Open Data nell'agenda digitale italiana

  • 812 views
Uploaded on

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
812
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
28
Comments
0
Likes
5

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. OPEN DATA: MOBILE APPS & GREEN SOLUTIONS Roma, 26/10/2012Open Data nell’agenda digitale italiana Lorenzo Benussi lorenzo.benussi@gmail.com twitter: lorenzobenussi 1
  • 2. chi sono Advisor for Digital Policy of theMinister of Education and Research Research & Business Development TOP-IX Consortium Fellow, NEXA Centre for Internet & Society Polytechnic of Turin 2
  • 3. indice1. Background2. Open Data in Italia3. Open Data @ Agenda digitale 3
  • 4. Ref: National Geographic http://ngm.nationalgeographic.com/big-idea/14/augmented-reality un mondo di dati 4
  • 5. WEB(squared)1.Redefining Collective Intelligence:New Sensory Input2.Cooperating Data Subsystems3.How the Web Learns: Explicit vs.Implicit Meaning4.Web Meets World: The"Information Shadow" and theInternet of Things5.The Rise of Real Time: A CollectiveMindRef: Tim O’Reilly and John Battelle (2009), Web Squared: Web 2.0 Five Years On.http://www.web2summit.com/web2009/public/schedule/detail/10194 5
  • 6. open data in italial’Italia è più che una nazione è una rete di città è un sistema complesso 6
  • 7. open data in italia: numeri e distribuzione geograficafonte: dati.gov.it (settembre 2012) 7
  • 8. Regioni 8
  • 9. 9
  • 10. Comuni 10
  • 11. 11
  • 12. Enti e PA centrale 12
  • 13. 13
  • 14. Leggi open data 14
  • 15. Leggi regionali • Piemonte • Lazio • Provincia autonoma di Trento • Puglia Proposte di legge: • Basilicata, Campania, Sicilia, Umbria, Lombardia, Friuli- Venezia Giulia. 15
  • 16. Concorsi / contest 16
  • 17. Concorsi per idee/apps• Torino Open Data Contest 2011: app. 50 proposte• apps4italy 2012: 188 proposte• Open apps lombardia 2012: app. 150 proposte• hack4school 2012:15 proposte (scuole superiori) 17
  • 18. open data italyOpen Data si sta diffondendo:1. esistono molti portali ma ancora pochi dati;2. i dati disponibili sono spesso di medio/ bassa rilevanza, è necessario rilasciare dati di reale “impatto”;3. è importante migliorare il dialogo con la comunità di imprese, professionisti e cittadini (workshop e concorsi).4. le norme sono fondamentali ma non sufficienti, devono essere applicate e praticate 18
  • 19. Agenda digitale I dati nell’agenda digitale italianaOpen Data, art.9 (Comunità Intelligenti, art. 20) 19
  • 20. L’agenda digitaleOpen$by$defaul$,• Introduzione,dell’obbligo,di,pubblicare,i,da4,delle,amministrazioni,e,degli,organismi,pubblici,come, da#$di$#po$aperto,,cioè,liberamente,u4lizzabili,da,chiunque,per,qualunque,scopo,(salvo,rare,e, mo4vate,eccezioni,di,ordine,giuridico,e,economico).,,Mappa$dei$da#$nazionali,• Pubblicazione,da,parte,di,ogni,amministrazione,del,catalogo$dei$da#$e$metada#$in$proprio$ possesso$al,fine,di,creare,una,mappa,del,patrimonio,informa4vo,nazionale,Governance$nazionale$e$Linee$guida$,• L’Agenzia,per,l’Italia,Digitale,avrà,la,responsabilità,di,governare,il,processo,a,livello,nazionale,e,di, vigilare,sulla,sua,correFa,aFuazione.,L’Agenzia,definisce,il,processo,di,pubblicazione,specificando, procedure,,tempi,,licenze,,eventuali,eccezioni,,4pologie,di,da4,,frequenza,di,pubblicazione,Piano$Nazionale$e$Rapporto$Annuale$• Documento,programma4co,che,definisce,la,strategia$nazionale$e,individua,gli,obie;vi$generali,e,i, tempi$di,realizzazione,oltre,che,le,modalità,con,cui,promuovere$una$nuova$cultura$dei$da#.$ Analisi,sullo,stato,di,avanzamento$del,processo,e,sul,suo,impa=o$economico$e$sociale,Definizione$di$dato$di$#po$aperto$,• Introduzione,di,una,definizione,che,si,basa,su,elemen#$giuridici,$economici$e$tecnici., 20
  • 21. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).1. L’accesso telematico a dati, documenti e procedimenti e ilriutilizzo dei dati e documenti è disciplinato dai soggetti di cuiall’articolo 2, comma 2 [PA, società partecipate o a prevalenza dicapitale pubblico], secondo le disposizioni del presente codice enel rispetto della normativa vigente.Entro 120 giorni dall’entrata in vigore del presente decreto-legge, le pubbliche amministrazioni pubblicano nel proprio sitoweb, all’interno della sezione «Trasparenza, valutazione emerito» i regolamenti che disciplinano l’esercizio della facoltàdi accesso telematico [e] riutilizzo, compreso il catalogodei dati e dei metadati in loro possesso. 21
  • 22. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).2. I dati e i documenti che le amministrazionititolari pubblicano, con qualsiasi modalità, senzal’espressa adozione di una licenza di cui all’articolo 2,comma 1, lettera h), del decreto legislativo 24 gennaio 2006, n.36, si intendono rilasciati come dati di tipo aperto aisensi all’arti- colo 68, comma 3, del presente Codice.L’eventuale adozione di una licenza di cui al citato articolo 2,comma 1, lettera h), è motivata ai sensi delle linee guidanazionali di cui al comma 7 22
  • 23. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).1. L’accesso telematico a dati, documenti e procedimenti e ilriutilizzo dei dati e documenti è disciplinato dai soggetti di cuiall’articolo 2, comma 2 [PA, società partecipate o a prevalenza dicapitale pubblico], secondo le disposizioni del presente codice enel rispetto della normativa vigente.Entro 120 giorni dall’entrata in vigore del presente decreto-legge, le pubbliche amministrazioni pubblicano nel proprio sitoweb, all’interno della sezione «Trasparenza, valutazione emerito» i regolamenti che disciplinano l’esercizio della facoltàdi accesso telematico [e] riutilizzo, compreso il catalogodei dati e dei metadati in loro possesso. 23
  • 24. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).3. Nella definizione dei capitolati o degli schemi deicontratti di appalto relativi a prodotti e servizi che com-portino la raccolta e la gestione di dati pubblici, le pubblicheamministrazioni di cui all’articolo 2, comma 2, prevedonoclausole idonee a consentire l’accesso telematico eil riutilizzo, da parte di persone fisiche e giuridiche, di tali dati,dei metadati, degli schemi delle strutture di dati e delle relativebanche dati. 24
  • 25. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).4. Le attività volte a garantire l’accesso telematico e ilriutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni rientrano trai parametri di valutazione della performancedirigenziale ai sensi dell’articolo 11, comma 9, del decretolegislativo 27 ottobre 2009, n. 150. 25
  • 26. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).5. L’Agenzia per l’Italia digitale promuove le politichedi valorizzazione del patrimonio informativo pubblico nazionalee attua le disposizioni di cui al capo V del pre- sente Codice.8. Il Presidente del Consiglio o il Ministro delegato perl’innovazione tecnologica riferisce annualmente alParlamento sullo stato di attuazione delle disposizioni delpresente articolo. 26
  • 27. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).6. Entro il mese di febbraio di ogni anno l’Agenzia trasmette alPresidente del Consiglio dei Ministri o al Ministro delegato perl’innovazione tecnologica, che li approva entro il mesesuccessivo, un’ Agenda nazionale in cui definisce contenuti egli obiettivi delle politiche di valorizzazione del patrimonioinformativo pubblico e un rapporto annuale sullo stato delprocesso di valorizzazione in Italia; tale rapporto è pubblicato informato aperto sul sito istituzionale della Presidenza delConsiglio dei Ministri. 27
  • 28. Modifiche Art. 52 (Accesso telematico e riutilizzo dei dati delle pubbliche amministrazioni).7. L’Agenzia definisce e aggiorna annualmente le linee guidanazionali che individuanogli standard tecnici, compresa la determinazione delle ontologiedei servizi e dei dati,le procedure e le modalità di attuazione delle disposizioni delCapo V del presente Codicecon l’obiettivo di rendere il processo omogeneo a livello nazionale,efficiente ed efficace. Le pubbliche amministrazioni di cui all’articolo2, comma 2, del presente Codice si uniforma- no alle suddette lineeguida. 28
  • 29. Modifiche Art. 683. Agli effetti del presente decreto legislativo si intende per [...] b) dati ditipo aperto, i dati che presentano le seguenti caratteristiche:1) sono disponibili secondo i termini di una licenza che ne permettal’utilizzo da parte di chiunque, anche per finalità commerciali;2) sono accessibili attraverso le tecnologie dell’informazione e dellacomunicazione, ivi comprese le reti telematiche pubbliche e private, informati aperti ai sensi della lettera a), sono adatti all’utilizzoautomatico da parte di programmi per elaboratori e sono provvisti deirelativi metadati;3) sono resi disponibili gratuitamente attraverso le tecnologiedell’informazione e della comunicazione, ivi comprese le reti telematichepubbliche e private, oppure sono resi disponibili ai costi marginalisostenuti per la loro riproduzione e divulgazione. L’Agenzia per l’Italiadigitale può stabilire, con propria deliberazione, i casi eccezionali, individuatisecondo criteri oggettivi, trasparenti e verificabili, in cui essi sono residisponibili a tariffe superiori ai costi marginali. 29
  • 30. Ulteriori disposizioni2. All’articolo 1, comma 1, dopo la lettera n), del decreto legislativo 7marzo 2005, n. 82, è inserita la seguente:«n-bis) Riutilizzo: uso del dato di cui all’articolo 2, comma 1, letterae), del decreto legislativo 24 gennaio 2006, n. 36;».3. In sede di prima applicazione, i regolamenti di cui all’articolo 52,comma 1, del citato decreto legislativo n. 82 del 2005, come sostituitodal comma 1 del presente articolo, sono pubblicati entro 120 giorni dalladata di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto-legge.Con riferimento ai documenti e ai dati già pubblicati, ladisposizione di cui all’articolo 52, comma 2, del citato decreto legislativon. 82 del 2005, trova applicazione entro novanta giorni dalla data dientrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. 30
  • 31. Open Data richiedono norme adeguate e“prospettiva”:1. cambiano i sistemi informativi (big data, linked data, ecc.)2. cambiano i processi organizzativi (informazione è organizzazione)3. cambiano le dinamiche di mercato (innovazione & competizione);4. modificano le relazioni tra PA e società civile (wikicrazia, government as a platform). 31
  • 32. the time is now 32
  • 33. grazielorenzo.benussi@gmail.com twitter: lorenzobenussi 33