Mobile app-process-design

0 views
2,501 views

Published on

Da dove nasce un'App di successo? Quali linee gudia seguire per il design di un'App. iPhone? Ecco alcuni consigli e proposte non ibnfallibili per aumentare le probabilità che la tua App diventi una Killer App

Published in: Business
0 Comments
18 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
0
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
18
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Mobile app-process-design

  1. 1. Leonardo Bellinileonardo@dml.it Progettare un’App dihttp://www.dml.ithttp://www.digitalmarketinglab.it successo 03/05/2011Twitter: @dmlab Dall’idea, alla realizzazione, passando per il marketing dell’App..-
  2. 2. There’s in App for that…50.000 App nel luglio 2008 (lancio dell’AppStore)200.000 Apps nel luglio 2010Oggi più di 350.000 App su AppStoreMa:- solo metà delle App a pagamento raggiunge i 1000download e hanno guadagnato meno di 700 $ l’anno È molto difficile far centro al primo tentativo!! | 2 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  3. 3. Non tutte le App…Possono avere il Angry Birds è presentesuccesso di Angry anche come voce suBirds o Doodle WikipediaJump Oltre di 12 milioni di download solo su AppStore Versioni per Android, Symbian e Sony Playstation| 3 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  4. 4. 1. Pensa non solo all’App... Costruisci qualcosa che abbia valore aldilà dell’App Approccia il processo di sviluppo come un investimento per creare relazioni, imparare trucchi e fare esperienza per la tua futura applicazione di successo Cerca di rimanere il più obiettivo possibile di fronte alla tua “App Idea” analizza le opportunità prima di investire tempo, denaro e risorse| 4 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  5. 5. 2. Valuta la tua idea Analizza e comprendi il panorama delle App presenti nell’AppStore Impara e analizza le Applicazioni in primo piano per Apple: quali sono le loro caratteristiche da renderle uniche?• Creatività• Design• Features• User Experience• Fan Base| 5 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  6. 6. Categorie e Ricerca Ci sono 20 categorie più i giochi con a sua volta 20 sottocategorie La scelta delle 2 categorie (primaria e secondaria) per la tua App è strategica Su AppStore sono presenti le prime 100 gratuite e le prime 100 a pagamento per ciascuna categoria e la classifica generale| 6 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  7. 7. 3. Analizza le Apps in primo pianoOgni settimana AppStore propone nuove App in primo pianoCerca di capire perché lo Staff di Apple le ha scelte..Libri, giochi e intrattenimento sono le categorie con maggiorNumero di Apps | 7 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  8. 8. Analizza un’App su AppStorePuoi controllare:1.Nome App2.Icona App3.Nome Azienda4.Descrizione dell’App5.ImmaginiNon puoi controllare:1.Votazione dei clienti2.Recensioni | 8 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  9. 9. 4. Quantifica la tua App 2 NON Obiettivi da considerare: - desidero raggiungere almeno 15.000 Download - validare le feature che mi garantirebbero il download (da parte di molte persone) Per entrambi i casi questi non sono obiettivi raggiungibili e impossibili da quantificare o identificare Sii onesto con i tuoi obiettivi..| 9 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  10. 10. 5. Identifica i tuoi obiettivi Quali sono i tuoi obiettivi? - Massimizzare numero acquisti o download?- Incrementare la brand awareness per la tua azienda?- Dare completezza o complementare un prodotto esistente (es. App Desktop software)?Qual è il modello di ricavi scelto?Apple ha + di 150 milioni di carte di credito tra isuoi file..| 10 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  11. 11. 6. Definisci un modello di BusinessModello di ricavo Utilizzi Esempi1. Gratuito Per fare brand awareness, l’App.  The  Gap; Facebook; Coca‐Cola Non è l’obiettivo ultimo 2.Gratuito + Advertising Usato per Apps con elevato  Pandora; Flixster numero di utenti e alta  interattività 3. A pagamento Usato dalla maggioranza delle  Apps. 70% dei ricavi allo  Sviluppatore4. Lite + Pro Metodo non ufficiale per  Labyrinth lite; Labyrinth permettere agli utenti di testare  l’App. Ora meno comune5. In App Purchases Usato per permettere agli utenti  Werule; Boxcar di acquistare nuove feature  dall’App. stessa6. Nuove versioni Metodo non ufficiale per  Enigmo; Enigmo 2 persuadere i clienti ad acquistare  una nuova App, upgrade della  precedente| 11 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  12. 12. 7. Definisci il prezzo (per app a pagamento)Anche se il prezzo definitivo lo si inserisce solo almomento del rilascio è bene comunquesensibilizzarsi su questo aspettoGli acquirenti dei Mobile Store sono in generesensibili al prezzo, il Prezzo della tua App avràun impatto significativo sulle venditePiccoli cambi di prezzo (da 1,99$ a 0,99$)possono produrre grandi differenze nelle venditePrezzo medio per una iPhone App: 1,99 $, 4,99 $ per un’App iPad| 12 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  13. 13. Il prezzo minimo o il prezzo giusto? Poni attenzione a scegliere il prezzo minimo (0,79€)Potrebbe favorirel’acquisto diimpulso..Se la tua App non èall’altezza corri ilrischio di ricevere E di sciuparti quindi la reputazione…permolte recensioni le tue prossime App..negative…. | 13 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  14. 14. Qual è il prezzo giusto? 2 ScenariPrezzo:2,99 $ Prezzo: 4,99 $Download al giorno: 15 Download al giorno: 10 (1/3 meno del primo prezzo)Ricavi in un anno: Ricavi in un anno:16.000 $ 18.000 $Profitto = Ricavi *0,7 = Profitto = Ricavi *0,7 =11.000 $ 12.500 $ Forse è poco intuitivo, ma aumentare il prezzo può convenire| 14 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  15. 15. Aumentare il prezzo… … non sempre conviene Distimo analytics Quando l’App è passata da 0.99 a 1,99 I download sono calati e l’App è uscita dalla Top 25, perdendo in visibilità e potenzialmente in ricaviSe aumenti il prezzo, rischi di scendere in classifica Sperimenta qual è il prezzo che massimizza i ricavi| 15 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  16. 16. 8. Calcola le dimensioni del mercato La combinazione di Tipo App, Prezzo, modello di ricavo determinano le dimensioni del mercato indirizzabile Come posso stimare il numero di clienti potenziali per la mia App?| 16 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  17. 17. iPhone App Market Sizing Supponiamo che la mia App fornisca info per coincidenze e viaggiatori di treni e Tube a NY. Dove posizionarsi ad aspettare la metro? In fondo o in cima? ExitStrategyNYC risponde a questa domanda| 17 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  18. 18. Come calcolare il mercato indirizzabileAlcuni dati di base:- 85 milioni di iPhone e ìPod venduti nel mondo(Aprile 2010)- Secondo AdMob 50% dei device sono in USA: -> 43milioni- Ci sono 300 milioni di americani ->21,5% deicittadini americani ha un iPhone o un iPod- ci sono 5 milioni di viaggiatori della Metropolitana aNY -> se applico il 21,5%, ottengo 1,3 milioni didevice tra i viaggiatori di NYMa quanti di questi acquisteranno l’App? | 18 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  19. 19. Alla ricerca dei limiti Consideriamo un Best Seller come Doodle Jump: ha venduto circa 3,5 milioni di copie. Rispetto ai circa 80 milioni di utenti, corrisponde ad una penetrazione del 4%| 19 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  20. 20. Il calcolo finale per ExitStrategyNYC Se l’applicazione andrà molto bene otterrò il 4% di acquisti da parte dei 1,3 milioni di viaggiatori a NYC. 52.000 utenti Se l’applicazione costa 0,99 $ il ricavo stimato è: circa 52.000 $ (al lordo del 30% che si tiene Apple)| 20 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  21. 21. 9. Ottieni info dalle classificheGuarda con attenzione emonitora le classifiche: c’èqualche App che è concorrenteo complementare alla tua?Se non ci sono App in classificasimili all’idea che hai in mente:1.Non c’è sufficiente domanda,interesse per quel tipo di app2.C’è un’Opportunità per faremeglio ☺| 21 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  22. 22. Strumenti per monitorare il ranking Nell’AppStore si possono vedere le prime 200 Apps per ciascuna categoria Poiché nell’AppStore non è possibile visualizzare l’andamento delle classifiche, si possono utilizzare alcuni strumenti di tracking - PositionApp - Majic Rank - Mobclix App ranking - APPlyzer PositionApp è un’App per iPhone che fa il tracking| 22 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  23. 23. Majic Rank – Desktop App per Mac| 23 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  24. 24. 10. Value Innovation- valuta alternative Quali caratteristiche di una App tua rivale giàesistente potrebbero essere:1. eliminate2. ridotte drasticamente3. aumentate, arricchite4. create ex novo 4 Actions Framework per Tweeb | 24 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  25. 25. 11. Crea il Concept per la tua AppCrea un Wireframe della tua App•Ottimo modo per comunicare e condividere specifiche con il Gruppo di lavoro (Art, Tech, Mktg)•Evita di mescolare struttura dell’App con la parte grafica•Permette di focalizzarsi sulle schermate chiave Esempio di iPhone wireframe | 25 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  26. 26. Strumenti per il WireframingAlcuni Strumenti per laprogettazione di wireframe:- Balsamiq mockups per Desktop,lo strumento forse migliore perfacilità d’uso e completezza- iMockups per iPad, simile alprodotto di Balsamiq- Omnigraffle, prodotto moltocompleto ma non facilissimo dausare per i neofiti Wireframe con Balsamiq| 26 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  27. 27. 12. Sviluppa la tua App I costi per sviluppare un’App possono variare molto, in base a: - tecnologia scelta (es. WebApp o vera App) - Sistema Operativo (es. iOs, Android, Windows7) - complessità dell’App Ogni Store ha le proprie policy, regole e linee guida Apple ha sviluppato le proprie linee guida (Human Interface Guidelines) per iPhone e iPad| 27 | M.App.Ting– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  28. 28. In-App Purchase StoreKit introdotto da Apple per favorire lo sviluppo di App a pagamento Inizialmente disponibile solo per apps a pagamento, adesso installabile anche in applicazioni gratuite Permette di integrare una modalità di acquisto integrata nell’App mediante lo storeKit fornito agli sviluppatori| 28 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  29. 29. IL PROCESSO PER APPLE STORE CONCEPT DESIGN DEVELOPMENT TESTING SUBMISSION TO APPLE APPLE REVIEW APPLE STORE MEASURE REFINE
  30. 30. iTunes Connect
  31. 31. Iphone development process1. Iscrizione all’Iphone developer Program (da 99$ a 250 $)2. Sviluppo dell’applicazione: 1. Concept – Sviluppo – Prototipazione – Testing interno – Submission3. Strategie di prezzo: Free. Pay o “In Purchase”?4. Approvazione da parte di Apple5. iPhone App. Marketing: come uscire dalla folla
  32. 32. IPHONE APPS DESIGNGUIDELINES
  33. 33. 3 tipologie di App 1. per iPhone: funzionano per iPhone, iPod Touch e iPad (anche se la visualizzazione non è ottimale) 2. per Ipad: sono costruite e funzionano solo per iPad. 3. App Universali:funzionano sia su iPhone che su iPad; 1 sola app che si adegua al device su cui è scaricata. Sono vantaggiose per i clienti ma poco remunerative per gli sviluppatori| 33 | Mobile Apps– Leonardo Bellini - Digital Marketing Lab - 29 Aprile 2011
  34. 34. DOMANDE CHIAVE PER IPHONEDESIGNQuali credi che saranno le motivazionidell’utente per usare l’applicazione?A quale bisogno risponde?Come credi che sarà la esperienzadell’utente mentre usa l’applicazione?Qual è il goal, il focus dell’applicazione?Come sono visualizzate e organizzate leinformazioni?
  35. 35. MODELLO DI VENDITA PERABBONAMENTOMODELLO FREEMIUM: FREE + PREMIUM
  36. 36. 3 TIPOLOGIE DI APPLICAZIONIPER APPLE VI SONO 3 TIPOLOGIE DIAPPLICAZIONI:1. Productivity Apps (user experience attorno aun singolo task; es. Email)2. Utility Apps (per verificare lo stato di qualcosa- es. previsioni del tempo)3. Immersive Apps (per divertirsi, giocare maanche eseguire un compito es. la livella)
  37. 37. Productivity Apps
  38. 38. Productivity AppsInformazionegerarchica delleinformazioniOrganizzazione deimenuAggiunta /eliminazioneda un elenco
  39. 39. Utility Apps
  40. 40. Utility AppsTask sempliceinterattività e user inputminimaleVisualizzainformazione moltofocalizzata e puntualePer verificare lo stato di qualcosa
  41. 41. USER INTERACTION MODEL Navigazione molto semplice Sequenza di visteNon richiedono Setting particolari all’utente
  42. 42. Immersive Apps
  43. 43. Immersive Apps: la livellaApplicazione a schermo pienoFocus sui contenuti e sull’esperienza dell’utente con quelcontenuto (di solito pochi testi)Il focus dell’utente è sul contenuto visuale, non sui dati dietrol’esperienza. Tipica per Giochi ma non solo…
  44. 44. Leonardo Bellinileonardo@dml.ithttp://www.dml.ithttp://www.digitalmarketinglab.it Bibliografia 03/05/2011Twitter: @dmlab Materiale e letture consigliate
  45. 45. Per approfondire: Morgan Stanley Mobile internet Report Morgan Stanley Internet Trends
  46. 46. Letture consigliate – MobileDesign
  47. 47. Grazie per l’attenzione ☺ • DML – Consulenza e servizi di marketing digitale leonardobellini@dml.it • Autore di Fare business con il Web –Lupetti Editore • Ho curato l’edizione italiana di: – Web In azienda – ETAS – Noièmeglio-ETAS • Blog: www.digitalmarketinglab.it • Website: www.dml.it

×