Condividere per crescere insieme
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Condividere per crescere insieme

on

  • 2,813 views

il valore aggiunto di etwinning in educazione

il valore aggiunto di etwinning in educazione

Statistics

Views

Total Views
2,813
Views on SlideShare
2,811
Embed Views
2

Actions

Likes
0
Downloads
27
Comments
0

1 Embed 2

http://www.slideshare.net 2

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Condividere per crescere insieme Condividere per crescere insieme Presentation Transcript

    • Condividere .... per crescere insieme prof. Maria Genchi Competenze chiave Azione Etwinning Programma LLP Catania 24 /11/08
    • 18 dicembre 2006 Raccomandazione del Parlamento e del Consiglio europeo sulle competenze chiave
      • Competenze chiave - Comunicazione nella lingua madre
      • - Comunicazione nelle lingue straniere
      • - Competenza matematica e competenze
      • di base in scienza e tecnologia
      • - Competenza digitale
      • - Imparare ad imparare
      • - Competenze sociali e civiche
      • - Spirito di iniziativa e imprenditorialità
      • - Consapevolezza ed espressione culturale
    • E-LEARNING USO DELLE TIC IN CLASSE ETWINNING SVILUPPO DELLA DIMENSIONE EUROPEA E CITTADINANZA ATTIVA
    • Tecnologie per la didattica Tecnologie nella didattica “ tutti quei mezzi sia hardware sia software che la rivoluzione digitale ha introdotto in ogni aspetto della nostra vita e che stanno faticosamente entrando anche nelle aule scolastiche, promettendo di modificare profondamente i processi di apprendimento degli studenti .” ( L. Colasanti- Il computer per insegnare ed apprendere) “ La motivazione all’apprendimento è un fattore di successo nell’uso delle TIC con gli studenti ormai definiti digital natives ” ( Prensky 2001)
    • Qual’è il valore aggiunto delle tecnologie nel processo educativo?
      • Aumentare la motivazione
      • Facilitare l’apprendimento esperenziale
      • Attuare un approccio centrato sul discente grazie all’interattività/scelta
      • Promuovere il rispetto degli stili e dei ritmi personali di apprendimento
      • “ Attivare un atteggiamento metacognitivo”( Cornoldi e Caponi 1991 )
      • Organizzare in modo dinamico la conoscenza, costruendo e elaborando reti concettuali
      • Stimolare principalmente l’esercizio di funzioni piuttosto che l’apprendimento per contenuti: elaborare,gestire informazioni di natura diversa
      • Promuovere l’interdisciplinarità, la multidisciplinarità
    • Motivazione comunicativa autentica Interesse degli allievi al lavoro Creazione di una comunità di discorso Focalizzazione sulle procedure Attenzione alla comprensibilità del messaggio
    • Ambiente di apprendimento
      • L’ambiente di lavoro si differenzia dalla classe tradizionale, è poco strutturato, flessibile nell’impiego e permette maggiori competenze cognitive da parte degli allievi.
      Tecnologie come strumento per la didattica, supporto per le attività di classe
    • Quali cambiamenti?
      • Nei processi, nelle capacità
      • Nelle motivazioni e concezioni
      • Si passa da una visione del sapere come qualcosa di dato a priori a quella di un sapere costruito insieme
      • L’approccio metodologico alle singole aeree del sapere permette di integrarle
      • Le attività didattiche privilegiano le situazioni di problem solving
      • I processi di attenzione e concentrazione sono molto importanti
    • MOTIVARE AD APPRENDERE
      • L’introduzione delle TIC implica l’utilizzazione di vari linguaggi e le capacità di articolare un argomento, di vederne le connessioni, i legami
      • La motivazione non è solo una condizione, ma anche uno scopo:
      • dare agli studenti il gusto di studiare, di ricercare, di capire.
      • La motivazione è legata alle competenze, al saper fare.
    • “ Dimmi come navighi e ti dirò chi sei ”(L. Mariani) Sequenziale Astratto ---------------------------Concreto Casuale Modello di Gregorc 1982
    • TIC e STRATEGIE
      • STRATEGIA = predisposizione e coordinamento dei mezzi necessari
      • per raggiungere un determinato obiettivo/
      • azioni specifiche intraprese dal discente per rendere il
      • proprio apprendimento più semplice, più veloce , più
      • piacevole e più efficace
      • STRATEGIE COGNITIVE – elaborazione delle informazioni
      • STRATEGIE METACOGNITIVE – pianificazione, controllo, e valutazione
      • dei propri processi di apprendimento e dei propri prodotti.
      • Controllo consapevole e critico delle proprie operazioni mentali
      • ( compresi i propri processi di interazione con le tecnologie )
      • STRATEGIE AFFETTIVE
    • APPRENDERE FACENDO
      • L’allievo svolge un compito che lo coinvolge insieme a coetanei.
      • Il lavoro collaborativo promuove atteggiamenti di corresponsabilità, accresce la sicurezza, diminuisce l’ansia, orienta, rafforza le capacità presenti nell’allievo.
      • L’integrazione delle TIC nella didattica è un processo complesso, richiede un’attenta analisi, una valutazione e una programmazione degli elementi che vi intervengono.
      • Le TIC permettono di perseguire obiettivi che interessano la sfera cognitiva, metacognitiva ,interattiva e progettuale.
      • Gli allievi devono essere produttori attivi di conoscenze non solo dichiarative, ma anche procedurali.
      • Riflettere sulle proprie strategie d’apprendimento, sul proprio processo di apprendimento
      • Autovalutare le proprie competenze
      • Selezionare, scegliere il proprio percorso di apprendimento
      • Analizzare e esplicitare le scelte delle attività svolte
      Multimedialità e autonomia
      • La realizzazione di gemellaggi etwinning permette di favorire:
      • la comprensione reciproca
      • la partecipazione attiva dell’alunno e il suo spirito d’iniziativa
      • la dimensione europea dell’istruzione
      • l’interazione sia tra colleghi che tra studenti stranieri
      • la condivisione di obiettivi,metodologie, prodotti finali
      • E’ una collaborazione attiva che porta alla conoscenza reciproca e allo sviluppo della cittadinanza europea basata sul rispetto e sulla tolleranza.
      GEMELLAGGI ETWINNING
      • La cittadinanza europea e attiva passa attraverso :
      • la dimensione europea del processo di insegnamento e apprendimento
      • Il miglioramento della qualità dell’istruzione e della formazione
      • l’uso delle TIC
      • l’istituzione di rete di scuole a livello europeo
      • gemellaggi elettronici(etwinning) e la realizzazione di progetti di cooperazione transnazionali di qualità che favoriscono il multilinguismo, la multiculturalità e le metodologie.
      • Integrazione delle TIC alla didattica e alla comunicazione
      • Uso costante della lingua straniera e potenziamento della competenza comunicativa
      • Incremento della motivazione all’apprendimento
      • Condivisione e costruzione di conoscenze/esperienze
      • Sviluppo delle competenze trasversali
      • Apprendere ad imparare
      • Costruzione di competenze sociali e culturali in rete
      • Crescita dal punto di vista professionale,personale,umano
      • Strumento di apprendimento cooperativo e interdisciplinare
      • Collaborazione e progettazione con i partner stranieri e all’interno della propria scuola
      • Sviluppo della cittadinanza europea e condivisione di valori sociali
      • Documentazione e condivisione dei progetti
      • Valutazione del prodotto e monitoraggio del processo
      • Innovazione e aggiornamento
      PERCHE' ETWINNING ?
      • Modalità di dialogo, di lavoro
      • Capacità di confrontare le proprie idee e collaborare e progettare con colleghi di cultura diversa
      • Mettersi in discussione adottando strategie comuni e adeguarsi ai cambiamenti sociali
      • Saper utilizzare le nuove tecnologie per lavorare in rete
      • Valutare e selezionare strumenti informatici adeguati alle attività del progetto
      • Documentare e diffondere le esperienze didattiche, le buone prassi
      • Elaborare progetti di cooperazione transnazionali
      La dimensione europea dell'insegnamento in
    • PROGETTO ETWINNING
      • E’ un insieme di azioni coordinate per ottenere determinati obiettivi in un tempo definito utilizzando risorse specifiche
      • E’ una testimonianza professionale,culturale,umana
      • Affronta problemi concreti, reali e esige una pianificazione coerente
      • E’ monitorato continuamente e dispone di un gruppo di progetto
      • Documenta il processo e il prodotto
      • Promuove approcci educativi di qualità e partenariati
      • Rafforza l’apprendimento delle lingue e il dialogo interculturale
      • Etwinning………………
      • Per crescere insieme
      • Per comprenderci
      • Per favorire l’interculturalità
      • Per diventare cittadini europei
      • A. Galvani- Costruttivismo , progettazione didattica e tecnologie
      • A.Galvani- Che cos’è la tecnologia dell’educazione-Carocci 2004
      • L. Colasanti Le nuove tecnologie per la didattica
      • F.Quartapelle-Didattica per progetti-IRRE Lombardia 2000
      • AA.VV. –Libro bianco su una politica della
      • comunicazione- Bruxelles 2006
      • www.indire.it
      • www.europa.eu.int
      • www.coe.int
      • www.tecnologieducative.it
      • www.learningpaths.org
      • http://www.istruzione.it/ multimed.htm dedicato al PSTD
      BILBLIOGRAFIA