Your SlideShare is downloading. ×
  • Like
Relazione etichetta
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Now you can save presentations on your phone or tablet

Available for both IPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Relazione etichetta

  • 263 views
Published

 

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
263
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. MASARO LAURAPROGETTO: ETICHETTA VINO
  • 2. Indice1 Presentazione vino1.1 TIPOLOGIA VINO 41.2 NOME SCELTO 41.3 LUOGO DI PROVENIENZA 41.4 ABBINAMENTO GASTRONOMICO 51.5 TIPO DI BOTTIGLIA PER IMBOTTIGLIAMENTO 52 Presentazione etichetta2.1 ESEMPI DI ETICHETTE 72.2 AGGETTIVI CARATTERIZZANTI 82.3 CAMPO D’ISPIRAZIONE (IMMAGINI) 82.4 CONCEPT SCELTO 92.5 ETICHETTA SINGOLA 92.6 QUOTE 102.7 APPLICAZIONE SU BOTTIGLIA (GRAFICA) 112.8 APPLICAZIONE SU BOTTIGLIA 12
  • 3. PRESENTAZIONEVINO
  • 4. PRESENTAZIONE VINO 1.1 Tipologia del vinoIl vino scelto per poter svolgere questo progetto, è un vino che celebra e ha reso famose le terre veronesi, da cui provengo: il Recioto dellaValpollicella.Il recioto della Valpolicella nasce da uve dei seguenti vitigni, nelle percentuali indicate tra parentesi: Corvina veronese (Cruina o Corvina)  40-70%,Rondinella 20-40%, Molinara 5-25%; possono inoltre concorrere alla produzione uve provenienti dai vitigni Rossignola, Negrara, Trentina, Barberae Sangiovese, da sole o congiuntamente fino a un massimo del 15% e inoltre il 5% di vitigni autorizzati in provincia di Verona. Il procedimento per ottenere questo prodotto dev’essere molto accurato e preciso, si parte da una vendemmia interamente manuale condotta a partire dalla metà di ottobre, per circa 15/20 giorni; successivamente tutte le uve, ben distribuitesu un unico strato, vengono messe a riposo in cassette da 5 kg cadauna nelle quali conoscono un periodo di 120-150 giorni di appassimento. Trascorso questo tempo d’obbligo, viene eseguita la pigiatura e diraspatura delle uve, che successivamente vengono affinate in legno per 12 mesi. Prima di poter essere messo in vendita, il vino dovrà riposare per un periodo di 4-6 mesi in bottiglia. Il vino si presenta di un rosso granato piuttosto carico, il sapore è delicato, pieno, vellutato e ricorda il sapore di amarena. Il nome Recioto deriva dal termine dialettale “recia” (orecchio), usato per indicare le ali del grappolo, la parte cioè più esposte al sole. 1.2 Nome del vino Il nome scelto per questo vino è “Elisir d’amore”, in onore alla passione necessaria per poterlo produrre. 1.3 Luogo di provenienzaCome anticipato in precedenza, la produzione del Recioto della Valpollicella comprende 19 comuni della fascia settentrionale della provincia diVerona, de est a ovest. 4
  • 5. PRESENTAZIONE VINO 1.4 Abbinamento gastronomicoPer gustare al meglio il Recioto rosso della Valpollicella, è consigliabile stappare la bottiglia qualche minuto prima della consumazione e servirloa 18 gradi. Si adatta a tutti i tipi di dolce ma in particolare a quelli secchi, come i Cantucci o la Sbrisolona (doplce tipico del veronese) e quelli alcioccolato. 1.5 Tipo di bottiglia per imbottigliamentoVista l’eleganza che caratterizza questo vino, la bottiglia scelta è il bordolese, nel mio caso, quella da 500 ml. 5
  • 6. PRESENTAZIONEETICHETTA
  • 7. PRESENTAZIONE ETICHETTA2.1 Esempi di etichette 7
  • 8. PRESENTAZIONE ETICHETTA 2.2 Aggettivi caratterizzantiCoinvolgendo tutti i sensi, numerose sono le caratteristiche che descrivono questo tipo di vino, quali: marsalato, invecchiato, pieno, morbido,amarena, vellutato, intrigante, importante, avvolgente, elgante, intenso, rosso corposo, amore. 2.3 Campo d’ispirazioneDato l’importante nome del vino “Elisir d’amore”, non poteva che esserci un riferimento esplicito a questo nobile sentimento; la scelta del coloreè da legarsi al rosso intenso dell’amarena, sapore che si coglie assaggiando questo vino. 8
  • 9. PRESENTAZIONE ETICHETTA 2.4 Concept sceltoDopo un’analisi iconica e “gustativa”, la costruzione del mio progetto si basa sulla volontà di richiamare, già dalla forma dell’etichetta, il nome delvino e la provincia di provenienza (è risaputo che Verona è la città degli innamorati per eccelenza), scegliendo come immagine principale quella diun cuore diviso a metà: una parte risulta essere tagliata, avendo lo scopo di lasciar intravedere le sfumature del vino, l’altra, invece, è “piena” earricchita da alcuni versi della Divina Commedia che racchiudono l’intenso essere dell’amore. L’etichettafascia metà bottiglia e raccoglie nel retrole informazioni obbligatorie sulla presentazione del vino. 2.5 Etichetta singola Silvano Ruffo Amor, chal cor gentil ratto sapp rende Elisir d’amore Amor, cha nullo amato amar perdona Amor condusse Recioto noi ad una morte. San Briccio Vendemmia 2011 D.O.C. Imbottigliato nelle cantine Ruffo 12% vole 50 cl 9
  • 10. PRESENTAZIONE ETICHETTA 2.6 Quote c 20% 13 cm 4 cmm 100%y 100% k 15% 0,8 cmc 19%m 30%y 65% Silvano Ruffo Amor, chal cor k 0% gentil ratto sapp rende 9 cm Elisir d’amore Amor, cha nullo amato amar perdona Amor condusse c 0% m 0% Recioto noi ad una morte. 6 cm y 0% San Bricciok 100% Vendemmia 2011 D.O.C. Imbottigliato nelle cantine Ruffo 12% vole 50 cl 0,8 cm 4 cm 10
  • 11. PRESENTAZIONE ETICHETTA 2.7 Applicazione su bottiglia (grafica) 4,5 cmFronte Lato Retro 4,5 cm 11
  • 12. 2.8 Applicazione su bottigliaFronte Lato Retro 12