HRM Evolution, Vision| Knowledge | ActionHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013L’escatologia del ...
La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali; cornici di senso elessico della formazioneHRM Evolution Visi...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013formalitànon formalitàinformalitàCONTESTIMETODOLOGIEMETAFOR...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Valeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti p...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013•  Percorsi definiti•  Training strutturati•  Docenti espert...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013•  Cornici flessibili•  Facilitatori dell’apprendimento•  Po...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013APPRENDIMENTO OLISTICOSFIDA EDISCONFORTFARE E AGIRERIFLETTE...
La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; focus sulmetodoHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Mil...
La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; storieHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 A...
La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali; impatti organizzativi e sceltadell’esperienzaHRM Evolution V...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013•  Condivisione di un vocabolario manageriale sulla leaders...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Condivisione competency model StarwoodPLENARIAFocus suCOMPE...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013CASO SHERATON : processo di apprendimento e metodologie/il ...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013CASO SHERATON : processo di apprendimento e metodologie/il ...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013CASO SHERATON : processo di apprendimento e metodologie/sto...
CASO SHERATON : storytelling e fotografia /processo di lavoroHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 201...
CASO SHERATON :storytelling e fotografia(shooting)/team e operativitàHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Ap...
CASO SHERATON :storytelling e fotografia(shooting)/ruoliHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013TEAM...
CASO SHERATON :storytelling e fotografia(shooting)/RISULTATIHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013...
La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; pensieriHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19...
HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Un particolare ringraziamento a:•  Filippo Squarcia e Arian...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

L’escatologia del desiderio nella formazione: la potenza dell’Informal Learning e dei format esperienziali Valeria Pruzzi, ETAss Workshop

267 views
217 views

Published on

Escatologia del desiderio nella formazione - Informal learning e format esperienziali, questo è il titolo dell'intervento che si collega ad un progetto formativo aziendale sviluppato da ETAss e basato sul metodologie partecipative informali.
Ciò che si vuole evidenziare è l'importanza del desiderio nei percorsi formativi e di come l'emozione e il desiderio si possono far emergere e sostenere attraverso la scelta di metodologie didattiche informali.
Un buon progetto formativo deve tendere infatti a portare i discenti a dire: "A quando il prossimo incontro?" proprio perchè riesce a fare emergere un desiderio innato nelle persone, quello di imparare e scoprire sempre cose nuove.
Ce ne parla Valeria Pruzzi presentandoci delle casistiche pratiche e metodologie a supporto.

Per info: ETAss - www.etass.it
Tel. 0362.231231

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
267
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L’escatologia del desiderio nella formazione: la potenza dell’Informal Learning e dei format esperienziali Valeria Pruzzi, ETAss Workshop

  1. 1. HRM Evolution, Vision| Knowledge | ActionHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013L’escatologia del desiderionella formazioneLa potenza dell’InformalLearning e dei formatesperienzialiValeria Pruzzi
  2. 2. La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali; cornici di senso elessico della formazioneHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013•  L’apprendimento formale è quello che si svolge negli istituti•  di istruzione e formazione e porta all’ottenimento di•  diplomi e qualifiche riconosciute•  L ‘apprendimento non-formale è quello che si svolge (anche) al di•  fuori delle principali sedi della istruzione e formazione e di solito non dà accessoa un certificato ufficiale•  L’apprendimento informale, invece, si acquisisce nella vita•  quotidiana e non è necessariamente intenzionale, al contrario delle•  tipologie sopra definiteValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  3. 3. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013formalitànon formalitàinformalitàCONTESTIMETODOLOGIEMETAFOREValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialitàLa potenza dell’informal learning e dei format esperienziali; cornici di senso elessico della formazione
  4. 4. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Valeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialitàLa potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; differenza traapprendimento formale e non formale
  5. 5. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013•  Percorsi definiti•  Training strutturati•  Docenti esperti su contenuti dati•  Rigidità•  Uniformità•  Modalità “PUSH”La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali;apprendimento formaleValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialitàPAROLE CHIAVE
  6. 6. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013•  Cornici flessibili•  Facilitatori dell’apprendimento•  Possibilità di personalizzazione•  Autonomia•  Modalità “PULL”PAROLE CHIAVEValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialitàLa potenza dell’informal learning e dei format esperienziali;apprendimento informale
  7. 7. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013APPRENDIMENTO OLISTICOSFIDA EDISCONFORTFARE E AGIRERIFLETTERE SU…MEMORIA DEL CORPOUSCIRE  DA….  PULL FLESSIBILITA’PersonalizzazioneLa potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; parole chiaveValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  8. 8. La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; focus sulmetodoHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013 ANALIZZARE I BISOGNI SCEGLIERE LA SFIDA CONDIVIDERE (START UP) RISCALDARE (WARM UP) AGIRE RIFLETTERE (DEBRIEFING)Valeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  9. 9. La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; storieHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013C’era una volta laleadershipStorytelling e fotografiaIL CASO SHERATONValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  10. 10. La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali; impatti organizzativi e sceltadell’esperienzaHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013“Le aziende iniziano a comprendere l’importanza delsupportare e facilitare le attività di informal learning, cherisulta l’80% di ciò che viene imparato all’interno delleorganizzazioni”“Le conversazioni sono il veicolo principale perl’apprendimento e la scoperta”J.Cross , manager ed esperto di apprendimentoValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  11. 11. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013•  Condivisione di un vocabolario manageriale sulla leadership ;il modello di competenze Starwood•  Conoscenza e uso consapevole delle abilità della leadershippragmatica  •  Metodologie tradizionale•  Narrazione Migliorare la performance personale e del proprio gruppo di lavoroattraverso l’acquisizione o il consolidamento di competenze di guidadella squadraCASO SHERATON :obiettivi, contenuti e metodologie dell’intervento formativo sullaLeadershipValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  12. 12. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Condivisione competency model StarwoodPLENARIAFocus suCOMPETENZE CHIAVEPLENARIA  NARRARE LA LEADERSHIPINDIVIDUO /TEAMCASO SHERATON : processo di apprendimento e struttura dell’interventoValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  13. 13. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013CASO SHERATON : processo di apprendimento e metodologie/il perchédello storytellingNARRARE LA LEADERSHIP , OVVERO•  rivisitare i contenuti proposti•  integrarli con i punti di vista e le esperienze dei partecipanti•  rappresentarli in scatti narrativi (stesura di una "sceneggiatura, diuna storia), significativi ( con una "messa a fuoco" sul temaaffidato), autentici ( realizzati con un "angolazione" personale)•  ri-vedere insieme i prodotti finiti ( le fotografie) facilitando in talmodo la condivisione di racconti ( dialoghi) intorno alla leadershipValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  14. 14. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013CASO SHERATON : processo di apprendimento e metodologie/il risultato dellostorytelling in scattiEFFECTIVECOMMUNICATIONValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  15. 15. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013CASO SHERATON : processo di apprendimento e metodologie/storytellingin scattiWINNING CULTUREEXCEPTIONAL RESULTSValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  16. 16. CASO SHERATON : storytelling e fotografia /processo di lavoroHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013• Condivisione cornice diriferimento• Lancio attività esperienziale• Suddivisione gruppo in TEAM1° giornata• “Sharing vision”•  Scrittura•  Progettazione settingIntersession • Schooting• Scelta scatti più significativi• Presentazione ecompetizione• Debriefing2° giornataValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  17. 17. CASO SHERATON :storytelling e fotografia(shooting)/team e operativitàHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013TEAMCOLLABORATIONTEAMDEVELOPMENTOF SELF and OTHERSTEAMEFFECTIVECOMMUNICATIONDalle 9 .30Alle 10 .301° scattoDalle 10.30Alle 11.302° scattoDalle 11.30Alle 12.303° scattoDalle 12.30Alle 13.304° scattoValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  18. 18. CASO SHERATON :storytelling e fotografia(shooting)/ruoliHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013TEAMFACILITATOREFOTOGRAFOValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  19. 19. CASO SHERATON :storytelling e fotografia(shooting)/RISULTATIHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Valeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  20. 20. La potenza dell’informal learning e dei format esperienziali ; pensieriHRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Noi fotografi abbiamo sempre a che fare con cose che svaniscono di continuo, e quandosono svanite non c’è espediente che possa farle ritornare. Non possiamo sviluppare estampare un ricordo.Henri Cartier-Bresson        Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare, tre concetti cheriassumono l’arte della fotografia.Helmut Newton        Valeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità
  21. 21. HRM Evolution Vision| Knowledge | Action Milano, 19 Aprile 2013Un particolare ringraziamento a:•  Filippo Squarcia e Arianna Agresti , HR Starwood per la fiducia ed il desiderio disperimentare•  Tutti i partecipanti al workshop sulla leadership, protagonisti costruttivi, aperti edenergici•  Tutti i collaboratori di Sheraton Malpensa che , seppur non presenti al workshop, si sonofatti coinvolgere e hanno contribuito alla realizzazione dell’obiettivo•  Luis Alvarez, fotografo irrinunciabileGrazie per l’attenzione!Valeria PruzziLa potenza dell’informal learning e dei format esperienziali;ringraziamentiValeria Pruzzi – Metodologie didattiche attive e progetti per la managerialità

×