• Like
  • Save

B2b socialmedia marketing

  • 7,357 views
Uploaded on

Social media marketing per il B2b: i 5 miti da sfatare e i punti a favore. Definire un piano di social media marketing, l'importanza dell'ascolto, come usare Facebook, LinkedIn e Twitter per il b2b. …

Social media marketing per il B2b: i 5 miti da sfatare e i punti a favore. Definire un piano di social media marketing, l'importanza dell'ascolto, come usare Facebook, LinkedIn e Twitter per il b2b. Misurare i Social media. Non solo ROI

More in: Business
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
No Downloads

Views

Total Views
7,357
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
3
Likes
39

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. CORSO REED BUSINESS INFORMATIONMILANO 10 DICEMBRE 2012Rel. Leonardo BelliniB2B SOCIAL MEDIA MARKETING
  • 2. AGENDA•  Social Media e B2B: Miti da sfatare, i Pro e i Contro•  L’adozione dei Social Media per il B2B•  Il processo Social media marketing:•  Ascolto•  Pianificazione•  LinkedIn, Twitter, Facebook: le best practice•  le metriche per i Social mediaCasi internazionali
  • 3. 4 MITI DA SFATARE
  • 4. 4 miti da sfatare…•  Social Media non vanno bene per il B2b ma solo per il B2C•  È impossibile o molto difficile misurare i ritorni per i Social Media•  I Social Media sono solo per le giovani generazioni•  I Social media sono gratuiti o a basso costo
  • 5. Esperienza con i Social media Esistono differenze tra B2C e B2b?Le aziende B2b hanno iniziato a usareI Social media da più tempo rispetto alle aziende B2CIl 52,6% di aziende B2B ha dichiaratodi utilizzare i Social media da più di 1 anno(rispetto al 46,2% di aziende B2C)
  • 6. DELL OUTLETDELL OUTLET HA OTTENUTO 6,5MIO$ DI RICAVI GIA’ NEL 2010,SOLO TRAMITE TWITTER
  • 7. POPOLAZIONE FACEBOOK- ITALIA [SOCIALBAKERS – FEBBRAIO 2012]
  • 8. LA FASCIA DI ETA’ A PIU’ ALTA CRESCITA E’ 35-44
  • 9. COSTI DEI SOCIAL MEDIA PROIEZIONI DI SPESA IN SOCIAL ADV.: 6%: + DI 1M $ 6%: TRA 250K$ E 500K$ 88%: - DI 100K $SONDAGGIO BRANDON-HALL MAGGIO 2011
  • 10. DISTRIBUZIONE DEI COSTI•  GESTIONE DELLO STAFF•  TRAINING & EDUCATION•  AD MKTG. SPEND•  AGENZIE SPECIALIZZATE IN OUTSOURCING•  PIATTAFORME TECNOLOGICHE
  • 11. Aziende B2B e Social Media…Un matrimonio possibile?
  • 12. 5 motivi chiave per il Social mediamarketing B2b1.  Chiara comprensione dei clienti2.  Profondità e conoscenza della materia3.  Generare ricavi maggiori con risorse e budget ridotti4.  Vendite basate sulle relazioni5.  I B2b Marketer hanno già pratica dei Social Media The B2b Social Media Book
  • 13. I B2b Marketer da sempre conoscono meglio le clientei comportamenti Maggiore conoscenza del abitudini ee sono più vicini ai loro clienti e prospect Conoscere il proprio target è un grande vantaggio per fare social Media marketing
  • 14. Profondità e conoscenza specifica della materia: Le aziende B2B sonopionieri nel campo della ricerca e della sperimentazioneI Social Media sono spesso usati per educare, evangelizzarei propri clienti mediante contenuti e relazioni. Essere esperti è un Vantaggio
  • 15. I martketer B2b sono abituati a lavorare con risorse e staff limitati. Sonoorientati a massimizzare i costi per Lead. I Social media permettono di ridurre i costi di generazione lead e a fare di Più con meno risorse
  • 16. Il processo di vendita B2B è interazmente basato sulle relazioni:-  Prezzi di acquisto elevati-  Cicli di acquisto lunghi-  Necessità di approfondimento e di negoziazioneIl Social Web facilita la costruzione di relazioni a lungo termine. Permette di:-  Aumentare qualità e quantità dei lead-  Ridurre la lunghezza del ciclo di vendita
  • 17. I B2B Marketer hanno già pratica nel conversare e raccontare storie..Già lo fanno attraverso le newsletter, ricerche, webinar e WhitePaperQueste tattiche e strumenti trovano perfetta corrispondenza nei Socia Media
  • 18. …Ma investire sui Social Mediaper un’azienda B2b conviene sempre?
  • 19. Le ragioni del NO, in 5 domande: 1.La tua azienda ha meno di 5 clienti? 2. I decisori d’acquisto delle tue aziende clienti sono protette da un muro invalicabile? 3. Nella tua azienda manca un advocate interno per i Social media? 4. La tua azienda ha bisogno di generare elevati profitti in poco tempo? 5.La tua azienda non possiede risorse interne per gestire un progetto Social?Se la maggioranza delle risposte è SI, forse OGGI non conviene investirein Social media marketing
  • 20. La tua azienda ha meno di 5 clienti?Opera in un mercato concentrato o lavora per grandi commesseMonocliente (es. Aziende indotto FIAT, TelecomItalia)
  • 21. I decisori d’acquisto delle aziende clienti sono inaccessibili viaSocial Media? I tuoi clienti sono nell’Industria militare, monopolista, enegetica..
  • 22. Alla tua Azienda manca un advocate interno per i Social media?Un elemento comune tra le le aziende che hanno ottenuto successo neiSocial media è la figura di un Advocate, un evangelista interno che abbiasaputo “vendere” il progetto social al management interno
  • 23. La tua azienda ha bisogno di generare elevati profitti in poco tempo?I Social Media possono generare vendite per la tua azienda ma non sonolo strumento + adatto per generare grandi volumi di vendite targettizzate nelbreve periodo.
  • 24. La tua azienda ha le risorse per essere di successo?I Social media richiedono molto tempo, risorse preparate, formazione, skill,organizzazione. Molte aziende vedono i Social media come un terreno perfare esperimenti, molto spesso sotto-staffati
  • 25. Case Study: Lynden Logistics Lynden è un’azienda di trasporti e logistica che opera in Alaska ha fatto leva su blogging, SEO e landing page. Ha avviato un proprio Blog nel 2008 e una pagina FacebookLynden ha incrementato del 270% le richieste di preventiviusando Social media e inbound marketing.
  • 26. 3 consigli chiave per partire§  Acquista consenso interno all’azienda per ottenere finanziamenti (una presentazione per vendere il progetto al senior management, bastano poche slide)§  Integra i Social media con il marketing tradizionale: esamina sia i Social media più adatti sia le tecniche di mktg che già conosci e usi con successo; identifica i punti di integrazione§  Costruisci un team vincente: ricerca sia capacità di story-telling sia abilità nell’analisi dei dati
  • 27. Quali sono i canali Social più adatti al B2B?Quali sono le differenze in termini di obiettivi?
  • 28. The Big ThreeIl 93% dei marketer B2B americani utilizzano i Social media per illoro marketing (LinkedIn, Twitter, Facebook) LinkedIn:72% Facebook:71% Twitter:67%
  • 29. Gli altri canali… Youtube: 48% Blogging: 44% Online Communities: 22%Ricerca condotta da B2B Magazine, su 577 B2b Marketer, marzo 2011
  • 30. Canali vs Obiettivi Lead generation Pay attention Customer feedback & engagement
  • 31. Canali e Obiettivi
  • 32. Social Media MetricsIl 75% dei marketer B2B americani che utilizzano i Social mediadicono che non sanno come misurare il ROI per le loro iniziativedi social media marketing
  • 33. Principali ostacoli 70%: mancanza di risorse 57%: metriche e KPI difficili da definire 44%: poca conoscenza sui Social media 22%: resistenza del management
  • 34. Top 5 social media Tools 1.  Facebook: Best for engaging with customers 2.  Twitter: Best for sharing news about your company 3.  LinkedIn: Best for finding new clients 4.  Google+: Best for improving your search ranking 5.  Pinterest: Best for increasing your visibilityhttp://www.openforum.com/articles/social-media-for-business-2012-top-5-social-media-tools
  • 35. Permette di appendere e condividere con i propri followersulla propria bacheca personale gli oggetti che amiamo
  • 36. Differenti Tools per B2b e B2c B2B: 1° LinkedIn, 2° Twitter 3° Facebook 4° Blog
  • 37. LinkedIn: 71% B2B vs 51% B2CLe aziende B2b stannopianificando o incrementandol’utilizzo di LinkedIn più chequelle B2C(71% di B2B vs 51% B2C)I liberi professionisti stannoincrementando l’utilizzo diLinkedIn (68%)
  • 38. Forum: 39% B2B vs 34% B2CIl 39% di aziende B2B sta pensando di incrementare la partecipazionea Forum (rispetto al 34% di aziende B2C)
  • 39. Non solo Social… Altre forme di marketing…Le aziende B2b sono più orientate al SEO rispetto a quelle B2C(71% B2B vs 65% B2C)
  • 40. Event Marketing: 70% B2B vs 58% B2CLe aziende B2b sono molto piùpropense a investire in eventMarketing che le aziende B2C(70% contro 58%)Le aziende con più di 1000dipendenti sono ancora più inclinia investire in event marketing(71%)
  • 41. Online Adv.: 42% B2B vs 50% B2C Le aziende B2b Investono meno in Pubblicità online che Le aziende B2C
  • 42. B2b marketingPECULIARITA’ DEL SOCIAL MEDIAMARKETING B2B
  • 43. Timeline per B2b marketingPrima di Google: §  Marketing focalizzato sulla costruzione della marca §  Strumenti per ottenere Brand awareness: §  Mass advertising §  Trade Shows §  PR §  Print media §  Direct mail §  Cold callingAcquisire nuovi lead da consegnare alla forza vendita
  • 44. Timeline per B2B Marketing 1998: arriva Google Focus su Inbound marketing: §  Strumenti: §  SEO §  PPC §  Display adv. §  Email marketing §  Content marketing (Whitepaper, webinar)Portare traffico qualificato verso Il sito Web e convertirlo in lead
  • 45. Dalla lead generation alla lead nurturingI marketer scoprirono che:I lead erano mandati troppo presto in pasto aicommerciali..Investirono in:§  Lead scoring§  lead nurturing Classificare i lead generati, Coltivare i lead migliori
  • 46. Lead nurturingIl lead nurturing è un insieme di strategie per ilconsolidamento e per l’ottimizzazione commerciale deicontatti acquisiti dall’azienda.È il processo di costruire relazioni con lead a prescindere dalle lorotempistiche di acquisto, com l’obbiettivo di concludere il business quandoessi saranno pronti
  • 47. Non puoi minacciare o costringere nessuno ad acquistare se non è pronto a farlo..Non ti puoi però permettere di perdere prospect perché la loro volontà dicomprare non conicide con la tua disponibilità a vendere
  • 48. B2b Marketing today§  SEO, PPC, Email sono tuttora molto importanti§  Social Media come: §  LinkedIn §  Twitter §  Facebook §  Youtube §  Slideshare§  creano gran parte delle interazioni online per il B2b
  • 49. B2b & Social MediaIl 77% dei decisori diacquisto di tecnologiaB2B sono attivi suiSocial mediaForrester Research, 2010Google premia i blog,E in generale i sitidi terze parti rispetto aiCompany Site
  • 50. Qual è allora l’obiettivo principale per un’azienda B2bquando decide di investire sui Social Media?Risposta: generare lead qualificati e incrementare le venditetramite i Social Media
  • 51. Social Media Lead generation§  I lead provenienti dai Social media contattano l’azienda attraverso il sito solo quando sono pronti§  Lead nurturing include la costruzione di una relazione preliminare con i prospect§  I B2b marketer stanno già allocando risorse sui Social Media con ritorni positivi§  Il ROI nei Social media è sempre difficile da misurare
  • 52. Social media Marketing Fundamentals§  Identità: come vuoi rappresentare il tuo Brand? Brand Name vs Personal Name§  Verifica se il tuo Brand Name non è stato preso da uno Squatter:
  • 53. http://namechk.com
  • 54. Personal vs Company Account§  Corporate Account: per condividere info aziendali, notizie, nuovi modelli e funzionalità §  Serve per interagire con prospect ad uno stadio evoluto, clienti e partner§  Personal Account: i membri dell’azienda con il profilo personale possono condividere news e info sul proprio settore industriale. §  Sono meno promozionali
  • 55. Social CRM: dall’ascolto all’azione Dall’ascolto all’azione: dall’Ascolto passivo all’ingaggio attivo •  puoi passare i riferimenti di chi sta cercando un prodotto, risolvendo un problema alla tua forza vendita
  • 56. Social Sharing OptimizationFacilita la condivisione:Utilizza Plugin comeAddThis o Share This1.Rendi le opzioni per lacondivisione visibili epersonali2. Rendi le tue email visibilicome pagine web3. Aggiungi una Social baralle pagine web4.Abilita “Inoltra a un amico”5. Aggiungi i Social plugin diFacebook, Twitter, LinkedIn,Google +
  • 57. Social ValidationRappresenta il “consenso Sociale”: è un fenomeno sociale che accade insituazioni ambigue o difficili, quando le persone non hanno abbastanzainformazioni per prendere una decisione in maniera indipendente Si affidano allora a segnali esterni come la fiducia, la reputazione, la popolarità..
  • 58. Strumenti di Social validation I Social Network mitigano il senso di rischio connesso a una decisione di acquisto per gli acquirenti B2B alla ricerca dell’evidenza sociale della qualità e della bontà I Social Nework giocano un ruolo fondamentale§  Voting§  Liking§  Commenting Social Influence§  Bookmarking§  Rating§  Recommending
  • 59. Social Validation & B2B§  Le aziende B2B possono aumentare la propria Social validation: §  partecipando ai Social Media §  inserendo commenti, voti, classifiche sul proprio sito Stai comunicando ai tuoi clienti che per te la Trasparenza è un valore
  • 60. Processo di Social lead generation
  • 61. Inbound MarketingÈ un approccio di marketing che si focalizza su farsi trovare dai prospectattraverso canal e strumentii come:•  Search engine optimization•  Social Media•  Raccomandazioni e passa-parola I lead generati da Raccomandazioni e passa –parola hanno i più alti tassi di conversioneI Social Media permettono al propect di ottenere quel genere diraccomandazioni che abbassa la loro percezione di rischio
  • 62. Are you ready? Una checklist1.  Avete definito obiettivi chiari e misurabili (SMART)?2.  Avete allocato le risorse necessarie e con gli skill appropriati (Social media team)?3.  Avete contenuti necessari e costanti per alimentare le conversazioni?4.  Avete analizzato quali sono i luoghi di conversazione più frequentati dai vostri prospect?5.  Avete aggiornato il vostro sito web in modo che sia preparato ad accogliere i Social lead?6.  Avete integrato le strategie social con il vostro processo di vendita?
  • 63. Definire obiettivi e metriche SocialMetriche per il blog: Metriche per i Social Network:§  N° di post §  N° di post§  N° commenti per Post §  N° di like/commenti/§  Traffico generato verso condivisione per post il sito web §  Traffico generato verso§  N° di prospect e N° di sito web conversioni §  N° di Fan/Follower e tasso§  Tasso di conversione di crescita§  Iscritti al feed RSS §  Tasso di conversione dei Fan/Follower -> Prospect/§  N° link in entrata lead §  Velocità di risposta ad un post su Facebook/Twitter
  • 64. PERCHE’ I SOCIAL MEDIA SONOIMPORTANTI PER LE AZIENDE?
  • 65. Perchè i Social media contano per iltuo Business?
  • 66. I Social Media come componentefondamentale dei Piani di marketing L’86% delle aziende intervistate pianifica di incrementare gli investimenti sui Social media nel 2011 Il 13% dichiara di mantenere almeno lo stesso livello di investimenti Crescita prevista advertising [Econsultancy, Febb. 2010] sui Social Media
  • 67. Non vale solo per il B2C ma anche peril B2B •  Affermare la propria Leadership •  Generare lead •  Ottenere feedback dai clienti •  Fare adv. e ricerche di mercato
  • 68. Perché i social media sonoimportanti? Le 10 tipologie di pubblicità in cui i consumatori ripongono maggior fiduciaFonte: Nielsen Global Online Consumer Survey, Aprile 2009
  • 69. “In the old days, if you complained about a company, who would listen? Everyone has a platform now. Trust and influence has changed in the world of social media.” Chris Brogan
  • 70. Perché è impossibile ignorare i Socialmedia Alcuni dati •  2 /3 della popolazione Internet globale visita i Social Network •  Visitare i Social Network è la 4° attività più popolare online, prima dell’email •  Il tempo medio speso sui SN cresce con una velocità di 3 volte superiore alla crescita di Internet Nielsen, Global Faces & Networked Places, 2009
  • 71. Cosa si aspettano gli utenti Social presence e social engagement •  Il 93% degli utenti Social Media credono che un’azienda dovrebbe avere una presenza nei Social Media •  L’85% crede che un’azienda dovrebbe andare oltre la pura presenza social e che dovrebbe anche interagire con i propri clienti
  • 72. A che cosa servono i Social Media... ... e perché non potete più ignorarli •  Far conoscere la marca •  Lanciare e promuovere i prodotti •  Creare traffico verso punti vendita ed e-shop •  e inoltre: •  Gestire e migliorare la reputazione aziendale •  Costruire una relazione prima dell’acquisto •  ...
  • 73. Perché non si può fare a meno diusarli? •  Basse barriere all’ingresso •  I tuoi concorrenti sono già lì... •  I tuoi clienti sono già lì...
  • 74. IL PROCESSO DI SOCIAL MEDIAMARKETING
  • 75. Processo di Social Media marketing Listen Refine Plan Measure Execute Manage
  • 76. 1. Ascoltare è il primo passo...
  • 77. 2. Plan: l’approccio POSTPersone: verifica le attività social dei tuoi clientiObiettivi: decidi cosa vuoi ottenereStrategia: pianifica come cambieranno le relazioni con i tuoi clientiTecnologia: decidi quale/i delle tecnologie social utilizzare
  • 78. P come Persone•  Per cosa sono pronti i tuoi clienti? Il profilo Social Technographics permette di rispondere a questa domanda•  Fino a che punto i vostri clienti sono disposti a lasciarsi coinvolgere?•  Quali sono le attività social che svolgono già?•  Sono più propensi a scrivere una recensione o a entrare a far parte di un Social network?
  • 79. A che livello della scalasono i tuoi prospect o clienti?
  • 80. Online Profile tool di Forrester Research visitate: http://www.forrester.com/Groundswell/profile_tool.html
  • 81. O come Obiettivi•  Quali sono i vostri obiettivi?•  Siete più interessati a comunicare per scopi di marketing?•  Desiderate generare più vendite mobilitando i vostri migliori clienti?•  Desiderate far leva su questo trend per aiutare i vostri dipendenti a collaborare in maniera più efficiente?
  • 82. S come Strategia•  Sotto quali aspetti volete che cambi il rapporto con i vostri clienti?•  Desiderate che vi aiutino a far da passa parola, trasferendo messaggi ad altri clienti?•  Desiderate che intensifichino la relazione con la vostra azienda?•  In che modo la vostra strategia richiederà di dover portare dalla vostra parte persone in azienda che si potrebbero sentire minacciate dal nuovo rapporto con i clienti?
  • 83. T come Tecnologia•  Quali applicazioni dovreste utilizzare?•  Per il nostro business è meglio utilizzare un blog aziendale, un Wiki, un podcast oppure partecipare a un Social Network?•  Meglio offrire sistemi di voting e di rating oppure creare una community online?Solo dopo aver analizzato le persone , definito gli obiettivi e la strategiasarete in grado di rispondere a questa domanda
  • 84. Sponsor interno e agenzia qualificata Forse non potete far tutto da soli ...•  Trovate uno Sponsor forte in Azienda, un Social media Mentor•  Selezionate con cura un Partner in grado di supportarvi in tutte le fasi del processo: •  strategia •  esecuzione •  gestione delle criticità
  • 85. 5 obiettivi per le aziende•  Ascoltare: fare ricerca per capire meglio i nostri clienti•  Parlare: sfruttare l’onda anomala per diffondere messaggi relativi all’azienda•  Mobilitare: individuare i clienti più entusiasti e far leva sui Social media per amplificare la potenza del passaparola (per aziende che hanno clienti appassionati)•  Supportare: sviluppare strumenti social per aiutare i clienti ad aiutarsi a vicenda•  Accogliere: integrare i clienti nei propri processi di business, ricorrendo al loro aiuto per progettare nuovi prodotti
  • 86. Fondamenti di Social Media ListeningASCOLTARE LE CONVERSAZIONIONLINE
  • 87. Non ci sono più segreti!I social media impediscono di dare per scontato che le informazioni possano essere nascosteLe informazioni che influiscono negativamente sulla brand reputation si diffondono su blog e Facebook veloci come mai primaE’ importante monitorare tutti gli user generated media rilevantiE’ determinante abbandonare l’approccio da “rassegna stampa” e predisporsi verso una rilevazione in “real time”
  • 88. POWER TO THE PEOPLEOgni utente in rete ha il potere di esporre conversazioni private rendendole pubblicheTutto quello che l’azienda comunica può essere bloggato o “microbloggato”, fotografato, filmato, commentato, distribuito…
  • 89. 3 grandi campi di applicazioneObiettivo Funzione aziendale Vantaggi1.Gestione del buzz e della Public Relations - Intervenire tempestivamentereputazione online Brand management in caso di comunicazioni di Corporate Communications crisi Customer Service -  individuare Buzz su mercato e concorrenti - Intercettare lamentele, critiche, commenti legati al prodotto/ servizio2. Tracking campagne di Digital & Offline Marketing - Tracciare e misurareBuzz /Marketing online l’efficacia di una campagna di marketing in termini di Buzz e Sentiment3. Analisi trend e ricerche di Market Research - Intercettare tendenze delmercato online Research & Development mercato New Product Generation -  conoscere meglio i bisogni latenti dei consumatori -  ridurre il time to market per lancio nuovi prodotti
  • 90. COME GESTIRE E PROTEGGERE LA REPUTAZIONE ONLINELe “cattive notizie” attorno ad un brand si diffondono sui social media (Twitter, FB e gli altri “lifestream”) veloci come mai primaMonitorare tutti i “consumer generated media”, non solo i media tradizionali E’ necessario un approccioLa reazione ad una crisi in “real time” non basato emergente deve avere su informazioni e dati tempi brevi, nell’ordine di raccolti ed un team ore non di giorni dedicato
  • 91. L’IMPORTANZA DELL’ASCOLTOL’ascolto della rete è importante per monitorare- LAMENTELE- COMPLIMENTI- BISOGNI- COMPETITOR- SENTIMENT- INFLUENCERS- CRISIS- ENGAGEMENT- DISINFORMAZIONE- RISORSE UMANE- BRAND INSIGHT
  • 92. Social media listening•  Ascolta le conversazioni attorno al tuo brand•  Cosa, quanto, come, e dove si sta parlando della tua azienda e dei tuoi prodotti?•  Chi ne sta parlando di più?•  Con quale influenza e autorevolezza?
  • 93. Le domande per il social media listeningWhat Ascolta le conversazioni che avvengono attorno al tuo brand •  Di cosa le persone stanno parlando? Quali sono gli argomenti chiave di conversazione?When •  Quando avvengono queste conversazioni? C’è stata molta attività o buzz?Where •  Dove avvengono queste conversazioni? In quali Social network in particolare?Who •  Chi sta parlando di più? Chi sono gli influenzatori chiave? Come posso identificarli?Why •  Perché se ne sta parlando? C’è qualche motivo in particolare?How •  Come se ne sta parlando? Sono commenti positivi o negativi? Sono elogi o critiche?
  • 94. Social media listening Process- Stabilisci le linee guida, ampiezza e scopo dell’azione di monitoraggio Stabilisci lo scopo del monitoraggio- Identifica cosa monitorare: Quali social network, blog, community, ..e perchè? Identifica Misura gli cosa impatti monitorare- Valuta le conversazioni Testo Considera quali scambi sono brusio e quali contenuti di valore- Monitora i Social Media Integra le “informazioni istituzionali”, Valuta le Monitora i- Misura gli impatti conversazioni Social Media In funzione degli obiettivi (awareness, loyalty, lead generation, reputation)
  • 95. 1. Identificare i criteri di ricercaLe parole chiave Brand, prodotti, campagne,persone, copyI domini, i link sitocorporate.com sitolancio.itLe tag #tema1 #tema2 #tema3
  • 96. 2. Abbina gli oggetti di ricerca alle differenti tipologieTemini di ricerca: Cerca in:Il tuo brand WebAlcuni argomenti News SiteAlcuni nomi Blogiltuobrand.it ? Microblog Bookmarkalcuniargomenti.it Blog commentnomi.org Social comment Forums / groupsTuo brand ImagesAlcuni temi VideoAltri temi correlati Audio
  • 97. 3. Seleziona la strategia per lo scanningRicerca Profonda, verticale,specificaPer esempio:solo immagini e videoma includendo ogni commento ebookmarkRicerca ampia, orizzontalePer esempio:tutte le tipologie di contenuti (news,blog, tweet, etc.) Snorkeling o diving?ma escludendo i dettagli, commenti ebookmark
  • 98. Strumenti gratuiti per la gestionedell’ascolto
  • 99. 4. Raggruppa per tipologia di SocialMedia
  • 100. E così otterrete un flusso di dati…images by jeffagogo
  • 101. RISCHIO DELL’ECCESSO DI INFORMAZIONI Sarete in grado di leggere tutto questo?
  • 102. 5. Separate in canali Frequenze differenti: Verifica alcuni elementi giornalmente, altre una volta alla settimana.. Tipi di contenuti differenti: Mixare i video, tweet e bookmark non funziona bene.. Lettori /Strumenti differenti: Determina chi monitorerà quali canaliimage by wili hybrid
  • 103. 6. Aggregate, filtrate, ordinate Aggregate i feed Combinate i singoli feed simili in uno Filtrate il rumore Rimuovete i risultati non desiderati aggiungendolo e rifinendo le ricerche Ordinate i risultati Ordinate i risultati per importanza, data, fonte, sentiment…image by faith globe
  • 104. Google Reader – Social CRM
  • 105. 7. Interagite, rispondete… Ora siete all’ascolto J
  • 106. LIMITI DEL MONITORAGGIO FAI DATE…RISULTA ESSERE MOLTO DISPENDIOSO IN TERMINI DI TEMPO E RISORSERISCHIA DI ESSERE LACUNOSO, INCOMPLETO (PERIMETRO DATI, ANALISI STORICO DATI)MANCA DI QUEGLI STRUMENTI DI GESTIONE NECESSARI PER PASSARE DALLA FASE DI ASCOLTO A QUELLA DI AZIONE
  • 107. Quante aziende stannoutilizzando strumenti di Buzz monitoring?
  • 108. Photo credit: Stian Andreassen on Flickr Photo credit: Round Indigo Rock on Flickr54% delle aziende sta usando tool dibuzz monitoring | Social Media | 108
  • 109. Utilizzo di strumenti di Buzz monitoring 6% 10% PAID + FREE PAID 54% 46% FREE 38% No Yes, we use a free tool [Econsultancy, 2011]
  • 110. Piattaforme Gratuite – Google Alert
  • 111. SocialMention.com
  • 112. Le piattaforme per l’ascolto dei Social media Listening Platforms, Forrester Research Q3 2010
  • 113. Il 43% delle aziende italiane non monitora, solo il 10% analizza il sentiment Osservatorio SDA Bocconi, ottobre 2011
  • 114. 3 Modelli per l’ascolto 1.  Passive listening 2.  Listening- Response 3.  Fully wired listening The Now Revolution
  • 115. Identifica gli Influenzatori online Testo
  • 116. Identificare gli influenzatoriCosa rende una persona di maggiore valore in termini di influenza rispetto ad un’altra?3 Parametri:1 La dimensione della loro audience2. Il loro livello di connettibilità3. Il potere della loro voce Jim Sterne
  • 117. Indicatori sintetici dell’ influenzaAlcune considerazioni:1.  L’influenza è generalmente limitata a un argomento2.  L’influenza muta nel tempo3.  L’influenza può essere anche locale, limitata ad un luogo in cui si svolge la propria attività influence is the ability to drive action.
  • 118. 3 misuratori sintetici dell’influenza1. Klout.com: considerato lo standard ufficialeper la misurazione dell’influenza online2. Peerindex.com: considera 3 livelli: Audience Activity Authority3. Kred.com: sistema emergente per lamisurazione dell’influenza
  • 119. I parametri per Klout1.  N° di persone attivamente ingaggiate con l’utente Twitter2.  L’influenza che tali persone ingaggiate con l’utente hanno a loro volta3.  L’estensione con cui il tweet dell’utente viene condiviso (ritwittato, citato, etc)
  • 120. Klout.com Considerato lo standard nella misurazione della influenza onlineKlout misura la tua influenza online utilizzando i dati dei socialnetwork in cui sei attivo
  • 121. Come funziona KloutIl sistema chiede di autenticarsi e indicare tutti i propri Social network tra questi: Facebook Profile Twitter account Google + LinkedIn Foursquare Youtube Last.fm Wordpress Instagram
  • 122. Come si calcola il Klout ScoreCalcola il tuo livello di influenza basandosi sulla tua capacità diindurre delle azioni sui Social Network: Esempi di azioni conteggiate Non viene spiegato come sono Valutate le azioni fatte dagli utenti Sul sito di Klout.
  • 123. Le altre metriche di KloutTrue reach: il numero di persone influenzate, misurato come la capacità di stimolarle a compiere un’azione onlineAmplification: misura l’ampiezza dell’influenza. Quante persone rispondono ai vostri contenuti, quante lo condividono o ritwittanoNetwork Impact: qual è l’influenza del vostro network (delle persone che voi influenzate, essendo parte della true reach)
  • 124. True ReachTrue reach: il numero di persone influenzate, misurato come la capacità distimolarle a compiere un’azione online
  • 125. AmplificationAmplification: misura l’ampiezza dell’influenza. Quante persone rispondono aivostri contenuti, quante lo condividono o ritwittano
  • 126. Network Impact Network Impact: qual è l’influenza del vostro network (le persone che voi influenzate, essendo parte della true reach)
  • 127. Gli influential topicsKlout calcola gli argomenti in cui tu sei più influente in base a:azioni che stimoli da parte del tuo networkK+ (riconoscimenti) che ottieni da altri influencer
  • 128. Definisce 16 tipologie di stili in base a 4 assiKlout StyleMatrice che aiuta l’utente/azienda a comprendere e verificare il proprioStile sui Social media.
  • 129. 3 Italia e il Klout Score3 Italia utilizza Klout come metrica sintetica di valutazione comprensiva della loro presenza e ingaggio sui Social media
  • 130. MASSIMIZZARE FACEBOOK LEAD TRAMITE L’ENGAGEMENTFACEBOOK & B2B
  • 131. Crescita italiani iscritti a Facebook Circa 21 milioni di utenti (ott.2011)
  • 132. Distribuzione geografica
  • 133. La crescita di Facebook in Italia La fascia 30-35 nel 2011 supera quella 25-29. Ancora in crescita la fascia 36-45 (da 16% a 19%)
  • 134. Facebook Figures
  • 135. Facebook abilita il 56% dei contenuticondivisi online
  • 136. Perché Facebook per il B2B?“With a sheer volume ofactive users on facebook, .there is a large portion ofwhich that are Businesspeople” Mari Smith, autrice di Facebook marketing, 1 hour a day”
  • 137. PAGINE E GRUPPISono le opzioni per una presenza aziendale su Facebook.
  • 138. FACEBOOK ENGAGEMENTCOSTRUIRE UNA FANPAGE AZIENDALE E’ FACILE E VELOCELA PARTE PIU’ DIFFICILE E’ FAR SCATURIRE LA PARTECIPAZIONE ATTIVA DA PARTE DEI FAN OCCORRE SVILUPPARE UNA CONTENT STRATEGY PER LA BACHECA DI FACEBOOK
  • 139. CISCO ON FACEBOOK "CI SONO GRUPPI E PAGINE SU CISCO CREATE DAI NOSTRI SUPPORTER..” Autumn Ttruong, Cisco Social media Manager
  • 140. 3 ragioni per essere su Facebook SEARCH REACH CONTENT
  • 141. 1. SEARCH Le pagine su Facebook sono pubbliche e accessibili dai motori di ricerca. Segui le regole base SEO per ottimizzare la tua pagina Facebook: •  URL DELLA PAGINA •  TITOLO DELLA PAGINA •  SCHEDA INFOQuando un Prospect ricerca un prodotto o servizio dentro Facebook osu Google la tua pagina Facebook può apparire nei primi risultati
  • 142. SEARCH: Ricordati le regole base delSEO1. Nomina la tua pagina dopo il tuo Brand, non con un nome generico2. Definisci il tuo URL: www.facebook.com/yourbrandname.– NON termini generici– se ancora non l’hai fatto fallo subito su:www.facebook.com/username.3. Hai bisogno di almeno 25 fan prima di poter scegliere il tuo URL4. Crea schede (tab) e aggiungi testo e link con molte keyword5. Linka la tua Fan Page dai tuoi siti
  • 143. SEARCH: Pubblica il Facebook Plugin sul tuo sito Utilizza il Social Plugin per siti web per consentire agli utenti di loggarsi sul tuo sito usando il proprio Account Facebook o Twitter Mashable.com Ottimizza con le parole Chiave il Box InfoFacebook permette di vedere sul tuo sito le persone che hanno interagito conI contenuti
  • 144. 2. REACHREACH: è quanto riesci a far propagare ediffondere i tuoi contenuti.Tanto più riesci a incrementare la reach meglioè. 130 è il numero medio di amici per un utente Facebook
  • 145. FB INSIGHTS: PORTATA TOTALE PERSETTIMANAN° DI PERSONE CHE HANNO VISTO UNO DEI CONTENUTI DELLA PAGINA NELL’ULTIMA SETTIMANACOMPRENDE GLI ANNUNCI PUBBLICITARI (ADS O SPONSORED STORIES)
  • 146. N° utenti individuali che N° utenti % di personehanno visualizzato il individuali che che hannopost hanno cliccato il creato un postANALISI DEI CONTENUTI PUBBLICATI post N° persone che hanno creato una notizia dal post
  • 147. FB Insights – Mi Piace
  • 148. 3. CONTENT Quali sono i contenuti che hanno generato maggiori reazioni (Like, Commenti, condivisioni..)?Monitora orario, tipo di contenuti in termini di Like, commenti e feedback
  • 149. DELL FOR SMALL BUSINESS•  Non limitarti a scrivere dei tuoi prodotti•  allarga lo spettro della conversazione a contenuti interessanti per la tua audienceDELL ha creato una pagina Educational per il target Small Business
  • 150. B2B e B2C: ha ancora così senso?•  Vi sono delle differenze tra vendere a un consumatore finale o ad un’azienda..•  In realtà i decisori d’acquisto aziendali sono sempre persone..
  • 151. i vostri potenziali prospect su Facebook potrebbero essereinteressati a ricercare o leggere idee di prodotti e servizi chepossano aiutarli a migliorare la qualità del loro lavoro..Offri contenuti di valore, non parlare di te e della tua azienda maOffri soluzioni ai problemi della tua audience
  • 152. Fattori dell’EdgeRankNon tutti i contenuti postati dai tuoi amici (o Gruppi o Pagine) appare nella tua Bacheca. La bacheca ti propone contenuti individualizzati basati su 3 fattori:1.Recenza: Quanto recentemente il contenuto è accaduto o è stato creato (Time decay)2. La forza della relazione con la persona o l’organizzazione che ha condiviso il contenuto (affinity)3. Quanti commenti o Likes ha generato il singolo contenuto (weight)
  • 153. L’EdgeRank di Facebook•  Algoritmo usato da Facebook per determinare quali contenuti far apparire nella tua Bacheca (News Feed).Formula dell’EdgeRank, FB Developer Conference 2010
  • 154. Quanto è interattiva la tua Fan Page?Una grande FanBase non necessariamente ti dà un vantaggio in termini di visibilità e propagazione della notizia.Una piccola ed efficace Facebook Page con alto EdgeRank i può superare in prestazioni in termini di visibilità per gli utenti una Facebook Page con molti Fan Quantità vs Qualità
  • 155. Edgerankchecker.com permette di effettuarebenchmark con altre pagine di settore
  • 156. Quanto vive un Post su Facebook?Un post appare sulla pagina Facebook mediamente 3 ore,È la vita media entro cui un Post compare nel newsfeed degli utentiEvitate di pubblicare dei post ravvicinati (es. ogni ora) si corre il rischiodi creare conflitti e visibilità dell’uno sull’altro
  • 157. Quanti Fan vedono il mio post?Solo il 17% dei tuoi Fan mediamente vedono i tuoi post tra gli aggiornamenti della propria bachecaEdgerankChecker.com
  • 158. Acquisire Lead con Facebook•  Facebook offre più opportunità di connessione con prospect e clienti che altre Piattaforme•  È possibile personalizzare ed estendere la Brand experience del proprio sito web su Facebook creando schede e contenuti ad hoc•  È’ possibile tracciare traffico e azioni degli utenti sul sito che provengono da Facebook•  Ogni scheda ha un proprio link univoco: è possibile condividerlo anche in altri canali
  • 159. 1. CREA UNA WELCOME PAGEÈ la pagina di atterraggio, per i visitatori che ancora non hanno fatto“mi pace” sulla pagina. Personalizza l’offerta, incentiva il “Like”
  • 160. 2. Inserisci call-to-action per i prospect La welcome Page contiene differenti call-to-action Acquisisce lead con la compilazione del form
  • 161. 3. Crea una landing Page con un Form periscrizione newsletter Ciena Corporation promuove l’iscrizione alla newsletter
  • 162. 4. Genera lead con un ebook Hubspot generra nuovi lead con webinar e Ebook
  • 163. 5. Crea un piano editoriale per la bachecaPostare da 1 a 4 volte alla settimana produce un tasso di engagement71% superiore a quello ottenuto postando da 5 post in su Non postare più di 4 post alla settimana
  • 164. 6.Visual Storytelling con foto e video - Pubblica sulla tua company Page le foto delle tua azienda (colleghi, Meeting, brainstorning ooutput, prodotti in azione..) - Pubblica brevi video su Youtube e caricali anche su Facebook - L’algoritmo EdgeRank privilegia foto e video; avrai maggiori probabilità che i tuoi contenuti appaiano nella bacheca dei tuoi Fan
  • 165. 7. Crea una campagna inserzioni1.Identifica i tuoi obiettivi2. Targettizza la tua campagna (posizione, lingua, età, interessi e preferenze, amici dei Fan, ..)3.Progetta un’inserzione coinvolgente4. Gestisci il budget
  • 166. 8.Crea un concorso su FacebookLe linee guida per creare un concorso su Facebook sono moltoRigide:1.  Il concorso deve essere amministrato da un’App. di 3° parti2.  Una componente funzionale di Facebook (come fare Like, o commentare, o caricare un foto non può essere un requisito per partecipare al concorso
  • 167. 9. Trasmetti in diretta un evento Facebook ti permette di installare nella tua pagina un’App per il Live-streaming Puoi trasmettere un evento in diretta per i tuoi fan, anche via Mobile
  • 168. FACEBOOK TIMELINE: IL NUOVOLAYOUT
  • 169. FB Timeline: la nuova Facebook Page Cover photo: 851 x 315 px
  • 170. 31 Marzo 2012: Facebook Timeline!§  A partire da tale data Facebook impone la migrazione obbligatoria di tutte le pagine FB al nuovo Layout§  Ciò implica: §  Adeguamento delle pagine al nuovo layout (immagini, spazi, funzionalità) §  Comprensione delle nuove logiche editoriali e di marketing
  • 171. Le principali novità1.  Aggiornamento del look’n feel (come per i profili personali, cover photo + al max. 12 tab)2.  Ridotta visibilità dei tab3.  Eliminazione del landing tab4.  Nuove modalità per evidenziare i contenuti (es. articolo in primo piano,da usare come strillo editoriale)5.  Contenuti di Tab e apps attuali diventano datati (aumenta la larghezza: da 520 px a 810 px, cambia la dimensione delle icone)6.  Messaggi privati tra Brand e utenti
  • 172. Principali novità§  Layout radicalmente modificato -> rivedere avatar, immagini, logo e icone dei tab e apps.§  Non esiste più la Landing Page ->rivedere le tecniche e strategie per acquisizione dei fan§  Introduzione del concetto di Diario e Milestone -> nuove opportunità di branding e marketing
  • 173. LA NUOVA FANPAGE Profile Photo: Cover Photo: 851 x 315 px 180 x180 px Tab Image Photo: 111 x 74 pxSolo 4 applicazioni in primo piano, subito sotto l’immagine di copertinaIl tab Photo è sempre presente al 1° posto a sinistra, l’icona non può essere modificataAl massimo si possono selezionare 12 tab
  • 174. Messaggi privati§  La pagina può ricevere messaggi privati È POSSIBILE DISABILITARE QUESTA OPZIONE
  • 175. COSA DOVRESTI CONOSCERE PER MODIFICARE E GESTIRE LA TUAFANPAGE6 MODIFICHE PER LA TUAFANPAGE
  • 176. 1. Configura la Cover Photo§  Cover Photo: grande impatto visivo (larghezza minima: 399 px, larghezza massima:851 x 315 px)§  Non può contenere testi promozionali§  La puoi cambiare tutte le volte che vuoi§  SCEGLI UN’IMMAGINE RAPPRESENTATIVA DEL TUO BRAND/BUSINESS§  NON AVER PAURA DI ESSERE CREATIVO!
  • 177. Alcuni esempi di nuovi layout
  • 178. Facebook Policy per Cover PhotoCosa non puoi inserire nella Copertina:§  Prezzi o informazioni di acquisto (es. 40% di sconto)§  Call to action (es. clicca qui e scarica il documento dal sito oppure “dillo ai tuoi amici”)§  Info di contatto: URL del sito, email, indirizzo postale (utilizza la sezione “About”)§  Riferimenti ad azioni e verbi tipici di “Facebook” come Share e Like§  Indicazioni con frecce che spingono al “like”§  Le Cover non devono essere false o ingannevoli e rispettare la proprietà intellettuale di eventuali terze parti
  • 179. CAMBIA LA COPERTINALa Copertina è una grande opportunità per fare branding
  • 180. ESALTA LA TUA STORIA… UNO DEI PRMI NEGOZI DI BURBERRY’S…
  • 181. ENFATIZZA UNA CARATTERISTICADEL TUO PRODOTTO… SENSAZIONE DI FRESCHEZZA PER LA COCA-COLA
  • 182. GIOCA CON LO STORYTELLING..NON SOLO OGNI BRAND MA ANCHE OGNI SANDWICH HA UNASTORIA DA RACCONTARE..
  • 183. SPOSA I VALORI DEL TUO BRAND REDBULL ESPRIME ENERGIA, AZIONE, FORZA E MOVIMENTO
  • 184. FAI UNA DOMANDA…RETORICA..
  • 185. 2. FISSA LA PROFILE PICTURE§  È L’IMMAGINE CHE VERRA’ MOSTRATA ACCANTO AD OGNI CONTENUTO /STORIA§  SCEGLI UN’IMMAGINE DI 180X 180 PX§  ASSICURATI CHE SIA VISIBILE ANCHE QUANDO SCALATA A 32 X 32 PX§  IL LOGO E’ UN’OTTIMA SCELTA
  • 186. Configura la Profile PictureSeleziona un’immagine che sia ben visibile quando ridimensionataA 32x32 px Immagine quadrata di 180 pxApparirà insieme alle Top Stories e vicino ai tuoi aggiornamentiPubblicati sulla bacheca. Apparirà anche vicino alle notizie sponsorizzate
  • 187. 3.ORGANIZZA LE ICONE DEI TAB EAPPS§  SOLO 4 TAB VISUALIZZATI IN PRIMO PIANO§  LA PRIMA E’ “PHOTO”, NON E’ POSSIBILE CANCELLARLA O SPOSTARLA IN ALTRA POSIZIONEAPPARE LA FOTO DELL’IMMAGINE PIU’ RECENTE INSERITA NELL’ALBUM
  • 188. Organizza le View e le Apps Nel pannello di amministrazione è possibile cambiare l’icona delle App4 Box per 4 applicazioni subito sotto la cover photo; il primo boxeè quello destinato alle foto; è possibile selezionare la posizione deglialtri 3 box
  • 189. 4. EVIDENZIA, NASCONDI O METTI INPRIMO PIANO CONTENUTO “PINNATO”È possibile:1. mettere in evidenza, allargando la dimensione del box (cliccando sullastella) 2. nascondere/eliminare un contenuto dalla pagina 3. portare in posizione fissa in alto per 1 settimana un contenuto specifico(si dice “pinnare”)
  • 190. 5. ABILITA LA RICEZIONE DEIMESSAGGI §  GLI AMMINISTRATORI DELLA PAGINA POSSONO PERMETTERE AGLI UTENTI DI INVIARE MESSAGGI PRIVATI §  E’ UNA DELLE IMPOSTAZIONI DELLA PAGINA:L’AMMINISTRATORE PUO’ INVIARE AL MASSIMO 2 MESSAGGI PERCIASCUN MESSAGGIO RICEVUTO DALL’UTENTEATTIVA LA RICEZIONE DEI MESSAGGI, E’ UN’OTTIMA OPPORTUNITA’PER ESSERE PIU’ VICINO AI TUOI FAN
  • 191. UN MESSAGGIO PER ABIFORMAZIONE Appare nel pannello di Amm.•  PUOI INVIARE UN MESSAGGIO AD UN UTENTE SOLO DOPO AVERNE RICEVUTO UNO•  NON PUOI INVIARE MESSAGGI AD ALTRE FAN PAGE
  • 192. 6. EVIDENZIA LE MILESTONE§  IL NUOVO LAYOUT PERMETTE DI FISSARE DELLE TAPPE O DEI MOMENTI SIGNIFICATIVI NEL TEMPO (ANCHE NEL PASSATO): §  DATA DI FONDAZIONE §  APERTURA PRIMA FILIALE §  CREAZIONE PAGINA FACEBOOK §  PRIMI 100 FAN.. §  PRIMO MILIONE DI FATTURATO §  PREMI, ONOREFICENZE,..EVENTI
  • 193. COME SI CREA UNA MILESTONE§  CLICCA SU “TRAGUARDO” NELL’AGGIORNAMENTO DI STATO PUOI INSERIRE LA DATA COMPLETA (MESE, GIORNO ANNO)
  • 194. MILESTONES (TRAGUARDI) IMMAGINI DELLA DIMENSIONE DI 843 X 403 PIXELÈ POSSIBILE INSERIRE DEI POST NEL PASSATO PER EVIDENZIAREALCUNI PASSAGGI IMPORTANTI NELLA STORIA DELL’AZIENDA
  • 195. ESEMPIO DI MILESTONE LE IMMAGINI PER LE MILESTONE SONO FISSATE A 843 x 403 pixels.
  • 196. COME OTTIMIZZARE IL SOCIAL ENGAGEMENT PER FACEBOOKTIMELINEFACEBOOK TIMELINE BESTPRACTICES
  • 197. 1. PUBBLICA CONTENUTI VISUALI§  FAI OGNI SFORZO PER PRODURRE CONTENUTI VISUALI DEGNI DI NOTA: §  FOTO /VIDEO EVENTI §  INFOGRAFICHE §  MAPPE §  DIAGRAMMI §  SCHEMIPUOI RIUTILIZZARLI ANCHE PER PINTEREST.COME GOOGLE+
  • 198. ANALIZZA GLI ALBUM DI FANPAGEDEL TUO SETTORE
  • 199. ANALIZZA QUESTO ALBUMFOTO DI IMPIEGATI, CLIENTI, EVENTI, CONTENUTI DI MARKETINGDISEGNI, DIAGRAMMI, CONCORSI, COPERTINE
  • 200. ALBUM PER IL NYTIMES
  • 201. ESERCITAZIONE§  IDENTIFICA OPPORTUNITA’ PER CREARE CONTENUTI VISUALI PER LA FANPAGE DI ABIF: §  ES. PROSSIMO CONVEGNO SU.. §  CREAZIONE INFOGRAFICA §  IMMAGINE CALENDARIO, CATALOGHI §  IMMAGINE PER TEST DI ASSESSMENT.. §  IMMAGINE PER ALBERO OBIETTIVI
  • 202. 2. SELEZIONA I TAB DA EVIDENZIARE §  NON E’ PIU’ POSSIBILE FAR ATTERRARE I NON-FAN SU UN TAB DEDICATO §  INTRODUCI TRA I 3 TAB DISPONIBILI ALMENO UNO CHE INVOGLI I VISITATORI A DIVENTARE FAN..UNO DEI TAB SELEZIONATI POTREBBE ESSERE IL “VECCHIO” WELCOME TAB
  • 203. 3. PERSONALIZZA LE ICONE DEI TAB§  UTILIZZA LE MIGLIORI IMMAGINI PER LE TAB CUSTOM§  MIGLIORA LA COMPRENSIONE E L’ESPERIENZA DEL VISITATORE DIMENSIONI DELLA CUSTOM TAB ICON: 111 X 74 PX
  • 204. 4. EVIDENZIA I POST MIGLIORI §  ASSICURATI DI MOSTRARE AI TUOI VISITATORI I CONTENUTI PIU’ IMPORTANTIPERMETTI DI FAR APPARIRE I POST , VIDEO E FOTO DI ALTR NEL DIARIO(TIMELINE)
  • 205. EVIDENZIA I POST DI RILIEVO, USA L’ACTIVITY LOG§  SELEZIONA “REGISTRO ATTIVITA’” DAL PANNELLO DI AMMINISTRAZIONE§  SELEZIONA CON LA “*” I POST DI RILIEVO
  • 206. 5.PORTA SEMPRE IN ALTO I CONTENUTI (PIN)DECIDI QUALI CONTENUTI MOSTRARE SEMPRE IN ALTO (AL MASSIMOPER UNA SETTIMANA)RUOTA SETTIMANALMENTE OFFERTE, PROMOZIONI, EVENTI IN MODODA RENDERLE IL PIU’ A LUNGO VISIBILE AI NUOVI VISITATORI
  • 207. 6. PUBBLICA PIU’ DI 1 VOLTA AL GIORNO•  ALTRIMENTI I TUOI CONTENUTI SARANNO SEPOLTI DAGLI AGGIORNAMENTI E NOTIFICHE CHE APPARIRANNO IN BACHECA•  SI CALCOLA CHE LA VITA DI UN POST NON SUPERA LE 3 ORE•  TIENI CONTO DELL’ALGORITMO EDGERANK
  • 208. FACEBOOK TIMELINEALCUNI ESEMPI
  • 209. 1. UTILIZZA I “PIN”“mettre un contenuto in alto in unaposizione fissa ti permette di valorizzare unprodotto, una campagna o un contenutospecifico“.Fai leva su questa nuova funzionalità permettere in primo piano il tuo prodotto sequesto è visivamente appealing.Se il tuo prodotto non è così appealingutilizza questo spazio per inserire una callto action (es. Promozione offerta o evento)che sono invece vietate per la Copertina(cover photo). Notate n° di commenti e condivisioni
  • 210. 2. COME USARE LA FEATURE “EVIDENZIA” (STAR)JIVE SOFTWARE HA UTILIZZATO QUESTA FEATURE PER DARE EVIDENZAALLA SUA NUOVA RELEASE DI PRODOTTOUTILIZZA LO “STAR” PER EVIDENZIARE MESSAGGI DI MARKETING, CAMPAGNEE OFFERTE DI NUOVI PRODOTTI
  • 211. 3. SCEGLI UNA COPERTINA UNICAPER LA IMMAGINE DI COPERTINA CONSIDERA SIA LA CORRISPONDENZACON IL BRAND SIA LA PRESENZA DI UNA TAGLINE O QUALCOSA DI PIU’PERSONALE
  • 212. 4. CREA UNA CALL TO ACTIONSE DESIDERI AVERE IN PRIMO PIANO UNA CALL-TO-ACTION CHE DURI PIU’DI 7 GIORNI, UTILIZZA ALLORA UN TAB DEDICATO; PUOI AVERE FINO A 12 TABS.DISTILLED CHIEDE AI FAN DI ISCRIVERSI ALLA NEWSLETTER; ALTRE IDEE:SCARICATI UN EBOOK, ISCRIVITI A UN WEBINAR..
  • 213. 5. METTI IN MOSTRA LE TUE APPSB&J UTILIZZA ALCUNE APPS GRATUITE COME GLI EVENTI E LE NOTEPER ATTIRARE E COINVOLGERE I PROPRI FAN. OTTIMA OCCASIONE PERAZIENDE LOW-BUDGET
  • 214. 6. DEFINISCI I TRAGUARDI(MILESTONES)
  • 215. 6. FISSA DELLE MILESTONE PUOI METTERE IN ALTO PER 1 SETTIMANA UNA MILESTONEPERMETTONO AL BUSINESS DI EVIDENZIARE RISULTATI SIGNIFICATIVITRAGUARDI RAGGIUNTI COME:•  NUOVE RELEASE DI PRODOTTI•  CRESCITA DEI FAN•  ASSUNZIONI, FUSIONI, ACQUISIZIONI AZIENDALI•  LANCIO DI UNA NUOVA BUSINESS UNIT•  EVENTI, PREMIAZIONI..
  • 216. ESERCITAZIONEANALIZZA L’UTILIZZO DI BEST PRACTICEPER LE SEGUENTI FB PAGE:-  SDA BOCCONI-  LUISS GUIDO CARLI-  SOLE 24 ORE – AREA FORMAZIONE-  UNIVERSITA’ CATTOLICA-  ABIF
  • 217. ESERCITAZIONEANALIZZA IL LAYOUT DI ALCUNE FB PAGE:
  • 218. DESIGN FB FANPAGE BENCHMARK:FEATURES A B C D ECOVER PHOTOPICTUREPROFILETABS & VIEWSSTAR, HIDE,PINSMESSAGESMILESTONESATTRIBUISCI UN PUNTEGGIO DA 1 A 3 PER CIASCUNA VOCE
  • 219. BEST PRACTICES FB FANPAGE BENCHMARK:FEATURES A B C D EVISUALCONTENTSCUSTOM TABSFOR LEAD GEN.IMAGE TABICONSBEST POSTSHIGHLIGHT(STAR, HIDE)PIN USAGE (FORPROMOTIONS)POSTSFREQUENCYMILESTONESSETTING ATTRIBUISCI UN PUNTEGGIO DA 1 A 3 PER CIASCUNA VOCE
  • 220. Creare, gestire contenuti e conversazioni per una pagina FacebookFACEBOOK CONTENTMANAGEMENT
  • 221. AGENDA•  Scrivere e gestire le conversazioni su Facebook•  Il piano editoriale per la bacheca•  Come generare engagement per le conversazioni•  Come monitorare e misurare l’efficacia di una pagina Facebook
  • 222. Fattori dell’EdgeRankNon tutti i contenuti postati dai tuoi amici (o Gruppi o Pagine) appare nella tua Bacheca. La bacheca ti propone contenuti individualizzati basati su 3 fattori:1.Recenza: Quanto recentemente il contenuto è accaduto o è stato creato (Time decay)2. La forza della relazione con la persona o l’organizzazione che ha condiviso il contenuto (affinity)3. Quanti commenti o Likes ha generato il singolo contenuto (weight)
  • 223. L’EdgeRank di Facebook•  Algoritmo usato da Facebook per determinare quali contenuti far apparire nella tua Bacheca (News Feed).Formula dell’EdgeRank, FB Developer Conference 2010
  • 224. Quanto è interattiva la tua Fan Page?Una grande FanBase non necessariamente ti dà un vantaggio in termini di visibilità e propagazione della notizia.Una piccola ed efficace Facebook Page con alto EdgeRank i può superare in prestazioni in termini di visibilità per gli utenti una Facebook Page con molti Fan Quantità vs Qualità
  • 225. Misura l’EdgeRank della tua FanPage1.  Vai su www.edgerankchecker.com2.  Effettua il login con il tuo account Facebook3.  Seleziona la pagina che vuoi analizzare4.  Seleziona il periodo5.  Visualizza il valore del tuo EdgeRank
  • 226. Edgerankchecker.com permette di effettuarebenchmark con altre pagine di settore
  • 227. Quanto vive un Post su Facebook?Un post appare sulla pagina Facebook mediamente 3 ore,È la vita media entro cui un Post compare nel newsfeed degli utentiEvitate di pubblicare dei post ravvicinati (es. ogni ora) si corre il rischiodi creare conflitti e visibilità dell’uno sull’altro
  • 228. Quanti Fan vedono il mio post?Solo il 17% dei tuoi Fan mediamente vedono i tuoi post tra gli aggiornamenti della propria bachecaEdgerankChecker.com
  • 229. Valgono di più i Like o i commenti? Avg Click Per Like: 3.103 Avg Click Per Comment: 14.678 Avg Click Per Impression: 0.005Un like su 1 Post genera in media 3,1 clickun commento a 1 Post genera circa 14,6 click.
  • 230. Qual è il giorno della settimana migliore?
  • 231. 9 idee per incrementare l’EdgeRank1.  Usa spesso foto e video2.  Incoraggia l’interazione senza però essere Push3.  Fai domande a fan e amici4.  Crea un sondaggio5.  Aggiungi Open Graph e social plugin al tuo sito web – non tutte le interazioni accadono sul dominio Facebook6.  Promuovi la tua pagina facebook offline7.  Controlla Facebook Insights e ottimizza l’interazione con la tua audience8.  Posta quiz, giochi, etc- rendi la pagina divertente9.  Includi link e immagini dentro gli aggiornamenti di stato [SearchEngineWatch.com]
  • 232. Alcune domande...Quando dovrei postare sulla mia bacheca?Cosa dovrei postare?Che tipo di contenuti?Con quale frequenza?Domanda: esiste una risposta ottimale a questedomande per massimizzareN° commentiN° LikeEngagement
  • 233. Alcune scoperteQuali variabili influenzano le performance di una pagina Facebook?Ricerca condotta da BuddyMedia sulla categoria retail2 domande:1.  Quando i retailer dovrebbero postare2.  Quale contenuto dovrebbero postare Ricerca BuddyMedia 2011
  • 234. Le metriche per la ricercaLike rate: n° di like come % della fan baseComment rate: N° commenti come % della fan baseEngagement rate: combinazione dei 2 elementi precedenti
  • 235. 1. Posta quando i tuoi fan possono ascoltare Posta fuori dagli orari di lavoroI Post fatti tra le 8 PM e le 7 AM ricevono +20% di user engagementUtilizza un tool per schedulare la pubblicazione fuori dagli orari di lavoro
  • 236. 2. Posta quando i tuoi clienti sono ingaggiatiL’engagement degli utenti su Facebook varia in base al giornoIl Mercoledì il tasso di engagement è l’8% sopra la media Il secondo miglior giorno per postare è la Domenica
  • 237. 3. Limita i post a 2 al giorno E’ la qualità più che la quantità che contaIn generale il tasso di engagement aumenta del 40% quando ci sonoMeno di 3 post al giorno Non postare promozioni o contenuto esclusivo + di 1 volta al giorno
  • 238. 4. Non superare i 4 post alla settimana Il tasso di engagement decresce drasticamentePostare da 1 a 4 volte alla settimana produce un tasso di engagement71% superiore a quello ottenuto postando da 5 post in su Non postare più di 4 post alla settimana
  • 239. 5. Mantieni i post concisi Il tasso di engagement decresce drasticamenteI Post con 80 caratteri o meno ottengono un tasso di engagement66% superiore a quello ottenuto postando da 5 post in su I post ancora + concisi (sotto 40 caratteri) ottengono +86%
  • 240. 6. Poni delle domande per farli parlare.. Per avviare il dialogo, fai delle domandeQuesto tipo di post genera un numero di commenti circa il doppio Fai una domanda diretta e sollecita una risposta; chiedi di postare, raccontare, commentare qualcosa
  • 241. 7. Usa dei Post da completare.. Adotta uno stile «fill in the blanks»..Questo tipo di post genera un numero di commenti circa 9 volte maggiore Fai una domanda diretta e sollecita una risposta; chiedi di postare, raccontare, commentare qualcosa; è una tecnica molto poco usata
  • 242. 8. Usa parole chiave «commerciali» nei post I post contenenti parole come «sconti,coupon offerte, etc» incrementano l’engagementI post contenenti queste parole ottengono dal 39 al 55% in più di engagement 55% in più per I dollari tolti come sconto, 39% in più per i post contenenti “coupon”
  • 243. 8. Usa parole chiave «commerciali» neipost Ecco come varia l’engagement in base alle parole contenute nel post
  • 244. 9. Evita ai clienti di fare i conti... Se confrontiamo i post che offrono: 20 € in meno 20% di sconto I post contenenti “sconto x€” generano un engagement doppio rispetto a “sconto x%”I piccoli sconti, (meno di 10$), ricevono il 17% in più di engagement
  • 245. 10. Mantieni i post semplici I post semplici ottengono l’engagement maggiore; i 2 tipi di post più efficaci sono gli status update, post con foto singolaGli “agg. di stato” ricevono il 94% di engagement in più della media
  • 246. Generare lead qualificatiSOCIAL MEDIA B2B CON LINKEDIN
  • 247. LINKEDIN STATS 3 MILIONI DI UTENTI REGISTRATI IN ITALIA
  • 248. LinkedIn – i primi 10 paesi
  • 249. DISTRIBUZIONE PER SETTORENel nostro paese i settori con più addetti sono l’hi tech e la manifattura,entrambi con un peso del 14%. A seguire finanza, corporate e beni diconsumo (9%). [LinkedIn: gennaio 2012]
  • 250. LinkedIn, La piattaforma social per il B2B Sondaggio Aprile 2011
  • 251. LinkedIn genera lead 3x di Facebook eTwitter
  • 252. Principali ostacoli all’adozioneIl 70% dei B2B marketer intervistati citano la mancanza di risorse:1.  Difficoltà nel definire e misurare metriche e KPI: 57%2.  Scarsa conoscenza dei social media: 44%3.  Resistenza del management: 22%
  • 253. 2 ragioni per creare un Company Profile 1.  Company reach: è possibile che già molti dipendenti della vs azienda abbiano un profilo su LinkedIn; ogni persona che consulta ciascun profilo può cliccare sul nome dell’azienda e navigare nella pagina aziendaleOgni dipendente può promuovere e incrementare la visibilità della propriaazienda
  • 254. 2 ragioni per creare un Company Profile2.  Product awareness:La pagina aziendale permette di aggiungere e diparlare dei propri prodotti specifici; potetedescrivere i vostri prodotti e vedere a quanti amicipiace la pagina; è possibile vedere quante delle loroconnessioni raccomandano la pagina
  • 255. 5 passi per la tua Company Page1.  Includi informazioni di base2.  Posta delle offerte di lavoro3.  Includi Prodotti4.  Promuovi5.  Misura ogni aspetto
  • 256. 1. Crea una LinkedIn Company Page Vai su: www.linkedin.com/company/add/showIncludi le info di base: clicca sul tab «AdminTools», edita il profilo aziendale
  • 257. 2. Posta offerte di lavoroClicca sul tab «Careers» e posta offerte di lavoro per la tua azienda.Questa opportunità è complementare alla creazione di annunci di lavoronei gruppi o sotto forma di advertising a pagamento.
  • 258. Posta offerte di lavoro
  • 259. 3. Compila la pagina «Products & Services»Inserisci il settore di attività,Descrivi i tuoi prodotti e serviziElenca le caratteristicheInserisci un Disclaimer
  • 260. 3. Completa la pagina Prodotti & Servizi Clicca su «Admin tools» per aggiungere o promuovere I tuoi prodotti e servizi
  • 261. 4. Promuovi la tua Company PageTorna alla sezione iniziale «Overview» e clicca di nuovo su «Admin tools»Puoi creare una campagna per promuovere la tua azienda in 4 passi
  • 262. Compila la pagina «Products & Services»
  • 263. 5. Misura con LinkedIn AnalyticsVisualizza il n° di page view e visitatori unici sulla tua pagina, per ogniSingolo tab. LinkedIn misura anche i click ricevuti dai tuoi Prodotti e il N°dei Follower
  • 264. 5. Misura ogni aspettoTasso di crescita dei follower e la % delle visite dei membri per area:Può essere utile per comprendere la tua target audience su LinkedIn(settore, funzione, azienda)
  • 265. 5. Misura ogni aspetto% delle visite dei membri per settore, funzione, azienda;Può essere utile per comprendere la tua target audience su LinkedIn
  • 266. Migliorare l’engagement con gli StatusUpdateCome attivare i Company Status Update:1.  Vai sulla Company Profile, clicca su Admin Tools e abilita solo gli utenti designati come Amministratore
  • 267. Condividi un postUna volta che hai selezionato un Amministratore ti appare questa schermata:§  Puoi ora inserire i tuoi Aggiornamenti aziendali, così come inserire links
  • 268. 6 modalità per creare nuovi contatti qualificatiLEAD GENERATION CON LINKEDIN
  • 269. Fare lead generation con LinkedIn2  approcci:1.  Fornire ai Prospect le informazioni sulla tua azienda direttamente su LinkedIn2.  Avviare una conversazione su LinkedIn ma poi dirottare il Prospect su una landing page del tuo sito web
  • 270. Usare LinkedIn per lead generation6 modalità:1.  LinkedIn Answers2.  LinkedIn Applications3.  LinkedIn Groups4.  LinkedIn People5.  LinkedIn Direct Ads6.  LinkedIn Mobile
  • 271. 1. LinkedIn AnswersVai su: www.linkedin.com/answersCrea la tua domanda o rispondi alle domande presenti
  • 272. Perfeziona la tua domanda Inserisci ulteriori dettagli
  • 273. Condividi la tua domanda Puoi scrivere fino a 200 connessioni È opzionale
  • 274. 1. LinkedIn AnswersRispondi alle domande Rispondi alle domande
  • 275. 2. LinkedIn ApplicationsMigliora la user experience dei visitatori della tua pagina; aggiungi alcune apps.
  • 276. 3. LinkedIn Groups•  Usa il motore di ricerca per trovare i gruppi professionali•  Iscriviti anche a gruppi al di fuori della tuo settore specifico•  Comincia a lanciare e a partecipare alle discussioni
  • 277. Il mio Gruppo su LinkedIn…
  • 278. Analizza l’andamento del GruppoDa novembre 2011, LinkedIn ha introdotto gli Analytics per i Gruppi.È possibile visualizzare:-  Demographics-  Tasso di crescita-  Livello di attività, interazione
  • 279. LinkedIn Analytics per Gruppi DemographicsGrowth
  • 280. 4.LinkedIn PeopleMolto utile per figure commercialiCerca per “azienda”, filtra per Location Tipologia Dimensione Relazione N° dei follower
  • 281. 5.LinkedIn Direct AdsPuoi creare inserzioni per veicolare prospect verso: La tua landing page Il tuo Gruppo su LinkedIn Un’altra destinazioneGli annunci funzionano secondo una logica pay- per-click;puoi fissare un Costo per click massimo per il tuo annuncio
  • 282. 6. LinkedIn MobileLinkedIn ha sviluppato un’App Mobile (per iPhone, Android, Blackberry)Durante un evento permette di scambiare i propri contatti professionali con un’altra persona via Bluetooth
  • 283. SOCIAL MEDIA B2B CON TWITTER
  • 284. Twitter Usage Data Penetrazione di Twitter nel mondo Comscore, 2011Utilizzo di Twitterda partedelle aziende% relative alleprime 100aziendeFortune Global
  • 285. Come gli utenti usano Twitter
  • 286. Comparazione utenti Facebook-Twitter Facebook Twitter
  • 287. Top 20 paesi su Twittergli italiani iscritti risultano essere 4,1 milioni (22° posto nel genn.2012),mentre a gennaio 2011 erano 1,7 milioni.Tra settembre e novembre 2011 il 48% (1,97 milioni) si sarebbeconnesso, ma solo il 25% (1,03 milioni) avrebbe postato almeno untweet.
  • 288. Come le aziende B2B usano Twitter?•  43% sono Dilettanti (<250 followers)•  18% sono attrazioni di nicchia (250 – 500)•  20% sono stelle nascenti (500 – 2,000)•  12% sono Personalità di seconda fila (2,000 – 7,500)•  7% (una elite) sono Personalità di prima fila (>7,500) [Sondaggio Circle-research, 2012]
  • 289. Indici di qualità per Aziende B2BQual è un buon punteggio per un’azienda B2B?Consideriamo il Klout Score:•  Sopra 40 -> Outperformer•  Sopra 50 -> sei entro il top 25%•  Sopra 50 -> sei nel top 10% Fonte: Centre for Brand Analysis [Analisi sui account Twitter dei top 2000 B2B Brands UK]
  • 290. Twitter è la 2° piattaforma tra i SN Social media marketing report, 2011
  • 291. UTILIZZI DI TWITTER PER BUSINESSObiettivi:•  Sviluppare e promuovere il proprio brand•  Interagire con la customer base•  Creare buzz attorno a prossimi eventi•  Aiutare impiegati avvicinandoli al pubblico•  Promuovere altri contenuti (webinar, post, etc)•  Sviluppare relazioni dirette con blogger e giornalisti•  Generare lead per il tuo businessIncontrare nuovi prospect e clienti come può accadere ad una occasione dinetworking
  • 292. TWITTER PER AZIENDE B2B
  • 293. Le mie domande1.  Le aziende B2b sono su Twitter? Con quale approccio e successi?2.  Quali sono gli obiettivi per un’azienda B2B su Twitter?3.  Esistono delle Best Practice?4.  Come generare prospect e lead su Twitter?
  • 294. Twitter Demographics
  • 295. Utilizzo di Twitter per aziende B2b86% delle aziende B2B sono più propense a usare Twitter che le aziende B2C (75% versus 49%) Business.com , settembre 2009
  • 296. 5 benefici per Twitter B2B 1.  SEO 2.  Content generation engine 3.  Research Tool 4.  Word of mouth 5.  Public relationsAnche se si scopre che i nostri prospect o clienti non sono su Twitter..
  • 297. 1. Benefici per il SEO Social SearchTweet suo tuo account Twitter aumentano visibilità anche sui motori di ricerca
  • 298. 2. Content Generation Engine•  Fornire aggiornamenti e f contenuti su temi specifici•  Si può creare un widget e pubblicare uno stream sul nostro sito di argomenti specifici in real –time•  Anche se nessuno ti sta seguendo.
  • 299. Creare un widget online
  • 300. Raffinare la ricerca su Twitter
  • 301. 3. Fare ricerca con TwitterCreo stream basate su parole chiave inerenti il mio settore di riferimentoricerca passiva: ascoltare i tweet correlati al proprio settore di business; ricerca attiva: fare domande specifiche e registrare le risposte
  • 302. 4. Generare Passa-parolail passa –parola su Twitter(retweet) esce fuori anche dallaPiattaforma.Scania Group ha costruito più di5000 follower twittando sul temadella riduzione del consumo dicarburante
  • 303. 5. Public Relationsle aziende su Twitter che condividonocontenuti forniscono contributi divalore e dimostrano un’elevatexpertise possono essere contattatida giornalisti presenti su Twitter.Le testate giornalistiche sono semprein cerca di soluzioni a problemi per illoro pubblico
  • 304. Come Partire su Twitter1. Effettua una ricerca su Twitter di Brand o termini chiave per il tuo settore Puoi utilizzare strumenti come Tweetdeck o HootSuite per creare e salvare stream di ricerca
  • 305. Ricerca su Twitter Salva la ricerca o passa a una ricerca evoluta
  • 306. Filtri per parola chiaveFiltro perpersonaFiltro per località
  • 307. Come trovare prospect su TwitterSupponiamo di cercare “arredamento” su Twitter e di filtrare i risultatiin base al Klout Score Filtro i tweet in base al Klout Score. Impongo una soglia di 35
  • 308. Ricerca su Google “Twitter + Brand”
  • 309. La regola 10-4-1 del Social SharingRegola aurea: fornire contenuto coerente e frequente per espandere la Reach e generare Lead 10: tweet con link a 3° parti 4: tweet con link a contenuti propri 1: tweet con link a landing page aziendale
  • 310. 14 modi per generare nuovi lead con TwitterLEAD GENERATION B2B CONTWITTER
  • 311. 1. Twitta i Post del Blog aziendale•  Twitta i post del blog aziendale: estendi la reach del tuo Blog•  Ottieni traffico da Twitter verso il tuo blog•  Twitta i tuoi post 2 volte al giorno: uno in Incoraggia i colleghi e condividere il post dal loro account Twitter
  • 312. 1. Twitta i Post del Blog aziendale•  Twitta ogni post 2 volte al giorno, cambia le parole chiave•  Usa un tool automatico come Twitterfed per il 1° post•  Testa differenti orari per il tweeting•  Inserisci una call-to- action nel tweet per favorire il link di ritorno
  • 313. 2.Fai dialogare Twitter con la FanPage•  Promuovi reciprocamente i 2 canali, Twitter e Facebook•  Fluke Corp. usa Twitter per promuovere la propria FanPage
  • 314. 3. Promuovi la tua newsletter•  Twitta un link alla pagina di iscrizione alla tua newsletter con la stessa frequenza con cui spedisci una newsletter (es. 1 volta alla settimana)•  Ricorda ai tuoi follower che possono rimanere in contatto iscrivendosi alla newsletter•  Anticipa nel tweet alcuni temi e contenuti Fornisci più punti di contatto per i Prospect: Twitter e Email
  • 315. 4. Condividi contenuti di valore•  Seleziona contenuti di valore per il tuo pubblico 10 4 tweet aziendali tweetdi 3°•  Twitta i link a parti questi contenuti, o 1 tweet verso ritwitta i tweet di landing page valore•  Cerca di rispettare la regola 10-4-1 Tweet Mix
  • 316. 5.Condividi un videoÈ possibile condividere un video direttamente su TwitterInserisci nel video una call-to-action e 1 link alla landing page
  • 317. 6. Ottimizza le parole chiave•  Ogni tweet è una pagina di Internet, soggetta a essere indicizzata dai motori di ricerca•  Molti dei tweet prodotti dai tuoi post o da altri conterranno già parole chiave significative per la Usa gli # nel tuo tweet tua audience
  • 318. 7.Organizza un concorso su Twitter Focalizza il concorso su temi ed esigenze dei tuoi prospect Perché un prospect possa essere considerato un Lead deve essere targettizzatoDigi-Key Distributore di componenti elettroniciorganizza spesso concorsi su Twitter
  • 319. 8. Condividi Ebook o white paperLe aziende creano Ebook per condividere e mostrare la loro expertise e best practice di settoreTrasforma i tuoi post migliori in un Ebook e promuovilo ai tuoi followerTwitter permette ai marketer di condividere queste risorse con le persone interessate
  • 320. 9.Schedula i tweetUtilizza Plugin come Tweet old post per pubblicare vecchi post in automatico Collega i tuoi tweet ai contenuti evergreen come i tuoi post archiviati
  • 321. 10.Promuovi un WebinarEstendi la visibilità del tuo Webinar su Twitter; Usa parole chiave perpromuoverlo Durante il webinar usa una #hashtag Invita qualche esperto di settore, non essere solo tu a parlare
  • 322. 11. Twitter chat Scegli un hashtag per identificare l’argomento specificoIscriviti alla piattaforma Segui la chat real-time
  • 323. 12.Rispondi alle menzioni•  Monitora i tweet che contengono il tuo @nomeutente•  Sono persone che stanno alzando la mano (lead potenziali)•  Rispondi non per vendere ma per aiutare
  • 324. 13. Monitora i temi disettore Monitora e ascolta chi sta parlando di temi inerenti il tuo settore Crea un flusso di ricerca
  • 325. 14. Crea un sondaggio su Twitter
  • 326. ESEMPI INTERNAZIONALI
  • 327. OPEN FORUM & FACEBOOK - AMEX http://www.openforum.com/
  • 328. PROGRAMMA SHOP SMALL TOOLKIT PER LO SMALL BUSINESSAIUTA I MERCHANT A CREARE OFFERTE SOCIAL VIA MOBILE PER ITITOLARI AMEX
  • 329. https://gosocial.americanexpress.com
  • 330. App per creare Pagine Professionali Su Facebook - Partnership con FacebookGuida per creare videoprofessionali –Partnership con Google
  • 331. CONCORSO “THE BIG BREAK” -AMEX CONCORSO PER LO SMALL BUSINESS I 5 vincitori vincevano: •  un viaggio presso la sede di Facebook •  Una consulenza gratuita •  un buono di 20.000 $ come Supporto per r migliorare la loro strategia sui Social media
  • 332. IDEAPAINT•  IDEAPAINT VENDE VERNICI CANCELLABILI PER AZIENDE, UFFICI, SCUOLE..•  E’ UN BEL PRODOTTO, NON COSI’ ECCITANTE…•  IDEPAINT MISE A PUNTO UNA STRATEGIA SOCIAL SU FACEBOOK E FLICKR•  ORA I SOCIAL MEDIA SONO IL PIU’ GRANDE GENERATORE DI LEAD PER L’AZIENDA
  • 333. IDEAPAINT – VERNICI CANCELLABILIPAGINA FACEBOOK:
  • 334. INDIUM HA CREATO UNA BLOG COMMUNITY
  • 335. TRADESPACE – BRITISH TELECOM CREATO NEL 2007, E’ IL PRIMO SOCIAL BUSINESS MARKETPLACE-.PIU’ DI 350.000 MEMBRI MARKETPLACE PER IL BUSINESS TRADE OFFRE SERVIZI ALLE IMPRESE (ES. WEB HOSTING)
  • 336. CISCO - FACEBOOKDA SEMPRE MOLTO ATTIVO E INGAGGIATO SUI SOCIAL MEDIAPAGINA FACEBOOK MOLTO ATTIVAHA LANCIATO UN NUOVO ROUTER USANDO SOLO I SOCIALSTIMA RISPARMI: 100.000$
  • 337. SULLA PAGINA DI CISCO ITALIA, IDEAIMPRESA ILBLOG DI CISCO DEDICATO ALLE PMI
  • 338. CISCO BLOG IDEA IMPRESA DI CISCO ITALIA IL – BLOG IDEAIMPRESA
  • 339. ACCOUNT TWITTER UFFICIALE PER CISCO ITALIA
  • 340. CISCO ITALIA- LINKEDIN GROUP
  • 341. IL CANALE YOUTUBE DI CISCO ITALIA
  • 342. GOOGLE+, PAGINA UFFICIALE
  • 343. DELL OUTLET RAGGIUNGE I 6,5M $ DI VENDITE IN 2 ANNI ESEMPIO DI ACCOUNT IBRIDO: NOME+COMPANY NAME
  • 344. DELL SUPPORT: INTEGRAZIONE DELLA COMMUNITY CONPAGINA FACEBOOK
  • 345. DELL BUSINESS SU FACEBOOK: VOTA IL MIGLIORE SMALLBUSINESS - CONCORSO
  • 346. DELL BUSINESS- YOUTUBE BRANDED CHANNEL
  • 347. LEGRAND - TWITTERIL 5 APRILE 2011 LEGRAND ANNUNCIA DI AVER CREATOUN CANALE TWITTERPERMETTE DI ESSERE INFORMATO REAL-TIME SULLE NOVITA’DEL GRUPPO
  • 348. BTICINO MEXICO - TWITTER
  • 349. BTICINO POLONIA- FACEBOOKBTICINO POLONIA –PAGINA FACEBOOK
  • 350. Come misurare l’efficacia della propria presenza su FacebookFACEBOOK INSIGHTS
  • 351. FB Insights - Panoramica Andamento utenti attivi: mensili, settimanali e giornalieri
  • 352. METRICHE PER CIASCUN POST
  • 353. DATI DEMOGRAFICI
  • 354. PERSONE COINVOLTE
  • 355. Creare una campagna inserzioni su FacebookFACEBOOK SOCIAL ADS
  • 356. I primi passi1.  Identificazione degli obiettivi2.  Definizione del pubblico dellinserzione3.  Creazione dellinserzione e impostazione del budget4.  Comprensione delle normative pubblicitarie di Facebook e del processo di approvazione delle inserzioni
  • 357. Inserzioni Standard e Premium §  Prima di iniziare, è utile sapere che hai a disposizione 2 tipi principali di inserzioni di Facebook: 1. Premium: contatta il team addetto alle vendite di Facebook 2. Standard: disponibili tramite il nostro strumento self-service
  • 358. Perché i Social Ads§  Quando promuovi qualcosa che hai creato su FB, (es.Pagina o evento), hai la possibilità di mostrare il coinvolgimento degli utenti con la tua inserzione, rendendola più personalizzata e adatta al pubblico a cui vuoi rivolgerti§  Linserzione conterrà delle informazioni sugli amici della persona che la visualizza che hanno interagito con la Pagina, levento o lapplicazione FB pubblicizzata o con linserzione stessa
  • 359. Un esempio su Social Ads §  1. Crea un evento su Facebook per promuovere una svendita §  i clienti avranno la possibilità di rispondere allevento direttamente dallinserzione. §  2. Se un amico della persona che visualizza linserzione ha già risposto allevento, questultima vedrà una frase del tipo "Mario Rossi e altri 2 amici parteciperanno” §  3. Se a qualcuno "piace" la tua Pagina Facebook, verrà pubblicata una notizia nella relativa sezione, che consentirà anche agli amici di tale utente di scoprire il tuo marchio
  • 360. Identificazione Obiettivi§  Alcuni esempi:1. Costruire o rafforzare la Brand Awareness2. Aumentare le vendite a livello locale3. Promuovere un evento o prodotto specifico4. Accrescere il numero di connessioni (Likes) della tua pagina
  • 361. 1. Progetta la tua inserzione
  • 362. 2. Definizione dei destinatari
  • 363. 3. Definisci campagne, prezzi e Planning
  • 364. Crea dei report Programmati
  • 365. ESERCITAZIONECREA LA TUA CAMPGNA INSERZIONI SUFACEBOOK
  • 366. CALCOLARE IL SOCIAL MEDIA ROI01/06/11
  • 367. Non tutto quello che...
  • 368. Misurare l’immisurabile… “Social media is like teen sex. Everyone wants to do it. Nobody knows how. When it’s finally done there is surprise it’s not better.” Avinash Kaushik - Analytics Evangelist, Google
  • 369. Social Media Landscape: un territoriovariegato… La frammentazione non rende facile la misurazione
  • 370. Misurazione e Integrazione “Più di un terzo delle aziende vuole conoscere come monitorare e misurare il ROI dei Social Media e come integrare le Operations con i Social Media [Social media marketing report, Aprile 2011]
  • 371. Cos’è il ROI? Tipicamente il “ritorno" è un valore monetario in un foglio excel Tutti riescono a comprendere facilmente il ROI, per questo riceve grande attenzione È quanto torna indietro dall’investimento fatto
  • 372. Social Media ROI Possiamo calcolare il ROI associato all’iniziativa di creazione Pagina Facebook ROI = (Guadagno associato all’investimento – Investimento) Investimento ROI = (120,000$ – 25.000$) = 3,8 Per ogni $ investito 25.000$ mi sono ritornati 3,8 $ ROI% = 3,8 * 100 = 380%
  • 373. Le domande più urgenti..•  Come misuro l’efficacia del Social media mktg sul mio business?•  Come calcolo il ROI in termini di tempo e risorse spese?•  Quali sono le metriche chiave per misurare il ROI in termini di: - engagement - sales - brand loyalty -customer retention•  Quali strumenti di misurazione sono disponibili?
  • 374. I benefici per il Social media mktg
  • 375. Quali metriche e indicatori per i SocialMedia? •  Quali misure sono le più utili per determinare il valore di un’attività o un’iniziativa business sui Social media ? •  In che modo tali metriche possono essere ridefinite nel tempo per rendere il processo più accurato e traducibile in azione? Il punto è: come riuscire a collegare risultati e prestazioni di Natura non finanziaria con risultati di natura finanziaria
  • 376. Applicare il ROI ai Social MediaConsideriamo il ciclo di azione e reazione che innesca la creazione di una pagina facebookTracciamo le reazioni come «impatti nonfinanziari»
  • 377. Applicare il ROI ai Social MediaImpatti non finanziari:30.000 Connessioni (Fan)Incremento visite al sito (es. + 20%)Triplicate le citazioni per il brand37% incremento di commenti positivi
  • 378. Applicare il ROI ai Social MediaPer calcolare il ROI dobbiamo tradurre le prestazioni e i risultati non finanziari in risultati finanziari [da Social Media ROI, Olivier Blanchard]
  • 379. Applicare il ROI ai Social MediaTraduciamo i risultati non finanziari in Valore finanziarioI referrer che sono giunti dalla pagina Facebooksul sito hanno convertito molto bene:+ 12.000 Nuove transazioni+ 120.000 $
  • 380. Brand advocacy & Customer Loyalty Quanto è probabile che un vostro cliente raccomandi il vostro prodotto? Il Net Promoter Score di Fred Reichheld stabilisce una metrica per la customer loyalty
  • 381. Il net Promoter ScoreSi calcola chiedendo ai consumatori di esprimere in una scala da 1 a 10 la loro probabilità a raccomandare un’azienda specifica o un brand. Bassa Alta Il punteggio è la % di coloro con alta probabilità ( risposte da 7 a 10) meno quelli con bassa probabilità (da 0 a 6)
  • 382. Come si calcola net Promoter ScoreSi calcola chiedendo ai consumatori di esprimere in una scala da 1 a 10 la loro probabilità a raccomandare un’azienda specifica o un brand. Un punteggio superiore al 75% è considerato molto alto Le aziende sono spinte ad indagare le ragioni delle risposte per il giudizio espresso sul singolo prodotto
  • 383. In generale... “social media is not about achieving sales”
  • 384. Social media metrics: un processo1.  Definisci metriche di successo che riflettano gli obiettivi ed il contesto aziendale2.  Definisci gli obiettivi della campagna basati su queste metriche3.  Implementa la campagna, rivedi le metriche e gli obiettivi nel tempo4.  Monitora le metriche, filtra, seleziona ed elimina le attività non soddisfacenti in base alle metriche fissate
  • 385. Le metriche rilevanti per il tuobusiness e i tuoi obiettiviMetriche quantitative: Metriche qualitative: Vendite Soddisfazione Contatti Passione Lead qualificati Reputazione Loyalty Utenti registrati/iscritti Trust Pagine viste Autorevolezza Utenti unici Livello di interazione feedback
  • 386. Costruire fedeltà e fiducia Monitora i commenti positivi su Twitter. Siate gentili con i clienti che citano la vostra azienda e prodotti Metrica obiettivi N° commenti positivi inviati dai clienti alla 100 conversazioni positive alla settimana settimana N° conversazioni nate da un commento
  • 387. Aumentare autorevolezza ereputazione Comincia a scrivere contenuto autorevole e interessante..Metrica obiettivi- N° di blog influenti che ti linkano - Pagerank 6 entro 3 mesi-  Pagerank rispetto ai concorrenti - Pagerank pari al concorrente entro 2-  Traffico organico al mese mesi - 10.000 UV entro 3 mesi-  Traffico che converte in vendite. - 10.000 $ /mese da traffico proveniente dai referrer
  • 388. Aumenta le vendite offline Voucher stampabile per tracciare le vendite offline provenienti dalla campagna Metrica obiettivi - N° di vendite offline al mese - 10.000 $ di vendite al mese per la campagna - Incremento percentuale del 10% delle visite -  Visitatori al punto vendita
  • 389. Aumenta le vendite online Usa Twitter per informare prospect su promozioni e offerte impellenti Usa il meccanismo di quasi real-time di Twitter per creare urgenzaMetrica obiettivi- Vendite mensili direttamente attribuibili a Twitter - 10.000 € di vendite al mese- Nuovi clienti ottenuti a twitter - 5.000 € direttamente attribuibili a- Ricavi mensili generati da clienti originati da TwitterTwitter
  • 390. NON SOLO ROI…•  Return on Engagement•  Return on Participation•  Return on Involvment•  Return on Attention•  Return on Trust Brian Solis, Autore di Engage - 2010
  • 391. RETURN ON ENGAGEMENT QUANTITA’ DI TEMPO SPESA O IN CONVERSAZIONI O INTERAGENDO CON OGGETTI SOCIALI (POST, FOTO, VIDEO, EVENTI, LINK, ETC)
  • 392. RETURN ON PARTICIPATIONLa metrica connessa a misurare e valorizzare il tempo speso partecipandoalle conversazioni nei social media o alla creazione di oggetti sociali
  • 393. RETURN ON INVOLVEMENTSimile alla partecipazione: i marketer mappano i punti di contattoper documentare gli stati di interazione e collegare metriche e ritornipotenziali per ciascuno di essi
  • 394. RETURN ON ATTENTIONNell’economia dell’attenzione, gli strumenti per dimensionarel’attenzione, mantenerle e misurarne gli esiti
  • 395. RETURN ON TRUSTUna variante per misurare la fedeltà del cliente e la probabilità araccomandare da parte dei clienti.Un baramentro che stabilisceil livello di fiducia e la prospettiva di generare advocacy
  • 396. Dal Dal ROI al ROE Return On Investment alReturn On Engagement
  • 397. QUESTION DIAGRAM SI Siete già sui Social SI NO SI’ Media?Perché? Cosa vi sta Con quali obiettivi efrenando? risultati?
  • 398. Grazie per l’attenzione  •  Leonardo Bellini – Consulenza e servizi di marketing digitale leonardobellini@dml.it •  Autore di Fare business con il Web –Lupetti Editore •  Ho curato l’edizione italiana di: – Web In azienda – ETAS – Noièmeglio-ETAS •  Blog: www.digitalmarketinglab.it •  Website: www.dml.it