luogo, icontenuti del corso, garantendo il massimo grado di interattività e di partecipazione anche per gli studentiche avranno la necessità di comunicare online.Ruolo della tecnologia La tecnologia come sistema di rappresentazione. La tecnologia come spazio per la scrittura collaborativa. La tecnologia come facilitatore (ausilio e supporto) La tecnologia come amplificatore degli apprendimenti
  4. 4.  La tecnologia come spazio di socialità La tecnologia come mediatore culturale La tecnologia come ambiente di comunicazioneLa LIM, i notebooks e i tablets-pc, La LIM e i notebooks e i tablets-pc:- permettono di usare metodi tradizionali di insegnamento, come la lezione frontale, in modo innovativo, inparticolare il docente può utilizzare materiale didattico multimediale direttamente sulla lavagna e gli alunnipossono interagire con i propri pc dal banco;- permettono di salvare i percorsi didattici proposti, per successivi utilizzi e per la distribuzione agli studenti,diminuendo il tempo necessario alla preparazione della lezione e dei materiali di studio;- facilitano la spiegazione di processi, la descrizione di situazioni e ambienti, l’analisi dei testi grazie allapossibilità di visualizzarli in modo condiviso su uno schermo comune a tutti, assicurando l’attenzionesull’oggetto corretto;- rendono il momento di recupero più dinamico e interattivo, agendo su intelligenze diverse;- permettono facilmente approcci didattici diversi, grazie anche alla disponibilità di software didattici.-I Tablets-pc offrono la possibilità di riprodurre anche digitalmente la scrittura a mano libera in manierafluida e naturale. Grazie alla tecnologia multitouch, il display riconosce l’input in più punticontemporaneamente consentendo di ruotare, allargare o ridurre immagini e documenti, nonché di navigare trale pagine web in maniera semplice ed intuitiva, muovendo al tempo stesso due dita sul display. Per la lorodimensione ridotta e trasportabilità sono inoltre utili come strumenti di supporto durante le uscitedidattiche.Il Visualizzatore/scanner permette di catturare gli oggetti sotto forma di immagine-video per la creazionedi supporti per la lezione, anche oggetti tridimensionali e in movimento, registrare e salvare per poiproiettare e modificare con la Lim.Software Activengage o altro programma per somministrare test Consente di monitorare i progressidegli studenti in modo semplice e veloce, di valutare la comprensione e fornire riscontri e istruzioniimmediate, attraverso la somministrazione di test on line.Il ruolo della PIATTAFORMA E-LEARNING MOODLELa piattaforma e-learning Moodle è un ambiente virtuale, basato sul software Open Source Moodle; essapermette ai docenti di svolgere la funzione di coordinatori del processo di formazione e non più solo di"erogatori di sapere".La piattaforma consente di: integrare la didattica frontale mediante uno strumento web-based; realizzare diverse modalità di apprendimento attivo a partire dallesperienza; creare numerose attività utilizzabili per migliorare linterazione tra docente e discente; gestire tutte le modalità didattiche delle lezioni online ed è un ottimo strumento di integrazionedellapprendimento in presenza; Agevolare l’acceso e/o limmissione di qualsiasi tipo di materiale didattico (testi, immagini, file audio evideo) in diversi formati; creare forum e chat per linterazione con gli studenti; erogare test o prove in itinere, infine, di controllare la partecipazione e il lavoro degli studenti.L’alunno è il protagonista del processo di apprendimento e quindi può: avviarsi alla conoscenza della rete con le sue potenzialità e debolezze;
  5. 5.  imparare ad utilizzare gli strumenti del Web 2.0; avere consapevolezza del proprio essere fruitore-attivo nella rete; saper utilizzare un forum e la messaggistica; interagire in un ambiente e-learning insieme al gruppo classe e ai docenti.3°. MACRO PROGETTAZIONE3.a MACRO-PROGETTAZIONE Argomenti disciplinari programmati annualmente; per alcune discipline siCONTENUTI farà riferimento a singole U.A. disciplinari, inter e/o transdisciplinariTEMPI 1° e 2° quadrimestre  Scarsa funzionalità dellorario scolastico che non consente condivisione di azioni didattico-tecnologiche partecipate.  Scarsa flessibilità oraria dei docenti, mancanza di oreELEMENTI di compresenza.CRITICITA’  Problematiche di carattere logistico per il setting dell’aula, in particolare per quanto riguarda la gestione degli spazi molto limitati.  Scarse risorse economiche d’ incentivazione ai docenti per le ore aggiuntive funzionali all’insegnamento. Potenziamento stimoli cognitivi in aula Personalizzazione apprendimentiFATTORI di Didattica inclusivaPOSSIBILE Affinità e compattezza da parte di tutti i docenti del Consiglio, neiSUCCESSO processi di verifica /valutazione e nella implementazione delle strategie didattiche.3.b MICRO-PROGETTAZIONE (identificazione delle fasi di lavoro)Mappa Concettuale (2011- 2012)
  6. 6. Italiano NOI NELL’L’AMBIENTE: -I GRANDI AUTORI RACCONTANO: la storia, la società, l’uomo, -SFIDE PER CRESCERE(diventare grandi vuol dire…, generazioni a confronto, sentimenti), -STORIE DI RAGAZZI E RAGAZZE(un secolo tormentato, i conflitti diContenuti oggi, una difficile convivenza), -VIAGGIO NEL PRESENTE (un mondo globale, lavorare oggi, la pace, un percorso difficile) (testo narrativo, lettera, diario, testo espositivo e argomentativo, la relazione, testo poetico, sintassi)Tempi Novembre2011 -Maggio 2012Soggetti coinvolti Docente di Materie Letterarie, docente di SostegnoSpazi Aula 3^B Lezione dialogata e frontale integrata con l’uso delle Tic, lavoro individualizzato e personalizzato per una didattica inclusiva lavoro di gruppo, lavoro in coppieTecniche di d’aiuto, uso di guide strutturate, scrittura collaborativa, lettura orientativa,conduzione selettiva, analitica e critica, esercitazioni laboratoriali, ricerca, brain storming, peer education, presentazione in ppt., mappe concettuali, didattica “blended learning” (didattica mista), Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage, visualizzatore-scanner macchina fotografica digitale, videocamera digitale,Materiali registratore digitale, software didattici multimediali, video didattici, libri di testo,e-books, riviste e quotidiani cartacei e online, documenti. cd-rom interattivi in dotazione dei libri di testo, CMap-Tools, Prezi, Didapages, Internet (link e software freeware); portali didattici. L’uso costante delle tecnologie nella cl@sse 2.0 risponde all’esigenza di un apprendimento globale, significativo ed emotivamente partecipato, in grado di favorire processi che coinvolgono l’intera persona, l’immaginazione, la sensibilità e la creatività. In particolare le Tic saranno utilizzate come:Uso della - facilitatore (aiuto e supporto),Tecnologia - sistema di rappresentazione, - spazio per la scrittura collaborativa, - interazione e comunicazione, - mediatore culturale, - fonte di informazione e ricerca, - verifica degli apprendimenti.
  7. 7. Storia e Geografia Viaggio nel tempo, alla scoperta del nostro mondo: inquinamento, intercultura,Contenuti legalità, pace, solidarietà, globalizzazioneTempi Novembre 2011- Maggio 2012Soggetti coinvolti Docente di Materie Letterarie, docente di sostegno aula 3^BSpazi Lezione dialogata e frontale integrata con l’uso delle Tic, lavoro individualizzatoTecniche di e personalizzato per una didattica inclusiva lavoro di gruppo, lavoro in coppieconduzione d’aiuto, uso di guide strutturate, lettura orientativa, selettiva e analitica, ricerca, brain storming, peer education, mappe concettuali, didattica “blended learning” (didattica mista) Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage e-books, Prezi, Didapages macchina fotografica digitale, videocamera digitale,Materiali software didattici multimediali, video didattici, CMap-Tools, libri di testo/e- books, riviste, quotidiani, documenti. cd-rom interattivi in dotazione dei libri di testo, Internet( link e software freeware): Portali didattici, Google Earth, Kgeography (Raccolta dei test multimediali a risposta chiusa).Uso dellaTecnologia - vedi sopraMatematica / Scienze e Tecnologia GEOMETRIA IN NATURA Apprendere la geometria dallosservazione della realtà, costruire rappresentazioni geometriche della realtà che ci circonda: regno animale, regno vegetale e ambiente antropico. DATI E PREVISIONI INERENTI L’AMBIENTE Nuclei trasversali:Contenuti -argomentare e congetturare -porsi e risolvere problemi -individuare analogie e differenze Temi e obiettivi: In situazioni significative confrontare dati al fine di prendere decisioni, utilizzando le distribuzioni delle frequenze, delle frequenze relative e le nozioni di media aritmetica, mediana e modaTempi Novembre 2011-Maggio 2012Soggetti coinvolti Docente di Materie Scientifiche, docente di Tecnologia ,docente di sostegno, Classe 3°B, laboratorio di scienze, insediamenti industriali ed artigianali delSpazi territorio
  8. 8. Lezione dialogata integrata con l’uso delle Tic, lavoro individualizzato, lavoro diTecniche di gruppo, lavoro in coppie d’aiuto, uso di guide strutturate, esercitazioniconduzione laboratoriali, ricerca, metodo scientifico e sperimentale, brain storming, presentazione in ppt., mappe concettuali, didattica “blended learning” (didattica mista) Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage, macchina fotografica digitale, videocamera digitale, stampante, visualizzatore- scanner, cuffie con microfono, microscopio digitale, software didattico multimediale, video didattici, libri di testo, e-books, riviste, quotidiani,Materiali documenti. cd-rom interattivi in dotazione dei libri di testo, software Cabri Geometre II, software di grafica vettoriale, Prezi, Didapages, Google SketchUp CMap-Tools, Internet ( link e software freeware) Portale Dienneti, Explora Web,Portale con news, segnalazioni di eventi, schede didattiche, ed i video in streaming delle puntate del programma Rai ExploraScienceNow! http://www.explorasciencenow.rai.it/Default.aspx.Uso della vedi sopraTecnologiaInglese e FranceseContenuti L’INQUINAMENTO, L’INTEGRAZIONE SOCIALE, L’ADOLESCENZATempi novembre 2011/ maggio 2012Soggetti coinvolti Docente di Francese , docente di Inglese e di sostegnoSpazi Classe 3^B lezione dialogata, problem solving, lavoro individualizzato, lavoro di gruppo, lavoro in coppie d’aiuto (cooperative learning ), brainstorming, ricerca, peer-Tecniche di education, jeux de rôle /role plaiy, uso di guide strutturate, scritturaconduzione collaborativa, esercitazioni laboratoriali, presentazione in .ppt., didattica “blended learning” (didattica mista) Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage, visualizzatore-scanner, macchina fotografica, lettore dvd/cd, registratore,Materiali videocamera digitale, stampante, , cuffie con microfono, software didattico multimediale, video didattici, cd-rom interattivi, libri di testo e-books CMap-Tools. Prezi, Didapages, Internet come fonte di informazioni e di eserciziari (link e software freeware): Portale Dienneti, Writeimages (Inglese)Uso dellaTecnologia vedi sopra
  9. 9. Arte ed Immagine ARTE DEL TERRITORIO. MASCHERE E PAESAGGI. Concorso fotografico VII edizione anno scolastico 2011- 2012Contenuti La maschera si costituisce come forma centrale nelle culture di ogni parte del mondo e di ogni tempo, in numerosissimi ambiti ed in innumerevoli paesaggi. Il nostro stesso volto può essere reso maschera e consentirci altresì un’assoluta e inalterabile identità e libertà di vivere in qualsiasi luogo del mondo. Tutto l’anno scolastico 2011-2012 anche se il concorso va presentata entro il 20Tempi Dicembre prossimo.Soggetti coinvolti Docente di ARTE E IMMAGINE e di sostegno.Spazi Classe 3^B - Aula d’arte-Uscite didattiche e libri d’arte e biblioteca lezione dialogata, lavori di gruppo (cooperative learning ) lavoroTecniche di individualizzato, lavoro in coppie d’aiuto, uso di guide strutturate, ricerca,conduzione problem-solving, esercitazioni laboratori ali, didattica “blended learning” (didattica mista) Piattaforma MOODLE, LIM, notebooks, tablets-pc, visualizzatore-scanner, , macchina fotografica, videocamera, video didattici, libro di testo, e-booksMateriali CMap-Tools , Prezi, Didapages, Microsoft Photo Shop, Nero, software didattico multimediale, Internet come fonte di informazioni (link e software freeware): Tux Paint, Portale Dienneti, www.dienneti.it/arte/musei_gallerie.htm, www.esplorandolarte.it/Uso della vedi sopraTecnologiaMusica Noi nell’ambiente La musica come mezzo di crescita civile- le canzoni di protesta per i diritti diContenuti tutti. Dal razzismo al rispetto dell’ambiente, alla pace contro la guerra Ascolti guidati, attività corale e strumentaleTempi Novembre 2011-Giugno 2012Soggetti coinvolti Docente di Ed Musicale e docente di sostegnoSpazi Classe 3’B Lezione dialogata, lavoro individualizzato, lavoro di gruppo, lavoro in coppieTecniche di d’aiuto, uso di guide strutturate, esercitazioni laboratoriali, ricerca, problem-conduzione solving, peer-education, role-play, brain storming, presentazione in .ppt., didattica “blended learning” (didattica mista)
  10. 10. Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage, visualizzatore-scanner, macchina fotografica, videocamera, Video didattici, lettore CD audio, libro di testo, e-books, strumenti musicali in aula , strumentario ORFF, CMap-Tools/SuperMappe, Internet come fonte di informazioni e di eserciziari (link e software freeware), Prezi, Didapages Portale Dienneti, software didattico multimediale tra i sotto elencati:Materiali  VanBascos Karaoke Player v2.53 , per chi ama cantare utilizzando i file kar ,file midi con testo, o i file midi,  Anvil studio, programma freeware per gestire i file midi e per imparare a scrivere musica in questo formato),  Cubase v. 5.0  Audacity  PinnacleUso della • vedi sopraTecnologia Scienze Motorie e Sportive Gli sport individuali e di squadra e gli ambienti dove si praticano; le regole. BENESSERE: Esperienze su alcuni sport in Contenuti ambiente naturale: equitazione; trekking.... ed educazione alimentare e al vivere sano in rapporto con la natura. Tempi Novembre-Maggio 2011-2012 Soggetti coinvolti Docente di Ed Fisica, docente di Sostegno. Spazi Classe 3^B, palestra e ambiente naturale lezione dialogata, lavoro individualizzato, lavoro di gruppo, lavoro in coppie d’aiuto e in gruppi, problem-solving, role-play, presentazione in .ppt e Tecniche di filmati, didattica “blended learning” (didattica mista) conduzione Uscite didattiche in natura, partecipazione ai giochi sportivi studenteschi In palestra e in ambiente naturale: specifici della materia quali palloni, funicelle, cerchi, tappeti, attrezzatura per i vari sport di squadra ecc…… macchina fotografica digitale, videocamera digitale (per riprendere le fasi di gioco dei ragazzi per analizzare con loro le impostazioni errate, le tecniche, le strategie e per Materiali riprendere le attività all’aria aperta) In aula: Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage, visualizzatore-scanner, macchina fotografica, videocamera, video didattici, ,siti web dedicati alla materia software didattici multimediali ( Groof in palestra, Tilly & Wolfie, Toby e lorganizzazione spaziale), Portale Dienneti:www.dienneti.it/sport.htm Uso della Tecnologia  vedi sopra
  11. 11. ReligioneContenuti LE RELIGIONI INTORNO A ME ( pluralismo, confronto e dialogo interreligioso) Novembre-maggio 2011/12TempiSoggetti coinvolti Docente di Religione, docente di Sostegno.Spazi Classe 3^BTecniche di lezione dialogata, lavoro individualizzato, lavoro di gruppo, lavoro in coppieconduzione d’aiuto, problem-solving, peer-education, role-playing, brain storming, presentazione in .ppt., didattica “blended learning” (didattica mista) Piattaforma MOODLE, LIM, PC, notebooks, tablets-pc, ActiveEngage, visualizzatore-scanner,videocamera, macchina fotografica digitale, stampante,Materiali scanner, cuffie con microfono, software didattico multimediale, video didattici, libri di testo, e-books, riviste, quotidiani, documenti, cd-rom interattivi in dotazione dei libri di testo, CMap-Tools/ Prezi, Didapages, Internet ( link e software freeware), software didattico multimediale: Religione 2.0, Portale Dienneti.itUso dellaTecnologia • vedi sopraSostegno L’ANGOLO DI PIETRO Attività al pc: - uso dello schermo touch-screen - giochi per riconoscere lettere, numeri, forme geometriche, colori, posizioni, lunghezza, dimensione, sequenze temporali, ecc. - stabilire associazioni tra fonema-grafema - associazioni logiche - tangramContenuti - ascolto di musica,fiabe - osservazione di immagini e filmati riguardanti il vissuto personale - orientamento nell’ambiente e nel quartiere scolastico scolastico attraverso mappe con foto dei punti di riferimento attività per migliorare la coordinazione oculo-manuale e la motricità fine: - lavorare, plasmare, manipolare materiali eterogenei - ritagliare e incollare immagini, colorare, afferrare, costruire - semplici puzzle - attività motoriaTempi Novembre-Giugno 2011-2012Soggetti coinvolti Docente di Sostegno e tutti i docenti della classeSpazi Classe 3^B
  12. 12. Tecniche di lezione dialogata, lavoro individualizzato, lavoro in coppie d’aiuto, lavoro diconduzione gruppo, role-play, problem-solving. Piattaforma MOODLE, LIM, VIDEO TOUCHSCREEN, macchina fotografica digitale, videocamera digitale, stampante, scanner, cuffie con microfono, e-books, software didatticoMateriali multimediale, video didattici, materiali strutturati Erikson, cd-rom interattivi in dotazione dei libri di testo, Didapages, Internet ( link e software freeware), sito Anastasis , software didattico specifico: Carlo Mobile , SupermappeUso dellaTecnologia • vedi sopra4a FASE – VALUTAZIONE DEL PROGETTO CL@SSI 2.04.a Definizione delle azioni di valutazionea.1 osservazioni occasionali e sistematiche sui processi cognitivi e comportamentali degli alunni;prove di verifica formativa e sommativa (quesiti aperti/chiusi, test semistrutturati, scelta multipla,completamento, produzione, esercitazioni pratiche, interrogazioni).a.2 incontri di verifica/valutazione del progetto all’interno del Consiglio di classe attraverso iseguenti indicatori :indicatori di processo:- numero dei docenti che utilizzano le tic- livello di comunicazione tra pari e con i docenti attraverso le tic- numero delle lezioni in cui si sono utilizzate le tic- la qualità e/o la completezza delle attività prodotte attraverso le ticindicatori di risultato:- trasformazione dell’ambiente aula- elaborazione di un ambiente di lavoro online, contenente i materiali più significativi prodotti.- livello di personalizzazione dei percorsi didattici4.b Definizione delle procedure di documentazione prodotti multimediali, diario di bordo. questionario di rilevazione finale delle competenze informatiche acquisite sia daglialunni che dai docenti.
  13. 13. Metodologia Strumenti Verifica Lezione frontale Libri di testo/e-books Prove scritte Lezione dialogata Lim e Piattaforma Moodle Quesiti aperti/chiusi Lavoro di gruppo Notebooks e Tablets-pc Vero/Falso Lavoro individualizzato Active Engage Scelta multipla Interventi personalizzati Visualizzatore-scanner Completamento del docente Fotocamera digitale Produzione dell’ins..di sostegno Videocamera digitale Esercitazioni pratiche altra docenza Laboratorio di scienze con Lim …………………………… e microscopio digitale Lavoro in coppie d’aiuto Testi didattici di supporto alla …………………………… didattica inclusiva Uso di guide strutturate Schede predisposte Prove orali Esercitazioni laboratoriali Sintesi/appunti Interrogazioni Uso di strumenti vari Stampa specialistica Intervento Metodo sperimentale Strumenti musicali Dialogo Ricerca Strum. scientifici e tecn. Discussione ………………………….. Strumenti artistici Ascolto ………………………….. Laboratorio linguistico …………………………… ………………………….. Biblioteca …………………………… Uscite e visite guidate Conferenze Palestra Partec a spett.li musicali Partec.a spettacoli teatraliAttività di recupero e ◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊ ◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊◊sostegno Attività di recupero Attività di sostegno Lavori graduati per fasce Corsi di recupero disciplinari Lavori differenziati Attività extracurriculari  Insegnamento  individualizzato per il raggiungimento degli obiettivi minimi PROGETTI PROMOSSI NELLA CLASSE TITOLO DISCLIPLINA COINVOLTA DOCENTE REFERENTE Cl@ssi 2.0 Tutte le discipline Buscaglia Luciana Potenziamento ed ampliamento Zampa Laura e dello sport educativo Scienze motorie Alessandra Brunelli “ALCOOL:PARLIAMONE INSIEME” e “CIAK SI GUIDA” Eloisa Giannantoni alcool e droga nella guida Lettere, Scienze, Tecnologia, Luciana Buscaglia (con produzione di uno spot Scienze motorie pubblicitario)
  14. 14. Olimpiadi di Matematica Matematica Raggi Simonetta (Università Bocconi) Progetto di Storia, Cittadinanza e Costituzione: EDUCAZIONE E PROMOZIONE Eloisa Giannantoni DELLA STORIA Lettere Spoleto durante la lotta partigiana con la testimonianza del Sig. Loreti, presidente dell’A.N.P.I.; KANGOUROU E DELF (progetti di potenziamento delle Lingue comunitarie Cavapozzi-Sciurpa lingue comunitarie) PROGETTO “CARTESIO” ( la comunic@zione matematica – lo Matematica-Tecnologia Raggi Simonetta spazio e le figure- dati e previsioni) Lettere PROGETTO “PICCOLI ARTISTI AL FESTIVAL” Arte Elena Beddini (mostra di quadri) MUSICOTERAPIA. Sostegno- Musica Ambrogioni-Paluello MASCHERE E PAESAGGI Arte Elena Beddini Concorso MIUR EDUCAZIONE Religione Emanuela Benedetti ALL’AFFETTIVITA’ Visite e Viaggi di Istruzione DOCENTIDESTINAZIONE PERIODO ACCOMPAGNATORIGenova e le Cinque Giannantoni- Buscaglia Aprile 2012terreUscite nel territorioDa definire
  15. 15. Criteri di valutazione ed autovalutazioneI docenti formuleranno la valutazione dei singoli alunni in relazione agli obiettivi educativi e cognitiviprefissati sulla base dei seguenti criteri:-progresso avvenuto rispetto al momento iniziale; interesse ed applicazione; cognizioni ecompetenze strumentali acquisite; capacità possedute; storia scolastica complessiva; eventualicondizionamenti socio-culturali; situazione affettiva ed emotiva.Sulla base dei risultati conseguiti al termine dell’anno scolastico, si potrà definitivamente valutarese l’iter metodologico messo in atto e gli strumenti impiegati hanno permesso il conseguimento degliobiettivi prefissati, adeguati al livello della classe, e favorito un processo dinamico ed equilibratodell’apprendimento.Anche gli alunni saranno stimolati e guidati all’autovalutazione, a giudicare il proprio metodooperativo, a prendere atto della positività o meno del criterio con cui hanno lavorato, a prenderecoscienza dei miglioramenti culturali o di stasi della crescita interiore e nel rendimento.Criteri di valutazione della condotta Frequenza Puntualità nelle giustificazioni delle assenze Rispetto degli orari Rispetto delle regole Puntualità nell’esecuzione dei compiti Ordine e cura del materiale scolastico Note disciplinari Sanzioni disciplinari Eventuali modifiche e/o integrazioni--------------------------------------------Data 17 Ottobre 2011 Il Docente Coordinatore Prof.ssa Eloisa Giannantoni_

×