Your SlideShare is downloading. ×
0
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Moodle settima parte: le risorse
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Moodle settima parte: le risorse

5,903

Published on

Moodle settima parte: le risorse

Moodle settima parte: le risorse

Published in: Education, Technology, Design
0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
5,903
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
22
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Autore: Angelo Panini 7 a PARTE LE RISORSE MOODLE
  • 2. Le Risorse sono i contenuti, le informazioni che il docente vuole inserire nel corso. Possono essere costituite da: LE RISORSE <ul><li>Etichetta, è un contenitore di testi, immagini, link (anche a suoni e video esterni) che appaiono direttamente nel riquadro </li></ul><ul><li>Pagina di testo (può essere in diversi formati come doc, rtf, pdf) </li></ul><ul><li>Pagina web (interna) </li></ul><ul><li>Link a pagine o siti web (esterno) </li></ul><ul><li>Cartella (contenitore di pagine) </li></ul><ul><li>Pacchetto IMS (estratti dalle apposite repository) </li></ul>
  • 3. Per creare e modificare le risorse bisogna attivare il pulsante “ Attiva modifica ” Si attivano così le opzioni e menù a tendina che permettono di lavorare in moodle
  • 4. Per creare e modificare le risorse bisogna attivare il pulsante “ Attiva modifica ” Si attivano così le opzioni e menù a tendina che permettono di lavorare in Moodle
  • 5. È possibile operare sugli elementi spostandoli con le frecce nascondendoli schiacciando l’occhio modificandoli riaprendo le pagine di impostazione eliminandoli
  • 6. Nel riquadro che interessa si deve selezionare nel menu a tendina delle risorse quella che si vuole creare. Appare quindi una pagina per effettuare le scelte relative alla risorsa che differisce a seconda di quella scelta. Una volta conclusa l’impostazione della risorsa si ritorna alla situazione normale con il tasto in basso, comune a tutte. Per modificare una risorsa già esistente si deve rientrare nella pagina di impostazione con il simbolo “aggiorna”
  • 7. Se si vuole che in un riquadro della pagina principale del corso appaiano testo, immagini o filmati bisogna creare delle etichette. Le etichette sono un po' diverse dalle altre risorse, perché in esse si può scrivere, incorporare immagini, linkare file audio e video, ma per motivi di spazio non sono molto adatte a contenere specifiche attività insegnamento e apprendimento. ETICHETTA
  • 8. Un’etichetta può anche contenere un collegamento ad un filmato o una presentazione che possono essere visti all’interno della stessa, eventualmente insieme a del testo di introduzione. Una volta salvata l’etichetta apparirà all’interno del riquadro in cui è stata inserita.
  • 9. Una pagina di testo contiene una semplice pagina scritta utilizzando solo testo. Sono disponibili diversi tipi di formattazione per aiutare a trasformare una pagina di testo in una buona pagina web. PAGINA DI TESTO
  • 10. Una volta salvata la pagina di testo apparirà nel riquadro il collegamento, che una volta usciti dalla modalità modifica risulterà più pulita. Cliccando sul link apparirà la pagina con il semplice testo senza immagini, link o altri elementi.
  • 11. La pagina web permette di costruire una pagina interna a Moodle con contenuti multimediali simili a quelli dell’etichetta, ma molto più in grande. PAGINA WEB Questo permette di costruire per un dato argomento un percorso con materiali per l’apprendimento, link a siti esterni (anche in formato audio e video), suggerimenti, assegnazione di compiti e così via.
  • 12. Un link a file o sito web permette di connettersi a qualunque pagina web o file sul web pubblico. LINK A FILE O SITO WEB In alternativa si possono associare al collegamento pagine web o file interni che sono stati già caricati nell'area file del corso dal proprio computer (anche pagine scritte in word o pdf, immagini, registrazioni sonore, filmati, ecc.).
  • 13. Spesso all’apertura di alcuni tipi di file contenuti nella piattaforma si presenta la scelta se aprire direttamente il file oppure salvarlo sul proprio computer. Se l’apertura avviene in rete i file multimediali saranno inseriti in una pagina web utilizzando uno streaming player predisposto internamente per usufruirne.
  • 14. Il contenuto del link può apparire in finestre popup, in finestre a frame o in altro modo a seconda delle scelte operate. Se l’oggetto linkato è un'applicazione web o un altro strumento capace di accettare parametri, si possono mandargli delle informazioni, come per esempio, il nome utente, la sua email, e altro.
  • 15. CARTELLA Una cartella è un raccoglitore di risorse che non appaiono direttamente nella pagina principale del corso Le cartelle sono utile per evitare di generare confusione o distrarre l’attenzione degli studenti. I materiali contenuti nelle cartelle possono essere di vario tipo, compresi link a pagine web, e possono essere ulteriormente suddivisi in sottocartelle.
  • 16. Appare una pagina nella quale bisogna assegnare il nome con cui la cartella apparirà nel riquadro e la cartella di “files” di riferimento per il contenuto
  • 17. Dopo aver salvato con il tasto si ritorna alla home page del corso nella quale appare la nuova cartella nella nuova cartella sono contenuti i collegamenti ai materiali presenti nella corrispondente cartella di files ed eventuali collegamenti esterni.
  • 18. Un “Pacchetto IMS” è un insieme di contenuti per l’apprendimento conformi alle specifiche previste dall’IMS Global Learning Consortium. Per produrre un Pacchetto IMS in genere si utilizzano appositi programmi come ad esempio exelearning. PACCHETTO IMS Un’organizzazione non profit costituita da membri ed affiliati provenienti da ogni settore della comunità di e-learning: produttori di hardware e software, istituzioni formative, pubblicitari, agenzie governative, esperti di multimedia, che collaborano al fine di produrre criteri di interoperatività e riutilizzo delle piattaforme di e-learning.
  • 19. Tramite il bottone &quot;Scegli un file oppure caricane uno dal tuo computer&quot; è possibile scegliere il file che contiene il pacchetto di contenuti. E' inoltre possibile decidere come il pacchetto verrà pubblicato, scegliendo se visualizzare l'indice, i pulsanti di navigazione e altro.
  • 20. Successivamente deve essere scelto come l’oggetto da utilizzare in qualità di pacchetto IMS. Se il pacchetto non è ancora presente in Moodle deve essere trasferito dal computer
  • 21. La visualizzazione dei contenuti può essere gestita via frame nella stessa finestra di Moodle o tramite una nuova finestra di popup.

×