2009 06 17 Acg Web Edition Logistica Produzione Integrate Per Vision4

  • 812 views
Uploaded on

IBM ACG WEB EDITION SIP Logistica e produzione per VISION4

IBM ACG WEB EDITION SIP Logistica e produzione per VISION4

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
812
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
36
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Logistica e Produzione Integrate ACG Web Edition
  • 2. Ciclo Passivo: Marketing di Acquisto Gestione Commesse
    • Valutazione dei fornitori in base a:
      • Tempi di consegna
      • Quantità
      • Prezzo
      • Qualità
    • Verifica cataloghi: rispetto delle date di validità e dei prezzi per scaglioni.
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Produzione Magazzino Pianificazione Operativa Gestione dello Schedulatore Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordini Terzisti Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Gestione Distinta Base e Cicli Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Marketing delle Vendite Gestione Ordine Cliente Gestione Ordine di Acquisto Ciclo Passivo Marketing di Acquisto
  • 3. Ciclo Passivo: Gestione Ordini di Acquisto
    • Ciclo di acquisto: Richiesta di acquisto, Richiesta di offerta, Selezione miglior fornitore e Formalizzazione dell’ordine di acquisto, Ricevimento merce e Controllo fatture.
    • Richiesta d’acquisto: gestibile autonomamente da qualsiasi utente autorizzato, visibile direttamente dall’ufficio acquisti.
    • Richiesta di offerta: analisi qualitativa dei fornitori (prezzi, qualità, scarti, puntualità,…), richiesta a uno o più fornitori, ricevimento offerte.
    • Selezione miglior fornitore: in base alle offerte ricevute, eventuale ripartizione in quote parziali tra più fornitori, e formalizzazione dell’ordine di acquisto.
    • Piano consegne: ordini effettivi, pianificati, previsti.
    • Ricevimento merce: schedulazione ricevimenti, BEM in ingresso, a magazzino o in collaudo.
    • Conto visione passivo.
    • Immissione movimenti di acquisto da più ordini di uno stesso fornitore - visualizzazione di tutte le righe d’ordine relative a più ordini del fornitore indicato - movimentazione delle righe d’ordine visualizzate
  • 4. Produzione: Pianificazione Operativa Gestione Commesse Gestione Ordine di Acquisto Ciclo Passivo Marketing di Acquisto
    • La pianificazione operativa deve
    • eseguire in sequenza le seguenti fasi:
    • Gestione MPS (Master Production Schedule)
    • Calcolo MRP (Material Requirements Planning)
    • Schedulazione CRP
    • (Capacity Requirements Planning)
    • oppure MRPII
      • Analisi e stampa piano
      • Finalizzazione piano
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Magazzino Gestione dello Schedulatore Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordini Terzisti Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Gestione Distinta Base e Cicli Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Marketing delle Vendite Gestione Ordine Cliente Produzione Pianificazione Operativa
  • 5. Pianificazione Operativa: Piano Principale di Produzione (MPS)
    • Pianificazione dei prodotti da commercializzare.
    • Analisi per famiglia e per periodo dei fabbisogni lordi derivanti dal demand planning, dei fabbisogni primari e delle giacenze programmate.
    • Simulazioni interattive per l’ottimizzazione.
    • Definizioni dei fabbisogni lordi.
  • 6. MRP Pianificazione Operativa
    • Elaborazione del piano principale di produzione a capacità infinita.
    • Definizione dei materiali richiesti, dei tempi di riapprovvigionamento e dei cicli di produzione.
    • Simulazioni e storicizzazioni, con ricerca dei piani ottimali.
    CRP
    • Elaborazione dei risultati MRP.
    • Verifica dell’effettiva capacità dei centri, con segnalazione di sovraccarichi e sottoutilizzazioni.
    • Schedulazione delle lavorazioni.
    • Integrazione del CRP a capacità finita con il MRP
    • Come pianificare sia gli approvvigionamenti dei materiali che i carichi sui centri di lavoro
    • Lead Time calcolato dal ciclo di lavoro
    • Schedulazione degli ordini per livello della distinta
    • Schedulazione in avanti per gli ordini rilasciati
    • Schedulazione all’indietro per gli ordini pianificati
    MRP II
  • 7. Produzione: Gestione dello Schedulatore Gestione Commesse Gestione Ordine di Acquisto Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto
        • Pianifica i fabbisogni futuri di capacità necessari a soddisfare il piano principale di produzione (capacità finita/infinita)
        • Individua potenziali "colli di bottiglia" (o risorse in eccesso) prima che questi si manifestino
        • Effettua tutti gli interventi necessari a “bilanciare” il piano di produzione sulla base dell’effettiva capacita dei centri attraverso:
          • Riposizionamento nel tempo (in avanti, al più presto)
          • Spostamento di centro di lavoro
          • Suddivisione degli ordini in più lotti
          • Ricorso a lavorazioni esterne
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Magazzino Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordini Terzisti Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Gestione Distinta Base e Cicli Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Marketing delle Vendite Gestione Ordine Cliente Produzione Gestione dello Schedulatore
  • 8. Produzione: Gestione Ordini di Produzione Gestione Commesse Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto
      • Lancio in produzione degli ordini e gestione avanzamento fasi di lavorazione
      • Generazione ordine di produzione in fase di immissione ordine cliente
      • Prelievo componenti necessari alla lavorazione e versamento a magazzino del prodotto finito
      • Chiusura ordini di produzione
      • Aggiornamento del valore degli articoli per ordine di produzione
      • Integrazione con la gestione commesse
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Magazzino Gestione Ordini Terzisti Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Gestione Distinta Base e Cicli Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Marketing delle Vendite Gestione Ordine Cliente Produzione Gestione Ordini di Produzione
  • 9. Produzione: Gestione Ordini Terzisti Gestione Commesse Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto
      • Ordini di assemblaggio e lavorazioni speciali
      • Modifica da ordine terzista a ordine interno e viceversa
      • Ordini aperti di conto lavoro, esplosione del ciclo per terzista
      • Gestione indice di modifica, movimentazioni magazzino-deposito e tra terzisti
      • Documenti di trasporto terzista, RdA/RdO per conto lavoro.
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Magazzino Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Gestione Distinta Base e Cicli Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Marketing delle Vendite Gestione Ordine Cliente Produzione Gestione Ordini Terzisti
  • 10. Produzione: Gestione Distinta Base e Cicli Gestione Commesse Gestione Ordini Terzisti Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto
      • Gestione della sequenza e del codice operazione nei Cicli di lavoro
      • Gestione alternative/versioni (indice di modifica)/proprietari.
      • Catalogo articolo/operazione/terzista
      • Distinta inversa, rilascio modifiche con Workflow approvazione.
      • Calcolo e storicizzazione dei costi per proprietario, alternativa e ciclo,
      • Gestione Distinta Base - controllo di allocazione della distinta - nuovo campo Note associato al legame - posizionamento su legame per sequenza o per codice componente
      • Introduzione della Distinta Base e del Ciclo di un gruppo di articoli - aggiunta in Anagrafica Articoli del Gruppo Distinta Base e del Gruppo Cicli - se l’articolo non ha una sua distinta base o un ciclo vengono considerati la distinta e ciclo dell’articolo indicato in Gruppo Distinta e Ciclo
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Magazzino Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Marketing delle Vendite Gestione Ordine Cliente Produzione Gestione Distinta Base e Cicli
  • 11. Magazzino Gestione Commesse Gestione Ordini Terzisti Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto Produzione Gestione Distinta Base e Cicli
      • Gestioni e tracciabilità dei lotti dalla materia prima al prodotto venduto e viceversa.
      • Analisi disponibilità “Assemby-to-order”
      • Gestione fiscale, valorizzazione LIFO e FIFO continuo, anche per periodi determinati.
      • Analisi di disponibilità, barcode, matricola.
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Marketing delle Vendite Gestione Ordine Cliente Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Magazzino
  • 12.
    • Situazione esistenze
    • Interrogazioni a valore
    • Schede di magazzino
    • Analisi disponibilità
    • Calcolo disponibilità
    • Esistenze per indice di modifica
    • Tracciabilità del lotto
    • Esistenze a magazzino per commesse di produzione
    • Analisi disponibilità con esplosione scalare
    • Ordini di produzione
    • Ordini a terzisti
    • Giacenza presso terzisti
    Magazzino: interrogazioni
  • 13. Gestione dei Lotti e tracciabilità
    • La Gestione del Lotto si articola in 5 fasi:
      • Assegnazione lotto
      • Consumi lotto
      • Analisi lotto (tracciabilità/rintracciabilità del lotto)
      • Preallocazione lotto
      • Ordini a lotto
      • Il Magazzino, in accordo con le funzioni contabili, partendo dai movimenti di magazzino delle parti, esegue le seguenti elaborazioni:
          • Calcolo Indice Rotazione
          • Analisi ABC
          • Calcolo Parametri di Riordino
          • Interrogazioni Esistenze per Indice di Modifica
    Gestione Quantità e Analisi di Magazzino Magazzino
  • 14. Ciclo Attivo: Marketing delle Vendite Gestione Commesse Evasione Ordine di Vendita Fatturazione Gestione Ordine Cliente Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Magazzino Gestione Ordini Terzisti Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto Produzione Gestione Distinta Base e Cicli
    • Consente di definire nuovi listini, sui cui effettuare delle previsioni, partendo dall’analisi dei listini e dei clienti (price model).
    • Consente, in base al budget delle vendite, di inserire e schedulare delle campagne per articoli.
    • E’ possibile gestire ed aggiornare i listini e/o i contratti suddivisi per:
      • Tempo di validità
      • Scaglioni
      • Prezzo
      • Sconti e/o Maggiorazioni
      • Omaggi e/o Offerte
    • Politiche di sconto per cliente, articolo, ragruppamenti di clienti e articoli
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Ciclo Attivo Marketing delle Vendite
  • 15. Ciclo Attivo: Gestione Ordine Cliente Gestione Commesse Fatturazione Evasione Ordine di Vendita Marketing delle Vendite Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Magazzino Gestione Ordini Terzisti Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto Produzione Gestione Distinta Base e Cicli
      • Richiesta cliente: ricezione richiesta d’offerta del cliente, gestione ordini aperti, valutazione spese di trasporto, conto visione attivo.
      • Preventivi: gestione listini e sconti, listini per tipologia di cliente, documento pro-forma, omaggi, campagne, storicizzazione preventivi.
      • Conferma: formalizzazione automatica del preventivo in ordine, controllo fido dinamico, controllo disponibilità su uno o più magazzini
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Ciclo Attivo Gestione Ordine Cliente
  • 16. Ciclo Attivo: Evasione Ordine di Vendita Gestione Commesse Gestione Ordine Cliente Fatturazione Marketing delle Vendite Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Magazzino Gestione Ordini Terzisti Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto Produzione Gestione Distinta Base e Cicli
      • Evasione: modifiche/aggiunte di righe di articoli, spese, imballi, omaggi.
      • Picking list, packing list (definizione caratteristiche imballi di spedizione con proposte automatiche del numero di colli e stampa packing list).
      • Barcode
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Ciclo Attivo Evasione Ordine di Vendita
  • 17. Ciclo Attivo: Fatturazione Gestione Commesse Gestione Ordine Cliente Evasione Ordine di Vendita Marketing delle Vendite Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Magazzino Gestione Ordini Terzisti Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto Produzione Gestione Distinta Base e Cicli
      • Bollettazione e Fatturazione: predisposizione per l’invio di fatture dematerializzate.
      • Gestione versioni documenti. Generazione automatica documenti. Tracciabilità documenti. Gestione Conai.
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Ciclo Attivo Fatturazione
  • 18. Gestione Commesse di produzione Ciclo Attivo Fatturazione Gestione Ordine Cliente Evasione Ordine di Vendita Marketing delle Vendite Movimentazione del Magazzino Valorizzazione del Magazzino Gestione Quantità e Analisi del Magazzino Magazzino Gestione Ordini Terzisti Gestione Ordini di Produzione Gestione Ordine di Acquisto Gestione dello Schedulatore Pianificazione Operativa Ciclo Passivo Marketing di Acquisto Produzione Gestione Distinta Base e Cicli
      • Gestione della commessa: gestione e consuntivazione della commessa, sblocco ricalcolo per la commessa.
      • Gestione distinta su commessa: ricerca, rilascio e blocco della distinta, gestione pianificazione commessa.
      • Gestione degli acquisti su commessa: Gestione Richieste di Offerta a Fornitore, Creazione Ordine fornitore da Richiesta di offerta.
      • Gestione rilevazione ore su commessa: Gestione Reparti, Gestione Costi per Reparto, Gestione Dipendenti, Gestione Costi per Dipendente, Gestione Rilevazione Ore, Calcolo Costi Rilevazione Ore.
      • Gestione Movimentazione su Commessa: Gestione Impegni su Magazzino per Commessa, Gestione Prelievi per Commessa, Gestione Movimenti Commessa.
    SUPPLY CHAIN MANAGEMENT Gestione Commesse
  • 19. I Flussi di Processo della Gestione Commesse Macro Definizione Definizione Distinta
    • Distinta base di commessa
    • Distinta Base e Cicli
    Pianificazione Movimentazione Materiali Avanzamento Consuntivazione
    • Consuntivazione risorse
    • Costificazione Commesse
    Approvvigionamento da Fornitori
    • Ordini di produzione
    • Ordini terzisti
    Preventivo e Offerta Gestione Commesse Spedizione merce da commessa
      • Picking List
      • Allestimento
      • Packing List
      • Generazione DDT
  • 20. NOTE Le informazioni riportate nel presente documento non sono state sottoposte ad una verifica formale da parte di IBM e sono distribuite “as is” senza alcuna garanzia implicita o esplicita. E’ responsabilità dell’utente utilizzare queste informazioni o implementare le tecniche descritte che richiedono la capacità dell’utente di valutarle ed integrarle all’interno dell’ambiente operativo. IBM assicura l’accuratezza degli argomenti trattati in relazione alle specifiche situazioni descritte, tuttavia non garantisce l’ottenimento dei medesimi o analoghi risultati in tutte le possibili condizioni operative dell’ambiente utente. L’adattamento delle tecniche descritte agli ambienti operativi è effettuato a proprio rischio. Il presente documento può includere imprecisioni tecniche o errori di stampa. Modifiche al documento potranno essere disponibili in date successive. La IBM può introdurre miglioramenti e/o variazioni ai prodotti e/o programmi descritti nel presente documento in qualsiasi momento e senza preavviso. Qualunque riferimento a siti web non IBM è fornito a solo titolo esemplificativo è non costituisce invito all’utilizzo e/o navigazione. Il materiale presente nei siti web referenziati non è parte del prodotto IBM fornito e il loro eventuale utilizzo è effettuato a proprio rischio. Le informazioni relative a prodotti non IBM sono fornite dai rispettivi fornitori, dagli annunci pubblicitari e da informazioni liberamente disponibili. IBM non ha collaudato tali prodotti e non può confermare l’accuratezza delle prestazioni, la compatibilità o qualunque altra caratteristica relativa ai prodotti non IBM. Qualunque richiesta sulle caratteristiche operative dei prodotti non IBM devono essere rivolte direttamente ai rispettivi fornitori. COPYRIGHT LICENSE: Il presente documento può contenere esempi di applicazioni il cui codice sorgente illustra le tecniche di programmazione su diversi ambienti operativi.
  • 21. TRADEMARKS IBM, il logo IBM e ibm.com sono marchi o marchi registrati della International Business Machines Corporation negli Stati Uniti, o in altri Paesi, o in entrambi. La lista aggiornata dei marchi registrati di IBM è disponibile sul sito www.ibm.com/legal/copytrade.shtml , alla voce "Copyright and trademark information". I seguenti termini sono marchi o marchi registrati della International Business Machines Corporation negli Stati Uniti, o in altri Paesi, o in entrambe: System i® System i5® System p® System p5® System Storage™ System x® System z® Tivoli® WebSphere® MQSeries® OpenPower® OS/400® POWER® Power Architecture® Power Systems™ pSeries® Rational® RS/6000® AIX® AS/400® BladeCenter® DB2® DB2 Universal Database ™ eServer™ i5/OS® IBM® iSeries® I seguenti termini sono marchi di altre aziende: Adobe, il logo Adobe, PostScript e il logo PostScript sono entrambi marchi registrati o marchi di Adobe Systems Incorporated negli Stati Uniti e/o in altri Paesi. Intel, il logo Intel, Intel Inside, il logo Intel Inside, Intel Centrino, il logo Intel Centrino, Celeron, Intel Xeon; Intel Speedtep, Itanium e Pentium sono marchi o marchi registrati di Intel Corporation o delle sue filiali negli Stati Uniti o in altri Paesi, o in entrambi. Microsoft, Windows, Windows NT e il logo di Windows sono marchi di Microsoft Corporation negli Stati Uniti o in altri Paesi, o in entrambi. Java e tutti i marchi e i loghi basati su Java sono marchi della Sun Microsystems Inc. negli Stati Uniti o in altri Paesi, o in entrambi. UNIX è un marchio registrato di The Open Group negli Stati Uniti e in altri Paesi. Linux è un marchio registrato di Linus Torvalds negli Stati Uniti o in altri Paesi, o in entrambi. Novell, SUSE, il logo Novell e il logo N sono marchi registrati di Novell. Inc. negli Stati Uniti o in altri Paesi, o in entrambi. Altre denominazioni ivi citate, prodotti e nomi di servizi possono essere marchi registrati dei rispettivi titolari. © Copyright International Business Machines Corporation 2009. Tutti i diritti riservati.