Tecniche di Presentazione

5,831 views
5,521 views

Published on

Tecniche di presentazione

Published in: Education
0 Comments
5 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
5,831
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1,213
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
5
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Tecniche di Presentazione

  1. 1. mindpoint formazione eventi coaching Tecniche di presentazione Come comunicare in maniera incisiva progetti e relazioni Luca Baiguini mindpoint formazione eventi coaching
  2. 2. Democrito di Abdera (460 a.C. – 360 a.C.) mindpoint formazione eventi coaching
  3. 3. Comunicazione: una visione pragmatica e strategica Obiettivo delle comunicazione Perché? Elementi di Elementi di contenuto processo Che cosa? Come? Profilo dei destinatari A chi? mindpoint formazione eventi coaching
  4. 4. La curva di attenzione “Credito” iniziale mindpoint formazione eventi coaching
  5. 5. La curva di attenzione “Credito” iniziale Picchi di attenzione mindpoint formazione eventi coaching
  6. 6. La curva di attenzione “Credito” Finale iniziale Picchi di attenzione mindpoint formazione eventi coaching
  7. 7. L’errore da evitare Il piano di Sindrome point mindpoint formazione eventi coaching formazione eventi coaching
  8. 8. La curva di attenzione “Credito” Finale iniziale Picchi di attenzione mindpoint formazione eventi coaching
  9. 9. Il setting Stabilire un setting efficace significa: 1) Costruire confini funzionali 2) Essere flessibili nel difenderli mindpoint formazione eventi coaching
  10. 10. Il setting: le tipologie di pubblico Attivo Passivo Spontaneo 1 2 spontaneo 3 4 Non mindpoint formazione eventi coaching
  11. 11. Creare picchi di attenzione: GLI ANCORAGGI point mindpoint formazione eventi coaching formazione eventi coaching
  12. 12. Come funziona un ancoraggio? Contenuto 1. Scelta del contenuto o stato interno o dello stato interno 3. Creazione del legame tra oggetto e contenuto/ stato Oggetto 2. Scelta dell’oggetto comunicativo comunicativo 4. Richiamo dell’oggetto comunicativo per richiamare il contenuto o lo stato interno mindpoint formazione eventi coaching
  13. 13. Alcuni consigli 1. Dedica il giusto tempo alla fase iniziale del setting 2. Utilizza in maniera congruente sia elementi verbali che elementi non verbali che elementi paraverbali 3. Tieni conto delle ancore settate in precedenza 4. Abbi fiducia nelle tue ancore mindpoint formazione eventi coaching
  14. 14. point mindpoint formazione eventi coaching formazione eventi coaching
  15. 15. Creare picchi di attenzione: LA ROTTURA DEGLI SCHEMI mindpoint mindpoint formazione eventi coaching formazione eventi coaching
  16. 16. La curva di attenzione “Credito” Finale iniziale Picchi di attenzione mindpoint formazione eventi coaching
  17. 17. La costruzione del finale Annunciare la fine mindpoint formazione eventi coaching
  18. 18. Sfruttare i picchi di attenzione IL RUOLO DELLA PROFILAZIONE point mindpoint formazione eventi coaching formazione eventi coaching
  19. 19. I sistemi rappresentazionali Visivo Auditivo Cinestesico point mindpoint formazione eventi coaching formazione eventi coaching
  20. 20. UNA RIFLESSIONE SUGLI OBIETTIVI point mindpoint formazione eventi coaching formazione eventi coaching
  21. 21. L’obiettivo della presentazione “Communication is what the listener does” Peter Drucker mindpointformazione eventi coaching
  22. 22. L’obiettivo della presentazione Informare Collegare Creare stati Motivare mindpointformazione eventi coaching
  23. 23. La gestione delle obiezioni mindpoint formazione eventi coaching
  24. 24. La gestione delle obiezioni Finora la struttura di comunicazione di cui abbiamo parlato è: Relatore Pubblico Nel momento in cui si generano obiezioni la struttura cambia Obiettore/i Relatore Pubblico mindpoint formazione eventi coaching
  25. 25. La gestione delle obiezioni Agire su questa struttura significa agire su fronti diversi 2 Obiettore/i 1 Relatore 3 Pubblico 4 mindpoint formazione eventi coaching
  26. 26. La gestione delle obiezioni Strategie legate al relatore 1 Gestione degli stati interni Strategie legate al rapporto relatore - obiettore 2 Setting Stratagemmi Analisi delle intenzioni dell’obiezione …… Strategie legate al rapporto obiettore - pubblico 3 Setting Gestione delle alleanze Strategie legate alla relazione relatore - pubblico 4 Riconduzione delle obiezioni verso gli obiettivi mindpoint formazione eventi coaching
  27. 27. La gestione delle obiezioni Tipologie di argomentazioni Popolari Specialistiche Formule Convenzioni Codici Spiegazioni causa-effetto Storie Spiegazioni tecniche mindpoint formazione eventi coaching
  28. 28. I livelli di pensiero Per chi altro? Livello spirituale Mito Chi? Identità Metafore Perché? Valori / Convinzioni Simboli Come? Capacità Modelli Che cosa? Comportamenti Parole Dove? Quando? Ambiente mindpoint formazione eventi coaching
  29. 29. Per concludere I principi operativi di base per una presentazione efficace: • Il principio del risultato: gli obiettivi stimolano e dirigono l’attività • Il principio del feedback: non esiste fallimento, solo feedback • Il principio di flessibilità e la legge della varietà indispensabile: se ciò che stai facendo non funziona, fai qualcosa di diverso mindpoint formazione eventi coaching
  30. 30. Apprendere un’abilità comportamentale Consapevolezza 3e4 _ + + Competenza Competenza Competenza inconsapevole consapevole _ Incompetenza Incompetenza 2 inconsapevole consapevole 1 mindpoint formazione eventi coaching
  31. 31. Apprendere un’abilità comportamentale mindpoint formazione eventi coaching
  32. 32. Grazie per l’attenzione Per commenti, approfondimenti, chiarimenti, mi trovate qui: luca.baiguini@mindpoint.it mindpoint formazione eventi coaching

×