NONNI SU INTERNETScuola Media “G.B. Grassi”   Uggiate Trevano (CO)
UN MONDOIN TRASFORMAZIONE
GIOCHII giochi nel corso del tempo sono molto cambiati.Circa 50 anni fa i giochi come Campana, erano molto usati per l’int...
COMUNICAZIONELa comunicazione nei tempi è molto cambiata. Già nell’antichità si usavano diversetecniche di comunicazione. ...
I TRASPORTINei tempi precedenti i trasporti erano meno inquinanti: lecarrozze erano trainate da cavalli e non da motori, c...
MUSICALa musica è sempre stata una delle cose più belle del mondo.Per produrre ed ascoltare musica, l’uomo ha inventato nu...
SCUOLALe scuole sono molto cambiate negli anni, così come il metododi insegnamento.Nei tempi passati c’era una disciplina ...
Comunicare è…Dai tempi in cui ho cominciato a comunicare, piangevo per farcapire ai miei genitori che avevo fame e dopo al...
Comunicare tanti anni faLa comunicazione di tanti anni fa consisteva in segnali convenzionali,come segnali di fumo per le ...
Come comunichiamo oggiUn tempo i telefoni erano grandi e ingombranti, talvolta appesi al muroe per comporre il numero da c...
Ora facciamo un confronto                      tra ieri e oggiLa differenza tra i due periodi è enorme, in quanto un tempo...
COMUNICARE…   è bello!
Communicare necesse estI vocabolari ci dicono che in latino communicare vuol dire “mettere in comune,condividere, rendere ...
FORME DI COMUNICAZIONESono sempre esistite forme di comunicazione “a distanza e in tempo reale”: tamburi, campane,trombe, ...
IL TELEGRAFOIl telegrafo elettrico MorseNel 1840 Samuel Morse inventa un sistema telegrafico elettrico impiegante un unico...
Il TelefonoLa paternità dellinvenzione del telefono fu attribuita al fiorentino Antonio Meucci che nel 1871dimostrò il fun...
Linea telefonica fissaLinee telefoniche via cavo e telefonia fissa• Il telefono Bigrigio•   Il telefono Pulsar•   Il telef...
Telefonia MobileIl sistema di telefonia mobile moderno è caratterizzato da una struttura basata sullusodi celle ed è conos...
Cellulare
Nuove tecnologie di comunicazioni• Skipe• Msn• Facebook
SkipeSkype è un software freeware di messaggistica istantanea e VoIP. Esso unisce unsistema di telefonate basato su un net...
MsnTipo di portale web creato da Microsoft. Ha debuttato come servizioonline e Internet Service Provider il 24 agosto 1995...
FacebookSi tratta di un sito web ad accesso gratuito di proprietàdella Facebook Inc. È il secondo sito più visitato al mon...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

La comunicazione

1,629

Published on

Come è cambiato il nostro modo di comunicare nel tempo?
Se lo sono chiesti i nonni e gli studenti della scuola media "G.B. Grassi" di Uggiate Trevano (CO).
Guidati dalla prof. Roberta Bernasconi, hanno realizzato alcune presentazioni in Power Point sull'argomento.

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
1,629
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

La comunicazione

  1. 1. NONNI SU INTERNETScuola Media “G.B. Grassi” Uggiate Trevano (CO)
  2. 2. UN MONDOIN TRASFORMAZIONE
  3. 3. GIOCHII giochi nel corso del tempo sono molto cambiati.Circa 50 anni fa i giochi come Campana, erano molto usati per l’intrattenimento e lo svago deipiù piccoli.Oltre ad usare questi giochi i ragazzi potevano divertirsi con giochi da tavolo oppure andare neiparchi a fare il percorso -vita oppure a giocare a pallone.I ragazzi di oggi usano dei giocattoli molto avanzati ma mettono a rischio la propria salutestando per ore davanti alla consolle; sono specializzati nell’informatica poiché sono nati in untempo dove a regnare sono computer e play-station, ma questi ultimi portano i ragazzi arimanere chiusi in casa per ore e ore…
  4. 4. COMUNICAZIONELa comunicazione nei tempi è molto cambiata. Già nell’antichità si usavano diversetecniche di comunicazione. Ad esempio gli ominidi disegnavano sulle rocce oppuregli egizi comunicavano con i geroglifici. Negli anni le persone hanno iniziato adusare lettere e numeri scrivendo su fogli di carta pronti per essere spediti a varidestinatari. Nel mondo odierno si usano invece particolari strumenti comecomputer e cellulari per mandare messaggi ed e-mail, e tramite apparecchiaturemolto sviluppate ci si può video-chiamare.
  5. 5. I TRASPORTINei tempi precedenti i trasporti erano meno inquinanti: lecarrozze erano trainate da cavalli e non da motori, così darendere l’aria più respirabile. Nell’età moderna i trasportidiventano più confortevoli e più veloci ma i gas dei tubi discappamento inquinano, mandando in rovina flora e fauna.
  6. 6. MUSICALa musica è sempre stata una delle cose più belle del mondo.Per produrre ed ascoltare musica, l’uomo ha inventato numerosi strumenti.Nel 1960 i primi microfoni catturavano melodia e voce di un cantante chevenivano poi incise su un disco di vinile per ascoltare il quale c’era un appositogiradischi.Invece oggi la musica viene prodotta al computer facendo spesso remix didiversi generi musicali come techno, jumpstyle e house.
  7. 7. SCUOLALe scuole sono molto cambiate negli anni, così come il metododi insegnamento.Nei tempi passati c’era una disciplina molto severa e si dovevascrivere esclusivamente con la mano destra, in maniera precisae ordinata e senza macchiare il foglio.Ai giorni nostri i professori non bacchettano sulle mani glistudenti per rimproverarli, ma fanno loro un richiamo tramite illibretto personale per informare i genitori dei comportamentisbagliati dei figli.
  8. 8. Comunicare è…Dai tempi in cui ho cominciato a comunicare, piangevo per farcapire ai miei genitori che avevo fame e dopo alcuni anni hoimparato a parlare e scrivere e di conseguenza la mia forma dicomunicazione è migliorata.Ricordo i primi telefoni a disco rotante…la tecnologia si è evolutavelocemente sino ad oggi in cui per comunicare si utilizzano icellulari.
  9. 9. Comunicare tanti anni faLa comunicazione di tanti anni fa consisteva in segnali convenzionali,come segnali di fumo per le popolazioni indiane, piccioniviaggiatori…poi il signor Gutemberg inventò i caratteri della stampa.
  10. 10. Come comunichiamo oggiUn tempo i telefoni erano grandi e ingombranti, talvolta appesi al muroe per comporre il numero da chiamare si doveva muovere un discorotante.Nel mondo odierno si utilizzano cellulari piccoli e maneggevoli, con unatastiera che ti permette di comporre i numeri velocemente.
  11. 11. Ora facciamo un confronto tra ieri e oggiLa differenza tra i due periodi è enorme, in quanto un tempo era piùdifficile e faticoso comunicare, mentre ai nostri tempi si risparmia moltoTempo ed è tutto più veloce e semplice.
  12. 12. COMUNICARE… è bello!
  13. 13. Communicare necesse estI vocabolari ci dicono che in latino communicare vuol dire “mettere in comune,condividere, rendere partecipe”. Non è solo dire e ascoltare, è una necessitànell’esistenza delle persone e delle comunità umane.Non c’è mai stata un’epoca in cui la comunicazione fosse solo “lingua parlata”. Neimillenni dell’evoluzione umana c’è stata una convergenza fra rappresentazionevisiva e linguaggio, che aveva portato a sistemi complessi di grafia, in cui è difficiledistinguere fra ideogrammi concettuali e segni che rappresentano parole, suoni,numeri o strutture espressive. Non abbiamo finito di scoprire le origini della“lingua scritta“ ed è probabile che, più attentamente si studiano, più si tende arisalire a epoche più antiche. Ma sembra chiaro che la scrittura, come laintendiamo oggi, è nata circa cinquemila anni fa.
  14. 14. FORME DI COMUNICAZIONESono sempre esistite forme di comunicazione “a distanza e in tempo reale”: tamburi, campane,trombe, segnali di fumo o di fuoco nella notte, compresi i fari per la navigazione, che esistevanopiù di duemila anni fa. Ma tutti questi mezzi non rilasciano un messaggio così lontano nello spaziocome le risorse che abbiamo noi oggi.Ai tempi di Giulio Cesare c’era una specie di sistema telegrafico, ovvero una rete notturna disegnali di fuoco, che permetteva di collegare Roma con le legioni nelle Gallie. Più veloce di quantosia ancora oggi una lettera spedita per posta, erano le staffette a cavallo dei portaordini.Le “date di nascita” sono più di una: l’anno 1844 per il telegrafo e il 1877 per il telefono, mentre il“telegrafo senza fili“ nasce nel 1895 e nel 1901, con l’esperimento di Marconi, ci sarà laprima trasmissione transoceanica, che aprirà la via alle comunicazioni oltre l’orizzonte, daun’estremità all’altra del pianeta.Quando la notizia aveva il carattere di urgenza, il messaggero doveva correre, e se il percorso eramolto lungo doveva usare il cavallo. Il servizio postale nasce infatti con luso del cavallo: ilprimo servizio regolare su un percorso fisso fu quello del 1691, tra Londra e Dover. Le stazioni diposta col cambio dei cavalli diventano un vero centro di smistamento delle notizie e grazie aqueste stazioni nascono i quotidiani inglesi.Un altro modo di trasmettere le notizie è stato quello dei piccioni viaggiatori, di cui si erascoperto il grande senso di orientamento. Brevi messaggi arrotolati in un bussolotto venivanolegati alla zampetta del piccione, che viaggiava a una velocità di 80 km/h. Nel 1835 Charles Havas,per la sua agenzia di informazioni, riuscì a coprire con questo metodo in 6-7 ore i 380 chilometriche separano Parigi da Londra.
  15. 15. IL TELEGRAFOIl telegrafo elettrico MorseNel 1840 Samuel Morse inventa un sistema telegrafico elettrico impiegante un unico filo, ed inventa uno speciale codice, il CodiceMorse, che permette di codificare le lettere alfabetiche in sequenze di impulsi di diversa durata (punti e linee).Egli riesce a brevettare la sua invenzione negli Stati Uniti ed ottenere il supporto del governo. Il 24 maggio 1844 si ha la primatrasmissione ufficiale tra le città di Washington e Baltimora.In breve tempo il sistema comincia a diffondersi in ogni continente formando una fitta rete, grazie anche a ulterioriperfezionamenti quali lintroduzione degli isolatori in vetro o ceramica, il filo di rame al posto del ferro ed il sistema duplex, checonsentirono di aumentare la lunghezza delle tratte ed aumentarne lefficienza. Si forma anche una classe di operatorispecializzati, alcuni dei quali arrivavano a digitare il codice Morse ad una velocità di 80-100 caratteri al minuto.I nodi della rete, gli uffici telegrafici intermedi (Relè), provvedevano ad instradare i messaggi sulle giuste tratte fino a destinazione.Da notare che il lavoro veniva svolto a mano: i messaggi ricevuti erano letti e, in base alla destinazione, consegnati allimpiegatoche li ritrasmetteva sul tratto successivo. Questo soprattutto perché la corrente utilizzata era quella continua, che non permetteun invio per lunghe distanze, e soprattutto perché essa era fornita da batterie (la dinamo sarà inventata solo nel 1869). Il sistemavenne parzialmente automatizzato con lintroduzione del nastro perforato e dei trasmettitori automatici.Oltre ai messaggi privati, sulla rete telegrafica viaggiavano le notizie dei corrispondenti ai giornali: è lepoca in cui nascono leagenzie di stampa, prime fra tutte la Reuters.In Italia, a un mese dalle prove del 30 giugno 1847, viene introdotto il primo telegrafo elettromagnetico (a quadrante) da CarloMatteucci tra Pisa e Livorno. A Trieste viene aperto il primo ufficio telegrafico nell’Italia governata dagli austriaci. È collegatodirettamente con Vienna per mezzo di un unico filo riservato ai dispacci di Stato. Sempre a Trieste, per la prima volta in Italia, ilservizio telegrafico viene aperto anche alla corrispondenza privata ed è tra i più rapidi d’Europa.Nel Lombardo-Veneto, invece, linizio dei lavori per introdurre il sistema telegrafico avviene nel 1849 con la linea Innsbruck-Verona (che giungeva da Vienna) e da qui a Milano e Venezia, inizialmente per uso militare e poi resa disponibile alluso civile.Nel 1871 ci saranno in Italia 1.237 uffici per 50.000 km di linee.
  16. 16. Il TelefonoLa paternità dellinvenzione del telefono fu attribuita al fiorentino Antonio Meucci che nel 1871dimostrò il funzionamento del suo apparecchio che chiamò telettrofono, anche se il primato spetta adun valdostano, Innocenzo Manzetti, che riuscì a realizzare un apparecchio elettrico in grado dicomunicare a distanza già negli anni Cinquanta dellOttocento, catturando lattenzione dei giornalima senza riuscire a diffondere ulteriormente linvenzione. Manzetti battezzò la sua invenzione"télégraphe parlant“ ed era basata sullinduzione elettromagnetica, mentre il primo dispositivo diMeucci consisteva in due fili attorcigliati e stretti tra i denti. Manzetti morì a 52 anni e tutti i suoiprodotti scientifici come bussole, barometri, termometri ed il prototipo del "téléphone“, vennero cedutidalla moglie a due viaggiatori americani: Max Meyer, uomo daffari, e Horace H. Eldred che si scoprìessere direttore dei telegrafi di New York.Nel 1860 Elisha Gray presentò una macchina per la trasmissione elettronica di suoni musicali tramiteuna barretta vibrante sotto linfluenza di un campo elettromagnetico, ma due ore prima di presentare larichiesta di brevetto, Alexander Graham Bell presentò la sua (anche se il progetto da lui proposto nonfunzionava). Come risultato, soprattutto negli Stati Uniti e Canada, è stata attribuita a Bell la paternitàdellinvenzione.
  17. 17. Linea telefonica fissaLinee telefoniche via cavo e telefonia fissa• Il telefono Bigrigio• Il telefono Pulsar• Il telefono SirioLa rete che collega assieme la maggior parte dei telefoni viene detta"Rete telefonica commutata pubblica" (PSTN). In Italia viene utilizzatolacronimo RTG, per "Rete Telefonica Generale".Le linee telefoniche fisse sono composte da cavi in rame che formanoun circuito tra labbonato e linterfaccia con la linea dellabbonato.
  18. 18. Telefonia MobileIl sistema di telefonia mobile moderno è caratterizzato da una struttura basata sullusodi celle ed è conosciuto infatti come telefonia cellulare. Le onde radio sono utilizzateper instaurare una comunicazione tra lapparecchio, che comunemente chiamiamotelefonino, e una stazione radio base, dotata di un certo numero di celle, ciascuna conpiù canali. Tale stazione comunica con la rete di telefonia pubblica nei modi piùdisparati, secondo la disponibilità di rete in fibra ottica, cablaggio in rame o ponteradio.Quando il telefonino si allontana troppo da una stazione radio base, il sistema ricercaautomaticamente una cella più vicina e la comunicazione avviene su questa, senzalinterruzione della chiamata.La telefonia cellulare utilizza le celle poiché le frequenze radio sono limitate e devonoessere condivise tra più utilizzatori. Le stazioni radio base e i telefonini utilizzanotrasmettitori di bassa potenza così da limitare le interferenze. Luso di una potenzamolto limitata permette anche di aumentare la durata delle batterie e di diminuirepossibili effetti negativi sulla salute dell’individuo legati allemissione di ondeelettromagnetiche di una certa potenza.
  19. 19. Cellulare
  20. 20. Nuove tecnologie di comunicazioni• Skipe• Msn• Facebook
  21. 21. SkipeSkype è un software freeware di messaggistica istantanea e VoIP. Esso unisce unsistema di telefonate basato su un network Peer-to-peer, alle caratteristiche presentinei client più comuni come chat, salvataggio delle conversazioni e trasferimento di file.Gli sviluppatori dell idea sono Nikla Zennström e Janus Friis. Il prodotto è statointrodotto nel 2002, dopo che la soluzione tecnica è stata messa a punto in Estonia daJaan Tallinn, Ahti Heinla e Priit Kasesalu.La possibilità di far uso di un servizio a pagamento, SkypeOut, che permette dieffettuare chiamate a telefoni fissi, rendono il programma competitivo rispetto allatelefonia tradizionale, soprattutto per le chiamate internazionali e intercontinentali.Con Skype è possibile anche inviare sms a basso costo verso tutti gli operatori di retemobile.I dati trasmessi in forma digitale con Skype, vengono cifrati e per questo laziendaproduttrice del programma assicura un grado di protezione della comunicazionecomparabile con quello dei più diffusi standard crittografici.Skype conta attualmente 813 milioni di utenti a livello mondiale.
  22. 22. MsnTipo di portale web creato da Microsoft. Ha debuttato come servizioonline e Internet Service Provider il 24 agosto 1995, in coincidenza con ilrilascio del sistema operativo Windows 95.La copertura dei servizi offerti da MSN è cambiata notevolmente neltempo. Molte delle applicazioni web più popolari comeWindows Live Hotmail e Messenger venivano inizialmente offerte suMSN, prima di essere integrate nel gruppo di servizi online di WindowsLive.Il portale web di MSN offre una grande varietà di contenuti e nelnovembre 2009 è stato lottavo sito più visitato su Internet.
  23. 23. FacebookSi tratta di un sito web ad accesso gratuito di proprietàdella Facebook Inc. È il secondo sito più visitato al mondo,preceduto solo da Google.Il nome del sito si riferisce agli annuari con le foto di ognistudente che alcune scuole e college statunitensipubblicano allinizio dellanno accademico e distribuiscono alpersonale della facoltà come mezzo per conoscere le personedel campus.Secondo i dati forniti dal sito stesso, nel 2010 il numero degliutenti attivi ha raggiunto e superato quota 500 milioni in tuttoil mondo.
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×