Gare d'appalto telematiche  Il caso della piattaforma di  e-procurement della Centrale di acquisto territoriale della Regi...
Acquisti di beni e servizi, al di sotto della soglia di rilievo comunitario, direttamente dai cataloghi predisposti dagli ...
Regolamentano le procedure telematiche indipendentemente dalla procedura di gara utilizzata (aperta, ristretta o negoziata...
<ul><li>Rispetto dei principi di trasparenza, semplificazione ed efficacia delle procedure </li></ul><ul><li>“ Documenti d...
<ul><li>Salvaguardare l'integrità dei dati e la riservatezza delle offerte e delle domande di partecipazione. </li></ul><u...
“ Non vale in contrario richiamare l’art. 73, c. 1, del d.lgs. n. 163/2006, che prevede opzioni alternative per la present...
<ul><li>Sorteggio tra gli offerenti con un  meccanismo casuale automatico  per i controlli sul possesso dei requisiti di c...
Convenzioni con le quali l'impresa prescelta si impegna ad accettare, sino a concorrenza della quantità massima complessiv...
Soggetto incaricato dalla stazione appaltante dei servizi di  conduzione tecnica e delle applicazioni informatiche  necess...
Il caso della piattaforma di  e-procurement della Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia
Prospetto dei bandi di gara
In queste schermata sono visibili diverse informazioni ed in particolare vieni indicato: - Stato della procedura “Salvato”...
<ul><li>Sulla Testata occorre imputare: </li></ul><ul><li>Nome documento </li></ul><ul><li>Il giorno e l’ora  entro cui i ...
Documentazione di gara
Per le gare aggiudicate sulla base dell'offerta economicamente più vantaggiosa si devono inserire i criteri tecnici  Crite...
Ricerca operatori economici da invitare
Nel documento di gara vengono predisposte le buste che dovranno essere prodotte dai fornitori per poter prendere parte al ...
La busta economica  permette di inserire il valore dell’offerta ed eventualmente allegare la dichiarazione offerta firmata...
Bando di gara pubblicato
Le richieste di chiarimenti aventi ad oggetto la documentazione relativa alla procedura sono inviate al Responsabile del p...
<ul><li>-   Apertura della busta amministrativa secondo l’ordine di arrivo; </li></ul><ul><li>Solo per le offerte ammesse ...
Comunicazione aggiudicazione
Pubblicazione aggiudicazione definitiva
DISCIPLINA per l'utilizzo di EmPULIA Approvata con l'atto dirigenziale N.170 del 28/07/2011 del Dirigente dell’Ufficio E-P...
Grazie per l'attenzione Avv. Pasquale Lopriore Divisione Informatica Telematica Servizio Governo Elettronico
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Gare telematiche: Il caso della piattaforma di e-procurement della Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia denominata EmPULIA

8,111 views
8,042 views

Published on

La piattaforma di e-procurement della Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia denominata EmPULIA, rappresenta un esempio di e-procurement.

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
8,111
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • Il progetto di creazione di una Centrale di Acquisto Territoriale, contemplato dalla L.R. 4/2010, è funzionale, da un lato, alla razionalizzazione della spesa pubblica (tramite la creazione di economie di scala e la semplificazione dei processi di acquisto) e, dall’altro, di modernizzazione del rapporto tra imprese e Pubblica Amministrazione Locale grazie alla realizzazione tramite l’introduzione di strumenti tecnologici innovativi ( eProcurement). Una Centrale di Acquisto Territoriale (CAT) è un soggetto (ad esempio un’agenzia come nel caso di Intercent-ER in Emilia Romagna, o un consorzio come nel caso della Regione Piemonte) che ha il compito di centralizzare la funzione acquisti a livello regionale o sub-regionale, per tutte o alcune categorie merceologiche di spesa. In altre parole, un CAT aggrega i fabbisogni di spesa delle amministrazioni locali di un determinato territorio, elabora delle strategie di gara con riferimento alle esigenze locali, realizza le procedure di gara a livello centralizzato e promuove l’utilizzo di strumenti tecnologici innovativi volti a semplificare le procedure di acquisto. Il target del CAT è rappresentato da: amministrazioni ed enti regionali; enti locali; enti del servizio sanitario; altre PA aventi sede nel territorio della Regione. Per eProcurement, si intende l’insieme delle tecnologie, delle procedure, delle operazioni e delle modalità organizzative, che consentono l’acquisto di beni e servizi on line, grazie alle possibilità offerte dalla rete Internet e dal commercio elettronico. L’eProcurement è, quindi, una modalità operativa che può avere effetti positivi sulla gestione in termini di efficacia, di trasparenza e di economicità dell’azione amministrativa. Poiché l’adozione da parte della PA di strumenti di e-procurement richiede non solo investimenti tecnologici ma anche lunghi periodi di sperimentazione, cambiamenti giuridici, culturali, istituzionali ed organizzativi a vari livelli, l’Amministrazione regionale con la legge n. 4/2010 ha inteso prolungare sino 31/12/2012 le attività sperimentali di EmPULIA, nonché finanziare nell’ambito dell’azione 1.5.1 del FESR 2007-2013 un apposito intervento di sviluppo e diffusione dei servizi offerti a favore delle Pubbliche Amministrazioni pugliesi e dei fornitori.
  • Gare telematiche: Il caso della piattaforma di e-procurement della Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia denominata EmPULIA

    1. 1. Gare d'appalto telematiche Il caso della piattaforma di e-procurement della Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia Avv. Pasquale Lopriore Divisione Informatica Telematica Servizio Governo Elettronico
    2. 2. Acquisti di beni e servizi, al di sotto della soglia di rilievo comunitario, direttamente dai cataloghi predisposti dagli utenti selezionati attraverso un bando di abilitazione . Le gare telematiche sono precedute dalla pubblicazione di un bando per l'abilitazione dei potenziali offerenti alla partecipazione alle gare stesse. Mercato elettronico Gare telematiche DPR n. 101/2002 (abrogato dal DPR n. 207/2010) Tale norma prevedeva due tipologie di procedure telematiche entrambe indette tramite dei “Bandi di abilitazione”. Contesto normativo previgente
    3. 3. Regolamentano le procedure telematiche indipendentemente dalla procedura di gara utilizzata (aperta, ristretta o negoziata) mentre il DPR 101/2002 aveva introdotto una procedura ad hoc. Novità introdotte D.Lgs. n. 163/2006 “ Codice dei contratti pubblici” D.P.R. n. 207/2010 “ Regolamento di esecuzione ed attuazione del D.Lgs. n. 163/2006” Contesto normativo vigente
    4. 4. <ul><li>Rispetto dei principi di trasparenza, semplificazione ed efficacia delle procedure </li></ul><ul><li>“ Documenti di gara” </li></ul><ul><li>Comma 3 art 85 del codice appalti </li></ul><ul><li>Le specifiche dell'appalto devono essere fissate in maniera precisa e la valutazione delle offerte deve essere effettuabile automaticamente da un mezzo elettronico, sulla base di elementi quantificabili in modo tale da essere espressi in cifre o percentuali </li></ul><ul><li>Utilizzo obbligatorio per la presentazione delle offerte della firma elettronica digitale disciplinata dal D.LGS 7 marzo 2005, n. 82 </li></ul><ul><li>Caratteristiche tecniche delle comunicazioni telematiche </li></ul>Condizioni che devono rispettare le gare telematiche Art. 295 DPR 207/2010
    5. 5. <ul><li>Salvaguardare l'integrità dei dati e la riservatezza delle offerte e delle domande di partecipazione. </li></ul><ul><li>Non consentire alle stazioni appaltanti di prendere visione del contenuto delle offerte e delle domande di partecipazione prima della scadenza del termine previsto per la loro presentazione. </li></ul><ul><li>Avere c arattere non discriminatorio, comunemente disponibili al pubblico e compatibili con i prodotti della tecnologia generalmente in uso . </li></ul>Caratteristiche tecniche delle comunicazioni telematiche Art. 77 codice appalti
    6. 6. “ Non vale in contrario richiamare l’art. 73, c. 1, del d.lgs. n. 163/2006, che prevede opzioni alternative per la presentazione delle domande di partecipazione alla gara (telefono, via telematica) incompatibili con un principio di segretezza. Affinché sia praticabile detta soluzione alternativa occorre infatti che il bando ne consenta la modalità, ferma restando, tuttavia, la necessità di garantire, anche in questi casi, l’integrità delle buste fatte pervenire alla stazione appaltante.” TAR LAZIO, Roma, Sez. I bis – 13 aprile 2011, n 3224 Giurisprudenza
    7. 7. <ul><li>Sorteggio tra gli offerenti con un meccanismo casuale automatico per i controlli sul possesso dei requisiti di capacità economico finanziaria di cui al art. 48, comma 1 di cui viene data immediata evidenza per via telematica a tutti gli offerenti che partecipano alla procedura di gara. </li></ul><ul><li>Attribuzione in via automatica di un codice identificativo personale a ciascun operatore economico che partecipa alla procedura. </li></ul><ul><li>Notifica in via elettronica a ciascun concorrente del corretto recepimento dell’offerta . </li></ul><ul><li>Successivamente alla scadenza del termine di ricezione delle offerte , si esaminano dapprima le dichiarazioni e la documentazione amministrativa e, all’esito delle detta attività, l’eventuale offerta tecnica e successivamente l’offerta economica . </li></ul><ul><li>Al termine delle attività di esame e valutazione delle offerte, il sistema telematico produce in automatico la graduatoria. </li></ul>Funzionalità di una gara telematica DPR 207/2010 Art. 295 Procedure di gara interamente gestite con sistemi telematici
    8. 8. Convenzioni con le quali l'impresa prescelta si impegna ad accettare, sino a concorrenza della quantità massima complessiva stabilita dalla convenzione ed ai prezzi e condizioni ivi previsti, ordinativi di fornitura di beni e servizi deliberati dalle amministrazioni aderenti. (Art. 26 della legge n. 488/1999) Convenzioni quadro Sistema dinamico di acquisto Sistema sempre aperto nel quale i fornitori ammessi possono migliorare le loro offerte in qualsiasi momento a condizione che esse restino conformi al capitolato d'oneri. Aste elettronica E' una modalità di aggiudicazione nella quale i concorrenti invitati si collegano in rete tramite i propri user ID e password identificative, alla data e ora indicate nell’invito. Ciascun candidato visualizza la propria classificazione durante l’asta. Specifiche procedure di gara gestite con sistemi telematici
    9. 9. Soggetto incaricato dalla stazione appaltante dei servizi di conduzione tecnica e delle applicazioni informatiche necessarie al funzionamento delle procedure telematiche, assumendone la relativa responsabilità e, n el caso di soggetto esterno alla stazione appaltante, fornendo idonea garanzia ai sensi dell’articolo 113 del codice anche per il rispetto dei principi in tema di sicurezza di cui al D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 . Il gestore del sistema informatico assume il ruolo di responsabile del trattamento dei dati e, su richiesta della stazione appaltante, cura gli adempimenti, di competenza della stessa, in ordine alla operatività dei processi di accesso e utilizzo dei sistemi informatici. Gestore del sistema informatico Art. 290
    10. 10. Il caso della piattaforma di e-procurement della Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia
    11. 11. Prospetto dei bandi di gara
    12. 12. In queste schermata sono visibili diverse informazioni ed in particolare vieni indicato: - Stato della procedura “Salvato” o “Inviato”; - Offerte e chiarimenti ricevuti; - Numero di fascicolo e di protocollo Lista delle procedure di gara indette e in fase di indizione
    13. 13. <ul><li>Sulla Testata occorre imputare: </li></ul><ul><li>Nome documento </li></ul><ul><li>Il giorno e l’ora entro cui i fornitori dovranno far pervenire le offerte </li></ul><ul><li>Protocollo bando </li></ul><ul><li>Tipo di appalto: Servizi, Forniture </li></ul><ul><li>Criterio di aggiudicazione </li></ul><ul><li>Criterio di formulazione Offerta Economica </li></ul><ul><li>Il giorno e l’ora di apertura delle offerte </li></ul><ul><li>Importo dell’Appalto </li></ul><ul><li>CIG </li></ul><ul><li>Oggetto della procedura </li></ul>Creazione di una procedura telematica
    14. 14. Documentazione di gara
    15. 15. Per le gare aggiudicate sulla base dell'offerta economicamente più vantaggiosa si devono inserire i criteri tecnici Criteri di valutazione delle offerte
    16. 16. Ricerca operatori economici da invitare
    17. 17. Nel documento di gara vengono predisposte le buste che dovranno essere prodotte dai fornitori per poter prendere parte al procedimento. La busta di documentazione consente di inserire tutta la documentazione richiesta alle Imprese che partecipano alla gara (es: Istanza di partecipazione alla gara, Versamento Autorità per la Vigilanza). Busta documentazione
    18. 18. La busta economica permette di inserire il valore dell’offerta ed eventualmente allegare la dichiarazione offerta firmata digitalmente Busta economica
    19. 19. Bando di gara pubblicato
    20. 20. Le richieste di chiarimenti aventi ad oggetto la documentazione relativa alla procedura sono inviate al Responsabile del procedimento che ha pubblicato l’invito. I chiarimenti saranno visibili non solo dall’Impresa che ha inoltrato il quesito, ma da tutti gli operatori economici invitati alla procedura. Gestione dei chiarimenti
    21. 21. <ul><li>- Apertura della busta amministrativa secondo l’ordine di arrivo; </li></ul><ul><li>Solo per le offerte ammesse si procede all’apertura delle offerte economiche; </li></ul><ul><li>Il sistema calcolerà automaticamente il punteggio economico (sulla base della formula matematica impostata nel bando); </li></ul><ul><li>Al termine della valutazione economica, se previsto, il Responsabile del Procedimento procederà con il calcolo delle offerte anomale . Il sistema pertanto evidenzierà le offerte che dovessero presentare caratteri sostanziali di anomalia ; </li></ul>Valutazione delle offerte
    22. 22. Comunicazione aggiudicazione
    23. 23. Pubblicazione aggiudicazione definitiva
    24. 24. DISCIPLINA per l'utilizzo di EmPULIA Approvata con l'atto dirigenziale N.170 del 28/07/2011 del Dirigente dell’Ufficio E-Procurement REGOLAMENTO REGIONALE 15 novembre 2011, n. 25 Regolamento per la disciplina delle procedure di acquisto in economia della Regione Puglia, ai sensi dell’art. 125 del D.Lgs. n. 163/2006. LEGGE REGIONALE 25 febbraio 2010, n. 4 Art. 54 “ Centrale di acquisto territoriale della Regione Puglia” REGOLAMENTO REGIONALE 11 Novembre 2008, n. 22 &quot;Regolamento dell'Albo on line dei Fornitori della Regione Puglia&quot; Normativa che disciplina la Centrale d'acquisto della Regione Puglia
    25. 25. Grazie per l'attenzione Avv. Pasquale Lopriore Divisione Informatica Telematica Servizio Governo Elettronico

    ×