Ottimizzare il SEO con Google Analytics

4,809 views

Published on

In che modo Google Analytics può aiutarci a monitorare e a migliorare la qualità del traffico organico che giunge sul nostro sito Web?
Quali sono le metriche ed i report per fare un'analii delle prestazioni del SEO?

Published in: Business, Technology
3 Comments
29 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
4,809
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
88
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
3
Likes
29
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Ottimizzare il SEO con Google Analytics

  1. 1. SEO success Measurement with Google AnalyticsSEO MEASUREMENT WITHGOOGLE ANALYTICS 1 1 1
  2. 2. Prima di iniziare con la Web analytics…SEO RANKING 2 2 2
  3. 3. Il Ranking è morto… a g o toQuando si parla di SEO molte persone pensano ancora alleclassifiche ed al posizionamento.Ognuno desidera essere N° 1 sui motori di ricerca N ricerca,Ma il posizionamento è solo un “mezzo”, non un fine, nonesprime l’efficacia della mia attività SEOPerché il Ranking non è la misura ultima per stabilirel efficacial’efficacia della mie azioni SEO?Perché Google ha introdotto dal 2005 laRicerca PersonalizzataNel Dicembre 2009 Google ha iniziato ad applicare laricerca personalizzata anche ai Searcher non loggati 3 3
  4. 4. La ricerca pe so a a ce ca personalizzata ata Scopo della ricerca personalizzata è rendere più facile per il searcher trovare l cose che a lui possono h le h l i interessare Scopo della “Search” non è cercare, bensì trovare le info + interessanti per ciascun Searcher 4 4
  5. 5. UUn Esempio d ricerca pe so a se p o di ce ca personalizzata ata La parola chiave “Bass” in inglese può significare: 1. un pesce 2. uno strumento musicaleA seconda della storia delle mie ricerche e navigazioni Google mi presenterà nei primi risultati una tipologia differente di esiti della ricerca.L esitoL’esito della ricerca dipende dal Searcher. Affidarsi Searcher semplicemente al ranking ci porta verso una direzione sbagliataEssere ben posizionati per una ricerca non personalizzata o per un profilo individuale di un Searcher non significa che sarai trovato dai TUOI CLIENTI 5 5
  6. 6. RISULTATI DI RICERCA PER “BASS” 6 6
  7. 7. Misurare il successo de S O su a e del SEOIN CHE MODO I MARKETER POSSONO ALLORA MISURAREIL SUCCESSO DI UN’AZIONE SEO?2 OPZIONI:1.ANALIZZANDO I REPORT FORNITI DA GOOGLE WEBMASTER TOOLS2.ANALIZZANDO COME LE PERSONE CHE GIUNGONO DAIMOTORI SUL NOSTRO SITO INTERAGISCONO CON ESSO 7 7
  8. 8. GOOGGOOGLE WEB MASTER TOOLS S OO S Quante volte le tue pagine appaiono nelle SERP? Info per digitalmarketinglab.it Quante Click generano? Con quale CTR? 8 8
  9. 9. NON TRAFFICO MA: ENGAGEMENT, CO O CO G G , CONVERSION, REVENUE S O , UNON MISURATE (SOLO) IL TRAFFICO MA METRICHE COME:- LIVELLO DI ENGAGEMENT- TASSI DI CONVERSIONE- RICAVI GENERATIDA PARTE DEI VISITATORI CHE PROVENGONO DALLERICERCHE ORGANICHEOBIETTIVO DEL SEO NON E’ GENERARE TRAFFICO GENERICO MAATTIRARE VISITATORI E TRAFFICO QUALIFICATO, Q ,OSSIA CON:ELEVATO INTERESSE, POTENZIALE COINVOLGIMENTOE INTENZIONE DI ACQUISTO 9 9
  10. 10. DEFINIRE UN QUADRO DI RIFERIMENTO PER IL S O U QU O O SEO2 TIPOLOGIE DI MISURE, IN BASE AI 2 OBIETTIVIPRINCIPALI:PRINCIPALI1.1 INCREMENTARE VISIBILITA’ E ESPOSIZIONE DEL SITO VISIBILITA MEDIANTE LA RICERCA ORGANICA2. GENERARE BUSINESS VALUE, INCREMENTARE L’IMPATTO IN TERMINI DI BUSINESS DI TALE ESPOSIZIONE 10 10
  11. 11. METRICHE PER TRAFFICO E VISIBILITA’ 1/2 C CO S /TRAFFICO TOTALE DALLA RICERCA ORGANICATRAFFICO DA RICERCA ORGANICA PER BRANDED KEYWORDVS NON-BRANDED KEYWORD: per la maggior parte dei siti il NON BRANDED20-40% del vostro traffico dovrebbe provenire da parolechiave BrandedTRAFFICO ORGANICO PER HEAD KEYWORD VS TAILKEYWORD: per la maggior p p gg parte dei siti il 40-60% delvostro traffico dovrebbe provenire da parole chiave HEADNUMERO TOTALE DELLE KEYWORD CHE GENERANOTRAFFICO 11 11
  12. 12. METRICHE PER TRAFFICO E VISIBILITA’ 2/2 C CO S /TRAFFICO ORGANICO VERSO LA HOME PAGE VS TRAFFICOVERSO PAGINE INTERNE AL SITOFREQUENZA DI RIMBALZO DEL TRAFFICO ORGANICONUOVI VISITATORI VS VISITATORI DI RITORNOPROVENIENTI DA TRAFFICO ORGANICO 12 12
  13. 13. S O SEO PLANNING IN 4 PASSI G SS1. PER CHI HA APPENA INIZIATO IL SEO: FOCUS SU MASSIMIZZARE IL TRAFFICO PER BRAND & PRODUCT KEYWORD2. SE AVETE GIA’ OTTIMIZZATO LA RICERCA PER TERMINI BRAND: FOCUS SU ESPANDERE LA CODA LUNGA, AUMENTATE IL NUMERO TOTALE DI KEYWORD OGNI MESE3. OTTIMIZZATE POI IL TRAFFICO PER LE HEAD KEYWORD: AUMENTATE IL TRAFFICO PER LE TOP 25 NON BRANDED KEYWORD4. OTTIMIZZATE BOUNCE RATE E LANDING PAGE PER IL TRAFFICO ORGANICO 13 13
  14. 14. GOGOAL CONVERSION RATE PER LEADS CO S O S Se il tuo sito web è principalmente un sito costruito per generare L d allora una metrica fondamentale + Leads, ll i f d l monitorare l’andamento di questo tasso di conversione Questa metrica è più efficace e risolutiva rispetto all’altro obiettivo di traffic building sul sito ad un tasso di conversione inferiore 14 14
  15. 15. Valore degli obiettivi co p etat a o e deg ob ett completati Attribuisci un valore economico al completamento di un obiettivo è possibile Guarda il valore complessivo p visita g p per generato dal traffico SEO 15 15
  16. 16. METRICHE PER TRANSAZIONI E RICAVI C S O CTOTALE VALORE PER OBIETTIVI COMPLETATIVALORE OBIETTIVO PER VISITATOTALE CONVERSION RATE PER E-COMMERCETOTALE RICAVIVALORE ORDINE MEDIO COMPLESSIVO 16 16
  17. 17. ASSICURARSI C SS CU S CHE I DATI S O S SEO SIANO CO O CORRETTI ALCUNE RACCOMANDAZIONI:1. ATTENZIONE A NON CONFONDERE IL TRAFFICO A PAGAMENTO PROVENIENTE DAI MOTORI RISPETTO A TRAFFICO ORGANICO: SE NON VIENE IDENTIFICATO IL TRAFFICO A PAGAMENTO, GA LO CONSIDERA TUTTO “ORGANICO” ORGANICOPer Adwords basta abilitare l’auto-tagging, per gli altri motori (es. Bing) dobbiamo taggare manualmente i link 17 17
  18. 18. ASSICURARSI C SS CU S CHE I DATI S O S SEO SIANO CO O CORRETTI ALCUNE RACCOMANDAZIONI:2. ATTENZIONE A COME SONO IMPOSTATI I REDIRECT DELLA HOME PAGE VERSO ALTRE PAGINESe il redirect è permanente e fatto lato Server non ci sono problemi; se i bl i invece il redirect è ottenuto con un di t tt t Javascript usando il tag “Meta-refresh” il redirect viene interpretato come la pagina di destinazione del sito per cui il traffico SEO viene interpretato come traffico diretto verso quella pagina 18 18
  19. 19. MISURARE L’EFFICACIA DEGLI SFORZI SEO CON GOOGLEANALYTICSSEO & GOOGLEANALYTICS 19 19 19
  20. 20. I TREND sono più importanti delle metriche so o p ù po ta t de e et c eIl SEO fatto correttamentetipicamente richiede tempo perottenere i primi risultati tt i i i lt tiConduci un’analisi su basesettimanale o mensile 20 20
  21. 21. CustoCustom Alert per cadute improvvise di traffico e t pe p o se d t a coUtilizza la funzione Custom Alert report per impostareun alert su base giornaliera o settimanale. g 21 21
  22. 22. L’alert automatico settimanale mi segnala alcunevariazioni di trend significative Segnalazione di 5 alert automatici 22 22
  23. 23. Visualizza i t e d su base sett a a e o mensile sua a trend settimanale e s e Seleziona i periodi per i grafici in modo che comprendano l’i d l’intera settimana (d domenica a sabato) i (da d i b ) o l’intero mese. Settimane o mesi parziali infatti falsano i dati mostrando bassi trend pattern 23 23
  24. 24. Visualizzazione su base sett a a e sua a o e settimanale 24 24
  25. 25. Co pa a pe od co secutCompara 2 periodi consecutivi Analizza le % di cambio tra 2 periodi consecutivi Chiediti perché le visite generate da traffico organico sono diminuite 25 25
  26. 26. Co pa a oCompara lo stesso mese in 2 anni differenti ese a d e e t Attenzione a non paragonare settimane adiacenti non complete oppure mesi adiacenti con giorni differenti (es. l i di i i i diff i( Gennaio e febbraio). 26 26
  27. 27. Le metriche di traffico che contanoMETRICHE DI TRAFFICO 27 27
  28. 28. 1. TRAFFICO TOTALE DALLA RICERCA ORGANICA CO O C C O G CVISITE TOTALI GENERATE DALLA RICERCA ORGANICA:SCEGLI UN PERIODO DI TEMPO LUNGO PERVISUALIZZARE IL TRENDSELEZIONA TRAFFICO NON A PAGAMENTO! 28 28
  29. 29. 2.TRAFFICO DA CIASCUN MOTORE DI RICERCA CO C SCU O O C C CONFRONTA L’ATTUALE MARKET SHARE DEI MOTORI RISPETTO ALLA % DI TRAFFICO CHE GENERA QUEL MOTORE PER IL TUO SITO S SE LE PERCENTUALI SONO MOLTO DIFFERENTI C U SO O O O SIGNIFICA CHE IL SITO NON E’ BEN INDICIZZATO PER UNO SPECIFICO MOTORE DI RICERCA MOTORE DI RICERCA MARKET SHARE GOOGLE CIRCA 75% YAHOO CIRCA 12% BING CIRCA 8% 29 29
  30. 30. Distribuzione del traffico per s go o motore st bu o e de t a co pe singolo oto e 30 30
  31. 31. 33. % DI TRAFFICO ORGANICO VS TRAFFICO TOTALE CO O G CO S CO OIL VOLUME ASSOLUTO DI TRAFFICO ORGANICO PUO’ ESSEREFUORVIANTE,FUORVIANTE A CAUSA DI STAGIONALITA’ E ALTRI FATTORIESOGENICOCONVIENE CO S CONSIDERARE IL TREND DELLA % %DI TRAFFICO COORGANICO RISPETTO AL TRAFFICO TOTALE 31 31
  32. 32. % DI TRAFFICO ORGANICO RISPETTO ALLE VISITE TOTALI CO O G CO S O S O 32 32
  33. 33. Le parole chiave che contanoMETRICHE RELATIVE ALLEKEYWORD 33 33
  34. 34. 1. Misura ANDAMENTO N° KEYWORD su a O O MISURA QUANTE SONO LE PAROLE CHIAVE CHE GENERANO TRAFFICO QUESTO VALORE E’ IN CRESCITA O IN DIMINUZIONE? DICEMBRE 2010 NOVEMBRE 2010 34 34
  35. 35. 2. ANALIZZA LA % DI TRAFFICO DALLA TESTA VS DALLA CO CO S S CODA UNA BUONA STRATEGIA SEO DOVREBBE PREVEDERE AZIONI SIA SULLE PAROLE CHIAVE + RICERCATE (HEAD) SIA SULLE PAROLE CHIAVE SPECIFICHE (CODA LUNGA) 35 35
  36. 36. % DI TRAFFICO - DISTRIBUZIONE CO S U O83,55% DI TRAFFICO PROVIENE NON DALLE TOP 10 KEYWORD 36 36
  37. 37. COCODA LUNGA PER DIGITALMARKETINGLAB.IT U G G G VISITE PER KEYWORD 501 476 451 426 401 376 351 326 301 276 251 226 201 176 151 126 101 76 51 26 1 0 5 10 15 20 25 30 35 Visits Keyword 17% DEL TRAFFICO E’ DOVUTO ALLE 10 TOP KEYWORD 37 37
  38. 38. 3 O U3. VOLUME BRANDED VS VOLUME NON BRANDED S O U O UTILIZZA IL FILTRO A FONDO PAGINA PER ESCLUDERE LE BRAND KEYWORD E’ FONDAMENTALE MANTENERE UNA ESPOSIZIONE PRIMARIA PER LE BRAND KEYWORD USA UNA REGULAR EXPRESSION PER FILTRARE LE BRAND KEYWORD SOLO CIRCA IL 3% DEL TRAFFICO ORGANICO E’ BRANDED 38 38
  39. 39. Percentuale d Brand Engagement e ce tua e di a d gage e t Si definisce come:(N° di visite dai motori di ricerca con termini contenenti brand keyword + traffico diretto) / (numero totale di visite proveniente dai motori + traffico diretto) s e p o e e e da oo a co d e o)E’ abbastanza semplice calcolare questo KPI:Si va su fonte di traffico > Keyword e si applica un filtro in basso per escludere le brand keyword 39 39
  40. 40. OOBIETTIVI PER TRAFFICO SEO CO S O DOVRESTI NOTARE UNA CRESCITA SIA DEL NUMERO DELLE KEYWORD NON –BRANDED SIA DEL TRAFFICO BRANDED DA LORO GENERATO SIGNIFICA CHE STAI ATTIRANDO VISITATORI CHE ANCORA NON TI CONOSCEVANO E PER I QUALI IL TUO BRAND E I TUOI PRODOTTI NON ERANO FAMILIARI STAI IN SOSTANZA AUMENTANDO L’AWARENESS DEL TUO BRAND E DEI TUOI PRODOTTI 40 40
  41. 41. Misurare l’impatto del SEO sugli obiettivi di business l impattoMETRICHE SEO RISPETTOAGLI OBIETTIVI BUSINESS 41 41
  42. 42. METRICHE PER MISURARE IMPATTO SEO SU OBIETTIVIBUSINESS1. Obiettivi transazionali vs obiettivi di engagement2.2 Tasso di conversione dell’obiettivo dell obiettivo3. Valore dell’obiettivo per visita4. Misurazione valore per e-commerce Mi i l 42 42
  43. 43. ESEMPI DI OBIETTIVI TRANSAZIONALI E DIENGAGEMENT VISUALIZZARE UNA CATEGORIA (ENGAGEMENT) VISUALIZZARE LA SCHEDA DI UN PRODOTTO (ENGAGEMENT) RAGGIUNGERE IL CARRELLO PER LO SHOPPING (ENGAGEMENT) COMPLETARE UN ORDINE (TRANSACTIONAL)DEFINISCI QUESTI 4 OBIETTIVI, ASSEGNA LORO UN Q , VALORE OBIETTIVO (DA 1 A 10) E VALUTA L’IMPATTO SEO RISPETTO A TALI OBIETTIVI 43 43
  44. 44. 1. TASSO DI CONVERSIONE ALL’OBIETTIVO VISUALIZZA E CONFRONTA LE KEYWORD IN BASE AL TASSO DI CONVERSIONE ALL’OBIETTIVO 44 44
  45. 45. CoConfronta il traffico organico con le altre sorgenti di traffico o ta t a co o ga co co e a t e so ge t d t a co 45 45
  46. 46. 2. VALORE DELL’OBIETTIVO PER VISITA VISUALIZZA E CONFRONTA LE KEYWORD IN BASE IN BASE AL VALORE DELL’OBIETTIVO PER VISITA 46 46
  47. 47. CoConfronta valore obiettivo per visita rispetto altre sorgenti o ta a o e ob ett o pe s ta spetto a t e so ge t 47 47
  48. 48. Trend visite vs valore obiettivo per visita per trafficoorganico 48 48
  49. 49. Trend visite vs valore pe visita pe t a co organico e d s te s a o e per s ta per traffico o ga co Il valore in assoluto più significativo è il valore per visita che tiene conto non solo del numero di conversioni ma h i l d l i i anche del loro valore Rappresenta una media ponderata del valore economico app ese a u a ed a po de a a de a o e eco o co generato per ciascuna visita 49 49
  50. 50. CoConfronta rendimento delle Keyword per Valore obiettivo totale o ta e d e to de e ey o d pe a o e ob ett o tota e 50 50
  51. 51. Trend tasso di conversione vs valore obiettivo per visitaper traffico organico 51 51
  52. 52. MOTION C O O CHART PER VISITE VS FONTI DI TRAFFICO S S O CO 52 52
  53. 53. PER VISIT GO S GOAL VALUE VS VISITS PER FONTE DI TRAFFICO U S S S O CO 53 53
  54. 54. Utilizzare i report custom per un’analisi SEO un analisiTECNICHE EVOLUTE PERANALISI SEO 54 54
  55. 55. A QUALI LANDING PAGE ATTERRANO I VISITATORI? QU G G O S ONON ESISTE UN REPORT CHE MOSTRA LE LANDING PAGEPROVENIENTI DA TRAFFICO ORGANICOCOMBINANDO I SEGMENTI AVANZATI E I REPORT SULLELANDING PAGE POSSIAMO DETERMINARE DA QUALI PAGINEDI INGRESSO (LANDING PAGE) ARRIVANO I VISITATORI AFRONTE DI UNA RICERCA E MISURARNE IL BOUNCE 55 55
  56. 56. ANALISI PERFORMANCE S O PER LANDING PAGES S O C SEO G G S SE NOTI UN CALO NEL TRAFFICO ORGANICO A QUALE/I PAGINE LO PUOI INPUTARE? 2 OPZIONI OPZIONI:1.1 Home page e altre pagine chiave2. Pagine interne e profonde nel sito (es. 3° livello) LE LANDING PAGE PER IL TRAFFICO ORGANICO STANNO DIMINUENDO LE LORO PRESTAZIONI?Applica un filtro per distinguere il comportamento della HP(come landing page) e le altre landing page. A quale categoria dobbiamo attribuire la perdita di traffico q g porganico? 56 56
  57. 57. Analisi Bounce rate per Home Page in base allaprovenienza Il Bounce rate per la HP se il visitatore arriva da traffico organico è d l 22 38% i f i i del 22,38%, inferiore al Bounce rate diretto lB di della Home Page (31,41%) 57 57
  58. 58. CUS OCUSTOM REPORT PER PERFORMANCE TRAFFICO ORGANICO O O C CO O G CO Confronto le prestazioni del traffico organico in base a metriche di engagement e transazionali mediante l i h i li di la costruzione di un report custom 58 58
  59. 59. RIFERIMENTI E LETTURE CONSIGLIATE U CO S G 59 59
  60. 60. GRAZIE PER L’ATTENZIONE☺ • Leonardo Bellini – Consulenza e servizi di marketing digitale leonardobellini@dml.it • Autore di Fare business con il Web –Lupetti Editore • Ho curato l’edizione italiana di: l edizione – Web In azienda – ETAS – Noièmeglio-ETAS • Blog: www.digitalmarketinglab.it • Website: www.dml.it 60 60

×