Your SlideShare is downloading. ×
0
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Enterprise2.0 e dintorni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Enterprise2.0 e dintorni

4,236

Published on

Breve viaggio nel mondo dell'Enterprise2.0 ed in Kublai, visto con gli occhi di un "rielaboratore di caos emergente".... …

Breve viaggio nel mondo dell'Enterprise2.0 ed in Kublai, visto con gli occhi di un "rielaboratore di caos emergente"....

2.0, Two dot zero, lo leggo To do it's hero!
farlo è da eroi....

Per conoscere il "backstage" e dettagli aggiuntivi e aneddotici su questa presentazione leggere sul mio blog: http://bit.ly/gyUsPA

Published in: Education, Technology, Business
0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
4,236
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
11
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide
  • Transcript:
    And this investigation came to a bunch of conclusions that all center around this theme that we are in fact moving to a second generation of the corporation, and this is a big change.
  • Transcript

    • 1. Cosa è l'Enterprise 2.0? Enterprise 2.0 LoAd – Walter Giacovelli Istituto Politecnico sede di Taranto 03/11/2010 Taranto
    • 2. Avete imparato a usare i social network, ora imparerete a cambiare il mondo......
    • 3. Mi piace pensare che il concept del 2.0 sia rinchiuso nel suo nome, come l'informazione sulla vita nel dna. Two dot zero, si può leggere come To do it 's hero! Farlo è da eroi! Ogni interazione che aggiunge informazioni e fa evolvere un processo è un atto eroico!
    • 4. La natura è 1.0 o 2.0?...
    • 5. Gli scenari dell'Enterprise 2.0Gli scenari dell'Enterprise 2.0 Di cosa parleremo? Slot 1 Tempo previsto 25/30 minuti Gli scenari dell'Enterprise 2.0 Slot 2 Stimato 20 minuti I tool dell' Enterprise 2.0 Slot 3 50 minuti Start up basate sull' Enterprise 2.0: i casi di studio Slot 4 Ultimi 15 minuti Passare all'azione
    • 6. 1/7 Slot 1 :Gli scenari dell'Enterprise 2.0  Entro la fine del 2010 il 60% delle aziende presenti su Fortune1000 gestirà una community online. (Gartner)  Entro la fine del 2011 il 75% della forza lavoro negli USA sarà virtuale, incrementando la richiesta, a livello aziendale, per un ambiente condiviso e collaborativo. (IDC)  Entro il 2014, l'utilizzo dei social network all'interno delle aziende sarà ormai consolidato e andrà a sostituire le email come metodo tradizionale di comunicazione interpersonale per il 20% degli utenti business. (Gartner) Tratto da Enterprise Social Network (ESN)¹ Ambienti online di nuova generazione per la collaborazione e la comunicazione. A cura di Thomas Christel Ottobre 2010, per conto di Yooplus.
    • 7. 2/7 Slot 1 :Gli scenari dell'Enterprise 2.0 Tratto dalla presentazione di ²Wikinomics : winning with Enterprise2.0 20 Giugno 20070 Giugno 2007
    • 8. 8 + Standards-based Service oriented Interoperable + Inter-enterprise Intelligent Networks Proprietary Monolithic Silos Enterprise Dumb Networks 10. Technology + Relationship Capital + Experiences Transactions Product/Services 9. Relationships + Transparent Real Time Networked Intelligence Opaque Asynchronous processing Traditional BI 8. Information Liquidity + Global N-Generation Collaboration + Across the B-web Traditional Demographics Containerized Internal 7. Human Capital & Knowledge Capital External (+ Inter-enterprise Integration) Modular Reconfigurable Internal (Enterprise Integration) Complex Hardwired 6. Business Processes Engage and Collaborate Self-organizing Power through … Agile Plan and Push Hierarchical Power over … Lumbering 5. Modus Operandi + Open + Shared Proprietary Protected 4. Intellectual Property + Open Innovation + Co-Creation Closed Innovation Do it Yourself 3. Value Innovation Focused on Core Business Web Context, agency + Fasttrack Business Models Vertically Integrated Non-porous Content M&A 2. Corporate Boundaries Global Engine - China, India, Emergent Free Trade National Engine - US, Japan, Europe Protectionist 1. World View Enterprise 2.0Closed CorporationStrategy Domain 3/8 Slot 1 :Gli scenari dell'Enterprise 2.0 Tratto dalla presentazione di ²Wikinomics : winning with Enterprise2.0 20 Giugno 2007
    • 9. 4/7 Slot 1 :Gli scenari dell'Enterprise 2.0 • Tesi 1-6: I mercati sono conversazioni • Tesi 7: I Link Ipertestuali sovvertono la gerarchia • Tesi 8-13: Collegamento tra i nuovi mercati e le imprese • Tesi 14-25: Le organizzazioni entrano nel mercato • Tesi 26-40: Marketing & Risposta organizzativa • Tesi 41-52: Le Intranet e l'impatto sul controllo e sulla struttura organizzativa • Tesi 53-71: Collegare il mercato Internet con le Intranet aziendali • Tesi 72-95: Aspettative del nuovo mercato "E' cominciata a livello mondiale una conversazione vigorosa. Attraverso Internet, le persone stanno scoprendo e inventando nuovi modi di condividere le conoscenze pertinenti con incredibile rapidità. Come diretta conseguenza, i mercati stanno diventando più intelligenti e più velocemente della maggior parte delle aziende". E' questo l'abstract del ³ Cluetrain Manifesto, un insieme di 95 tesi organizzato e presentato come un manifesto uscito nel 2000, ed affronta il nuovo paradigma delle interazioni B2B e B2C. Autori Rick Levine, Christopher Locke, Doc Searls e David Weinberger. edito nel 2000 da Perseus Books
    • 10. Slot 1 :Gli scenari dell'Enterprise 2.0 A - I 7 principi dell' Enterprise 2.0: ¹codificati da Thomas Cristel, per gentile concessione di Yooplus 1 Streamline workflow: accorciare le linee di comunicazione, tutti sullo stesso bersaglio, azioni sincrone ed ambiente collaborativo. 2 Massimizzare la produttività: emergenza delle competenze, orizzontalità, dare a tutti la possibilità di essere responsabili delle proprie azioni, accorciando il flusso di lavoro. 3 Best Practice: Circolazione delle esperienze più significative in termini di qualità ed efficienza, a beneficio di tutti i componenti del processo, ottimizzando qualità ed economia. 4 Valorizzare il patrimonio delle conoscenze:La conoscenza all'interno di un'azienda assume la valenza di asset strategico, fondamentale sia per mantenere e accrescere la competitività, sia per favorire il processo di creazione del valore. 5 Cultura Innovativa:Know how e la motivazione delle professionalità aziendali sono le migliori risorse per lo sviluppo di un'impresa innovativa che crede nei cambiamenti e nell'introduzione di nuovi processi di condivisione e collaborazione. 6 Focalizzarsi sulle persone:Dare alle persone gli strumenti per essere creativi, spontanei e di successo. Per crescere è necessario valorizzare il talento, le conoscenze e le esperienze della risorsa più importante: il capitale umano. 7 Utilizzare le nuove tecnologie:Grande opportunità per incrementare revenues, produttività ed efficienza. 5/7
    • 11. Slot 1 :Gli scenari dell'Enterprise 2.0 B - I 7 principi della complessità Tratto dai modelli codificati da Alberto De Toni e Luca Comello in (4) Prede o Ragni e (5) Viaggio nella complessità 1 Auto-organizzazione: L'auto-organizzazione è la comparsa spontanea di ordine, nuove strutture e nuove forme di comportamento in sistemi termodinamicamente aperti ma organizzativamente chiusi, lontani dall’equilibrio. 2 Orlo del caos: I sistemi complessi ricercano l’orlo del caos, uno stato vitale in equilibrio dinamico tra ordine e disordine, in perenne cambiamento. 3 Principio ologrammatico: La parte è nel tutto, il tutto è nella parte. 4 Impossibilità della previsione: I sistemi complessi si trovano in uno stato al limite tra prevedibilità e non prevedibilità, dove tutto è possibile ma non tutto si realizza. 5 Potere delle connessioni: Ogni cosa è connessa ad un’altra e sovente con una grande sensibilità. In circostanze appropriate la minima indeterminazione può crescere fino a rendere del tutto imprevedibile il futuro del sistema. Le connessioni sono numerose e potenti 6 Causalità circolare: Nei sistemi complessi, la causa genera l’effetto, che a sua volta retroagisce sulla causa in una relazione circolare che si auto-alimenta. 7 Apprendimento try & learn: In condizioni di elevata complessità, dominate dall’intreccio tra necessità e caso, l’unico modo per apprendere è quello che procede per tentativi (try&learn). 6/7
    • 12. 7/7 Slot 1 :Gli scenari dell'Enterprise 2.0 Gioco 1 Vedete analogie tra i 7 principi dell'Enterprise 2.0 e i 7 principi della complessità? Se trovate delle analogie, parallelismi, convergenze, mandatemi un'email Indicando la vostra combinazione: esempio 1A1B, 2A3B ecc.... All'indirizzo a chiusura delle slide, i risultati li posterò nel mio blog...
    • 13. 1/5 Slot 2: I tool dell'Enterprise 2.0 “Nasce l'era dell'ufficio sulla nuvola” - grazie Marco Colarossi – Kublai Metafora Enterprise1.0: jeeg e i componenti Metafora Enterprise2.0: Dragonball e la sua nuvola
    • 14. 2/5 Slot 2: I tool dell'Enterprise 2.0 I nuovi coltellini svizzeri....
    • 15. 3/5 Slot 2: I tool dell'Enterprise 2.0 Caso Kublai – Basecamp, Blog, Social Network, Second Life Video presentazione Kublai
    • 16. 4/5 Slot 2: I tool dell'Enterprise 2.0 Caso Salento Fun Park (feat. LoAd) – We + Archivio multimediale Salento Fun Park
    • 17. 5/5 Slot 2: I tool dell'Enterprise 2.0 Gioco 2 Quali sono i vostri tool 2.0 preferiti (segnalatene max 5) all'indirizzo w.giacovelli@gmail.com Questi in basso i miei, per ora...
    • 18. 1/12 Slot 3: Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Mr Arduino e Federico Faggin ovvero microprocessore open e suo predecessore.
    • 19. 2/12 Slot 3: Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Passaggi di consegne : giornalismo, risorse umane, video, conoscenza.
    • 20. 3/12 Slot 3: Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Riqualificazione Ludica Partecipata Curitiba idee creative generano sostenibilità
    • 21. 4/12 Slot 3: Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Il social rating dopo eBay..
    • 22. 5/12 Slot 3: Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Crowdfunding, chi trova un amico trova un tesoro......
    • 23. Slot 3:Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Interazioni socializzanti ... 6/12
    • 24. Slot 3:Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Il prestito in peering ... 7/12
    • 25. Slot 3:Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Il Crowdsourcing, Kublai e gli altri.... 8/12
    • 26. 9/12 Slot 3:Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio e-government 2.0 e processi partecipati
    • 27. 10/12 Slot 3:Start up basate sull' Enterprise 2.0: i casi di studio Crowdproduction mobile network
    • 28. 11/12 Slot 3:Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Brainstorming come Jam session di idee su Kublai... Progetti del Corso Disegno Industriale (Industrial Design) prof Stefano Maffei Facoltà di Design - Politecnico di Milano.
    • 29. 12/12 Slot 3:Start up basate sull' Enterprise 2.0, i casi di studio Innovazione come Ecosistemi aperti glocali Ipotesi da dimostrare: Gli ecosistemi aperti reticolari, sono in grado di ottimizzare il tasso di efficienza tra valore immesso e valore generato complessivamente? Sono in grado di aumentare il livello di sopravvivenza media e adattabilità dei suoi elementi?
    • 30. 1/3 Slot 4: Passare all'azione Il Peeripato ovvero l'antica Scuola del Peripato nell'era del peering
    • 31. 2/3 Slot 4: Passare all'azione Puglia Innovation Contest .....creatività e talenti cercasi
    • 32. 3/3 Slot 4: Passare all'azione Ci sono idee da presentare?...... il tempo sta per scadere.....
    • 33. La natura è 1.0 o 2.0? ...Sicuramente aggiunge informazioni e fa evolvere un processo
    • 34. Letture consigliate “Le città sono invisibili perché noi, forse, siamo ciechi o vogliamo vedere solo quello che ci interessa, o solo quello che riconosciamo”. (6) Le Città Invisibili -I.Calvino Dedicato a B. Mandelbrot, padre della geometria frattale, colui che ha codificato in un modello matematico il linguaggio della natura.... ”Meraviglie senza fine saltano fuori da semplici regole, se queste sono ripetute all'infinito”. Brillante predecessore del viaggio scientifico nella complessità fino al 14 Ottobre 2010.
    • 35. Alcune pubblicazioni di riferimento 1 Enterprise Social Network, Thomas Christel, enterpreneurship ebook edito da Yooplus 2010 2 Wikinomics 2.0, La collaborazione di massa che sta cambiando il mondo, Don Tapscott – Anthony D. Williams ed. Rizzoli/Etas 2008 3 Cluetrain Manifesto, Rick Levine, Christopher Locke, Doc Searls e David Weinberger ed Perseus Books/Fazi 2000 4 Prede o ragni, Alberto De Toni – Luca Comello ed. Utet Universitaria 2009 5 Viaggio nella complessità, Alberto De Toni – Luca Comello ed. Marsilio 2007 6 Le città invisibili – Italo Calvino ed. Mondadori 1996 7 Wikicrazia – Alberto Cottica ed. Navarra 2010 8 Umanità accresciuta – Giuseppe Granieri ed. Laterza 2009 9 I barbari saggio sulla mutazione – Alessandro Baricco, ed. Feltrinelli 2008 10 La ricchezza della rete, La produzione sociale trasforma il mercato e aumenta la libertà – Yochai Benkler ed. Università Bocconi 2007
    • 36. grazie Se punti il dito verso la luna, l'idiota vedrà il dito....(anonimo)
    • 37. grazie
    • 38. Grazie ...e noterà le dita sporche e le tue unghia... Ma lo sporco è un imperfezione che si può lavare, mentre le unghia ti serviranno per arrampicarti sulla luna.. Oltre 350 Progetti su Kublai. Novembre 2010

    ×