Slides mafia
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Slides mafia

on

  • 276 views

 

Statistics

Views

Total Views
276
Views on SlideShare
276
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
12
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Slides mafia Slides mafia Presentation Transcript

    • Geografia e storia del fenomeno mafioso:G. Falcone, Cose di Cosa nostra
    • Brainstorming introduttivo1. Cos’è la mafia?2. La mafia esiste solo in Sicilia?3. Il fenomeno mafioso può esserecombattuto solo dalle istituzioni?4. Riscontri atteggiamenti “mafiosi” nellarealtà in cui vivi? Quali?
    • 1. Cos’è la mafia?Mafia è un termine diffuso ormai a livellomondiale con cui ci si riferisce alleorganizzazioni criminali.Le analisi moderne la considerano: una "organizzazione di potere“, la sua principale garanzia di esistenza non statanto nelle attività illegali, quanto nelle alleanzecon funzionari dello Stato, in particolare politici,nonché nel supporto di certi strati dellapopolazione.
    • 1. Cos’è la mafia: etimologiaMafia ha diverse possibili origini etimologiche: dalla parola araba Mā Hias, "spacconeria". dallespressione dell’arabo parlato mā fī-ha che significa"non cè" o "non esiste". dalla parola dialettale toscana maffia significante "miseria"oppure "ostentazione vistosa, spocchia". dai Vespri Siciliani (1282)come sigla perMorteAiFrancesi(Angioini)IndipendenzaAnela.Hayez - I Vespri SicilianiHayez - I Vespri Siciliani
    • Il termine mafia si diffuse dopo l’Unità d’Italia (1861) perindicare un fenomeno criminale sviluppatosi nel Meridione e inparticolare in Sicilia.Dal 1870, anche in documenti ufficiali (inchiesta Franchetti-Sonnino), il termine comincia ad indicare oltre cheunassociazione a delinquere, un comportamento estesamentediffuso nella società siciliana.Oggi in Sicilia si parla di Cosa nostra.1. Cos’è la mafia?
    • 1. Cos’è la mafia: analisi traffico di stupefacenti traffico darmi riciclaggio del denaro sporco traffico di profughi clandestini racket delle estorsioni (pizzo) appalti e subappalti usuraCosa NostraCosa Nostra trae profitti da numerosi tipi di attività criminali:trae profitti da numerosi tipi di attività criminali:
    • 2. La mafia esiste solo in Sicilia?In Italia, assume varie denominazioni:• Cosa Nostra – Sicilia.• Stidda (Stella) – Sicilia orientale.A differenza di Cosa Nostra però la Stiddacontrolla territori ristretti e circoscritti e la suaorganizzazione interna sembra essere quella diuna confederazione di più cosche senza unrigida struttura verticistica.• Camorra - Napoli• Ndrangheta - Calabria• Sacra Corona Unita - Puglia
    • 2. La mafia esiste solo in Sicilia?Allestero esiste con altri nomi, alcuniesempi:• Cosa nostra americana - USA• Organizatsya - Ex. Urss• Yakuza - Giappone• Triadi - Cina• Mafia turca - Turchia• Narcos - Colombia Piantagione di coca in Colombia
    • 3. Il fenomeno mafioso può essere combattutosolo dalle istituzioni?Fin dalle origini si è contrapposto al fenomeno mafioso ilmovimento antimafia.Esso si può suddividere secondo tre criteri:1) Spontaneo: nasce da una iniziativa individuale.Peppino ImpastatoLibero Grassi don Pino Puglisi
    • 2) Organizzato: nasce dall’iniziativa di associazioni o enticon lo scopo di costruire una cultura della legalità.(Centro di Documentazione Peppino Impastato, Libera di donCiotti, Comitato Addiopizzo)In Calabria, il Movimento Ammazzateci tutti dei ragazzi di Locri.
    • 3) Istituzionale. È la risposta organizzata delloStato.Ne sono esempi: le leggi sui pentiti, larticolo 41 bis sul carcere duro, la nascita della Direzione investigativa antimafia(DIA), e della Direzione Distrettuale Antimafia(DDA), la legge 512/99 riguardante il fondo disolidarietà da stanziare alle vittime dei reati ditipo mafioso.
    • 3. Il fenomeno mafioso può esserecombattuto solo dalle istituzioni?Il fenomeno mafioso dovrebbe esserecombattuto da ogni singolo cittadino, acominciare da noi.Illudersi che il fenomeno mafioso possa esserecombattuto e vinto dalle sole istituzioni e con ilsemplice ricorso a misure repressive è pericolosoe fuorviante.La lotta alla mafia invece deve essereconsiderata un compito della collettività intera.
    • 3. Il fenomeno mafioso può esserecombattuto solo dalle istituzioni?La storia più recente conferma che:i fenomeni di criminalità prosperano sul terreno deldisimpegno civile, dell’assenza dei valori, della rinuncia allaconoscenza.Quando però l’opinione pubblica è vigile ed è alta la suacoscienza civica, i rappresentanti delle istituzioni, non piùsoli, sono in grado di operare con efficacia.L’impegno che oggi tocca ad ogni cittadino è quello diristabilire una cultura della legalità, distinguendo ciò che èutile a noi e agli altri da ciò che, pur recando profitto alsingolo, è di danno alla collettività.
    • Giovanni Falcone,Cose di Cosa Nostra, 1991Si muore generalmente perché si èsoli o perché si è entrati in ungioco troppo grande.Si muore spesso perché non sidispone delle necessarie alleanze,perché si è privi di sostegno.In Sicilia la mafia colpisce iservitori dello Stato che lo Statonon è riuscito a proteggere.
    • 4. Riscontri atteggiamenti “mafiosi” nellarealtà in cui vivi? Quali?Qualche esempio… Chi per avere una lavoro si serve della raccomandazione, chi promette lavoro ai disoccupati per avere in cambiovoti alle elezioni, chi assiste ad un delitto o a un furto e gira il viso per nonessere coinvolto perché tutto ciò che non gli dà untornaconto, tutto ciò che è altro da sé, che interessa loStato, “non gli appartiene”…
    • Un antico proverbio siciliano su cuiriflettere…‘A megghiu parolaè chidda ca’ un sidici!
    • I dis/valori della mentalità mafiosa La famiglia Gli amici La riservatezza La dignità La religione I regali e i favori
    • indicazioni per il cittadino che vuole vivere in piena consapevolezza la propriacittadinanza e che sa che il problema delle mafie è uno dei più gravi del nostrotempo, intrecciandosi con leconomia, con il potere e con la vita quotidiana.“decalogo del perfetto antimafioso”(U. Santino) sul piano conoscitivo: avere una conoscenzaadeguata dei fenomeni criminali e della realtà in cuiessi si sono formati e sviluppati, fornendosi deglistrumenti necessari; sul piano economico, boicottare le attività illegali econtribuire alla crescita delleconomia legale,sapendo che occorre porre laccento sulla socialitàdelleconomia, cioè sulla sua finalizzazione alsoddisfacimento dei bisogni;
    •  sul piano politico, vivere la democrazianon solo nelle scadenze rituali, maquotidianamente, cioè sviluppare le formedi partecipazione e di controllo delleistituzioni, individuare e denunciare tuttele forme di collusione con la criminalità edi criminalità interna; sul piano sociale, creare e rafforzare iltessuto della società civile, partecipando alcontrollo del territorio con forme divigilanza dal basso e con la diffusione dellarete di servizi;
    •  sul piano culturale ed educativo, agire suicomportamenti della vita quotidiana, dareconcretezza alla scelta della nonviolenza,democratizzare la scuola ed aprirla alterritorio; sul piano etico, elaborare e praticareunetica comune, al di là delle fedireligiose e dei codici ideologici, fondata sulpluralismo e il rispetto delle diversità, sullaconcretezza, sul fare e non solo sul nonfare, sul qui e ora e non sullattesa di unimprobabile futuro.
    • Cose di Cosa NostraÈ un libro scritto da Giovanni Falcone in collaborazione conMarcelle Padovani nel 1991, quindi circa un anno primadella sua morte, avvenuta in seguito all’attentato del 23maggio 1992.Tratta dei seguenti temi:• Violenze• Messaggi e messaggeri• Contiguità• Cosa Nostra• Profitti e perdite• Potere e poteri
    • La mafia secondo Marcelle PadovaniLa mafia sistema di potere, articolazionedel potere, metafora del potere, patologiadel potere.La mafia che si fa Stato dove lo Stato ètragicamente assente.La mafia sistema economico, da sempreimplicata in attività illecite, fruttuose e chepossono essere sfruttate metodicamente.
    • La mafia organizzazione criminale che usae abusa dei tradizionali valori siciliani.La mafia che, in un mondo dove ilconcetto di cittadinanza tende a diluirsimentre la logica dell’appartenenza tende,lei, a rafforzarsi; dove il cittadino, con isuoi diritti e i suoi doveri, cede il passo alclan, alla clientela, la mafia, dunque, sipresenta come una organizzazione dalfuturo assicurato.
    • Cose di Cosa nostra :La mafia e noi…se vogliamo combattere efficacemente lamafia, non dobbiamo trasformarla in unmostro né pensare che sia una piovra o uncancro. Dobbiamo riconoscere che cirassomiglia.G. Falcone, 1991