Convegno AdB Puglia - 10marzo2010

1,500 views

Published on

Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici

1 Comment
1 Like
Statistics
Notes
  • pag. 2: Il territorio di competenza dell’AdBP
    pag. 4: Le lame di Bari - Modellazioni idrauliche mono e bidimensionali & Calibrazione sull’evento ottobre 2005
    pag. 30: Ofanto - Modellazione idraulica 1D/2D su base LIDAR
    pag. 56: I bacini endoreici - Il modello di Horton
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
1,500
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
29
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
1
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Convegno AdB Puglia - 10marzo2010

  1. 1. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Bari, 10 marzo 2010 Il ruolo dell’Autorità di Bacino della Puglia nella difesa del suolo e nella pianificazione territoriale: analisi e prospettive Segreteria Tecnica Operativa
  2. 2. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Bacini idrici Recapiti finali endoreici Reticolo idrografico Il territorio di competenza dell’AdBP
  3. 3. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Le lame di Bari Modellazioni idrauliche mono e bidimensionali & Calibrazione sull’evento ottobre 2005 L’Ofanto Modellazione idraulica 1D/2D su base LIDAR I bacini endoreici I modelli hortoniani Gli ambiti territoriali
  4. 4. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Le lame di Bari Modellazioni idrauliche mono e bidimensionali & Calibrazione sull’evento ottobre 2005
  5. 5. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Gli effetti dell’alluvione del 22-23 ottobre 2005
  6. 6. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Il P iano di A ssetto I drogeologico Tempo di ritorno Classe di Pericolosità 30 anni Alta pericolosità 200 anni Media pericolosità 500 anni Bassa pericolosità
  7. 7. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici 1D o 2D ? Massafra – Prov. TA
  8. 8. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici 1D o 2D ? Massafra – Prov. TA
  9. 9. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici 1D o 2D ? Massafra – Prov. TA
  10. 10. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici 1 D ? HEC-RAS 1D o 2D ? Massafra – Prov. TA
  11. 11. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici 1 D HEC-RAS 1D o 2D ? 2 D Massafra – Prov. TA
  12. 12. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Noicattaro – Prov. BA  Lama San Giorgio Modellazioni idrauliche MONODIMENSIONALI Rilievi di dettaglio
  13. 13. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Modellazioni idrauliche MONODIMENSIONALI Noicattaro – Prov. BA  Lama San Giorgio
  14. 14. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Modellazioni idrauliche MONODIMENSIONALI Noicattaro – Prov. BA  Lama San Giorgio
  15. 15. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Modellazioni idrauliche MONODIMENSIONALI
  16. 16. Badessa Baronale Cava di Maso Autostrada Confluenza Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Modellazioni idrauliche BIDIMENSIONALI Confluenza lama Badessa – lama Baronale BARI
  17. 17. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Notazione sui danni provocati dall’alluvione del 1905 Una lunga storia..
  18. 18. Stabilimento Autobus Ponte di S. Rita Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Massiccia occupazione antropica dell’alveo
  19. 19. Il TLC (Tropical Like Cyclones) del 22-23 ottobre 2005 Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  20. 20. Gli effetti al suolo del transito della piena del 22-23 ottobre 2005 Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  21. 21. <ul><li>Fase conoscitiva : </li></ul><ul><li>acquisizione ed analisi dei dati morfologici e idrologici disponibili ed esame dei luoghi; </li></ul><ul><li>Analisi idrologica : </li></ul><ul><ul><li>valutazioni morfologiche/morfometriche propedeutiche alla ricostruzione dell’evento del 23 ottobre 2005 e all’individuazione degli idrogrammi di piena relativi ai tempi di ritorno prefissati dalla normativa sulla difesa del suolo; </li></ul></ul><ul><li>Analisi idraulica : </li></ul><ul><li>implementazione dello idraulico per la valutazione delle grandezze idrodinamiche proprie degli eventi di piena di riferimento. </li></ul>Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  22. 22. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Analisi idrologica Registrazioni del 22 – 23 ottobre 2005 nelle stazioni di misura pluviometriche nel bacino del Picone
  23. 23. Ricostruzione degli idrogrammi di piena Evento dell’ottobre 2005 Evento con tempo di ritorno di 200 anni. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  24. 24. Modello geometrico Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  25. 25. SCHEMATIZZAZIONE BIDIMENSIONALE (Eq. di continuità 2D) (Eq. di moto X) (Eq. di moto Y) dove:  = elevazione del pelo libero u e v = componenti della velocità mediate lungo la verticale nelle direzioni X e Y H = tirante del pelo libero t = tempo x e y = distanze nelle direzioni X e Y c f = coefficiente della forza di Coriolis C = coefficiente di Chezy  = coefficiente di viscosità p = pressione atmosferica  = densità dell’acqua F x e F y = somma delle componenti delle forze esterne nelle direzioni X e Y Shallow Water Equations, per simulare la propagazione dell’onda nelle correnti a superficie libera. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  26. 26. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici SIMULAZIONE IDRAULICA
  27. 27. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Le tracce della piena del 22-23 ottobre
  28. 28. Calibrazione del modello sull’evento alluvionale del 2005 Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  29. 29. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Rappresentazione dei tiranti idrici relativi ad un evento con tempo di ritorno di 200 anni Manufatti per i quali si propone la demolizione
  30. 30. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici L’Ofanto Modellazione idraulica 1D/2D su base LIDAR
  31. 31. Bacino idrografico = 2790 kmq Asta principale = 170 km « Sic tauriformis voluitur Aufidus, qui regna Dauni praefluit Apuli, cum saeuit horrendamque cultis diluuiem meditatur agris, ut barbarorum Claudius agmina ferrata uasto diruit impetu » « Così irrompe l'Ofanto tauriforme, che attraversa i regni dell'Apulo Dauno, quando inferocisce e trama un'orrenda alluvione sui campi coltivati, come Claudio abbatté con impeto tremendo le schiere dei barbari coperte di ferro » (Orazio, Carmen saeculare, Liber IV Od. 14.v.25) Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  32. 32. Ponte Romano – SS98 A14 SS16 ferrovia SS16Adr derivativo ofantino Canale Tittadegna L’area di studio: da Ponte Romano alla foce Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  33. 33. Rilievo LIDAR DTM Digital Terrain Model DSM Digital Surface Model Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  34. 34. 1D HX HX 2D 2D 30 m Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  35. 35. 1D HX 2D 2D 30 m HX Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  36. 36. 1D HX 2D 2D 30 m HX Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  37. 37. 1D HX 2D 2D 30 m HX Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  38. 38. Canopy Height Model (CHM) [Baptist, 2005]
  39. 39. STATO ATTUALE Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  40. 40. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  41. 41. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  42. 42. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  43. 43. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  44. 44. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  45. 45. ARGINE in sinistra idraulica presenza argini assenza argini Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  46. 46. INTERVENTI DI MITIGAZIONE <ul><li>Pulizia aree golenali </li></ul><ul><li> ridurre scabrezza  riduzione tiranti </li></ul><ul><li>Manutenzione ordinaria e straordinaria argini </li></ul><ul><li> ripristino funzionalità argini </li></ul><ul><li>Realizzazione nuovi argini in tratte non arginate </li></ul><ul><li> eliminazione esondazioni </li></ul>Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  47. 47. STATO ATTUALE Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  48. 48. ARGINE SX VALLE Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  49. 49. PULIZIA AREE GOLENALI Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici ARGINE SX VALLE
  50. 50. MANUTENZIONE ARGINI Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici PULIZIA AREE GOLENALI ARGINE SX VALLE
  51. 51. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici MANUTENZIONE ARGINI PULIZIA AREE GOLENALI ARGINE SX VALLE
  52. 52. REALIZZAZIONE NUOVI ARGINI Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici MANUTENZIONE ARGINI PULIZIA AREE GOLENALI ARGINE SX VALLE
  53. 53. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  54. 54. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  55. 55. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  56. 56. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici I bacini endoreici Il modello di Horton
  57. 57. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Bacini esoreici Limiti di bacino Rete idrografica Punto più depresso del bacino Bacini endoreici v Limiti di bacino Rete idrografica Sezione libera di uscita
  58. 58. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Pericolosità idraulica nei bacini endoreici Minervino di Lecce (Prov. LE)
  59. 59. Bacini esoreici Bacini endoreici Determinazione delle condizioni di pericolosità idraulica Valutazione della pioggia di durata critica che massimizza la portata transitante Valutazione della pioggia di “durata critica” che massimizza il “volume” depositato Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici v Limiti di bacino Rete idrografica Sezione libera di uscita Limiti di bacino Rete idrografica Punto più depresso del bacino
  60. 60. Potential Infiltration Actual Infiltration Rainfall Time Infiltration rate, f Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici f(t) Il modello di infiltrazione: il modello di Horton f(t) = f c + (f o -f c )e -t/k f o valore iniziale della capacità di infiltrazione iniziale f c valore costante cui tende asintoticamente f o k costante di tempo SCS GROUP fc [mm/h] fo [mm/h] k [min] A 25.4 250.0 30 B 12.7 200.0 30 C 6.3 125.0 30 D 2.5 76.0 30
  61. 61. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Andrano – Prov. LE
  62. 62. <ul><li>Evento del 13 novembre 2004, particolarmente significativo </li></ul><ul><li>- Registrazione dell’evento con passo di 5 minuti </li></ul><ul><li>- Documentazione fotografica di ciascuna area soggetta ad allagamento </li></ul>Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Taratura del modello : Caso di Copertino
  63. 63. Evento del 13 novembre 2004 Osservati 177,2 mm T = 400 anni Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  64. 64. Analisi idrologica Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici
  65. 65. Suddivisione in sottobacini Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici Suddivisione per classi di permeabilità Taratura parametri del modello di Horton SottoBacino Estensione (Kmq) Recapito finale Bacino adiacente Leverano 34.3 Vora &quot;Le Arche&quot; 1 (SF) 1 6.5 Vora &quot;S. Isidoro&quot; (occlusa) 3 (SF) 2.1 6.6 - 3 (SF) 2.2 - 3 (SF) 2.3 - 2.1 (SF) 3 1.9 Pozzo assorbente con vasca di raccolta adiacente al sottopasso ferroviario 4 (NO SF) SCS GROUP fc [mm/h] fo [mm/h] k [min] A 25.4 302.50 50 B 12.7 242.00 40 C 6.3 151.25 30 D 2.5 91.96 20
  66. 66. Applicazione di modelli mono e bidimensionali per la valutazione delle aree di allagamento per i bacini esoreici e di modelli hortoniani per i bacini endoreici SottoBacino Volume Accumulato (mc) Leverano 72000 1 150000 2.1 33000 2.2 13000 2.3 82 3 37000
  67. 67. Grazie per l’attenzione. La Segreteria Tecnica Operativa

×