Luca 1214172885056884 9

528 views
484 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
528
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Luca 1214172885056884 9

  1. 1. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Technology Trends Relatore: Luca Vargetto
  2. 2. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Trend (tendenza) Disposizione ad evolvere attraverso determinate modificazioni (Devoto-Oli) L'andamento nel tempo di un fenomeno o di una variabile o serie di variabili (Wikipedia)
  3. 3. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Advisor (Chi valuta e analizza i trend del settore IT) Definizione completa: Information and technology research and advisory company Supporto alle decisioni di investimento dei clienti attraverso ricerca, consulenza, benchmarking, eventi e notizie.
  4. 4. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Advisor (Chi valuta e analizza i trend tecnologici del settore IT) 1979, Stamford, Connecticut, U.S.A. 4000 dipendenti 60000 clienti in 10000 aziende distinte 650 Analisti di 45 lingue diverse Analisi su 1400 diverse tecnologie Revenue 2007: $1.2 billion
  5. 5. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Sito Gartner: Technology Trends 2008-2012 Green IT Enterprise Mashup, SOA, REST ed ESB Cloud Computing, SaaS, Web Platform Social Software Virtualizzazione Computing Fabric Open Source
  6. 6. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Torniamo all'anno 2000
  7. 7. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 SOA – Service Oriented Architecture Steve Burbeck, IBM, The Tao of e-business services The evolution of Web applications into service-oriented components with Web services (Ottobre 2000) Chi usa i Web Services lo fa in assenza di principi organizzativi condivisi tra le aziende; aziende Le tecniche per la collaborazione B2B variano da un caso all'altro (MS Biztalk, HP e-speak...) Non esiste una “visione architetturale” in ambito WS; Insieme di principi architetturali x WS SOA = (Descrizione, organizzazione e dynamic discovery, etc.)
  8. 8. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 SOA – Una possibile definizione “SOA is an approach to building software applications as collections of autonomous services that interact without regard to each other’splatform, data structures, or internal algorithms...quot;(Michael Champion, R&D specialist with Software AG) SOA è un approccio che consiste nello sviluppare applicazioni software come collezioni di servizi autonomi che interagiscono l'un l'altro senza vincoli di reciproca conoscenza in termini di piattaforma, strutture dati e algoritmi interni.
  9. 9. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 SOA – Qualche libro?
  10. 10. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 SOA – Qualche libro!?!??
  11. 11. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 SOA – Alcuni Benefici Semplificazione dell'integrazione tra sistemi preesistenti e nuovi (es. AS400, .NET-Java EE) Possibilità di focalizzare la progettazione più sul business che su aspetti tecnici Più flessibilità per il business Più integrabilità ed estensibilità IT
  12. 12. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 SOA – Sono importanti? Open SOA Collaboration = Gruppo Industrie Leader il cui scopo è la Definizione di Specifiche per lo sviluppo di software basato su SOA
  13. 13. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 SOA – Sono importanti? Standard! Definito da in “Reference Model for Service Oriented Architecture” (Modello di Riferimento) Definizione Formale SOA: Is a paradigm for organizing and utilizing distributed capabilities that may be under the control of different ownership domains.
  14. 14. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Un esempio di Collaborazione Specifica Specifica SCA SDO Service Component Service Data Objects Architecture Standard CSA = Composite Services Architecture Open standards that simplify SOA application development
  15. 15. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 REST – Representational State Transfer Roy Thomas Fielding, Architectural Styles and the Design of Network-based Software Architectures (Tesi Dottorato di Ricerca) E' uno stile architetturale per Sistemi hypermedia distribuiti, basato sulla definizione di un insieme astratto distribuiti di elementi(Data Elements, Connectors, Components) Il WWW è un Sistema REST (con architettura REST) I Sistemi che rispondono ai principi REST si dicono RESTful
  16. 16. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 2000 2008
  17. 17. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 RIA – Rich Internet Application Macromedia, White Paper, Flash MX - A next- generation rich client (Marzo 2002) Web application con le stesse caratteristiche e funzionalità delle applicazioni desktop
  18. 18. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 ESB – Enterprise Service Bus Termine coniato da Gartner nel Dicembre 2002 Un Enterprise Service Bus (ESB) è un'infrastruttura software che fornisce servizi di supporto ad architetture SOA complesse (sicurezza, messaggistica, routing intelligente...). Infrastruttura che fornisce alle SOA il supporto per l'integrazione di un vasto range di applicazioni e tecnologie eterogenee!
  19. 19. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 O'Reilly & MediaLive Conference Sessione di brainstorming; Nonostante lo scoppio della bolla dot-com del 2001, la rete non ha perso la sua importanza (applicazioni web e siti nascenti con regolarità) Per coinvolgere le società sopravvissute al collasso si pensa un nuovo concetto di Web...
  20. 20. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) quot;The Web as Platformquot;, il Web come piattaforma di Platform innovazione per il settore IT. Come piattaforma a partire dalla quale è possibile creare nuove tecnologie, nuove tendenze e nuovi modelli di sviluppo. SaaS (Software as a Service): software fruito in forma Service) di servizio e non di prodotto (noleggiato, pagato al consumo, usato occasionalmente) RSS (Really simple syndication): non è solo syndication) possibile visitare un sito ma anche “abbonarsi” (Web incrementale o live-Web)
  21. 21. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) Il Web come fenomeno sociale, come tecnologia per sociale nuove forme di collaborazione e partecipazione, community Social Networking (MySpace, Orkut...) Social Bookmarking (Delicious...) Mondi Virtuali (Second Life)
  22. 22. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) Il Web come conoscenza che viene dagli utenti, come utenti canale per sfruttare “l'intelligenza collettiva” Più crescono gli utenti più aumenta la qualità delle informazioni e del servizio il valore è selezionato dall'”attenzione collettiva” (Soc: saggezza delle folle)
  23. 23. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) Il Web 2.0 porta alla creazione di incredibili quantità di dati riguardanti pareri e indicazioni personali, tendenze nei consumi, mode etc... I dati sono il nuovo Infoware “Intel Inside” Il controllo sui dati porta al controllo del Mercato e quindi enormi guadagni
  24. 24. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) Il controllo sui dati porta al controllo del Mercato e quindi enormi guadagni La competizione per le aziende Web 2.0 è per la proprietà di dati centralizzati (indirizzi, eventi,identità)
  25. 25. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) Il controllo sui dati porta al controllo del Mercato e quindi enormi guadagni (perchè?) B2B: Le architetture a I dati posseduti supporto sono le SOA e possono essere erogati REST e forniti attraverso nuovi servizi B2C:Housingmaps.com = Google Maps + dati sulle locazioni e vendite immobiliari
  26. 26. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) Le aziende del Web 2.0 cercano di accumulare dati degli utenti (cosa comporta?) Esigenza di avere Interfacce Utente sempre più accattivanti, interattive ed intuitive(RIA) Necessità di raggiungere gli utenti in qualunque posto si trovino (Mobile, Podcasting...) Nascita di movimenti “Free Data” o “openData” (es. Wikipedia, licenze Creative Commons)
  27. 27. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 La conferenza Web 2.0 (5-7 Ottobre) Le aziende del Web 2.0 cercano di accumulare dati degli utenti (cosa comporta?) Necessità di collezionare ed immagazzinare dati in modo sempre più veloce ed efficiente Necessità di adattare in modo dinamico le applicazioni alle esigenze degli utenti, di trattare gli utenti come “co-sviluppatori”, di tenere le applicazioni in “beta-perpetuo”(rilasci molto frequenti per capire cosa si usa di più!) Emergenza dei linguaggi dinamici
  28. 28. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 AJAX 18 Febbraio, Jesse James Garrett, Presidente e Garrett fondatore di Adaptive Path: “Google Suggest and Google Maps are two examples of a new approach to web applications that we at Adaptive Path have been calling Ajax (Asyncronous Javascript And XML)” XML) Ajax non è una tecnologia, ma un gruppo di tecnologie e un insieme di tecniche di sviluppo: HTML and CSS JavaScript DOM XMLHttpRequest (XHR) object XML e JSON
  29. 29. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 L'importanza di Ajax, Open Ajax Alliance
  30. 30. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web nel 2006 1 Miliardo di utenti; E' di fatto La Piattaforma Dominante Gli utenti sono diventati fornitori di contenuti, feedback, idee importanti; E’ caduto il muro tra chi pubblica e chi legge;
  31. 31. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web 2.0 “Il Web 2.0 è una nuova visione di Internet che ha appena cominciato ad influenzare il vostro modo di lavorare ed interagire con le informazioni in rete”
  32. 32. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web 2.0
  33. 33. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008
  34. 34. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 E poi?
  35. 35. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Scenari e tendenze Web 2.0 Creazione di reti di Cloud Computing computer e servizi sempre più estese e fitte (nuvole) Web 3.0 Web 2.0 Regole Sematiche, Comet(Ajax-push) Real-Time Web 2.0 I principi e le metodologie Web 2.0 modelli influenzano i ??? 2.0 modelli di business e di gestione intena delle aziende
  36. 36. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web 2.0 nelle Imprese (IBM) 19 giu 2006: Rod Smith, vice president IBM emerging Internet technologies, ha dichiarato che: “Le tecnologie alla base di blog, wiki e di siti innovativi quali Google Maps e Wikipedia – che utilizzano la serie di componenti Web 2.0 disponibili gratuitamente su Internet - trasformeranno anche il modo in cui saranno sviluppate le applicazioni software aziendali”
  37. 37. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web 2.0 nelle Imprese (IBM) IBM presenta Public Image Monitoring Solution, una soluzione software che permette alle aziende di monitorare la continua produzione di informazioni sui blog e sui forum in rete, con l'obiettivo di analizzare e seguire la percezione che clienti, concorrenti e, più in generale, l'opinione pubblica hanno del brand aziendale. Con Public Image Monitoring Solution, le opinioni di consumatori, esperti e concorrenti possono essere monitorate, analizzate e utilizzate dalle singole aziende in modo tale da prendere decisioni più consapevoli in relazione ai propri prodotti, servizi e strategie di business
  38. 38. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (Web 2.0 nelle imprese) Andrew P. McAfee, Associate Professor, Harvard McAfee Business School Enterprise 2.0: The Dawn of Emergent Collaboration “There is a new wave of business communication tools including blogs, wikis and group messaging software that allow for more spontaneous, knowledge-based collaboration” L’uso in modalità emergente di piattaforme di social software all’interno delle aziende o tra le aziende ed i propri partner e clienti.
  39. 39. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 Enterprise 2.0: The Dawn of Emergent Collaboration “...These new tools, may well supplant other communication and knowledge management systems with their superior ability to capture tacit knowledge...” Le quattro regole per l'Enterprise 2.0 1) Creazione di una cultura aziendale recettiva 2) Creazione di Piattaforme Collaborative 3) Approccio informale alle nuove tecnologie 4) Supporto Manageriale
  40. 40. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (il parere di McAfee) “le tecnologie dell’Enterprise 2.0 possono rendere una intranet più simile a quello che il web è già: una piattaforma online, con una struttura in continua evoluzione, determinata in modo distribuito ed indipendente dalle azioni degli utenti” (Andrew P. McAfee)
  41. 41. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (in teoria...) L’applicazione di strumenti di social computing riconducibili al cosiddetto Web 2.0 (blog, wiki, RSS) Adozione di nuovi approcci tecnologici ed infrastrutturali come SOA, RIA e di nuovi modelli di offerta come il Software-as-a-Service. Evoluzione del modello organizzativo e tecnologico dell'impresa che comprende la creazione di una architettura adattativa (SOA), e l'applicazione di strumenti collaborativi del Web 2.0
  42. 42. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (...in pratica) Entrare in contatto con clienti e fornitori mediante blog (Corporate Blog) o forum
  43. 43. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (...in pratica)
  44. 44. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (...in pratica)
  45. 45. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (...in pratica) Utilizzare i video di YouTube per raccogliere opinioni in modo virale
  46. 46. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (...in pratica) Utilizzare i blog e wiki per per la gestione delle informazioni aziendali, Per condividere esperienze tra colleghi
  47. 47. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (...in pratica) Utilizzare strumenti come LinkedIn per la gestione HR o per entrare in contatto con clienti/fornitori
  48. 48. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 (un fenomeno in forte crescita)
  49. 49. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Scenari e tendenze Web 2.0 Creazione di reti di Cloud Computing computer e servizi sempre più estese e fitte (nuvole) Web 2.0
  50. 50. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cloud computing (Definizione) Eric Schmidt, CEO di Google, seconda metà 2006: è un modello ibrido, una nuova architettura nella quale i data service (servizi hardware) e le funzionalità offerte (servizi software) dovrebbero risiedere prevalentemente sui server web (le ‘nuvole’) piuttosto che ‘diffusi’ sui singoli computer connessi in rete
  51. 51. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cloud computing Delocalizzazzione dei componenti/servizi
  52. 52. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cloud computing (cosa comporta?) Un utente, avendo giusto un browser ed una connessione ad Internet, può accedere alla “nuvola”che gli fornisce i servizi e/o i dati che gli sono necessari Non solo... L'utente può creare uno strumento ‘personalizzato’ fatto di un mosaico di funzionalità derivanti dalla somma di singoli ‘servizi web’ (mash-up)
  53. 53. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Scenari e trend Cloud computing Cloud Computing Saas (Software as a Service) Daas (Database as a Service) Paas (Platform as a Service) Infrastrutture Virtuali Web OS Virtual Enterprise
  54. 54. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Scenari e tendenze Web 2.0, il Web 3.0 Web 3.0 Web 2.0 Regole Sematiche, Comet(Ajax-push) Real-Time Web 2.0
  55. 55. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web 3.0 o Semantico (sempre più clamore)
  56. 56. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web 3.0 o Semantico (sempre più clamore)
  57. 57. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Web 3.0 o Semantico (sempre più clamore)
  58. 58. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Gartner: Technology Trends Green IT : le normative ambientali ed energetiche impatteranno più profondamente sull' IT e creeranno vincoli per la costruzione di Data Center Social Software : le tecnologie Web 2.0 saranno sempre più adottate dalle aziende IT Virtualizzazione : creazione di molteplici macchine virtuali o partizioni su un singolo device fisico; collassamento di sistemi sotto-utilizzati in un unico server virtuale o macchina fisica(ottimizzazione dell'uso di risorse server) Cloud Computing, Saas, Web Platform
  59. 59. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Gartner Technology Trends Enterprise Mashup, SOA ed ESB: i mashup diventeranno il modello diminante anche per la creazione di applicazioni aziendali complesse, le SOA ed ESB faranno da supporto architetturale Computing Fabric : il modello di assemblaggio delle risorse IT volgerà verso la Fabbrica Computazionale, le risorse fisiche diventeranno risorse logiche, e si potranno creare server virtuali fabbricati in tempo reale e sulla base di esigenza just-in-time Open Source : nel 2011 dominerà le infrastrutture di Cloud Computing e nel 2012 più del 90% delle aziende lo utilizzerà in qualche sua forma
  60. 60. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 quot;La prossima Google potrebbe davvero non possedere alcun server...quot; (Enrico Bertini) E in Italia???
  61. 61. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cosa diceva Gartner nel 2006? By 2008, the majority of Global 1000 companies will quickly adopt several technology-related aspects of Web 2.0, but will be slow to adopt the aspects of Web 2.0 that have a social dimension, and the result will be a slow impact on business, according to Gartner, Inc. La mancata rapidità degli aspetti Web 2.0 avrà come risultato, entro il 2008, una scarsa incisività del business aziendale
  62. 62. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cosa diceva Gartner nel 2006? The challenge is that Web 2.0 is not just a set of technologies, but also has attributes that have a social dimension — new business models, user-contributed content and user-generated metadata, more open and transparent business process, simplicity in design and features and decentralized and participatory products and processes. Il Web 2.0 non è soltanto un set di nuove tecnologie ma anche un fenomeno con una dimensione sociale. Quest'ultimo aspetto è più difficile da adottare in ambito aziendale!
  63. 63. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cosa diceva Gartner nel 2006? It is therefore more challenging than a cosmetic makeover to the application via Ajax, because it can imply significant changes to the development process, business model and perhaps even the mission of the system under construction,” Mr. Smith said. “However, missing out on the non-technology aspects of Web 2.0 means that many organizations will also miss out on some of the positive business benefits.” Non è sufficiente effettuare un “cosmetic makeover” delle applicazioni attraverso AJAX, non bisogna sottovalutare o tralasciare gli aspetti non tecnologici!
  64. 64. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cosa diceva Gartner nel 2006? Much more interesting is the two-way communication to involve customers in the early stages of product or service design, customisation or even delivery and support. The network effects achieved by organisations that successfully leverage collaboration and two-way engagement across their ecosystems are fast becoming at least as important as economies of scale as a source of competitive advantage.” Gli strumenti Web 2.0 usati a supporto delle fasi di rilascio o personalizzazione del software diventano una importante fonte di vantaggio competitivo
  65. 65. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Cosa diceva Gartner nel 2006? Developing or hiring individuals in the IT organisation who have the skills, inclination and objective to focus on the cultural, behavioural and social aspects of using IT will be one of the critical priorities for CIOs to raise workplace performance.” Deve essere una priorità il coinvolgimento di chi possiede gli skill e le giuste capacità per valutare i nuovi aspetti sociali del settore IT
  66. 66. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 in Italia Quali sono le barriere che limitano la diffusione degli strumenti Web 2.0? Anno 2008, campione = 65 aziende
  67. 67. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 in Italia CEO italiani: cosa ne pensano del Web 2.0? Anno 2008, campione = 65 aziende
  68. 68. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 in Italia Diffusione degli strumenti Web 2.0 Anno 2007, campione = 65 aziende
  69. 69. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 in Italia CIO italiani: percezione Trend Enterprise 2.0 Anno 2008, campione di 65 aziende
  70. 70. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 in Italia CIO italiani: rilevanza dei requisiti tecnologici Anno 2008, campione di 65 aziende
  71. 71. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 in Italia Chi guida l’Enterprise 2.0 nelle imprese? Anno 2008, campione = 70 aziende
  72. 72. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Enterprise 2.0 in Italia
  73. 73. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Dati economici: il Sole 24 Ore (06/2008) “In Italia l'inizio del nuovo secolo è stato salutato con una profonda crisi del mercato informatico generata dalla stagnazione della domanda che, per la verità, non ha destato particolare allarme. L'unica politica specifica attuata in questi anni è stata quella tesa a sostenere la domanda con incentivi per l'acquisto di pc”; pc “La ripresa dell'It è trainata dalle imprese e, in particolare, dalle medie. Ciò sta a significare l'emergere medie di un cambio di strategia competitiva da parte del sistema produttivo e dei servizi, orientata a ricorrere all'innovazione per affrontare il mercato globale”.
  74. 74. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 Dati economici: il Sole 24 Ore (06/2008) “Particolare attenzione meritano le esigenze delle Pmi, dalla cui innovazione dipendono in larga misura le Pmi sorti della nostra economia”; “Le nuove tecnologie, dal Web 2.0 a Enterprise 2.0, 2.0 siano mirati alla valorizzazione delle filiere produttive del Made in Italy, a supporto della loro competitività nei mercati internazionali, nonché all'ammodernamento dei servizi, a partire da turismo, salute, ambiente, uso delle servizi risorse energetiche, sicurezza, logistica”.
  75. 75. JugSicilia Meeting Ragusa, 21/06/2008 ...grazie per l'attenzione!

×