Anatomia storytellyng

634
-1

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
634
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
4
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Anatomia storytellyng

  1. 1. Anatomia dello Storytelling “Il mondo è tutto ciò che accade” L. Wittgenstein Lele Rozza <lelerozza@gmail.com> - Queste slide sono rilasciate con licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italiamartedì 7 dicembre 2010
  2. 2. Il flusso è costante, il rumore è indistintomartedì 7 dicembre 2010
  3. 3. Superare il rumore senza urlare Photo by Atzu http://www.flickr.com/photos/atzu/martedì 7 dicembre 2010
  4. 4. Comunicazione narrativamartedì 7 dicembre 2010
  5. 5. “I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo” L. Witgensteinmartedì 7 dicembre 2010
  6. 6. Ogni esperienza si comprende in quanto conforme o difforme ad uno schema pregressomartedì 7 dicembre 2010
  7. 7. Schemata:prerequisitocognitivo per leggere le situazionimartedì 7 dicembre 2010
  8. 8. Script: articolazione sintattica della situazionemartedì 7 dicembre 2010
  9. 9. Setting: l’ambientazione Il nucleo della Fattore narrazione ha 7 causale: induce una componenti trasformazione Risposta Azione: interna: motivo della consequenziale reazione al all’intenzione fattore causale Obiettivo: indica il Reazione: desiderio di rapporto con il ridefinire il setting mondo esternomartedì 7 dicembre 2010
  10. 10. Si comprende e ricorda meglio un testo con un ampio numero di connessioni causalimartedì 7 dicembre 2010
  11. 11. Si comprende e ricorda meglio un testo che conferma gli schematamartedì 7 dicembre 2010
  12. 12. Storytelling è una sequenza rituale che protegge l’uomo dalle aggressioni ambientalimartedì 7 dicembre 2010
  13. 13. Strumento di autoconsolidamento identitariomartedì 7 dicembre 2010
  14. 14. Raccontare: esserci malgrado le avversità del contesto sociale e naturalemartedì 7 dicembre 2010
  15. 15. “Su ciò di cui non si può parlare si deve tacere” L.Wittgenstein Lele Rozza lelerozza@gmail.com http://lelerozza.orgmartedì 7 dicembre 2010

×