Advertising e i teenager. Workshop per i Ragazzi per l'Unità - 2007

  • 634 views
Uploaded on

Quanto è "pericolosa" la pubblicità per i ragazzi nel XXI secolo? …

Quanto è "pericolosa" la pubblicità per i ragazzi nel XXI secolo?
Incontrollabilmente.
Ma stimolandoli a smontarla, leggerla e criticarla è possibile aiutarli a farsi delle domande, a chiedersi cos'è bene e male, comprendere l'intento dell'editore, tenere sotto controllo l'effetto che ha su di sè.
Questa presentazione - molto interattiva - è stata utilizzata nel 2009 in un Workshop dedicato all'ADV nel Campo Lavoro dei Ragazzi per l'Unità tenutosi a Cascia (PG).
Alcuni concetti sono ormai superati, ma può costituire un buon punto di partenza.

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
634
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n

Transcript

  • 1. Work shopLa pubblicità:istruzioni per l’uso…una città bella da vivere Cantiere RPU 1 Cascia - 3-7 luglio 2007
  • 2. esercizioLa persuasione dei colori e dei suoni 2
  • 3. Cos’è la pubblicità? Ma a cosa serve? 22
  • 4. 24
  • 5. Come funziona la pubblicità? 25
  • 6. L’influenza della Pubblicità STIMOLIMass-media Gruppi di Esperienza Opinion leader appartenenza diretta quello che pensiamo, che crediamo, i nostri valori, quello che vogliamo, quello che siamo EVENTO O. P. GIUDIZIO ATTEGGIAMENTO COMPORTAMENTO 26
  • 7. Lo scopo della pubblicitànon è vendere i prodotti, ma incidere negli atteggiamenti delle persone 27
  • 8. Ma quale atteggiamento? È possibile contribuire al bene comune e allacostruzione di un mondo migliore attraverso la pubblicità? E attraverso la comunicazione in genere? 28
  • 9. E’ possibile comunicare in modo nuovo, se nella testa e in cuore abbiamo un intento diverso: il mondo unito! 29
  • 10. Anche noi, sia che siamo emittenti che riceventi,possiamo “influenzare” il mondo comunicando in qualche modo il bene. E come si fa? 30
  • 11. Principi semplici, ma non banali Chiara Lubich 31
  • 12. • comunicare è essenziale• per comunicare sentiamo di dover farci uno• sottolineare il positivo• importa l’uomo, non il media 32
  • 13. Ora tocca a noi! Progettare un manifesto pubblicitarioper il cantiere dei ragazzi per l’unità dell’anno 2008 33
  • 14. Elementi di contenuto• Cosa? il cantiere, sottolineando il positivo!• Chi? Organizzato da…• A chi? Facendoci uno con il destinatario del manifesto• Dove e quando?• Perché? Dovrebbe venire… slogan positivo! Un manifesto che funziona deve essere: completo, efficace… mettiamoci nei panni del lettore! 34
  • 15. Elementi grafici Head line (titolo) Visual (immagine) Body copy (testo) marchioUn consiglio: progettare prima il marchio che è la sintesi del cantiere. 35
  • 16. BUON LAVORO! 36
  • 17. 37