MARKETING e COMUNICAZIONE

524 views
445 views

Published on

lezioni per il corso post diploma dedicato allo sviluppo promozionale di siti web

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
524
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
12
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

MARKETING e COMUNICAZIONE

  1. 1. Lez n° 6 parte - parte A MARKETING COMUNICAZIONE Università di Udine, Facoltà di Scienza della Formazione Laurea Triennale Tecnologie WEB
  2. 2. > Lezioni di de Marco http://corsodicrm.wordpress.com/> Lezioni di Perinihttp://www.riccardoperini.com/info/marketing-comunicazione
  3. 3. COMUNICAZIONELa parola viene usato con vari significati che si agganciano a diverse teorie, ognuna di esse affronta solo ALCUNI QuickTime™ e un ASPETTI DELLA COMUNICAZIONE. decompressore sono necessari per visualizzare questimmagine.E’ necessario trovare un significato che li comprenda tutti.LA definizione migliore è che si tratta di un processo di scambio di informazioni e di influenzamento reciproco che avviene in un contesto determinato tra due individui. Il concetto quindi comporta l’interazione tra soggetti diversi. Ogni processo comunicativo QuickTime™ e un avviene in due direzioni decompressore sono necessari per visualizzare questimmagine.NON si può parlare di comunicazione se il flusso è unidirezionaleIN QUANTO PROCESSO CONTIENE DELLE FASI PROGRESSIVE http://www.slideshare.net/amcarbone/principi-guida-della-comunicazione-relazionale#btnNext
  4. 4. nuovi canali = nuovi mercati IL SOCIAL MARKETING PROMUOVE STRATEGIE NUOVE
  5. 5. SITUAZIONE ATTUALE> RICERCA di nuove chiavi interpretative. Perchè?> RAPIDITA’ del mutamento ambientale, sviluppo della tecnologia, allargamento dei mercati ed evoluzione della domanda> APPROCCI SETTORIALI: la realtà è spiegabile solo a livello di settore...ma non si crea nessuna teoria nuova> INTEGRAZIONE funzionale, analisi del comportamento della domanda, approccio internazionale, non profit,...> I BISOGNI cessano di essere un punto di riferimento stabile... necessità di gestire la co-evoluzione interattiva dell’impresa e del suo mercato> APPROCCIO RELAZIONALE
  6. 6. ETICHETTEB2C Business to consumer marketing. Espressione che indica l’insieme delle transazioni commerciali di beni e servizi tra imprese e consumatori finali. Acquirente e venditore perseguono due obiettivi diversi: il primo ricerca la soddisfazione di un bisogno specifico e personale mentre il secondo intende generare profitto.B2B Business to business marketing. Espressione che fa riferimento ai rapporti tra le organizzazioni operanti nel mercato industriale, costituito da tutti i soggetti che acquistano beni e servizi per impiegarli nella produzione di altri beni e servizi In questo mercato, acquirente e venditore perseguono gli stessi obiettivi e generalmente presentano strutture organizzative e processi decisionali analoghi.Direct marketing Il direct marketing si pone come principale obiettivo la misurabilità e la tracciabilità delle azioni. Wikipedia definisce così il direct marketing un sistema interattivo di marketing, che usa uno o più media pubblicitari per generare una risposta misurabile o una transazione in qualsiasi parte del sistema QuickTime™ e un decompressore sono necessari per visualizzare questimmagine. distributivo. Uso di RICERCHE DI MERCATO Insieme di strumenti che permettono la raccolta,lanalisi e la descrizione di dati e di informazioni rilevanti per una specifica situazione di mercato. La raccolta di informazioni necessarie per identificare e definire le opportunità e le minacce del mercato, per creare, rifinire e valutare le azioni di marketing.
  7. 7. FORMULE NUOVEL’email marketing è la comunicazione con i clienti/visitatori effettuata via e-mail. l’email marketing: un tipodi marketing diretto cheusa la posta elettronica come mezzo per comunicare messaggi commerciali e non al pubblico.Il permission marketing è definito dal suo ideatore, Seth Godin, una strategia di marketing che ha l’obiettivo di ottenere dal consumatore il permesso di comunicare con lui.Interruption marketing modalità di approccio al mercato il cui fine è di interrompere il flusso dei pensieri e delle attività dei prospect perchè si concentrino sul messaggio della comunicazione pubblicitaria, che spesso termina con un invito ad agire, ossia a comperareMarketing tribale. Strategia mirante a creare una comunità collegata al prodotto o servizio che si intende promuovere.Social Marketing. Filosofia di marketing management, secondo cui l’impresa ha il compito di individuare e soddisfare i bisogni e i desideri del mercato obiettivo in modo da migliorare il benessere sia dei singoli sia della società.Cause-related marketing L’effetto generato da questa tipica forma dicollaborazione tra imprese profit e non profit è rilevabile in termini di miglioramento dell’immagine aziendale.
  8. 8. IL MARKETING ON LINE CIOE’? LA PAROLA MARKETING VIENE AGGANCIATA A NUOVI SIGNIFICATI DEL MONDO ON LINE come : WEB, SOCIAL, i, STRATEGIC, ecc. CIOE’ DAL REALE AL VIRTUALE. QuickTime™ e un decompressore sono necessari per visualizzare questimmagine.> Lezioni diSpagnoli : http://www.slideshare.net/GianluigiSpagnoli/indagine-sul-direct-marketing-in-italia-nel-2012> Lezioni di Ghislandi WEB e SEO : http://www.slideshare.net/webmarketinggarden/w-m-g-web-marketing-1140799
  9. 9. WEB MARKETING da WIKI > Web Marketing è la branca della attività di marketing che sfrutta il canale online. Il Web Marketing opera online, così come il Marketing opera offline. QuickTime™ e un decompressore sono necessari per visualizzare questimmagine. Cambiano gli strumenti, le piattaforme, le soluzioni, i soggetti e il loro modo di agire ed interagire.• http://www.dinamic-web.it/per-far-crescere-la-tua attivita/?gclid=CMelvcnVp7YCFcRV3gode1gAjA• http://www.webmajor.it/web-marketing-a-cosa-serve/• http://www.gabrielegranato.it/index.php/2011/08/03/che-cose-il-web-marketing/• http://www.puntocapitalweb.it/news/15-cosa-e-il-web-marketing
  10. 10. WEB 2.0 /social MARKETING > ARGOMENTI FONDAMENTALI 1-PARTECIPARE 2-CONDIVIDERE 3-APPLICAZIONIhttp://www.slideshare.net/upvision/web-20-e-strategie-di-web-marketinghttp://www.slideshare.net/DesireeNoto/il-web-20-e-la-multicanalit-del-consumatore-italiano
  11. 11. TIPOLOGIE WEB MARKETING> ConvenzionaleE-commerce Consiste nella compravendita, nel marketing e nella fornitura di prodotti o servizi attraverso computer collegati in rete. La comunicazione e la gestione di attività commerciali attraverso modalità elettroniche. QuickTime™ e un decompressoreIl Search engine marketing tratta linsieme di attività di sono necessari per visualizzare questimmagine. marketing per perseguire determinati obiettivi con i motori di ricerca (google marketing)> Non convenzionaleViral marketing è una strategia di marketing non convenzionale che stimola gli utenti a passare ad altri un messaggio di marketing messaggio che si diffonde in maniera esponenziale, influenzando sempre più persone esposte allo stessoGuerrilla marketing Strategia competitiva seguita tipicamente da piccole imprese nel tentativo di incrementare la propria quota di mercato a scapito delle imprese più grandi QuickTime™ e un decompressore Consiste nel ricorrere periodicamente ad azioni quali sono necessari per visualizzare questimmagine. riduzione selettiva dei prezzi, reclutamento di personale che ricopre posizioni chiave presso le imprese concorrenti, azioni promozionali aggressive, azioni legali o tutto
  12. 12. NON CONVENZIONALE OFFLINE > es: ambient marketing ONLINE > es: video youtubehttp://www.melty.it/carta-igienica-digitale-quando-l-i-pad-non-serve-video-theater-2906-10075.html
  13. 13. WEB MARKETING STRATEGICO • http://www.webmarketingstrategico.com/
  14. 14. iMARKETING eMARKETING
  15. 15. IL MONDO DEI SOCIAL MEDIAI nuovi servizi internet: social network, blog, podcast, portali interattivi, wikipedia, archivi digitali, 2nd life, giochi di ruolo,streaming tv, motori evoluti, instant messenger, ecc… nel 2004 sono stati definiti da Tim O’ Reilly web 2.0.
  16. 16. COSA SONO?INSIEME DI TECNOLOGIE E PRATICHE ON LINE CHE UTILIZZANO PIATTAFORME SOFTWARE DEDICATE ALLA CONDIVISIONE DI CONTENUTI SU PC, SMART PHONES, ecc.
  17. 17. NASCITA e SVILUPPI PRINCIPALI UTILIZZI MARKETING a due vie > esseri umani come clienti - prodotti INTRATTENIMENTO > games e incontriFENOMENI GENERATICOMUNICAZIONE > nuovi linguaggi, tipologie e formatiAGGREGAZIONE POLITICA > es: blog, portali, form aggregazioneINTERVENTO PROGETTUALITA’ SOCIALE > es: reti locali, globali, glocaliMUTAZIONI ANTROPOLOGICHE > es: nuove abitudini virtuali e realiCREAZIONE DI UN’INTELLIGENZA COLLETTIVA/CONNETTIVA >es: mindcasting (fusione delle menti) is the new lifecasting il tema del ‘sempre connesso’ ci interessa tutti da vicino > le apparecchiature connesse sempre più piccole e nomadi, regalando divertimento ma anche possibilità di cronaca, purtroppo anche il controllo
  18. 18. CHE COSA OFFRONO? PRINCIPALI OFFERTE INFORMAZIONI, CREATIVITA’, CONDIVISIONE > es: foto, video, blogSono tutte nuove forme > di comunicazione, di aggregazione, di democrazia ma indiscutibilemte sono nuove forme di marketing mascherate dietro allo sviluppo del potenziale e della creatività…
  19. 19. SOCIAL NETWORKIl fenomeno dei social networks nato negli Stati Uniti per:• ambienti professionali,• gruppi di amici,• relazioni amorose.con lo scopo principale di instaurare dei contatti tra persone con gli stessi interessi, le stesse esigenze o la stessa professione ma anche per riprendere i contatti con persone che per vari motivi si sono persi (es. ex colleghi, ex compagni di scuola, ex fidanzati...) e per instaurare nuovi rapporti di lavoro.Il numero di tali servizi oggi è enorme…the micro-messaging service has been widely labeled the newest form of digital narcissismtweeters are accused of self-obsession, self - promotion or solipsism flat out frivoluosnes… Dati Social Network in Italia 2009 > http://www.youtube.com/watch?v=q8prZIvAtCc&feature=player_embedded# Video Antonio Giacomin inchiesta SWG a cura di Enrico Marchetto e Maria Milic
  20. 20. perchè hanno successo ?PERCHE’ UTILIZZANO INTEFACCE SEMPRE Più EMOTIVE, SEDUTTIVE, SENSIBILI, VICINE AI BISOGNI DEGLI UTENTI• le nuove interfacce tentano di diventare da sociali a socievoli• si useranno sempre di più le emozioni, le sensazioni, suggestioni e atmosfere legate agli stili di viti delle personeL’ID nella studio delle interfacce sta tentando di diffondere un aspetto sia visivo sia linguistico definibile con il termine di EMOTIONAL DESIGN
  21. 21. dietro le parole le persone photo Luc Legay fonte FLICKR.COM• Creativity + productivity= success• BENEFITS of networking for creative people and how they can help your creativity and your career• YOU MUST NETWORK If You Want to Succeed in a Creative Profession part of creative class• SOCIAL NETWORK as boundary zone of intersection of ideas and when you step into an intersection of fields, disciplines, or cultures, you can combine existing concepts into a large number of extraordinary new ideas
  22. 22. I NEW MEDIA SONO UN ESEMPIO NATURALE DI QUESTA SINTESI GENERATIVA 2007 PROSUMER > http://www.youtube.com/watch?v=vfH8Lrq2QdM
  23. 23. dov’è la creatività nel social media?> REALIZZATORI> UTILIZZATORI> PRODOTTO in grado di modellarsi o meno nella realtà> PROCESSO CREATIVO che riuscirà ad innescare> CONTESTO sociale, politico ed economico che lo accoglie CAPACITA’ GENERATIVA la creatività si nutre dello scambio di diverse esperienze perché in rete ogni prodotto è continuamente modificabile
  24. 24. ma la domanda era? Si può utilizzare la tecnologia in modo attivo, creativo ?SI ma come sempre modificando le regole e tentando di sfuggire al controllo e comprenendo che: La forza delle reti > nella globalità della condivisione La debolezza > nella globalità di essere specchio del mondo e con un mercato mobilissimoLA CREATIVITA’ di un PRODOTTO è L’EFFETTO CHE RIUSCIRA’ A PRODURRE NEL MONDO
  25. 25. Lez n° 6 parte - parte B MARKETING COMUNICAZIONE
  26. 26. PERCHE’ USARLI uff stampa, benefici?INTERNO ricevere contenuti >vikio, servizi rassegne stampa on lineESTERNO creare contenuti >inserire banner e giochi sui portali del settoreDIFFONDERE CONTENUTI on linea. > presenza nella communityb. > presenza su i blog del settorec. > creare eventi su social networkd. > creazione di un corporate bloge. > brand magazine
  27. 27. UFF STAMPA INTERNOINTERNO ricevere contenuti > vikio e servizi rassegna stampa
  28. 28. UFF STAMPA ESTERNOESTERNO creare contenuti > inserire banner e giochi sui portali del settore
  29. 29. diffondere contenuti on line CREARE IL TAM TAM… COME SVILUPPARE INTEGRAZIONE E CONDIVISIONE?a. > presenza nella communityb. > creare eventi su social networkc. > presenza su i blog del settored. > creazione di un corporate bloge. > brand magazine http://www.youtube.com/watch?v=XLgM1UAiRXU&feature=player_embedded#!
  30. 30. a. > il mondo delle community una scelta necessaria?FLICKR > oggi 32 milioni utentinasce nel 2004 come game multiplayer di massa acquistato da yahoo nel 2005FACEBOOK > oggi 400 milioni utenti nasce nel 2004 da uno studente di HarvardMYSPACE > oggi 130 milioni utentinasce nel 1998 sviluppato nel 2005TWITTER > 75 milioninasce nel 2006LinkedIN > 65 milioniServizi video:YOU TUBE > 100 milioni di video visti al giornonasce nel 2005Altri servizi di spicco VIMEO e LIVESTREAM Fonti > http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_social_networking_websites
  31. 31. b. > creare eventi social network> MOROSO area sharing> SATIEcaffè teatro Miela e ILLY 20.00 contatti http://www.facebook.com/profile. php? id=100001003406392&ref=ts> Barilla 14.000 contattialtri eventi BARILLA tipo CFN con AMBITO5http://www.ambito5.com/portfolio/social- media_digital-pr/barilla-center-for-food- nutritionSlides ezioni http://www.slideshare.net/AlphabetCity/ il-social-networking-applicato-agli- eventi
  32. 32. c. > BLOG del settore es: design > http://www.designerblog.it/ > http://mocoloco.com/ > http://designthinking.ideo.com/ > http://tmagazine.blogs.nytimes.com/ > http://www.designbuzz.it/ > http://www.blogdesign.it/index.html > http://www.blogdesignblog.com/ > http://blog.designpublic.com/
  33. 33. d. > tipologie di corporate blogsINTERNAL BLOGS > DEDICATI AI MEMBRI DELL’AZIENDAEXTERNAL BLOGS > DEDICATI AGLI UTENTI es: COCA COLA o WGSN - http://wgsn.blogspot.comLIST OF BIG BRANDS BLOGShttp://www.debbieweil.com/blog/list-of-67-big-brand-corporate-blogs/
  34. 34. e. > brand magazine > Benetton - http://lab.colorsmagazine.com > Absolut vodka - http://www.absolutreflexions.com > Illy caffè - http://www.illywords.com > Nike - http://slamxhype.com > Flos - http://www.soft-architecture.com

×