Your SlideShare is downloading. ×
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Indovinello veronese (aggiornato)
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Indovinello veronese (aggiornato)

1,382

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,382
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
9
Actions
Shares
0
Downloads
13
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Le origini del volgare italiano
  • 2. Il primo documento in volgare italiano L’Indovinello veronese (anno 842) Estremi archivistici: Verona, Biblioteca Capitolare, Cod. LXXXIX (84) ("Orazionale mozarabico"), fol. 3recto.
  • 3. Facsimile del documento Da: R.M. Ruggieri, Testi Antichi romanzi I. Facsimili, n° 4, Modena 1949
  • 4. Anna Rita Vizzari Caratteristiche del documento Fonte: www.capitolareverona.it/wp-content/uploads/2008/03/codice-lxxxix.pdf È un orazionale mozarabico, ossia un libro di preghiere liturgiche usato in Spagna, particolarmente nella zona di Toledo. Scritto in caratteri visigotici.
  • 5. Anna Rita Vizzari Storia dell’Orazionale Mozarabico Fonte: www.capitolareverona.it/wp-content/uploads/2008/03/codice-lxxxix.pdf •Scritto in Spagna •portato a Cagliari (lo si ricava dall’aggiunta di una frase) •Portato quindi a Pisa (lo si ricava da un’altra frase aggiunta) •Portato a Verona •Restaurato nella Biblioteca Vaticana.
  • 6. Anna Rita Vizzari Come si legge? Immagine: www.capitolareverona.it/?page_id=4 Testo: «Se pareba boves, alba pratalia araba, et albo versorio teneba, et negro semen seminaba».
  • 7. Traduzione: «Spingeva i buoi davanti a sé, arava un campo bianco, teneva un aratro bianco, seminava un nero seme». Numerosi elementi della frase hanno un significato metaforico. Anna Rita Vizzari Traduzione e… indovinello
  • 8. Prova a individuare il significato Anna Rita Vizzari TESTO (TRADUZIONE) INTERPRETAZIONE Spingeva i buoi davanti a sé  ? arava un campo bianco  ? teneva un aratro bianco  ? seminava un nero seme  ?
  • 9. La soluzione dell’indovinello TESTO (TRADUZIONE) INTERPRETAZIONE Spingeva i buoi davanti a sé  Spingeva le dita della mano (nel gesto dello scrivere) arava un campo bianco  teneva un aratro bianco  seminava un nero seme 
  • 10. La soluzione dell’indovinello TESTO (TRADUZIONE) INTERPRETAZIONE Spingeva i buoi davanti a sé  Spingeva le dita della mano (nel gesto dello scrivere) arava un campo bianco  solcava la pagina bianca teneva un aratro bianco  seminava un nero seme 
  • 11. La soluzione dell’indovinello TESTO (TRADUZIONE) INTERPRETAZIONE Spingeva i buoi davanti a sé  Spingeva le dita della mano (nel gesto dello scrivere) arava un campo bianco  solcava la pagina bianca teneva un aratro bianco  teneva la penna d’oca seminava un nero seme 
  • 12. La soluzione dell’indovinello TESTO (TRADUZIONE) INTERPRETAZIONE Spingeva i buoi davanti a sé  Spingeva le dita della mano (nel gesto dello scrivere) arava un campo bianco  solcava la pagina bianca teneva un aratro bianco  teneva la penna d’oca seminava un nero seme  scriveva lasciando l’inchiostro

×