Mobile Apps per il settore retail

182 views

Published on

Pro e contro tra Mobile app e sito web ottimizzato per il Mobile. Alcuni estratti di una ricerca Forrester sull'utilizzo delle mobile App per il settore retail

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
182
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
96
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mobile Apps per il settore retail

  1. 1. Mobile Apps per il retail Leonardo Bellini leonardobellini@dml.it http://www.dml.it http://www.digitalmarketinglab.it Twitter: @dmlab
  2. 2. v Leonardo Bellini, Social Business Advisor v Fondatore di Social Minds, Ricerca sull’uso dei social media da parte delle Banche italiane v Autore di “Come usare LinkedIn per il tuo Business” e Guida operativa ai Social in Banca • Blog: www.digitalmarketinglab.it • Website: www.dml.it Il docente
  3. 3. Agenda 1. Analisi Forrester 2. Esempi di mobile Apps per il retail 3. Di cosa i tuoi clienti hanno bisogno
  4. 4. MOBILE APPS PER IL RETAIL
  5. 5. Mobile Apps for Retail • Gli Shopper scaricano e usano le Mobile App per il retail? • RetailMeNot (Hub per coupon digitali) ha commissionato a Forrester una ricerca per capire in che misura i mobile user stessero ingaggiando i retailer attraverso mobile App dedicate
  6. 6. Mobile Apps per Retail 1. Quante retail app gli shopper hai installato sul tuo smartphone? [Studio Forrester, 2015 Su utenti con almeno] 511 smartphone owners che avevano usato il device per il retail almeno 1 volta negli ultimi 3 mesi
  7. 7. Retail Mobile Apps utilizzate • Solo i clienti più fedeli stanno usando le mobile Apps come: • Target • Macy’s • Nordstrom • Walmart • CostCo • Sears
  8. 8. Aumenta la frequenza in -store • I clienti che usano le mobile apps visitano gli store con maggiore frequenza di quelli senza App • Gli utenti delle mobile App visitano gli store fino a 12 volte di più rispetto a chi non usa le App
  9. 9. Confronto visite in Store tra Shopper Nordstrom come unica eccezione
  10. 10. Quanto sono utilizzate le mobile app per retail? • Solo l’8% dice di usare l’app giornalmente • 13% ha detto di non averla mai utilizzata • Solo il 2% la usa più volte al giorno Fanno fatica ad essere utilizzate con regolarità
  11. 11. Cosa frena gli shopper a usare le mobile app? • Molti clienti non hanno voglia di condividere info personali con i retailer • Paura e preoccupazione su utilizzo dei dati personali
  12. 12. Cosa frena gli shopper a usare le mobile app? Sono info necessarie per personalizzare e arricchire la mobile experience • Contenuti personalizzati • Storia d’acquisto del cliente • Servizi geolocalizzati • Info memorizzate per carta credito • Info su carta fedeltà
  13. 13. Le attività effettuate da Mobile
  14. 14. Al 1 posto l’uso degli store nei punti vendita.
  15. 15. MOBILE APPS VS MOBILE APP PER IL RETAIL Cosa i dettaglianti devono sapere
  16. 16. VANTAGGI PER LE MOBILE APP
  17. 17. Alcuni dati • Nel 2014 l’uso del mobile Web ha superato il desktop Web • Ma un altro dato è rilevante: • L’uso delle App da mobile ha superato l’uso delle app da desktop • L’uso congiunto e multipo delle piattaforme per il retail continua a crescere
  18. 18. Cresce l’utilizzo multi-piattaforma (Pc/Mobile/Tablet) nel retail
  19. 19. Crescita delle mobile App per il retail • Le mobile app stanno trasformando il settore retail • Nel 2014 l’uso delle Shopping Apps è cresciuto del 174%, la più alta crescita tra tutte le categorie • Secondo Cisco iI 55% degli shopper userà una Branded retail mobile app o durante lo shopping o per acquistare • Il mercato delle mobile app per il retail è florido e in crescita
  20. 20. L’uso del Mobile cresce di anno in anno
  21. 21. Perché le Mobile App per il retail? • Sono il modo più efficace per migliorare l’esperienza del cliente • Agiscono come un’estensione del brand del retailer • Offrono benefici e funzionalità non possibili altrimenti: • In store engagement e offerte speciali grazie a notifiche push • Shopping experience personalizzata con tecnologia Beacon • Pagamenti mobili tramite dispositivi dei clienti
  22. 22. Integrazione con programmi Fedeltà • Le mobile apps possono facilitare programmi di rewarding e fedeltà • Possono lavorare ad un livello più profondo di personalizzazione • Possono offrire sconti personalizzati sulla base di: • Area geografica e tempo atmosferico • Ubicazione degli store più vicini • Interessi ….
  23. 23. Analytics approfonditi • Nel retail gli insight sul cliente sono la nuova moneta e il contesto è RE • Le mobile app permettono di registrare e tracciare tutti i comportamenti del mobile shopper, sia durante lo store che al di fuori • Permettono al business di prendere decisioni basati sui dati reali per: • Migliorare la shopping experience • Spingere le vendite, sia in negozio che fuori
  24. 24. VANTAGGI PER IL MOBILE WEB
  25. 25. Vantaggi per il Mobile web • Shopping sul Mobile continua a crescere • Il mobile conta ora per circa la metà dell’intero traffico ecommerce • Il 78% delle ricerche da mobile per servizi e business locali si trasforma in acquisti
  26. 26. Ricerche che si trasformano in acquisto locale
  27. 27. Migliore customer experience • Gli shopper via ecommerce si aspettano un’esperienza multi- device e multi-canale • Il mobile sta portando pià traffico che il desktop • I retailer che non hanno un mobile ecommerce site stanno mancando quasi il 50% delle opportunità di mercato
  28. 28. Customer base più grande • Anche se l’attività in-app sta crescendo la maggioranza degli shopper preferisce il mobile web • Gli shopper che non sono fidelizzati al tuo brand sono tuttora un grande mercato • Rendi facile per loro il percorso di acquisto per raggiungere un’audience più elevata, anche chi non è interessato ai programmi fedfeltà
  29. 29. Maggiore economicità • I siti web mobile responsive gestiscono tutte le dimensioni del device con un solo singolo sviluppo • Gli shopper possono visitare, cercare e acquistare da tutti i tipi di device senza la necessità di avere siti web distinti • È molto più economico che creare n mobile apps per iOs, Android, Windows Mobile
  30. 30. Impatto sulla SEO • I siti web mobile responsive e ottimizzati per il mobile ottengono un migliore score sui motori di ricerca rispetto ai siti non ottimizzati per il Mobile • I retailer con i siti mobile- friendly compariranno meglio nei risultati di ricerca • Significa maggiore visibilità del brand e maggiore traffico verso il sito web
  31. 31. Principali utilizzi del Mobile sul punto vendita • Ricercare prodotti al momento del bisogno (36%) • Verificare stato di un ordine (22%) • Leggere recensioni di prodotto (47%) • Acquistare un prodotto (24%) • Trovare un coupon o codice sconto (55%) • confrontare prezzi con altri siti/store (51%) • Verifica disponibilità del prodotto online (29%) • Conoscere su promozioni in-store o eventi (33%)
  32. 32. I Retailer stanno investendo nelle APP? Le aziende stanno investendo risorse nel migliorare la loro presenza E mobile engagement. Incremento di investimenti negli ultimi anni.
  33. 33. Perché gli Shopper usano le App • È più conveniente • È più veloce • La mia configurazione è salavata • Ho vantaggi e benefici (score, loyalty, personalization) • Posso trovare occasioni migliori • È più divertente
  34. 34. Perché gli Shopper non usano le App • Se l’app non risponde alle aspettative viene cancellata (54%) • Non viene più usata (28%) • Viene sostituita (20%) • Non vengono inserire info personali per la personalization (15%) • Viene scritta una rece nsione negativa (13%) • Condivisa la delusione sui social media (5%)
  35. 35. Le prossime sfide per le Mobile Retail App
  36. 36. Le prossime sfide per le Mobile Retail App
  37. 37. Le prossime sfide
  38. 38. Conclusioni • Secondo gli analisti di Forrester: • Il Mobile rimarrà un importante canale per i retailer ma le apps standalone potrebbero non essere la risposta giusta • ” Le app sono semplicemente troppo care per la maggior parte dei retailer, riproponendo la domanda: “cosa c’è dopo le App?” Sucharita Mulpuru-Kodali, Forrester Research
  39. 39. MOBILE APPS PER IL RETAIL
  40. 40. App favorisce la visita In-store, premia la fedeltà Dei clienti con punti e promozioni
  41. 41. Anche per iWatch Recensioni e rating molto elevati 25% di sconto per il 1 acquisto da mobile
  42. 42. Versione recentemente aggiornata
  43. 43. I FONDAMENTALI Cos’è l’App Store Optimization e perché ci dovrebbe interessare
  44. 44. L’industria delle App Le app sono un grande business. È un settore che vale 25 miliardi di dollari (2015) [Wall Street Journal] senza tener conto dell’indotto VisionMobile stima che l’App Economy raggiungerà ai 143 miliardi di dollari nel 2016 (tasso di crescita del 30% annuo)
  45. 45. Previsioni Mobile App Economy VisionMobile stima che l’App Economy raggiungerà ai 143 miliardi di dollari nel 2016 (tasso di crescita del 30% annuo)
  46. 46. Crescita delle App
  47. 47. COS’E’ L’ASO
  48. 48. Una definizione • Per ASO si intende il processo di migliorare la visibilità di una Mobile App in un App Store (come iTunes o Google Play) • L’ASO include il processo di raggiungere i primi posti nella pagina dei risultati di ricerca e nelle classifiche top dei principali App Store
  49. 49. Perché l’ASO è importante • Mobile Marketer e agenzie di mobile marketing sono concordi nell’affermare che: • ”tanto più risulti ai primi posti in classifica nei risultati di ricerca e negli elenchi delle migliori app, tanto più più la tua app sarà scaricata o acquistata”
  50. 50. Perché l’ASO è importante • Essere ai primi posti nei risultati di ricerca porterà a un maggiore numero di downlad per l’app
  51. 51. –Kissmetrics 2015 ASO è il processo di ottimizzare le Mobile App per farle comparire più in alto nei risultati di ricerca degli App Store Tanto più saranno in alto tanto più saranno visibili, e genereranno più traffico verso la Pagina dell’App nell’app store 5 7
  52. 52. OBIETTIVO L’obiettivo dell’ASO è spingere più traffico verso la Pagina dell’App nell’App Store in modo da favorire il download o acquisto della mobile App
  53. 53. Windows Phone App Store Elenco delle App più popolari, gratuite e a pagamento
  54. 54. Apple App Store – tutte le categorie
  55. 55. Google Play App Store https://play.google.com/store/apps?hl=it
  56. 56. Le categorie per Google Play
  57. 57. Windows App store https://www.microsoft.com/it-it/store/apps/windows-phone
  58. 58. App con voto migliore - Windows
  59. 59. Le raccolte in primo piano Le categorie su Windows Phone
  60. 60. Windows App Store- le classifiche • Differenza tra più popolari e più diffusi • Differenza tra app gratuite e a Pagamento • Classifiche con App nuove e App con migliori recensioni
  61. 61. Grazie per l’attenzione La navigazione negli App Store è il metodo più diffuso per scoprire una nuova App
  62. 62. 63% dei Download di un’App deriva da una ricerca interna su un App Store “Se non stai usando ASO per incrementare il ranking della tua app, stai perdendo l’occasione sul più grande canale di discovery disponibile sulle app” [KissMetrics, 2015]
  63. 63. OBIETTIVO DELL’ASO • Obiettivo dell’ASO è generare traffico verso la tua pagina su App Store, in modo che i searcher possano eseguire una specifica azione: FARE DOWNLOAD DELLA TUA APP
  64. 64. Mobile Customer Journey E’ cruciale comprendere la tua base clienti • Quali parole chiave usa il tuo potenziale cliente per trovare app simili alla tua? • Che linguaggio parlano i tuoi potenziali clienti?
  65. 65. In che modo gli utenti trovano le App • La ricerca su App Store differisce da quella via Web • La differenza chiave è l’intenzione dell’utente Ottengo risultati differenti tra mobile Search e App Search
  66. 66. Web behavior vs Mobile behavior
  67. 67. Come ricercano i Mobile user • Le parole chiave usate dai Mobile user all’interno degli app Store ricadono in 2 categorie: • Feature-based phrases - la grande maggioranza delle ricerche (80%) sono frasi con più parole circa le funzionalità • Brands – I brand che le persone stanno cercando sugli App Store
  68. 68. Frasi di rilievo nell’App store vs Web • Consideriamo una mobile App per Photo editing • cerchiamo le parole chiave con Google Keyword Planner
  69. 69. Parole chiave usate nell’ App Store • Se stai usando Google keyword planner per ottimizzare titolo e parole chiave e descrizione, stai ottimizzando per la ricerca sbagliata • Stai mancando i termini di ricerca utilizzati dalla tua target audience nell’app store
  70. 70. Non solo keyword • L’incremento del tasso di conversione si traduce in maggior numeri di download => influenza il ranking • Significa che l’app è rilevante per quel tipo di ricerca • Considera la differenza tra “running” e “runner App”
  71. 71. ASO MECHANICS Le meccaniche dell’ASO
  72. 72. Puoi incorporate l’ASO nella tua strategia per spingere la tua App in alto, in superficie e minimizzare la tua concorrenza
  73. 73. • ASO non significa solo Ottimizzare per ottenere maggiore visibilità • Significa anche ottimizzare il tuo contenuto in un modo che generi maggiori conversioni del traffico targettizzato che tu acquisisci 2 obiettivi per la ASO 1. Porta maggiore traffico sulla tua Pagina dell’App 2. Favorisci la conversione (download/acquisto) mediante contenuti persuasivi
  74. 74. I fattori primari per l’ASO: • Titolo • Parole chiave • Descrizione • Immagini • Downloads • Recensioni
  75. 75. Fattori primari • Title: il Titolo o il nome dell’app è unod dei fattori più importanti dove ottimizzazione e rilevanza fanno la loro parte • Parole chiave: le giuste parole chiave usate all’interno della descrizione dell’app nello store, posizionate correttamente, ti aiuteranno a stabilizzare la rilevanza predominante
  76. 76. Titolo dell’App • Colloca la parola chiave nel titolo. Dovrebbe essere la parola chiave con il più elevato traffico di ricerca • Investi del tempo nel trovare le parole chiave più ricercate negli App Store • Cambiare il titolo di un App può risultare negativo, soprattutto se l’app ha già cominciato a diffondersi grazie al passa parola
  77. 77. Parole chiave • Devi conoscere le parole chiave di maggior rilievo e quelle usate più spesso dalla tua target audience • E’ utile monitorare i concorrenti per scoprire dove tu compari settimana dopo settimana • Titolo e parole chiave possono essere modificate facilmente -> puoi ottimizzarle con regolarità
  78. 78. Per Apple Store • Non usare gli spazi, usa le virgole (non includere gli spazi dopo le virgole) • La ripetizione delle parole chiave non ha effetto. • Usa i numeri (3) invece delle lettere (tre) • Gli utenti tendono a ricercare usando parole corte e multiple • Non preoccuparti di inserire anche i plurali nella liste delle parole chiave. • Usa tutti e 100 i caratteri
  79. 79. Quanto contano le parole chiave nel titolo? Analizzando 25 top Mobile App e contando quelle che avevano la parola chiave nel titolo erano classificate in media 10,3% più in alto delle app senza la parola chiave nel titolo => Inserisci la parola chiave principale nel titolo della APP
  80. 80. Scegliere le giuste keyword • Ricerca per le parole chiave primarie nell’app store e scopri chi sono i top search perfomers • Usa strumenti di analisi delle keyword dei tuoi concorrenti, traccia il loro ranking nel tempo • Scopri le keyword meno competitive su cui potresti ottenere una buona classifica e le parole chiave di media competitività • Localizza le parole chiave per rendere la tua app popolare in certe aree geografiche
  81. 81. Fattori secondari • N totale dei download: è un fattore estremamente importante, di cui tu non hai però il completo controllo • Ratings & reviews (voti e recensioni): altro fattore importante ma difficile da controllare • Ci sono modi per incentivare clienti soddisfatti a lasciare una recensione e a votare l’app
  82. 82. I voti (rating) contano nel posizionamento in classifica? • Sì, contano • Le app con migliore voto sono anche quelle con migliore classifica per difficoltà di parola chiave • Se la parola chiave è più competitiva, il voto è ancora più importante
  83. 83. I Download contano per il ranking? • Esiste una correlazione tra N dei download e ranking? • Solo il Publisher conosce il n dei download, consideriamo il N dei voti come approssimazione • Il tasso di download to rating è circa simile per la maggior parte delle app
  84. 84. I Download contano per il ranking? • Si, il n dei download conta • Nota la differenza tra “competitive” keywords e le altre • Per Parole chiave competitive nella categoria, hai bisogno di un N di download significativamente più alto •
  85. 85. N di installazioni necessarie per Apple Store
  86. 86. Scrivi una descrizione persuasiva • Scrivi una descrizione convincente per la tua App • Inserisci un elenco di vantaggi e benefici • Crea 3-5 titolini per spiegare perché spaccano • Evidenzia estratti di una riga da recensioni positive • Fornisci un’email per domande e supporto
  87. 87. Scegli bene il linguaggio da usare • Non usare linguaggio gergale o per addetti ai lavori • Per Google Play: • Promuovi la tua app su Google + aumenta il tuo ASO • Per tutti gli Store è importante localizzare la tua descrizione per territorio (scrivi la tua Scheda in più lingue) Scrivi la tua Sales Page in più lingue
  88. 88. OTTIMIZZA LA TUA APP IN 7 STEP
  89. 89. 1. La ricerca delle parole chiave • Se non conosci le parole chiave su cui investire non potrai ottimizzare la tua pagina • 2 tool possono aiutarti, dato che i tool per la SEO non sono così efficaci: • Sensor Tower • App Annie • Entrambi forniscono insight sulle parole chiave utilizzate all’interno degli App Store
  90. 90. Sensor Tower
  91. 91. App Annie
  92. 92. 2. Trova il nome giusto per la tua App • Scegli un nome accattivante, breve, memorabile e informativo e che utilizzi anche parole chiave • Non limitarti a usare il nome del tuo brand • Ricerca nella tua categoria e presso la tua audience per capire come puoi utilizzare nel nome parole chiave che influenzano il tuo rank e catturano l’attenzione dei tuoi utenti
  93. 93. 3.Scegli il logo giusto • Il tuo logo ha scarso impatto sulla ricerca ma grande rilevanza per le conversioni e i download • Assicurati che la tua icona è davvero “iconica” • Rendi la tua icona memorabile, riconoscibile e che risalti • Usa un’icona 3D per aumentare l’effetto e farla uscire dalla massa
  94. 94. 4. Scrivi una Descrizione potente • Colloca le parole chiave nella descrizione • La descrizione è più importante per la conversione e il download che per il ranking • Non riempire la descrizione di parole chiave (keyword- stuffing) • Scrivi la descrizione per l’utente non per l’algoritmo
  95. 95. Come scrivere una descrizione efficace • Pensa alla value proposition dell’app • La tua audience non si interessa alle parole chiave, essi desiderano capire se si possono fidare e dare il permesso all’app di accedere ai loro dati più personali e importanti (come l’accesso alla rubrica) • Desiderano conoscere se l’app fornisce una soluzione ai loro problemi • Non includere testo che non vada in questa direzione
  96. 96. 5. Racconta una storia con le immagini • Non fare l’errore di usare gli screenshot per spiegare o vendere le funzionalità della tua app • Racconta invece una storia con i visual • Visual colorate aumentano la volontà delle persone a digerire contenuti dell’80% • Shopper che vedono video sono circa 2volte di più propensi all’acquisto • Foto che mostrano volti ottengono 38% maggiore attenzione in social che foto senza volti
  97. 97. Come usare i visual nella tua pagina • Usa le immagini per raccontare una storia di come l’app è usata dalle persone, e mostrale • Includi un video che racconta una storia che genera urgenza • Un video offre info sul prodotto ma anche costruisce fiducia poiché l’utente può vedere e ammirare la creatività delle persone dietro al prodotto • Porta avanti insieme education & entertainment
  98. 98. 6. Scegli la giusta categoria per l’app • Inserire la tua app nella giusta categoria aumenta la classifica dell’app store per quella specifica categoria mentre la inibisce per le altre categorie • Devi scegliere la categoria corretta, basati su ciò che è rilevante per la tua audience • Per Apple Store puoi scegliere anche una sotto-categoria che ti permette di • microsegmentare per aumentare il ranking in nicchie specifiche
  99. 99. 7. Analizza i dati • L’Aso non è un approccio one-shot • Occorre costantemente guardare misurare e ottimizzare i risultati • Ciò può aiutarti a migliorare la tua ottimizzazione aggiustando le parole chiave e modificando la tua descrizione • Sensor Tower è uno strumento di mobile analytics che ti permette di analizzare le prestazione della tua app e dei tuoi concorrenti • Utlizza strumenti di mobile competitive intelligence
  100. 100. Pensa oltre l’App • Devi pensare oltre l’app. il tuo obiettivo è creare un’esperienza che connetta le persone ad un livello emozionale e personale • Questo è l’unico modo per incrementare i download e i rating che alla fine miglioreranno la tua visibilità dell’app nel marketplace

×