L'ascesa del social web

  • 956 views
Uploaded on

Francesco Di Credico, social media specialist LiveXtention, si sofferma su trend presenti e futuri dei social media. Shake the media mix, le biciclette, Milano, Social Media Week, 23 settembre 2010.

Francesco Di Credico, social media specialist LiveXtention, si sofferma su trend presenti e futuri dei social media. Shake the media mix, le biciclette, Milano, Social Media Week, 23 settembre 2010.

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
956
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2

Actions

Shares
Downloads
17
Comments
0
Likes
4

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. L’ascesa del social web Settembre 2010 LiveXtention live contents for extended brands Interconnection, by pchweat on Flickr: http://www.flickr.com/photos/pchweat/290713085/
  • 2. Social Web Che cosa sta cambiando?
    • Internet è diverso rispetto a tutti gli altri media che incorpora per un aspetto molto importante: è bidirezionale e permette una forte interazione.
    • Il web è diventato sociale, cooperativo, accessibile ovunque da mobile, pervasivo, sarà il frutto delle continue relazioni sociali possibili attraverso la rete.
    • Si andrà dalla produzione dei contenuti del web 2.0 alla selezione e organizzazione grazie alle nostre connessioni.
    • L’attenzione delle persone è ciò che conta di più adesso.
    • In questo nuovo contesto il focus è sull’individuo. Il sé e la costruzione del sé hanno un ruolo importantissimo.
  • 3. Connessione e Relazione La connessione è il punto di contatto di una relazione
  • 4. La fiducia E’ un meccanismo di selezione delle informazioni
    • Il mondo attuale è troppo complesso e per non sovraccaricarci di informazioni o essere troppo selettivi dobbiamo per forza dare fiducia.
    • La fiducia è un meccanismo importante di riduzione della complessità.
    • Ha a che fare con la propria rappresentazione dell’altro è abbandono del sé, per questo c’è rischio.
    • Non è possibile esigere fiducia, può essere solo offerta e accettata.
  • 5. La complessità della rete Le fonti degli utenti Da dove passa la fiducia nei social media? Dalle persone che conosciamo.
  • 6. I contenuti Arrivano a noi dai nostri contatti
    • Esploreremo i contenuti della rete attraverso i gusti dei nostri amici.
    • Selezioneremo dai nostri social network preferiti le fonti di informazione che ci interessano.
    • I contenuti saranno sempre più liberi dalle pagine web e appariranno nelle homepage degli utenti, incorporati nei vari social media, o visti direttamente nei risultati di ricerca.
    • Non sarà più così importante dove verrà creato il contenuto, ma chi ce lo raccomanderà.
  • 7. Social Network
  • 8. Il Social Graph Facebook e gli altri social network
    • Il Social Graph è la rete di legami (connessioni) che esistono nel modo in cui ogni soggetto (nodo) comunica e si scambia informazioni con gli altri nodi.
    • Facebook controlla il social graph più importante.
    • Attraverso il protocollo Open Graph recentemente adottato da Facebook, ogni pagina web diventa parte del Social Graph e diventa in questo modo un oggetto che interagisce con i social network.
  • 9. Social Network Le connessioni tra persone possono essere sfruttate
    • Sarà possibile scaricare o fruire dei contenuti della rete con un “Tweet” o con un “condividi in bacheca”.
    • La nostra rete di connessioni ha un valore perché permette di raggiungere audience molto vaste.
    • Il valore della rete sociale può essere sfruttato dalla piattaforma, dagli utenti e dai brand.
  • 10. Social Network e Adv I gusti degli utenti di Facebook
    • Facebook grazie all’utilizzo dei “like” è in grado di stabilire delle relazioni di affinità tra utenti e i loro gusti, creando una miniera d’oro per il marketing basato sui gusti reali delle persone.
  • 11. Facebook Like Cosa diventerà il like?
    • Il LIKE è un gesto di interesse online, è un atto sociale.
    • Attraverso il Like si aggiunge una dimensione di valutazione al contenuto (oggettivo) che crea gusti e trend.
    • Ma è ambiguo e riduce tutte le differenze ad un unico livello.
    • Non viene data la motivazione né il perché della condivisione
    • Non c’è tipologia o grado di apprezzamento
    • L’audience è ambigua per via dello strumento
    • L’intenzione di avviare una discussione è ambigua.
    • Le forme di interazione online che oggi conosciamo come i Like i Check-in, i ReTweet, i bookmark saranno prima o poi obsoleti perché perderanno di significato.
    • L’interesse calerà e ci saranno nuove esigenze di differenziazione degli utenti.
  • 12. Reale e Virtuale Il like nella vita reale
    • Grazie al Like si verificherà una sovrapposizione tra mondo virtuale e mondo reale.
    • Assisteremo a un’integrazione con le attività e gli oggetti reali.
    • Il “Mi piace” potrà essere espresso anche in contesti reali in presenza di oggetti.
    • Chiunque potrà facilmente linkare oggetti reali al mondo online utilizzando etichette RFID o codici QR.
    • http://www.youtube.com/ watch ?v=xUv0GU5rfHg
  • 13. Social games Virtual goods e facebook currency
    • Facebook vuole implementare un sistema di moneta virtuale.
    • "What we want to do is create a virtual currency which makes it very simple and straightforward for our users to buy services when they are using games and services on Facebook.“
    • [Facebook]
    • Per Zynga (software house di giochi che ha creato Farmville) si preannuncia un anno
    • dai ricavi straordinari. Si stima tra i 700 e gli 800 mln di dollari divisi tra:
    • Advertising
    • Transazioni per acquisto di crediti
    • Promozioni e sponsorizzazioni
    • I premi nella vita reale per il comportamento on line sono una forza da non sottovalutare e che sarà sempre più diffusa.
    • Metà degli utenti di Facebook gioca a social games e sono potenziali acquirenti di crediti virtuali.
    • I social games sono divertenti, condivisibili e invischiano gli utenti in una rete di obbligazioni e valori sociali, come Farmville.
  • 14. Privacy e Publicy Il valore delle nostre informazioni e il dibattito sulla privacy
    • C’è stato un dibattito molto acceso nell’ultimo periodo sul significato di “privacy” e “publicy”
    • Zuckerberg ha dichiarato che i giovani non vogliono restringere la loro privacy.
    • Soprattutto per le nuove generazioni il beneficio per le persone di condividere le informazioni e pubblicare dettagli sta diventando sempre più evidente.
    • Ma i giovani sono comunque molto attenti alla loro privacy.
    • Il trade-off: Rinunciamo a un po’ della nostra privacy in cambio di vantaggi. La costruzione della nostra identità passa attraverso il contesto dei social.
  • 15. Facebook e la privacy Sono gli utenti a creare nuovi schemi. Jaron Lanier Zuck: Sì quindi se mai avessi bisogno di informazioni su chiunque ad Harvard… Zuck: Basta chiedere. Zuck: Io ho più di 4.000 messaggi di posta elettronica, immagini, indirizzi, SNS Amico: Cosa? Come sei arrivato a gestire tutte queste info? Zuck: La gente le ha inserite. Zuck: Io non so perché. Zuck: Loro “hanno fiducia in me" Zuck: dumb fucks
  • 16. Nuovi social network e privacy Design dei social network
    • Recenti ricerche dimostrano che i giovani sono attenti perché la maggior parte di loro modifica le impostazioni di condivisione del social network.
    • Ci aspettiamo un web più aderente alla realtà delle nostre realzioni.
    • Riuscirà Facebook a dare ai propri utenti un’esperienza più adatta alla realtà?
    [Fonte: Slideshare]
  • 17. Facebook e la privacy Il caso Diaspora
    • Non si sa se prenderà piede, ma il nuovo Social Network Diaspora è un tentativo di dare il totale controllo agli utenti, specie sui temi della privacy dopo le polemiche di inizio anno.
  • 18. Social network pubblici Twitter è Informazione
    • Twitter non è un social network, ma una piattaforma per la pubblicazione di notizie.
    • Ognuno di noi è una fonte di informazioni.
    • 20 miliardi di tweets (10 miliardi in 5 mesi),
    • Ogni giorno sono 90 milioni.
    • Gli account creati sono 150 milioni.
  • 19. Realtime E’ anche una questione di contenuti rilevanti…
    • La ricerca in tempo reale e il web semantico andranno di pari passo.
    • Google ha introdotto Realtime e inserisce nei risultati i commenti realtime .
    • Con Twitter è possibile sentire il polso della società in tempo reale.
    • Ognuno di noi è una fonte di informazioni.
  • 20. Twitter tematico Aggregare in modo semantico
    • Fflick è un aggregatore basato sui tweets delle persone sul cinema e su spettacoli recenti.
    • E’ una misura quantitativa e qualitativa del passaparola su un determinato argomento
  • 21. Social TV La televisione sociale adattata ai gusti degli utenti
    • Facebook e Twitter potrebbero giocare un ruolo chiave in futuro per i contenuti televisivi
    • Il vincitore otterrà una posizione dominante nel socially-targeted TV advertising, Pay-TV content recommendation, TV show marketing e
    • visione interattiva.
    • Recenti ricerche mostrano che commentare gli spettacoli e gli eventi televisivi in diretta
    • sia una pratica molto diffusa tra i telespettatori americani, soprattutto per quanto riguarda gli eventi sportivi.
  • 22. SN georeferenziati Quando la mappa diventa il territorio
    • La geolocalizzazione sta avendo la massima risonanza con Foursquare, ma solo piccola parte degli utenti di internet dichiara di farne uso (in America solo il 4%).
    • “ dove mi trovo” è il nuovo “cosa sto facendo”
    • Proximity marketing
    • Social recommendation
    • Social games
    • Badges sempre più attrattivi
    • http://www.youtube.com/ watch ?v=mL3QpBAgigs
  • 23. Il futuro della geolocalizzazione Le campagne localizzate sono il nuovo sistema di targettizzazione
    • I Check-in sono postati sui profili degli utenti . Con Places sarà possibile anche taggare gli amici e estendere ulteriormente la portata.
    • Sarà possibile collegare le fanpage aziendali ai luoghi utilizzando gli strumenti di Marketing basati sulla geolocalizzazione.
    • Promozioni attraverso coupon , sconti e offerte.
    • Notifiche push su luoghi vicini
    • Sarà possibile raccogliere dati sugli utenti che effettuano i check-in per profilarli.
  • 24. Foursquare a Milano Le promozioni attive Four Points by Sheraton Milan Center  (Milan, Italy)
 sconto 10% per la cena al ristorante Nectare Librerie Feltrinelli  (Milano, Italia)
 This is your 5th check-in! Free coffee for you! La Chiesetta  (Milan, Lombardy) 
Check in 10 times and your first chupito is on us! Chupito omaggio al 10° check-in! Coin Milano (piazzale Loreto)  (milano, italy)
 Coincard Easy è in omaggio per i mayor! Tonight.eu  (Milano) 
Free espresso coffee offered every time you come to visit us and check in here! Nectare Restaurant  (Milano, Lombardia) 
sconto 20% sulla cena 20% discount for dinner Bellarmino Beach  (Milano, Italy)
 Ogni tre check-in un Aperol Spritz in omaggio Ogni check-in un bacio!
  • 25. Estensione della geolocalizzazione ---- Anche Foursquare si integra con i siti web
  • 26. Check-in Con lo scopo di sensibilizzare Controllo malattie (badge speciali) Candele digitali in memoria del 9/11
  • 27. Check-in Giocare con i propri interessi e comunicarlo agli altri
    • La geolocalizzazione ha un valore nel momento in cui veicola e le preferenze espresse dai propri amici attraverso i social network.
    • Non solo una geolocalizzazione spaziale ma un diverso concetto di “check in” in base ai campi di interesse e alle attività.
    • http://www.youtube.com/ watch ?v=50o6RvdCQsg
  • 28. Augmented reality Le affissioni si trasformano in schermi giganti Calvin Klein Jeans recently put up three billboards (2 in NYC and 1 in LA) to promote the brand’s upcoming campaign for Fall/Winter 2010.
    • L’augmented reality nelle sue applicazioni iniziali rischia di imboccare il vicolo cieco della trovata pubblicitaria.
  • 29. Augmented reality Strati virtuali sovrapposti alla realtà
    • Ma ora che il social web diventa sempre più mobile la sua funzione sarà di fornire informazioni localizzate sul territorio attraverso l’uso di browser per l’AR come Layar, Wikitude o Yelp.
    Dal film “Ritorno al Futuro pt.2”
  • 30. Augmented reality Le strade sono i luoghi più digitalizzati
    • Layar è un browser di augmented reality che può ospitare al suo interno applicazioni per informazioni, divertimento, condivisione.
    • I nuovi giochi sfrutteranno le enormi potenzialità date dalla geolocalizzazione.
    • http://www.youtube.com/ watch ?v=EtpNx7Y14d0
  • 31. AR: Goggles Vedere il mondo attraverso il proprio telefono
    • Goggles è un’applicazione per smartphone di Google con un obiettivo ambizioso:
    • Riconoscere la realtà e fornire informazioni. Su luoghi, prodotti, oggetti.
  • 32. La ricerca nei social media
  • 33. Ricerca Ottenere insight dallo studio dei social media Calvin Klein Jeans recently put up three billboards (2 in NYC and 1 in LA) to promote the brand’s upcoming campaign for Fall/Winter 2010.
  • 34. Social Media Monitoring Con strumenti sempre più innovativi Calvin Klein Jeans recently put up three billboards (2 in NYC and 1 in LA) to promote the brand’s upcoming campaign for Fall/Winter 2010.
    • E’ inerente al processo che chiamiamo “Ascolto” (anche se usiamo l’osservazione ci sembra preferibile la metafora dell’ascolto)
    • Può significare la semplice lettura di materiale interessante, attraverso strumenti e piattaforme software professionali come Radian6 o Sysomos.
    • Possono essere esplorati sia fonti social che tradizionali come blog , news o forum.
    • Fornisce dati quantitativi sui volumi. Sugli utenti che sono più in relazione con il brand.
    • Funziona impostando delle search e delle parole chiave.
  • 35. Social Media Research Internet è diventato un field di ricerca Calvin Klein Jeans recently put up three billboards (2 in NYC and 1 in LA) to promote the brand’s upcoming campaign for Fall/Winter 2010. E’ un tipo di ricerca più strutturato, con obiettivi e oggetti di ricerca, definire I problemi, il target, il campione. L’utilizzo dei social media e degli strumenti per ottenere maggiore accesso e insight presso un target di interesse per un’azienda, in modo da dare maggiore valore e profondità al compito del ricercatore in quanto esperto delle opinioni dei clienti. La differenza rispetto al monitoring consiste nel fatto che la SMR è generica e comprende metodologie tra cui il monitoraggio, la netnography (Robert Kozinets: richiede partecipazione nelle community, parlare alle persone), le MROCs, creare discussioni nei social media (per esempio in Facebook) e utilizzare bots per intervistare gli utenti. Può comprendere anche metodi classici da web 1.0 come le chat, I focus group o le interviste online.
  • 36. Un web a misura d’uomo Un monito contro la standardizzazione “ Ogni elemento nel sistema, ogni computer, ogni persona, ogni bit, tenderà a dipendere inesorabilmente da uno standard comune, a un comune punto di scambio”. Jaron Lanier
  • 37. Grazie LiveXtention , a Digital Magics Company Via Orobia 3, 20139 Milano Tel. +39 02 52.505.1 Fax +39 02 52505.616 www.livextention.com www.youtube.com/livextention www.slideshare.net/livextention www.twitter.com/livextention del.iciou.us/livextention