Un pezzetto di carta rosso

127 views

Published on

Questo è il racconto di come un libro possa nascere da un pezzetto di carta rosso e di come questo libro diventi animato con il tocco del dito di un bambino. È il racconto dell’unione speciale tra creatività e tecnologia, e dell’incontro tra persone altrettanto speciali che l’hanno reso possibile. È la dimostrazione di come tutto cambia, anche l’approccio al gioco. E non è sempre un male.

Published in: Entertainment & Humor
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
127
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Un pezzetto di carta rosso

  1. 1. sul mio tavolo c’erano molti fogli sparsi,
  2. 2. verdi, bianchi, azzurri.
  3. 3. rossi, neri, gialli,
  4. 4. e un paio di forbici.
  5. 5. tutto cominciò con un pezzetto di carta ritagliata, rosso.
  6. 6. dopo il primo, ritagliai altri pezzetti di carta
  7. 7. per gioco,
  8. 8. automaticamente.
  9. 9. ascoltavo la radio, le forbici si muovevano da sole.
  10. 10. un gran divertimento, per me.
  11. 11. punti,
  12. 12. onde,
  13. 13. lune,
  14. 14. alghe,
  15. 15. fiori,
  16. 16. piante,
  17. 17. pesci,
  18. 18. ricci,
  19. 19. bruchi,
  20. 20. facce.
  21. 21. facce.
  22. 22. molte facce:
  23. 23. belle,
  24. 24. brutte,
  25. 25. lunghe,
  26. 26. verdi,
  27. 27. dolci,
  28. 28. buffe,
  29. 29. nere,
  30. 30. strane.
  31. 31. si misero tutte in fila
  32. 32. e diventarono un libro
  33. 33. il libro era muto,
  34. 34. silenzioso così aggiunsi il testo.
  35. 35. e gli occhi? un testo breve
  36. 36. cucùo brevissimo.
  37. 37. faccestefano perfezionò il libro con una grafica accurata
  38. 38. faccecaratteri lievi e limpidi
  39. 39. colori appropriati
  40. 40. arrossisco e un po’ di ironia.
  41. 41. il libro era nato
  42. 42. quasi da solo.
  43. 43. pochi giorni dopo giovanna e paolo lo videro:
  44. 44. bello! lo pubblichiamo.
  45. 45. perché? perché la faccia è la prima forma
  46. 46. che un bambino riconosce.
  47. 47. pochi giorni dopo lorenzo propose di farne ‘app’.
  48. 48. ‘viene voglia di toccarle’aveva detto sfiorando le pagine
  49. 49. ‘e vedere cosa succede’
  50. 50. dal libro erano nate, quasi da sole, le app.
  51. 51. così ogni faccia racconta la sua piccola storia:
  52. 52. ‘ciao’ parla molte lingue,
  53. 53. ‘boccuccia’ ti darà un bacetto,
  54. 54. ‘cucù’ si nasconde e non si fa prendere,
  55. 55. e con ‘raffreddato’ pioverà, o nevicherà.
  56. 56. attenti a ‘cattivo’, ti spaventerà.
  57. 57. lorenzo ha lavorato con andrea.
  58. 58. grazie a loro le facce si muovono, agiscono, parlano.
  59. 59. sono diventate ‘personaggi’.
  60. 60. mattia ha testato tutte le facce,
  61. 61. che hanno superato tutte le prove.
  62. 62. mattia ha due anni
  63. 63. è il bambino di lorenzo, fa parte della squadra
  64. 64. a pieno titolo.
  65. 65. tutto cominciò con un pezzetto di carta rosso.
  66. 66. vivo
  67. 67. antonella
  68. 68. e stefano, lorenzo, giovanna, paolo, andrea.

×