Ettore Sartori - Val Canali: una valle biodiversa Un progetto di conservazione e di ripristino della biodiversità e della vita selvatica in una vallata delle Dolomiti
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Ettore Sartori - Val Canali: una valle biodiversa Un progetto di conservazione e di ripristino della biodiversità e della vita selvatica in una vallata delle Dolomiti

on

  • 860 views

Ettore Sartori - Val Canali: una valle biodiversa Un progetto di conservazione e di ripristino della biodiversità e della vita selvatica in una vallata delle Dolomiti

Ettore Sartori - Val Canali: una valle biodiversa Un progetto di conservazione e di ripristino della biodiversità e della vita selvatica in una vallata delle Dolomiti

Statistics

Views

Total Views
860
Views on SlideShare
793
Embed Views
67

Actions

Likes
0
Downloads
11
Comments
0

1 Embed 67

http://www.dendronatura.it 67

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Ettore Sartori - Val Canali: una valle biodiversa Un progetto di conservazione e di ripristino della biodiversità e della vita selvatica in una vallata delle Dolomiti Ettore Sartori - Val Canali: una valle biodiversa Un progetto di conservazione e di ripristino della biodiversità e della vita selvatica in una vallata delle Dolomiti Presentation Transcript

  • Val Canali : una valle biodiversa Un progetto di conservazione e di ripristino della biodiversità e della vita selvatica in una vallata delle Dolomiti Zernez, 22 ottobre 2010 Ettore Sartori, Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino, Italia
  • Val Canali : una valle biodiversa Aspetti innovativi introdotti nel Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino Trento, 15 ottobre 2010 Ettore Sartori, Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino
  •  
  • Val Canali, Primiero, Trentino, Dolomiti, Italia
  • 1872 Gustav Euringer (Ausburg 1854 – 1922) …..……….2010
  • Laghetto Welsperg – naturalizzazione e sicurezza
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • Fino a 50 anni fa era presente massicciamente sul territorio tra Trento e Belluno per la produzione di lana. Oggi ne rimangono alcune decine di esemplari. Alcuni di questi sono allevati dal Parco in Val Canali. La pecora razza Lamon
  • Il Sentiero delle Muse Fedaie Un percorso tra biodiversità, mitologia e pratiche salutistiche come alternativa ad un campo da golf.
  • Prati polifiti aridi
  • Dove nidifica il Re di quaglie
  • Il cavallo norico Era molto usato per il traino del legname nei boschi e l’aratura dei campi. Oggi è tornato in attività al traino delle slitte per i turisti. Alcuni esemplari sono allevati in collaborazione con il Parco ai prati di Camp vicino a Villa Welsperg in Val Canali.
  • Norico che traina la slitta in Val Canali
  • Biologia, ecologia e distribuzione dei Papilionoidei Sono state censite 91 specie di Papilionoidei sul territorio del Parco.
  • Biologia, ecologia e distribuzione dei Chirotteri Sono state censite 12 specie di chirotteri nel territorio del Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino.
  • Insettivori e piccoli roditori Studio della bio-ecologia dei roditori d’alta quota (arvicola delle nevi e arvicola rossastra) con il metodo della cattura, marcaggio e ricattura.
  • Meles meles in Val Canali lo studio della bioecologia del tasso. Sono state realizzate anche campagne di cattura, che hanno permesso di radicollarare alcuni individui e di seguirli con l’ausilio della radiotelemetria. Questo ha contribuito alla individuazione dell’ampiezza dei territori di questi animali e alla conoscenza delle modalità di utilizzo dell’habitat.
  • La mostra “La lontra e il menadàs” Dal ‘500 alla fine dell’’800 il legname di Primiero veniva trasportato fino a Venezia con la fluitazione seguendo il torrente Cismon ed il fiume Brenta. Rowitha Asche ha dipinto la sega della lontra Rega e di Pino, il figlio del menadàs, che compiono il viaggio da Primiero a Venezia.
  • Suoni delle Dolomiti – Noa, 13 luglio 2010
  • Ma… non esageriamo con la biodiversità…
  • Grazie