Mobile, social, keyword advertising per iPhone

2,788 views

Published on

Come sviluppare un piano per promuovere un'App. iPhone mediante campagne a pagamento utilizzando
- Google Adwords (per dispositivi mobili)
- Facebook Social Ads
- AdMob

0 Comments
8 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
2,788
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
443
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
8
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • LA LEPRE E LA TARTARUGA
  • Blind networks are usually the largest in terms of publishers, advertisers and impressions. They serve a high volume of advertising to an extensive base of mostly independent mobile publishers (mobile sites and applications), supplemented by premium publishers’ unfilled inventory.
They offer plenty of options for targeting such as by country and content channels (news, sports etc), but do not (usually) allow advertisers to choose specific Websites.
Performance advertising is the norm, paid for by cost per click (CPC) – this is for marketers who want an active response to their ads such as clicking through a banner to the advertiser’s site, click to download/call etc. The CPC varies with supply and demand, determined through a self-service auction system. The cheapest option is run of network (RON) adverts (i.e. no targeting), which in some countries may start at US$0.01 CPC.
Some blind networks also offer brand advertising, on a cost per thousand impressions (CPM) model – i.e. you pay X for every 1,000 devices that visit/download the page – this is for marketers that want exposure, perhaps to create awareness of a new product.
Advertisers should expect a wealth of self-service tools that help you track and optimize your campaign in real time.
Publishers receive a revenue share, perhaps 55-65 percent of what the advertiser pays.
Read the profiles of: Admoda/Adultmoda; AdMob; BuzzCity; InMobi
  • nd to be medium-sized, with a higher proportion of premium publishers (i.e. big-traffic mobile sites of well-known brands, perhaps newspapers, broadcasters or operator portals), some on exclusive relationships. These networks attract a higher proportion of brand advertising, paid for on CPM basis. A lot of advertising will still be blind or semi-blind (i.e. targeted at a channel), but for a premium price you may be able to buy a specific spot on a site of your choice. Costs vary considerably – quotes can be as high as US$20 CPM.
Performance advertising is also available – and in some cases, search advertising (based on key words) – paid for by CPC. Some networks offer cost per action/acquisition (CPA) – where the advertiser only pays if the customer clicks through and then buys, signs up etc.
Advertisers should expect a mix of self-service and direct sales and support and lots of targeting options.
 Read the profiles of: Millennial Media; Jumptap; Madhouse; Quattro Wireless.
  • emium networks focus on a limited number of prestige publishers – mobile operators and big-brand, big-traffic sites, perhaps newspapers or broadcasters – for which they are akin to an extension of their direct-sales team. With Microsoft, Nokia and AOL, much of the inventory they sell is on their own mobile sites.The vast majority of campaigns are brand advertising, so the predominant (maybe only) pricing model is cost per thousand impressions (CPM) model – i.e. you pay X for every 1,000 devices that visit/download the page. This is for marketers who want exposure, perhaps to create awareness of a new product. Costs vary considerably, ranging from US$5-US$75.Some may also offer performance advertising for marketers who want an active response to their ads paid for by cost per click (CPC); but expect to pay considerably more than on a blind network as CPC can range from US$0.05-US$0.50.Cost per action/acquisition (CPA), where the advertiser only pays if the customer clicks through and then buys, signs up etc, may also be available.Premium networks attract big brand advertisers who are prepared to pay premium prices to secure the prime locations on top-tier mobile destinations.Advertisers should expect more direct sales and support, than self-service and a wealth of targeting options.Publishers should expect to receive a majority share of advertising revenue, perhaps 50–70 percent. Deals are usually negotiated on a case-by-case basis.
  • Mobile, social, keyword advertising per iPhone

    1. 1. Keyword, Social, Mobile Adv. per App. iPhone
    2. 2. MARKETING PER LA VOSTRA APP
    3. 3. IPHONE APPS MARKETING <ul><li>RIGUARDA TUTTO QUELLO CHE POTETE E HA SENSO FARE PER SPINGERE AL DOWNLOAD / ACQUISTO DELLA VOSTRA APP. </li></ul><ul><li>INCLUDE: </li></ul><ul><li>CREARE UNA APP. MEMORABILE CHE CATTURA L’ATTENZIONE DELL’UTENTE </li></ul><ul><li>COMPILARE UNA LISTA DI SITI DI RECENSIONI PER APP PER SOTTOPORRE A RECENSIONE LA VOSTRA APP </li></ul><ul><li>CONTABILIZZARE RICAVI E COSTI PER OTTIMIZZARE I VOSTRI INVESTIMENTI E ATTIVITA’ PROMOZIONALI </li></ul>
    4. 4. LA LEPRE, LA TARTARUGA E L’AQUILA LA TARTARUGA ALLA FINE VINCE LA CORSA
    5. 5. LA LEPRE <ul><li>CORRI VELOCE, CERCA DI ARRIVARE PRIMA POSSIBILE NEI TOP 100 </li></ul><ul><li>VENDI MIGLIAIA DI COPIE E CAMBIA LAVORO  </li></ul>PROMUOVI LA TUA APP IN BREVE TEMPO AD UN NUMERO DI PERSONE PIU’ GRANDE POSSIBILE
    6. 6. LA STRATEGIA DELLA LEPRE <ul><li>PUOI UTILIZZARE UNA BASE UTENTI ESISTENTE </li></ul><ul><li>PUOI INVESTIRE IN PROMOZIONE E PUBBLICITA’… </li></ul><ul><li>LE COMPONENTI CHIAVE DI QUESTA STRATEGIA: </li></ul><ul><li>COSTRUISCI UN’APP UNICA E MEMORABILE </li></ul><ul><li>TESTALA RIPETUTAMENTE E CON ACCURATEZZA </li></ul><ul><li>INVESTI MOLTO O TROVA ALTRI MODI PER FAR CONOSCERE E MOSTRARE ALLA FOLLA LA TUA APP </li></ul>ALMENO 10.000 € DI BUDGET… STRATEGIA MOLTO DIFFICILE DA ATTUARE
    7. 7. LA STRATEGIA DELLA TARTARUGA – LOW BUDGET <ul><li>COSTRUISCI UN’APP. MEMORABILE </li></ul><ul><li>NON ASPETTARTI UN SUCCESSO ISTANTANEO </li></ul><ul><li>NON FERMARTI! FAI MARKETING USANDO STRUMENTI GRATUITI </li></ul><ul><li>COSTRUISCI UNA PICCOLA MA FEDELE USER BASE </li></ul><ul><li>RICOMPENSA LA TUA USER BASE CON AGGIORNAMENTI E NUOVE APP NEL TEMPO </li></ul>
    8. 8. LA STRATEGIA DELL’AQUILA –LA PRECISIONE <ul><li>LE AQUILE SONO CAPACI DI IDENTIFICARE LA PREDA A GRANDE DISTANZA… </li></ul><ul><li>IL TUO OBIETTIVO NON E’ CORRERE PIU’ VELOCE, O BRUCIARE LE TAPPE MA FARE IN MODO CHE IL TUO PROGETTO SIA PROFITTEVOLE E CON RITORNI POSITIVI </li></ul>
    9. 9. I PUNTI CHIAVE PER LA STRATEGIA DELL’AQUILA <ul><li>GRANDE APP AD UN PREZZO PREMIUM (2,99$-6,99$) </li></ul><ul><li>VERSIONI LITE E A PAGAMENTO E IN-APP PURCHASE (POSSIBILMENTE) </li></ul><ul><li>CAPACITA’ DI ACQUISIRE CLIENTE MEDIANTE MOBILE ADS < 1$ /FREE APP </li></ul><ul><li>FORTI TASSI DI CONVERSIONE DA GRATUITA A PAGAMENTO ( 15-30% ) </li></ul><ul><li>DEFINIRE LE METRICHE OPPORTUNE E TESTARE CONTINUAMENTE </li></ul>
    10. 10. NUMERI PER UNA CAMPAGNA DI MOBILE ADV. [Brook Lenox] EAGLE MARKETING CLICKS 2000 COST/CLICK 0,05$ COST 100 $ CONVERSION RATE TO FREE 10% FREE DOWNLOADS 200 COST/FREE DOWNLOAD 0,5$ CONVERSION TO PAID 15% PAID DOWNLOADS 30 APP PRICE 4,99$ NET AFTER APPLE’S 30% 3,49$ REVENUE 105$ RETURN ON INVESTMENT 5$
    11. 11. Sì, nel breve periodo ma dovrai considerare i ritorni nel medio lungo termine Calcola il Life time Customer Value Uhm , solo 5$ di profitto..?
    12. 12. CAMPAGNE PPC CON GOOGLE ADWORDS
    13. 13. GOOGLE ADWORDS
    14. 14. La mia prima campagna su Google AdWords <ul><li>Aprite un account su Adwords.google.com </li></ul><ul><li>Create una nuova campagna (Nome, ad group, linguaggio, target geografico) </li></ul><ul><li>Create il vostro primo annuncio (titolo, 2 righe,URL di destinazione) </li></ul><ul><li>Selezionate le keyword (utilizzate lo strumento per stimare il budget da associare al set di keyword </li></ul><ul><li>Definite un budget giornaliero, un CPC di default e un CPC per il Content network </li></ul><ul><li>Verificate il posizionamento, traffico presunto sulla base del CPC </li></ul><ul><li>Revisionate le vostre scelte </li></ul><ul><li>Salvate la vostra prima campagna </li></ul><ul><li>  </li></ul>
    15. 15. CREAZIONE NUOVA CAMPAGNA SELEZIONA IL TIPO DI CAMPAGNA
    16. 16. GEOTARGETING DELLA CAMPAGNA TARGETTIZZO PER LOCALITA’ E LINGUE
    17. 17. IDENTIFICA IL TIPO DI NETWORK (SEARCH O CONTENT) E I DISPOSITIVI SELEZIONO SOLO DEVICE MOBILE
    18. 18. OPZIONI AVANZATE PER DEVICE MOBILI POSSO TARGETTIZZARE PER DEVICE E OP. MOBILE
    19. 19. DEFINISCI UN BUDGET E MODALITA’ DI TARIFFAZIONE HO SELEZIONATO OFFERTE CPC E UN BUDGET GIORNALIERO
    20. 20. STABILISCI DURATA E MODALITA’ DI EROGAZIONE NON HO STABILITO UNA DATA DI FINE CAMPAGNA… GLI ANNUNCI APPAIONO A TUTTE LE ORE
    21. 21. PIANIFICARE LA VISUALIZZAZIONE DEGLI ANNUNCI
    22. 22. CREA GRUPPO DI ANNUNCI POSSO SCEGLIERE IL TIPO DI ANNUNCIO
    23. 23. PUBBLICITA’ SU IPHONE E DEVICE DI FASCIA ALTA <ul><li>SELEZIONA ANNUNCIO DI TESTO O ANNUNCIO ILLUSTRATO </li></ul><ul><li>L’ANNUNCIO PER CELLULARI WAP VALE PER DEVICE DI VECCHIA GENERAZIONE </li></ul>SELEZIONO ANNUNCIO DI TESTO
    24. 24. SELEZIONA LE PAROLE CHIAVE SELEZIONO UNA COMBINAZIONE DI PAROLE CHIAVE
    25. 25. STIMA DI TRAFFICO: RICERCHE DA MOBILE STO TARGETTIZZANDO SU DEVICE MOBILI POCHI CLIC STIMATI AL GIORNO
    26. 26. CREO L’ANNUNCIO TESTUALE HO INSERITO IL LINK ALLA ITUNES PAGE COME URL DI DESTINAZIONE
    27. 27. Linee guida editoriali
    28. 28. ATTIVAZIONE DELLA CAMPAGNA
    29. 29. Le principali linee guida editoriali 1. Escalamativi Solo un Punto esclamativo(!) per annuncio. Non permesso nel titolo (per Google) 2 . Capitalizzazione Le parole non possono essere tutte in maiuscolo , a meno che non siano acronimi (APR, IAB) 3. Ripetizione Le parole non possono essere ripetute: Low, Low Prices. 4. Spelling Errori di misspelling sono rifiutati 5. Grammatica Il testo deve formare frasi di senso compiuto, con una sequenza logica 6. Pertinenza L’annuncio dovrebbe essere pertinente al termine di ricerca, servizio e contenuto sul sito web. 7. Superlativi Parole come: Il migliore, il peggiore il N°1, non sono generalmente perrmesse, ma lo possono essere se supportate da una verifica indipendente indicata sul sito web 8. Info su Prezzi Dettagli su prezzi e promozioni devono essere chiari e presenti anche sul sito web
    30. 30. Le principali linee guida editoriali 9. Trademark Uso dei trademark permesso solo dai proprietari dei marchi o sotto alcune circostanze da rivenditori o editori. 10. Content policy Alcuni tipi di annunci, come il gioco d’azzardo sono banditi da tutti i network 11. Call-to-action Non puoi usare “clicca qui” come “call-to-action” . Non sono permessi n° di telefono, 12. Display URL Devono essere una versione ridotta del destination URL con lo stessa estensione di dominio. Possono includere sub-dir e non richiedono ‘http://www.’ 13. Site actions and content Il bottone back deve funzionare. . Non sono ammessi pop-up (Google). Il contenuto del sito deve essere direttamente correlato all’annuncio e fornire dettagli sufficienti
    31. 31. Aumentare il targeting della campagna <ul><li>E’ possibile: </li></ul><ul><li>definire una data di inizio e fine della campagna </li></ul><ul><li>definire l’ampiezza della campagna (Search puro, Search network, content network, content bids) </li></ul><ul><li>Fare Geotargeting (nazione, territorio, provincia, città, distanza da un determinato luogo) </li></ul><ul><li>Definire la modalità di erogazione : Standard o accelerato </li></ul><ul><li>Schedulare la campagna : quando, a che ora del giorno e della notte far apparire gli annunci </li></ul><ul><li>Esprimere preferenza nel posizionamento (es. 2° posizione) </li></ul><ul><li>Definire modalità di visualizzazione : mostrare i link sponsorizzati a migliore prestazione oppure farli ruotare tutti </li></ul>
    32. 32. Keyword matching per Google AdWords <ul><li>Broad match : digital camera – visualizza gli annunci per questa frase, per pluralil per sinonimi e parole correlate. Opzione di default </li></ul><ul><li>Phrase match : “digital camera ” – visualizza gli annunci per questa frase + altre parole “digital camera uk” ma non plurali o forme inverse. Non include nessuna altra parola all’interno della frase </li></ul><ul><li>Exact match: [digital camera] – visualizza gli annunci solo per questa frase </li></ul><ul><li>Negative match : cheap – NON visualizza gli annunci per le ricerche che contengono questa parola </li></ul>
    33. 33. BEST PRACTICE PER IL KEYWORD MATCHING <ul><li>Molte campagne usano il broad matching poiché massimizza la reach su parole associate e anche i plurali </li></ul><ul><li>Maggiore controllo si ottiene inserendo alcune keyphrase in phrase match ; </li></ul><ul><li>Crea una struttura di campagna granulare per assicurarti che l’annuncio sia rilevante per la singola frase : differenti annunci per temi differenti </li></ul><ul><li>Usa i titoli in maniera dinamica {default: titolo dinamico} </li></ul><ul><li>Usa phrase e exact match per frasi ad alto volume o frasi dove si sta provando difficoltà nel generare ROI. </li></ul><ul><li>Usa il negative matching , in particolare per parole ad alto volume (es. Free) </li></ul>
    34. 34. Broad vs Precise matching Usare un matching + preciso può far raggiungere un ROI migliore che il broad matching I volumi però saranno inferiori rispetto al broad matching ed è richiesto un maggior lavoro di analisi delle keyphrase
    35. 35. Query Parsing <ul><li>Google usa IP address per identificare la provenienza geografica del Searcher; inoltre se decidiamo di targetizzare una campagna in Francia, l’annuncio apparirà solo su Google.fr </li></ul><ul><li>Query parsing : se un utente ricerca “librerie milano” e voi avete in corso una campagna targettizzata su milano con la keyword “librerie”, il tuo annuncio apparirà all’utente </li></ul><ul><li>Se scegliete una lingua diversa dall’inglese fate attenzione a non far apparire l’annuncio nei paesi che parlano inglese perché le preferenze di linguaggio si applicano a tutta la campagna </li></ul>
    36. 36. Scrivere Ad Copy efficaci <ul><li>Titolo: 25 caratteri: il + vicino possibile e correlato alle keyword (fate apparire almeno una keyword nel titolo) </li></ul><ul><li>1° riga : 35 caratteri:descrivete i benefici specifici </li></ul><ul><li>2° riga: 35 caratteri: descrivete le caratteristiche </li></ul><ul><li>Display URL : 35 caratteri: deve rappresentare la pagina di destinazione in modo accurato e pertinente </li></ul><ul><li>non è l’URL reale della pagina ma serve per targettizzare meglio il vostro Ad. </li></ul><ul><li>Gli utenti possono percepire che il vostro sito Web è più rilevante per i loro bisogni specifici e quindi sono maggiormente invogliati a cliccare (es. www.website/Milano) </li></ul>
    37. 37. Come strutturare campagne ed AdGroup <ul><li>Campagna Uomo, Donna, bambino Campagna Uomo: </li></ul><ul><li>Ad Group Giacche Ad Group Scarpe Ad Group Accessori </li></ul><ul><li>Oppure Campagna: Giacche-Uomo: </li></ul><ul><li>Ad Giacche Sportive Ad Giacche classiche Ad Group casual </li></ul>
    38. 38. Dynamic Keyword insertion <ul><li>Permette di creare headline dinamiche sulla base delle query inserite dall’utente. È una tecnica molto efficace e consigliata. </li></ul><ul><li>Esempio: </li></ul><ul><li>{keyword: shop for books here} </li></ul><ul><li>Used and rare books available Best-sellers available too! www.example.com/Books </li></ul><ul><li>Tra le nostre keywords è presente “ bookshops, bookstores” Se l’utente inserisce “NYC bookstores”, l’annuncio che vedrà è il seguente: </li></ul><ul><li>NYC bookstores Used and rare books available Best-sellers available too! www.example.com/Books </li></ul><ul><li>  </li></ul><ul><li>Se l’utente cercasse con una keyphrase troppo lunga (superiore ai 35 caratteri), ma contenente una delle keyword, vedrebbe apparire: </li></ul><ul><li>Shop for books here Used and rare books available Best-sellers available too! www.example.com/Books </li></ul>
    39. 39. MOBILE AD NETWORKS <ul><li>Creare una campagna su AdMob </li></ul>
    40. 40. TIPOLOGIE DI ADV MOBILE NETWORKS <ul><li>VI SONO MOLTI CIRCUITI DIFFERENTI </li></ul><ul><li>NESSUNO SA CON PRECISIONE QUALE SIA IL PIU’ GRANDE </li></ul><ul><li>3 TIPOLOGIE DI MOBILE NETWORKS </li></ul><ul><li>BLIND NETWORKS </li></ul><ul><li>PREMIUM BLIND NETWORKS </li></ul><ul><li>PREMIUM NETWORKS </li></ul>
    41. 41. 1. BLIND NETWORKS <ul><li>SONO QUELLE PIU’ GRANDI IN TERMINI DI EDITORI E INSERZIONISTI E VOLUMI GENERATI (IMPRESSION) </li></ul><ul><li>GLI EDITORI SONO QUASI TUTTI INDIPENDENTI (SITI MOBILI E APPS) </li></ul><ul><li>OFFRONO VARIETA’ DI OPZIONI PER IL TARGETING (PAESE, CONTENUTI, CANALI) </li></ul><ul><li>NON PERMETTONO AGLI INSERZIONISTI DI SCEGLIERE WEBSITE SPECIFICI </li></ul><ul><li>PERFORMANCE ADV : TARIFFAZIONE COST-PER-CLICK MEDIANTE ASTA DINAMICA </li></ul><ul><li>PREZZI MINIMI: 0,01 $ PER CPC </li></ul><ul><li>ALCUNI OFFRONO ANCHE BRAND ADV. (MODELLO CPM) </li></ul><ul><li>GLI EDITORI RICEVONO COME REVENUE SHARE IL 55-56 % DI QUANTO PAGANO GLI INSERZIONISTI </li></ul>
    42. 42. I PRINCIPALI BLIND AD NETWORK <ul><li>ADMODA </li></ul><ul><li>ADULTMODA </li></ul><ul><li>ADMOB </li></ul><ul><li>BUZZCITY </li></ul><ul><li>INMOBI </li></ul>
    43. 44. TIPOLOGIE DI CAMPAGNE PER ADMOB BRAND DIRECT RESPONSE
    44. 45. 2. PREMIUM BLIND NETWORKS <ul><li>SONO DI MEDIE DIMENSIONI , IN PREVALENZA EDITORI PREMIUM (SITI MOBILE DI GRANDE TRAFFICO DI BRAND NOTI, GIORNALI, BROADCASTER, OPERATORI) </li></ul><ul><li>ATTRAGGONO GRANDI BRAND PER CAMPAGNE DI BRAND ADV. (MODELLO CPM) </li></ul><ul><li>GRAN PARTE DI ADV. E’ ANCORA BLIND (TARGETING PER CANALE E NON PER SITO) </li></ul><ul><li>PERMETTONO AGLI INSERZIONISTI DI SCEGLIERE WEBSITE SPECIFICI PAGANDO UN PREMIUM PRICE </li></ul><ul><li>PREZZI MOLTO VARIABILI: ANCHE 20 $ CPM </li></ul><ul><li>ALCUNI OFFRONO ANCHE CPC E CPA (COST-PER-ACTION) SOLO AL COMPIMENTO DI UNA DETERMINATA AZIONE </li></ul>
    45. 46. I PRINCIPALI PREMIUM BLIND AD NETWORK <ul><li>JUMPTAP </li></ul><ul><li>MADHOUSE </li></ul><ul><li>MILLENIALMEDIA </li></ul><ul><li>QUATTRO WIRELESS </li></ul>
    46. 47. 3. PREMIUM NETWORKS <ul><li>FOCUS SU NUMERO MOLTO LIMITATO DI EDITORI DI PRESTIGIO(OPERATORI MOBILE E GRANDI BRAND: MICROSOFT, NOKIA, AOL) </li></ul><ul><li>ATTRAGGONO GRANDI BRAND PER CAMPAGNE DI BRAND ADV. (MODELLO CPM) </li></ul><ul><li>E’ PER MARKETER CHE VOGLIONO UNA ELEVATA ESPOSIZIONE, PER CREARE AWARENESS DI UN NUOVO PRODOTTO </li></ul><ul><li>POSSONO ANCHE OFFRIRE CPM MA A COSTI SUPERIORI RISPETTO AI BLIND NETWORK </li></ul><ul><li>PERMETTONO AGLI INSERZIONISTI DI SCEGLIERE WEBSITE SPECIFICI PAGANDO UN PREMIUM PRICE </li></ul><ul><li>PREZZI MOLTO VARIABILI: DA 5 A 75 $ CPM </li></ul>
    47. 48. I PRINCIPALI PREMIUM AD NETWORK <ul><li>MICROSOFT ADVERTISING </li></ul><ul><li>YOC GROUP </li></ul><ul><li>HANDS </li></ul><ul><li>ADVERTISING.COM </li></ul><ul><li>NOKIA INTERACTIVE ADV. </li></ul><ul><li>PUDDINGMEDIA </li></ul>
    48. 49. Il sito Mobi di Microsoft Msftads.mobi
    49. 50. QUATTRO E’ STATO ACQUISITO DA APPLE E’ DIVENTATA LA BASE PER iAD
    50. 51. iAD, la nuova piattaforma di Mobile Adv per Apple <ul><li>IAD E’ INCLUSO NEL NUOVO SISTEMA OPERATIVO iOS4 </li></ul><ul><li>PERMETTE AGLI UTENTI DI RIMANERE ALL’INTERNO DELL’APP MENTRE INTERAGISCONO CON LA PUBBLICITA ’ ANCHE QUANDO GUARDANO UN VIDEO, GIOCANO O ACQUISTANO DIRETTAMENTE </li></ul><ul><li>GRANDE VARIETA’ DI FORMATI PUBBLICITARI PER GLI SVILUPPATORI </li></ul><ul><li>REVENUE SHARE: 60% DEI RICAVI AGLI SVILUPPATORI U(PAGATO TRAMITE ITUNES CONNECT) </li></ul>
    51. 52. Le Previsioni per iAd
    52. 53. CREARE UNA CAMPAGNA CON ADMOB
    53. 54. Admob- Creare una campagna Mobile
    54. 55. 1. Admob – definire l’ambito della campagna
    55. 56. Definire Obiettivo del Gruppo Inserzioni
    56. 57. FORMATI PER MOBILE ADS – BRANDING (CPM)
    57. 58. FORMATI PER AD TEXT – LINK TESTUALI - CPM
    58. 59. AdMOB Mobile Analytics Ottieni il codice da inserire sul tuo sito
    59. 60. Creazione del Gruppo di Inserzioni
    60. 61. Selezione dei paesi
    61. 62. Selezione dispositivo e tipo di traffico
    62. 63. Creazione inserzione
    63. 64. Seleziona prezzi massimi per ciascun canale
    64. 65. FACEBOOK SOCIAL ADS <ul><li>Creare una campagna di Social advertising su Facebook </li></ul>
    65. 66. Creare una campagna su Facebook <ul><li>E’ necessario dotarsi di una carta di credito e di un Budget </li></ul><ul><li>L’utente diviene parte del messaggio pubblicitario, rafforzando la credibilità del messaggio stesso </li></ul>La pubblicità diventa Raccomandazione Da un amico e non comunicazione commerciale
    66. 67. Crea un’inserzione <ul><li>Vai su: http://www.facebook.com/advertising/ </li></ul><ul><li>L’utente può esprimere “mi piace” rispetto ad un annuncio </li></ul>
    67. 68. 1.Crea il titolo dell’inserzione <ul><li>Carica il titolo della tua inserzione (fino a 25 caratteri, spazi inclusi ) e il contenuto del corpo dell'inserzione ( fino a 135 caratteri, spazi inclusi ) negli spazi forniti </li></ul><ul><li>Man mano che crei l'inserzione, ne visualizzerai un'anteprima. </li></ul>
    68. 69. Dove punta l’inserzione? Decidi la tua Landing Page <ul><li>Decidi se vuoi che gli utenti vengano reindirizzati: </li></ul><ul><ul><li>alla tua pagina Web </li></ul></ul><ul><ul><li>Ad una Pagina su Facebook </li></ul></ul><ul><ul><li>Ad una applicazione </li></ul></ul><ul><ul><li>Ad un Gruppo </li></ul></ul><ul><ul><li>Ad un evento </li></ul></ul>
    69. 70. 2.Definisci i destinatari <ul><li>Definisci i destinatari esatti della tua inserzione con filtri demografici e psicografici basati su persone realie </li></ul><ul><li>Controlla la stima del numero di utenti che soddisfano i criteri da te specificati. </li></ul>
    70. 71. 3. Scegli come raggiungere i tuoi destinatari <ul><li>Targettizza gli utenti Facebook in base al tipo di connessione / relazione </li></ul><ul><ul><li>I fan, amici, membri del tuo Gruppo o della tua Pagina </li></ul></ul><ul><ul><li>Gli iscritti ancora non connessi ad unvento </li></ul></ul>
    71. 72. 4. Definisci il nome e fissa il budget per la campagna <ul><li>Definisci il budget giornaliero e la programmazione. </li></ul><ul><li>Quanto vuoi spendere al giorno? </li></ul><ul><li>Il budget minimo è di 1 $ USA al giorno </li></ul><ul><li>Programma la diffusione della tua inserzione. </li></ul><ul><ul><li>Senza data di fine </li></ul></ul><ul><ul><li>Con data di inizio e di fine </li></ul></ul><ul><li>Vuoi pagare CPC (per click) o CPM (per visualizzazioni)? </li></ul>
    72. 73. CONCLUSIONI

    ×