Reti di monitoraggio tradizionale e monitoraggio ambientale partecipato

891 views

Published on

0 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
891
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
149
Actions
Shares
0
Downloads
12
Comments
0
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Reti di monitoraggio tradizionale e monitoraggio ambientale partecipato

  1. 1. Reti di monitoraggio tradizionale e monitoraggio ambientale partecipato Luca Menini ARPAV, Reti di monitoraggio
  2. 2. Mappa degli IP
  3. 3. Copertura rete cellulare http://opencellid.org
  4. 4. Copertura rete cellulare http://opensignal.com
  5. 5. Background Tecnologico & CulturaleBackground Tecnologico & Culturale Evoluzione degli Utenti CommunityCommunity WEBWEB SocialSocial networknetwork FORUMFORUM Tutorial e Do It YourselfTutorial e Do It Yourself SENSOR MANIASENSOR MANIA
  6. 6. RASPERRY PI ARDUINO BEAGLE BOARD UDOO AYLA networks
  7. 7. PARAMETRI AMBIENTALI Diffusa disponibilità di sensori a basso costo derivata, in parte, da attività di monitoraggio e controllo dei processi industriali di lavorazione dei materiali o di specifiche attività ad esempio l’accelerometro impiegato nella rotazione dello schermo di uno smartphone. Sensori gas E2V Sensore di UV MEMS Micro-Electromechanical -systems Inclinometro DHT 22 – Temperatura e Umidità Sensori gas AlphasenseCONCENTRAZIONE DI GAS
  8. 8. NAME WEB TYPE THEME DATA TYPE PARTECIPATION SCALE ACTIVE Weather Underground www.wunderground.com Freemium Meteo Meteorological data YES Global YES Air Quality EGG www.airqualityegg.com Business Air Quality CO – NO2 – Temp/Hum YES Global YES AirPI www.airpi.es Business Air Quality CO – NO2 – UV – Temp/Hum YES Global YES Smart Citizen www.smartcitizen.me Business Air Quality CO – NO2 – NOISE – UV – Temp/Hum YES Global YES Every Aware www.everyaware.eu Research Air Quality Air Quality Data YES Local YES WeSenseIt www.wesense.eu Institutional research Water Quality/Flood Water Level, Snow depth, cloud cover, water temperature, Solar Radiation, Soil Moisture, Precipitation, pH Level, OxRed Potential, Turbidity, Flow Velocity, Dissolved Oxygen YES Regional YES R-MAP & RASPIBO www.raspibo.org Institutional/res earch Meteo/Air Quality Meteorological data and Air Quality Data YES Local YES
  9. 9. Progetto SnowALP Applicativo per smartphone finalizzato alla raccolta di dati di altezza del manto nevoso. Sviluppato da ARPA Valle d’Aosta, Mountain-eering e Centro Funzionale regionale. Si rivolge agli appassionati (sci alpinisti, escursionisti) e ai professionisti della montagna (guide alpine, tecnici, accompagnatori). Intende coinvolgere parte della cittadinanza nell'osservazione attiva dell'ambiente e nella costruzione della conoscenza. Disponibile gratuitamente per iPhone e Android a partire dal sito di ARPA Valle d'Aosta. Disponibile in ITA, ENG, FRA, GER
  10. 10. 1. Problematiche Energetiche – corretta gestione dell’alimentazione e ottimizzazione delle logiche di misura. 2. Design del prodotto – realizzazione di oggetti «Plug & Play» e non «Plug & Pray». 3. Standard & Protocolli – impiego di protocolli e standard di comunicazione open. 4. Calibrazione e qualità dei sensori – mercato in forte crescita che deve garantire anche affidabilità. 5. Norme & Istituzioni – sono necessari passi normativi e istituzionali verso l’integrazione di reti di sensori «ufficiali» e «partecipate». 6. Formazione – è essenziale che specialisti tematici siano coinvolti nella progettazione dei sistemi ed è necessario formare e creare cultura trasversale.
  11. 11. Perchè il '600 dei pittori olandesi? Ambiente culturale favorevole Anche oggi ci sono le condizioni per un “nuovo” monitoraggio ambientale?
  12. 12. Questa presentazione è stata realizzata da Luca Menini per la XII Conferenza del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente il 21/3/2014. E' rilasciata al pubblico con licenza Creative Commons Public Licenses (CCPL) italiana, Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0: http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/deed.it E' stato utilizzato materiale di Niccolò Iandelli, Silvia Rebeschini e Paolo Patruno.

×