Cba primarie e sport

3,753 views

Published on

0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
3,753
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
144
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Cba primarie e sport

  1. 1. CBA-2.0 Cognitive Behavioural Assessment 2.0 Scale Primarie 1
  2. 2. LA BATTERIA CBA  SCALE PRIMARIE indagano ampie problematiche di potenziale interesse clinico 2  SCALE SECONDARIE E TERZIARIE indagano in maniera dettagliata ed approfondita le aree disfunzionali suggerite dall’analisi delle Scale Primarie, raccogliendo informazioni più specifiche
  3. 3. SCALE PRIMARIE CBA 2.0 FINALITA’:   Indicazioni circa gli approfondimenti appropriati per la comprensione del problema;  Anamnesi psicosociale del soggetto;  Misurazioni, relative al periodo specifico in esame, di costrutti psicologici (ansia di stato, depressione, paure, ossessioni, compulsioni, disturbi psicofisiologici);  3 Descrizione e valutazione dei problemi lamentati; Valutazioni, indipendenti dal periodo specifico in esame, di variabili di tratto (ansia di tratto, reattività psicofisiologica, stabilità emozionale, asocialità e antisocialità).
  4. 4. SCHEDA 1 DATI GENERALI  25 DOMANDE: - dati anagrafici; - ragioni per cui il soggetto compila la Batteria; La formulazione delle voci è stata resa il più possibile conforme alle categorie e alle codifiche ISTAT per agevolare l’impiego del CBA nelle ricerche socio sanitarie di vasta portata 4
  5. 5. State-Trait Anxiety Inventory (STAI) (Spielberg et coll., 1970) Valutazione soggettiva delle componenti Cognitivo Verbali dell’ Ansia  ANSIA DI STATO Situazionale e Transitoria, conseguente ad eventi di oggettivo o presunto pericolo  ANSIA DI TRATTO Riconosciuta come tratto stabile di personalità FORMA X: versione italiana dello STAI (Lazzari e Pancheri, 1980) 5
  6. 6. SCHEDA 2 State Trait Anxiety Inventory (STAI-X1)  ANSIA DI STATO: livello d’ansia del soggetto nel momento in cui inizia la compilazione della Batteria.  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE: - 20 item; - 4 possibilità di risposta; 1=per nulla 2=un po’ 3=abbastanza 4=moltissimo - Differenza tra i due sessi non significativa; - Distribuzione dei punteggi: Asimmetrica Positiva; - Consistenza interna: Alta (alfa di Cronbach= .92); - Stabilità Temporale: Bassa 6
  7. 7. SCHEDA 2 (STAI-X1): INTERPRETAZIONE  PUNTEGGIO MOLTO ELEVATO: - Alto livello d’ansia al momento  PUNTEGGIO MOLTO BASSO: di iniziare la Batteria; - Probabile indice di uno stile di - Effetti disorganizzanti risposta finalizzato a mostrarsi dell’ansia compromettono le prestazioni intellettive (difficoltà nella comprensione del compito e nell’analisi delle proprie manifestazioni cognitive, emozionali e comportamentali) 7 liberi da problemi o disturbi psicologici. TALI PUNTEGGI PREGIUDICANO LA VALIDITA’ DELLA PROVA
  8. 8. SCHEDA 3 State Trait Anxiety Inventory (STAI-X2)  ANSIA DI TRATTO: ansia intesa come caratteristica stabile del soggetto  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE:  20 item;  Scala di risposta: scala di frequenza con quantificatori indeterminati; 1=quasi mai 2=qualche volta 3=spesso 4=quasi sempre  Differenza tra i due sessi è significativa (Donne > Uomini);  Consistenza interna: Alta (alfa di Cronbach= .90);  Stabilità Temporale: Alta 8
  9. 9. SCHEDA 3 (STAI-X2): INTERPRETAZIONE PUNTEGGIO MOLTO ELEVATO: - Suggerisce che in molte delle situazioni quotidiane il soggetto manifesta un livello d’ansia che interferisce con il benessere personale e con l’adattamento. (condizione di ansia diffusa e generalizzata).  Esaminare Scala N dell’EPQ-R. QPF-R Inventario delle Paure   PUNTEGGIO MOLTO BASSO: Come per lo STAI-X1 (Falsificazione positiva) 9
  10. 10. SCHEDA 4: Cartella Autobiografica Anamnesi Psicologica  59 domande;  Raccoglie informazioni preliminari su temi delicati e riservati;  Prende in esame manifestazioni cliniche o psicologiche rilevanti, ma non considerate nelle altre Scale Primarie;  Fornisce un Indice di Accuratezza –Item Ripetuti, IR-: Ci sono item in questa scheda identici a quelli presenti altrove nella batteria. La coerenza tra le risposte consente di calcolare l’indice IR  Problemi di Reticenza e Riservatezza (rispondere in modo veritiero, oppure omettere) 10
  11. 11. SCHEDA 4: INTERPRETAZIONE  E’ opportuno considerare le risposte del soggetto nel complesso della Batteria;  E’ opportuno approfondire specifiche aree di problemi clinicamente rilevanti mediante appropriate Scale Secondarie: rapporto col partner; cambiamenti di vita intervenuti negli ultimi 12 mesi rapporti con i colleghi di lavoro; disturbi del sonno; dipendenza dall’uso di sostanze; area del dolore cronico. 11
  12. 12. SCHEDA 5 Eysenck Personality Questionnaire (EPQ-R)  COSA VALUTA? La Personalità sulla base di tre dimensioni tra loro indipendenti e ortogonali ( Estroversione , Nevroticismo, Psicopatia )  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE - 48 Items; - 12 items per ciascuna delle quattro scale (E, N, P, L ) - Risposta dicotomica Si/No; QUATTRO SCALE  Scala E: Estroversione, INTROVERSIONE continuum bipolare     12 ESTROVERSIONE ——————— Differenza tra i due sessi non significativa Differenza tra le fasce d’età è significativa (Anziani < Giovani) Consistenza Interna: Alta (alfa di Cronbach = .78); Stabilità Temporale: Alta (.80)
  13. 13.  Scala N: Nevroticismo, STABILITA’ EMOTIVA continuum bipolare     INSTABILITA’ EMOTIVA ——————— Differenza tra i due sessi significativa (Donne > Uomini) Differenza tra le fasce d’età è significativa (Anziani < Giovani) Consistenza Interna: Alta (alfa di Cronbach = .82); Stabilità Temporale: Alta (.72)  Scala P: Psicopatia     DISADATTAMENTO SOCIALE continuum bipolare ADATTAMENTO ASOCIALITA’AGGRESSIVITA ——————— Differenza tra i due sessi è significativa (Uomini > Donne) Differenza tra le fasce d’età è significativa (Giovani > Anziani) Consistenza Interna: bassa (alfa di Cronbach = .69); Stabilità Temporale: bassa (Indice di fedeltà test-retest = .69)  Scala L: Lie, Desiderabilità Sociale Scala di controllo Differenza tra i due sessi è significativa (Donne > Uomini)  Differenza tra le fasce d’età è significativa (Anziani >Giovani)  Consistenza Interna: sufficiente (alfa di Cronbach = .74);  13 Stabilità Temporale: Insoddisfacente (Indice di fedeltà test-retest =.61) 
  14. 14. SCHEDA 5: INTERPRETAZIONE  SCALA E PUNTEGGIO MOLTO ELEVATO (Polo Estroversione): possibile presenza di un set cognitivo e uno stile comportamentale di tipo aggressivo nei rapporti con gli altri (Rathus Assertiveness Schedule). PUNTEGGIO MOLTO BASSO (Polo Introversione): possibile presenza di un set cognitivo e un comportamento di tipo passivo Indagare se il soggetto manifesta ansia sociale e tende ad evitare una serie di situazioni sociali (Inventario dell’Ansia Sociale).  SCALA N PUNTEGGIO MOLTO ELEVATO (Polo Instabilità Emotiva)  Fattore di Rischio in termini di DISTURBO NEVROTICO tendenza a sviluppare disturbo d’ansia  SCALA P PUNTEGGIO MOLTO ELEVATO (Polo Asocialità)  Fattore di Rischio in termini di DISADATTAMENTO e di ASOCIALITA’ Possibile presenza di problemi di disadattamento e di asocialità, o semplicemente di anticonformismo  Rivedere con cura la storia professionale, scolastica e culturale (scheda 4) 14 Approfondire il quadro di personalità (MMPI)
  15. 15. SCHEDA 6 Questionario Psicofisiologico (QPFR)(Pancheri e Chiari, 1984)  Autovalutazione della Frequenza di Reazioni Psicofisiologiche, eventualmente connesse o ad un livello abnorme di attivazione generale o a specifici disturbi psicofisiologici  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE:  30 item;  Scala di risposta: scala di frequenza con quantificatori indeterminati; 1=quasi mai 2=qualche volta 3=spesso 4=quasi sempre Differenza tra i due sessi è significativa (Donne > Uomini);  Consistenza Interna: Alta (alfa di Cronbach = .90);  Stabilità Temporale: Alta  15
  16. 16. SCHEDA 6 (QPF-R):INTERPRETAZIONE  Esame delle risposte più elevate date ai singoli item  Numero elevato di items con risposta 3 o 4  Esaminare la Cartella Autobiografica, scheda 4  Il Punteggio Totale: indice della variabile “Lamento cronico” Esaminare STAI, Scala N dell’EPQ-R, Inventario delle Paure 16
  17. 17. SCHEDA 7: INVENTARIO DELLE PAURE (IP-R) (Sanavio, 1985)  L’intensità della Paura in riferimento alle situazioni-stimolo indicate in ciascun item  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE: -58 item, -5 possibilità di risposta 0=per nulla 1=poca 2=abbastanza 3=molta 4=moltissima Punteggio F (Fear, paura): Punteggio Totale (Paura generale) -Differenza tra i due sessi è significativa (Donne > Uomini) Punteggio PH: Numero di Paure (item con risposta “4”) -Differenza tra i due sessi è significativa (Donne > Uomini) 17 -Consistenza Interna: Alta (alfa di Cronbach= .95) -Stabilità Temporale: Alta
  18. 18.  IP-1 Subscala 1: Calamità, calamità naturali e situazioni di grave pericolo e malattia (10 item) che coinvolgono in misura rilevante l’incolumità dell’individuo.  IP-2 Subscala 2: Rifiuto Sociale, eventi e situazioni di rilievo sociale, nelle quali il (14 item) teme di essere rifiutato o fatto oggetto di critiche severe.  IP-3 Subscala 3: Animali Repellenti, animali non pericolosi che, per tradizione e (9 item) cultura vengono considerati repellenti o associati a luoghi tenebrosi e a sensazioni di viscido e sporco.  IP-4 Subscala 4: Allontanamento, viaggi, spostamenti e situazioni che comportano (9 item) l’allontanamento da casa e/o dai propri cari.  IP-5 Subscala 5: Sangue e Procedure medico-chirurgiche, paure connesse alla (6 item) vista di sangue e ferite, ad iniezioni e ad interventi chirurgici. Differenza tra i due sessi significativa (Donne > Uomini) Differenza tra le fasce d’età significativa (Anziani > Giovani) –eccetto Subsc. 3 e 5- 18 soggetto
  19. 19. SCHEDA 7 (IP-R): INTERPRETAZIONE  PUNTEGGIO F ELEVATO: Paura Generale, soggetto riferisce diffusi e intensi problemi di paura  PUNTEGGIO PH ELEVATO: Paure Specifiche, soggetto presenta reazioni di paura per numerosi stimoli (fare ricorso a questionari più specifici) Disturbo psicofisiologico Punteggi nelle 5 subscale elevati possono indicare   Forma fobica  PUNTEGGIO IP-2 ELEVATO (in combinazione con punteggi più bassi nelle restanti parti dell’inventario): approfondimento dei problemi di ansia sociale, di adeguatezza nel rapp. interpersonale  PUNTEGGIO IP-4 ELEVATO: difficoltà obiettive di spostamenti autonomi; possibile presenza di una Sindrome Agorafobica da approfondire  PUNTEGGIO IP-5 19 ELEVATO: approfondimento dei problemi di paura riferiti a situazioni di tipo sanitario
  20. 20. SCHEDA 8 QUESTIONARIO sui sintomi depressivi (D)  COSA INDAGA? Depressione di rilievo clinico (Items Critici); Problemi di depressione sub-clinici; Depressione associata ad altri disturbi;  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE: -24 items; -Items Critici: contenuto si riferisce a manifestazioni depressive di particolare interesse clinico -Risposta dicotomica: SI/NO; -Interazione Sesso X Età è significativa: donne oltre i 60 anni presentano punteggi più elevati; -Consistenza Interna: Alta (alfa di Cronbach = .87) -Stabilità Temporale: Alta 20
  21. 21. SCHEDA 9: Maudsley Obsessional-Compulsive Questionnaire (MOQ_R) COSA VALUTA?  Checking Problemi e comportamenti ossessivi sulla base di 3 Fattori  Cleaning  Doubting-Rumminating  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE: -21 Items; -Risposta dicotomica Vero/Falso; -Differenza tra i due sessi non significativa; -Differenza tra le fasce d’età è significativa (Anziani > Giovani); -Consistenza Interna: Alta (alfa di Cronbach = .76); -Stabilità Temporale: Alta  STRUTTURA TRIFATTORIALE: MOCQ/R-1 Subscala 1: Checking, controlli ripetuti e superflui. -9 item Differenza tra i due sessi è significativa (Uomini > Donne) Differenza tra le fasce d’età è significativa (Anziani > Giovani)  MOCQ/R-2 Subscala 2: Cleaning, problemi connessi all’igiene e alla pulizia. -9 item Differenza tra i due sessi non significativa Differenza tra le fasce d’età è significativa (Anziani > Giovani) MOCQ/R-3 Subscala 3: Doubting-ruminating, dubbi ricorrenti, pensieri intrusivi, persistenti -4item Differenza tra i due sessi non significativa 21 Differenza tra le fasce d’età è significativa (Anziani > Giovani)
  22. 22. SCHEDA 9 (MOCQ-R): INTERPRETAZIONE  PUNTEGGIO TOTALE ELEVATO: possibile presenza di dubbi e rimuginazioni ossessive, di comportamenti compulsivi o fortemente ripetitivi. Approfondimento di tali problematiche mediante Scale Secondarie.  PUNTEGGIO SUBSCALA 1 Checking ELEVATO: a. comuni e banali apprensioni; b. presenza di comportamenti propriamente compulsavi, di rituali  PUNTEGGIO SUBSCALA 2 Cleaning ELEVATO:  controllare le risposte del soggetto all’Inventario delle Paure(fonti potenziali di contagio…)  valutare le tre ipotesi possibili: a. ipervalutazione dell’importanza della pulizia e dell’igiene; b. comportamenti di esitamento con manifestazioni di tipo fobico, senza compulsioni interferenti con la vita quotidiana; c. veri e propri rituali di decontaminazione e di pulizia (frequenti nella clinica dei disturbi ossessivi) 22
  23. 23. SCHEDA 10 STAI-X1/R: FORMA RIDOTTA DELLO STAI-X1  COSA VALUTA? ANSIA DI STATO: livello d’ansia del soggetto al termine del CBA Indice STAI-DIFF (confronto ansia prima/dopo) Indice STAI-ACC (indice di validità e accuratezza del CBA)  PROPRIETA’ PSICOMETRICHE: -10 Items (comuni alla scheda 2: STAI-X1); -Differenza tra i due sessi non significativa; -Consistenza Interna: Alta (alfa di Cronbach = .90) -Stabilità Temporale: Bassa (si tratta di una misura sensibile a variazioni di brevissimo periodo e a lievi cambiamenti situazionali) 23
  24. 24. INDICI DI ACCURATEZZA “SOGGETTI ACCURATI”: - leggono accuratamente tutte le domande; - comprendono quanto è scritto; - rispondono in modo sincero e conseguente. 1. SCALA L dell’EPQ: Punteggio Elevato  soggetto risponde in modo non sincero per apparire migliore di quello che è agli occhi dello psicologo  la persona in esame evita davvero tutti quei comportamenti che, seppure comuni, sono socialmente riprovati (Ingenuità Sociale) “ INDICI BASATI SU DOMANDE DISTRIBUITE IN PARTI DIVERSE DEL CBA”: 2. INDICE IR (ITEM RIPETUTI) INDICE STAI-ACC 3. 24
  25. 25. SCORING DELLE SCALE PRIMARIE  1° LIVELLO DI ANALISI DEI DATI: Quali aree sono carenti di informazioni: omissioni ( < del 10% degli items che compongono la scala). Quali aree meritano un approfondimento e un’ulteriore raccolta d’informazioni - risposte allarmanti o emblematiche; - items critici; - punteggi anomali; - il soggetto lamenta problemi specifici.  PATTERN DI APPROFONDIMENTO: - insieme di eventi che hanno luogo nelle risposte del soggetto alle Scale Primarie; - suggerisce opportuni approfondimenti; - presiede la selezione delle Scale Secondarie e Terziarie. Analisi direttamente proporzionale alle conoscenze teoriche e 25 all’esperienza clinica dello psicologo
  26. 26. STESURA DEL RAPPORTO 1. Sintesi delle informazioni provenienti dalla scheda 4. (Anamnesi psicologica, eventualmente integrata da elementi autoriferiti circa i problemi e le motivazioni connesse all’esame psicologico). 2. Scoring completo delle Scale Primarie: punteggi grezzi e ranghi percentili; elenco degli items omessi; elenco degli items critici. Esame dei requisiti di validità e attendibilità del protocollo. 3. 4. Commento dei principali risultati emersi dai dati presenti nelle Scale Primarie. 5. Indicazione delle aree da approfondire mediante appropriate Scale Secondarie 26
  27. 27. Rappresentazione grafica 27
  28. 28. CBA SPORT
  29. 29. CBA Sport CBA-Sport, è indicato per lo studio delle caratteristiche psicologiche degli atleti e per la rilevazione di problematiche connesse all'attività sportiva e motoria (Vidotto, Turchi e Rossi 1996; Del Corno e Lang 1997). Il CBA -sport si pone come strumento obiettivo e standardizzato a) la funzione valutativa del rendimento dell'atleta in un particolare momento e in funzione di una specifica capacità; b) la funzione predittiva di un possibile riscontro agonistico c) Adatto ad atleti (amatoriali o agonistici)> 14 anni
  30. 30. Costruzione CBA-SPORT Il CBA-Sport, attualmente in corso di validazione, è frutto di un lavoro di ricerca pluridecennale, promosso da un’ équipe di e ricercatori (G. Bertolotti, O. Bettinardi, R .Biondo, M. Guicciardi, P. Michielin, A. Salvini, E. Sanavio, G.P.Turchi, G. Vidotto e A.M.Zotti) Le modifiche a) semplificazione del formato di risposta (del tipo vero/falso per la maggior parte delle schede) b) snellimento del numero degli items componenti alcuni questionari (scheda 4), c) introduzione di scale specifiche per la valutazione della fenomenologia sportiva e motoria (contraddistinte da una freccia nello descrizione che segue) d) ridurre il tempo di compilazione a una media di circa 40/50 minuti
  31. 31. Scale  SCHEDA 1 - Dati generali. Vengono riportati i dati anagrafici dell!atleta e il curriculum      sportivo. SCHEDA 2 - STAI X1 di Spielberger, Gorsuch e Lushene. Valuta l!ansia di stato manifestata dal soggetto all inizio della compilazione del test. SCHEDA 3 - STAI X2 di Spielberger, Gorsuch e Lushene. Valuta l!ansia di tratto dell!atleta. SCHEDA 4 - Cartella autobiografica. Indaga su aspetti specifici della pratica sportiva (es. livello di soddisfazione, dolore fisico, uso di sostanze illecite) e su aree psicologiche rilevanti nella vita dell!atleta (es.alimentazione, sonno, sessualità, disagio) SCHEDA 5 - Questionario psicofisiologico (Q.P.F.). Forma ridotta del Q.P.F. di Pancheri e Chiari. Si compone di 30 items che elencano possibili reazioni e disturbi psicofisiologici del soggetto (ad es. difficoltà digestive, fenomeni di sudorazione, nausea, tremori, tic ). SCHEDA 6 - Questionario di assertività. Comprende 40 items riferiti alla capacità dell!individuo di affermarsi e realizzare le proprie esigenze all!interno dell!ambiente di riferimento. Sono individuabili tre sub-scale (assertività, aggressività e passività).
  32. 32.  SCHEDA 7 - Inventario delle paure. Risulta formata da 17 items che individuano prevalentemente tematiche di rifiuto sociale, come, per esempio, la paura di essere criticati o rimproverati.  SCHEDA 8 - Questionario sulla depressione. E! composta da 24 items che si riferiscono a disturbi del sonno, dell!appetito, lamenti somatici, sbalzi dell!umore, disinteresse verso il proprio aspetto e per la vita di relazione, rallentamento ideo-motorio.  SCHEDA 9 - Scala di consapevolezza corporea ed efficienza fisica. Composta da 36 items valuta la tendenza dei soggetti a percepire alcuni aspetti del proprio fisico e della propria funzionalità corporea in termini di prestanza e attrazione (vedi oltre).  SCHEDA 10 - Questionario di autoconsapevolezza dell atleta. Tratto da Feningstein, Scheir e Buss (1975), il questionario è composto da 18 items volti a misurare le differenze individuali nell!autoconsapevolezza pubblica e privata e l!ansia sociale, in situazioni di gara e di allenamento.
  33. 33.  SCHEDA 11 - Questionario di valutazione dell affermazione del Sé. Comprende 24 items relativi al modo di essere di chi pratica un attività sportiva; rileva il grado di autostima dell!atleta con tre sottoscale riferibili all!impegno, all!ambizione e all!ottimismo.  SCHEDA 12 - Locus of control. Questa scheda consiste in 26 items ognuno dei quali presenta un affermazione riferita alle credenze individuali circa il luogo di controllo (interno o esterno) degli eventi sportivi e quotidiani.  SCHEDA 13- STAI X1 Versione ridotta. Valuta l!ansia presente al termine della compilazione della batteria. Il punteggio agli STAI è valutato anche come differenza rispetto alla rilevazione iniziale dell!ansia, per identificare eventuali fluttuazioni derivanti dalla somministrazione dello strument

×